Risultato finale

27 Settembre 2001 15:30

Brasov
Inter
32' (2t) Ventola
35' Guglielminpietro
13' Ventola
arbitro Mikko Vuorela / guardalinee Tiensuu, Lahti / 4° uomo Salminen
MinutiCronaca
45'Finisce il primo tempo, con un Toldo in evidenza e chiamato ad un intervento importante nei minuti finali.
39'Petre stende Dalmat lanciato a rete: ammonito.
35'GOOOOOOOOL. Raddoppio dell'Inter: Adriano difende bene palla a centro area e serve Guly, che di piatto destro batte di nuovo Dossey.
20'Gol annullato all'Inter. Ventola crossa preciso per Adriano che insacca di testa, ma il brasiliano è in fuorigioco.
13'GOOOOOOOOL. Nerazzurri in vantaggio al primo affondo: Guly serve bene Ventola che dal limite dell'area batte Dossey con un violento diagonale.
1'Inizia la partita: l'Inter può gestire il 3-0 dell'andata, i rumeni del Brasov sono chiamati ad un'autentica impresa per tentare di strappare la qualificazione.
MinutiCronaca
45'Finisce la partita. Con un complessivo 6-0 sul Brasov nei due turni, l'Inter si qualifica per la fase successiva.
37'Ammonizione per Seedorf: l'olandese trattiene un avversario a centrocampo.
32'GOOOOOOOOL. Terza marcatura nerazzurra: su cross di Seedorf, Ventola anticipa tutti e batte Dossey sul primo palo.
30'Bell'uno due Seedorf-Ronaldo, chiude bene Dossey.
27'Ultimo cambio fra i nerazzurri: Simic rileva Materazzi.
24'Brasov in evidenza: Toldo deve compiere un doppio miracolo per salvare la propria porta.
21'Seconda sostituzione per Cuper. Esce Emre, vittima di un risentimento muscolare, entra Seedorf.
5'Il giovane fuoriclasse brasiliano non ce la fa. E' il momento di Ronaldo.
3'Brutto colpo al fianco destro per Adriano, il brasiliano si accascia dolorante al suolo.
Ronaldo
7.91
7.91
Simic
6.79
6.79
Ventola
6.82
6.82
Zanetti
6.98
6.98
Cordoba
6.75
6.75
Seedorf
6.57
6.57
Gresko
6.45
6.45
Dalmat
6.65
6.65
Materazzi
7.49
7.49
Guglielminpietro
6.41
6.41
Vivas
6.33
6.33
Emre
7.62
7.62
Toldo
8.41
8.41
Adriano
6.35
6.35
Media squadra6.97
I precedenti Brasov-Inter

Le due formazioni si incontrano per la seconda volta assoluta in partite ufficiali dopo il successo nerazzurro nella gara di andata, disputata sul neutro di Trieste: 3-0 con reti di Dalmat, Kallon e Di Biagio.

I precedenti Inter-Romania

I doppi confronti nelle tradizionali eurocoppe tra l’ Inter e le formazioni rumene sono 6: in cinque occasioni la squadra nerazzurra ha superato il turno: nella coppa Campioni 64/65 a scapito della Dinamo Bucarest (doppia vittoria, 6- 0 in casa, 1-0 fuori), nella coppa Campioni 65/66 ancora con la Dinamo Bucarest (sconfitta 2-1 in Romania, vittoria 2-0 in Italia), nella coppa Campioni 80/81 contro l’ Universitatea Craiova (2- 0 a San Siro, 1-1 in Romania), nella coppa Uefa 84/85 contro lo Sportul (sconfitta 1-0 a Bucarest, successo 2-0 in Italia), infine nella coppa Uefa 93/94 contro il Rapid Bucarest (doppio successo nerazzurro, 3-1 a Milano, 2-0 a Bucarest). L’ unica eliminazione e’ stata ad opera della Dinamo Bucarest nella coppa Uefa 81/82: 1-1 a Milano, vittoria rumena 3-2 a Bucarest. A tutte queste gare si aggiunge il match di andata contro il Brasov, vinto 3-0 a Trieste dai nerazzurri. In 13 singoli incontri il bilancio vede 8 vittorie interiste, 2 pareggi e 3 successi dei club rumeni.

I precedenti Italia-Romania

I doppi confronti ad eliminazione diretta fra squadre italiane e rumene sono complessivamente 21 ed il bilancio fino a questo momento vede 17 qualificazioni italiane contro le 4 rumene. Complessivamente nelle coppe troviamo 46 incontri italo-rumeni con un bilancio di 24 vittorie italiane, 13 pareggi e 9 successi rumeni: vanno infatti ricompresi la finale di coppa Campioni Milan-Steaua 4-0 dell’ edizione 1988/89, il doppio confronto Juventus-Steaua nei gironi di Champions League 1995/96 (3-0 italiano a Torino, 0-0 a Bucarest) e ovviamente la gara di andata Inter-Brasov

L’ Inter cerca il settebello

Per la settima volta nella sua storia internazionale l’ Inter gioca in trasferta un match di ritorno partendo da una vittoria casalinga per 3-0 e nei sei precedenti casi ha sempre avuto la meglio. Si comincia nella coppa Intercontinentale 1965 quando l’ Inter affronta l’ Independiente e vince il titolo pareggiando nel ritorno in Argentina per 0-0; nella coppa Fiere-Uefa 69/70 e’ il turno dello Sparta Praga, battuto anche nel ritorno in Cecoslovacchia 1-0; nella coppa Uefa 79/80 ha eliminato la Real Sociedad, perdendo poi nel ritorno per 2-0; nella coppa Uefa 84/85 contro i Glasgow Rangers passa il turno, pur perdendo in Scozia il ritorno per 3- 1; nella coppa Uefa 85/86 contro il Nantes pareggio esterno al ritorno per 3-3, infine nella coppa Uefa 90/91 contro il Partizan pareggio esterno al ritorno per 1-1.

E’ stata proprio l’ Inter l’ ultima italiana a vincere in Romania

E’ stata proprio l’ Inter l’ ultima italiana a vincere in terra di Romania nelle gare di eurocoppe: nella coppa Uefa 93/94, vinta proprio dai milanesi, i nerazzurri si imposero 2-0 a Bucarest contro il Rapid nel primo turno di ritorno grazie alle reti di Battistini e Jonk; all’ andata l’ Inter aveva prevalso 3-1. Da allora le italiane hanno giocato in Romania 4 volte ottenendo 3 pareggi e 1 sconfitta.

Inter imbattuta in gare esterne di coppa Uefa da 6 incontri.

L’ Inter non perde in gare esterne di coppa Uefa da 6 incontri: 2 vittorie e 4 pareggi e’ il bilancio nerazzurro. L’ ultima sconfitta e’ datata 25 novembre 1997, 2-0 a Strasburgo contro la locale squadra francese con reti di Baticle e Ismael.

Il Brasov non ha mai pareggiato in casa nelle coppe europee

Nelle 7 gare interne di coppe europee finora disputate il Brasov non ha mai pareggiato. Il bilancio della formazione rumena e’ di 4 vittorie e 3 sconfitte

vittorie(1)pareggi(0)sconfitte(0)
BRASOV - Termina con un punteggio identico a quello della gara d'andata l'odierno match di coppa Uefa fra Brasov e Inter. I nerazzurri si impongono 3-0 dopo una partita non eccessivamente combattuta ma comunque ben giocata.
Anche nella partita di ritorno, la squadra di Hector Cuper conferma la propria netta superiorità tecnica rispetto alla modesta formazione rumena. Sono Ventola e Guglielminpietro gli artefici del 2-0 con cui gli uomini del tecnico argentino chiudono in vantaggio la prima frazione di gioco. Al 13' è il centravanti pugliese, ben assistito dal centrocampista argentino, a battere Dossey con un destro violentissimo dai sedici metri. Al 35' tocca invece allo stesso Guly iscrivere il proprio nome nel tabellino dei marcatori, sfruttando un buon assist in area di Adriano.
Inizia la ripresa e un infortunio del giovane attaccante brasiliano, dolorante alla schiena dopo uno scontro di gioco con un difensore rumeno, accelera i tempi del previsto ingresso in campo di Ronaldo.
Il Fenomeno parte subito bene, impegnando il portiere rumeno con due ottime conclusioni nello spazio di pochi minuti. Ma la gara dell'Inter non è fortunata: uno dopo l'altro, Cuper perde anche Emre e lo stesso Ronaldo, che lasciano il campo acciaccati. Prima dell'uscita del campionissimo brasiliano c'è comunque tempo per il terzo gol interista. Segna ancora Ventola, bravo ad anticipare tutti di testa su cross dalla sinistra di Clarence Seedorf.

>>BRASOV-INTER 0-3: cronaca, filmati, foto e le tua pagella


Adriano infortunato

Uscita di Toldo

in campo

Dossey1 Toldo
Buta31 Vivas
Moldovan23 Materazzi
Petre2 Cordoba
A.Ghindaru24 Gresko
Stere4 Zanetti
Isaila33 Emre
Bodea18 Dalmat
V.Ghidaru11 Guglielminpietro
Iorga28 Adriano
Dani78 Ventola

panchina

Arcanu12 Fontana
Sandor13 Simic
Badea15 Cauet
Onofras14 Di Biagio
Sarmasan10 Seedorf
Cocam3 Kallon
Andreasi9 Ronaldo