Risultato finale

12 Novembre 2001 20:45

Udinese
38' (2t) PIZARRO
26' (2t) DI MICHELE
Inter
30' Seedorf
arbitro Paolo Bertini / guardalinee Farneti, Maggiani / 4° uomo Dondarini
MinutiCronaca
45'Il quarto uomo indica quattro minuti di recupero.
42'Il pallone danza pericolosamente all'interno dell'area nerazzurra, la difesa libera con qualche affanno.
40'Cross dalla sinistra, Gresko non ci arriva, Di Michele calcia forte ma a lato.
35'Ammonizione per Gresko che interviene in maniera irregolare su un avversario.
34'Ventola s'incunea nella difesa dell'Udinese, passa in profondità per Seedorf, assist per Adriano anticipato da De Sanctis
30'Rapida combinazione in area bianconera tra Ventola e Seedorf che anticipa il difensore e calcia a rete.
25'Seedorf entra al posto dell'infortunato Padalino
19'Padalino rimane a terra dopo un contrasto con Muzzi. Infortunio al ginocchio destro.
16'Di Michele penetra nell'area nerazzurra, Simic gli toglie il pallone con eleganza.
10'Cross dalla sinistra di Gresko per Adriano, anticipato di un soffio dal portiere De Sanctis.
7'Percussione centrale dell'Udinese, Di Michele si libera al tiro, Toldo para senza problemi.
5'Passaggio smarcante di Dalmat per Guly che calcia di potenza, De Sanctis respinge.
1'La partita ha inizio alle ore 20.49.
MinutiCronaca
48'L'incontro si chiude sul punteggio di 2-1 in favore dei Friulani.
45'Cross dalla sinistra per la testa di Vieri che resta in aria più del suo marcatore e colpisce di testa, parata strepitosa di De Sanctis
45'L'arbitro decreta tre minuti di recupero.
41'Sosa sostituisce Muzzi
38'Azione manovrata dell'Udinese, da Jorgensen a Muzzi che passa verso il centro dell'area per l'accorrente Pizarro, tiro a fil di palo e Toldo é battuto.
30'Ammonito anche Cristiano Zanetti.
26'Cross tagliato dalla sinistra di Jorgensen per Di Michele che stoppa e calcia a rete superando Toldo.
24'Rapido contropiede dell'Udinese, Jorgensen dal vertice destro dell'area nerazzurra calcia a rete. Toldo blocca a terra.
20'Dalmat lascia il posto a Di Biagio.
16'Miracolo di Toldo sulla conclusione potente di Di Michele appostato al limite dell'area piccola.
14'Hodgson sostituisce Bedin con Almiran
12'Tiro potente di di Michele dal limite dell'area nerazzurra, Toldo si oppone coi pugni.
8'Cross di Jorgensen dalla sinistra per l'accorrente Di Michele, Gresko libera provvidenzialmente.
7'Christian Vieri sostituisce Adriano
6'Nell'Udinese, Jorgensen é entrato al posto di Pieri
6'Simic ammonito per intervento irregolare su Di Michele.
5'Si apre la seconda frazione di gioco.
4'Si chiude il primo tempo. Udinese-Inter 0-1
Di Biagio
5.19
5.19
Simic
5.88
5.88
Ventola
5.18
5.18
Vieri
6.54
6.54
Zanetti
6.29
6.29
Seedorf
6.45
6.45
Farinos
6.37
6.37
Gresko
5.87
5.87
Dalmat
6.01
6.01
Materazzi
6.37
6.37
Guglielminpietro
5.18
5.18
Toldo
7.82
7.82
Adriano
4.75
4.75
Padalino
5.69
5.69
Media squadra5.97
0tiri porta0
0tiri fuori0
0falli fatti0
0angoli0
0fuorigioco0
00possesso00
LE SFIDE HODGSON - CUPER

L’unico confronto in gare ufficiali fra i due tecnici si riferisce alla gara di andata nel campionato in corso, giocata a Udine il 14 ottobre scorso, e terminata 1-1.

LE SFIDE HODGSON - INTER

L’unico precedente di Hodgson, in gare ufficiali, contro l’Inter alla guida di club italiani è l’1- 1 di questa stagione in campionato. Esiste anche un doppio precedente riferito al periodo in cui Hodgson era alla guida del Malmo, nel primo turno della coppa Campioni 89/90: il club svedese vinse 1-0 in casa (Lindman) e pareggiò poi a San Siro 1- 1 (Serena per i nerazzurri, Engqvist per gli scandinavi). Pertanto il tecnico inglese non ha mai perduto in match ufficiali contro l’ Inter, avendo collezionato 1 vittoria e 2 pareggi.

LE SFIDE CUPER - UDINESE

Vale il discorso fatto nel paragrafo relativo alle sfide fra i due tecnici.

Turci non sa da chi guardarsi

Nella rosa dell’Inter 2001/02 sono ben 3 i calciatori che nel corso della propria carriera hanno il portiere friulano come il più battuto. Materazzi, su 32 reti segnate, ne ha realizzate 3 a Turci (e a Frey), Padalino su 12 gol siglati in carriera, ne ha realizzati 2 al portiere bianconero (come a Pagliuca), Ventola su 43 segnature, ha colpito 3 volte il portiere udinese, comprendendo anche il gol segnato il 14 ottobre scorso, e lo ha come bersaglio preferito. Ma c’è un’altra mina vagante tra i nerazzurri: Kallon ha firmato 4 gol alla formazione friulana ed al suo portiere, che sono preceduti nella personale classifica dell’africano da Torino e Bucci (5 reti).

Il ritorno di Sosa

Pericolo Sosa: l’ attaccante sudamericano ritrova l’Inter, una delle 4 squadre con Bari, Juventus e Vicenza più battute dalla punta udinese. Sosa ha già segnato 4 gol ai nerazzurri, una tripletta l’8 aprile 2000 al “Friuli”, un gol a S. Siro lo scorso 25 febbraio.

Inter vicina ai 500 gol in coppa Italia

L’ Inter è prossima ai 500 gol segnati in coppa Italia: attualmente la squadra nerazzurra è ferma a quota 497. La prima rete nerazzurra in coppa Italia fu realizzata da Demaria in Inter-Brescia 4-0 del 25 dicembre 1935.

L’ Inter non pareggia fuori casa in coppa da 3 anni esatti

L’ Inter non conosce mezze misure da 3 anni, considerando le gare esterne di coppa Italia. L’ ultimo nullo dei nerazzurri in questa manifestazione risale al 11 novembre 1998, quando la formazione allora allenata da Simoni fece 1-1 a Castel di Sangro. Da allora per l’ Inter versione esterna si contano 4 vittorie e altrettante sconfitte, su 8 gare esterne di coppa Italia finora disputate.

L’ Inter vicina ai 100 gol nei confronti ufficiali contro l’ Udinese

In 62 gare ufficiali tra Udinese e Inter la formazione nerazzurra ha segnato 98 reti ed è dunque prossima alle 100: la prima fu realizzata in Udinese-Inter 1-3 del 29 ottobre 1950, campionato di serie A, e portava la firma di Miglioli al 7’

Auguri, Dario

Festa di compleanno per Dario Simic che è nato il 12 novembre 1975 a Zagabria (Croazia) e pertanto oggi raggiunge i 26 anni di età.

vittorie(1)pareggi(4)sconfitte(2)
UDINE - Udinese - Inter termina sul risultato di 2-1.

La gara d'andata degli ottavi di finale di Coppa Italia ripropone la sfida tra Udinese e Inter, già vissuta in campionato lo scorso 14 ottobre e terminata con il risultato di 1-1. Serata fredda, campo particolarmente scivoloso per via della pioggia caduta dal pomeriggio, nuvole basse sul "Friuli", cancelli aperti dalle 20, spalti non particolarmente gremiti.

La gara parte subito all'insegna dei nerazzurri, in campo con la terza maglia completamente arancione. La squadra di Cuper costringe i friulani nella loro metà campo, e il movimento di Dalmat e Guly genera subito una grande occasione al 5 minuto per l'argentino che conclude sul portiere De Sanctis. Subito dopo è Ventola che fa movimento in area bianconera ma il suo cross è alto per tutti. Dall'altra parte un vivace Di Michele viene magnificamente fermato da Simic e nell'azione seguente cade rovinosamente a terra Materazzi che si infortuna leggermente alla spalla destra. Purtroppo l'infermeria nerazzurra non accenna a svuotarsi: Padalino in uno scontro con Muzzi si infortuna al ginocchio destro e costringe Cuper alla sostituzione. Entra Seedorf al suo posto, e la sua presenza in campo aumenta la pressione esercitata dai nerazzurri. Arriva al 30 il gol dell'olandese, ma non si spegne la verve dei Cuper Boys. Subito dopo Ventola smarca Seedorf davanti alla porta di De Sanctis, ma "la pantera" eccede per altruismo cercando di servire Adriano, consentendo il recupero del portiere bianconero. Nel frattempo altri applausi si alzano dal Fiuli: Cristian Vieri lascia la panchina per recarsi in palestra ad effettuare il riscaldamento necessario per entrare in campo nel secondo tempo. Al 40 una grande azione dell'Udinese rischia di compromettere quanto di buono visto nel primo tempo: un'incursione dalla sinistra libera una palla pericolosa in area che Di Michele mette a lato. Difesa dell'Inter in affanno al termine del primo tempo con i bianconeri che mettono sotto pressione la difesa a tre schierata da Cuper.

La ripresa inizia in leggero ritardo per colpa dei nerazzurri-arancioni che si fanno attendere al momento dell'uscita degli spogliatoi. Tra i Friulani esce Pieri ed entra Jorghensen, senza modificare l'assetto tattico della formazione bianconera. Dopo l'ammonizione nel primo tempo di Gresko, all'avvio della ripresa cartellinoi giallo per Simic. Al 7 minuto il momento tanto atteso:entra in campo Cristian Vieri, al posto di Adriano. Il secondo tempo è di marca bianconera. Di Michele è una spina nel fianco dei nerazzurri, e Toldo è costretto ad intervenire varie volte per rispondere ai tiri scagliati contro la sua porta. Grande ennesima prestazione di Materazzi che chiude gli spazi di Muzzi e Di Michele grazie ai centimetri che lo portano un piano più in alto dei due attaccanti bianconeri. Al minuto 15 azione di Di Michele, cui risponde un grande Toldo. Per alleviare la sofferenza dei nerazzurri esce Dalmat ed entra Di Biagio, con il compito di restituire gli equilibri perduti nel corso della ripresa. Al 22 Vieri si produce in uno scatto di oltre venti metri, che si conclude con un ottimo assist per Ventola, chiuso bene dalla difesa bianconera. Sul rovesciamento, è Jorgensen ad impensierire Toldo. Purtroppo arriva il pareggio dell'Udinese al 26 con Di Michele, e a nulla servono le recriminazioni per un evidente controllo con il braccio ad opera dell'attaccante friulano. Ammonizione anche per Cristiano Zanetti, che con un duro intervento su Di Michele, si guadagna il terzo cartellino ai danni dei nerazzurri. Subito dopo Pizarro rischia di segnare con un gran tiro, cui risponde Toldo in modo impreciso ma efficace. Le difficoltà in cui si sono trovati nel secondo tempo i nerazzurri, si chiudono con la seconda rete dell'Udinese che, con Pizarro, ribalta lo svantaggio con cui aveva concluso il primo tempo. Seedorf cerca con un pallonetto che scheggia il palo di De Sanctis di riportare in parità il match. L'Inter si riaccende e cerca di recuperare lo svantaggio, riversandosi nella metà campo dell'Udinese, anche se lo fa senza la lucidità necessaria. Vieri cerca il pareggio con uno stacco imperioso ai confini delle nuvole, ma il portiere bianconero gli nega la gioia del gol. La partita si conclude con i nerazzurri in attacco, ma non con il meritato pareggio.


IL TABELLINO
INTER (4-4-2): Toldo; Simic, Padalino (Seedorf dal 19), Materazzi, Gresko; Dalmat (Di Biagio dal 62), Farinos, C. Zanetti, Guglielminpietro; Ventola, Adriano (Vieri dal 52).
A disposizione : Fontana, Conceiçao, Pacheco.
Allenatore Cuper.

UDINESE (3-5-2): De Sanctis; Gargo, Sottil, Bertotto; Marcos Paulo, Bedin, Helguera, Pieri, Pizarro; Di Michele, Muzzi.
A disposizione: Turci, Manfredini, Scarlato, Pineda, Almiron, Jorgensen, Sosa
Allenatore Hodgson.

Marcatori: Seedorf al 30 , Di Michele al 71, Pizarro al 83. Note Gresko, Simic, C.Zanetti per gioco scorretto.

in campo

DE SANCTIS1 Toldo
BERTOTTO13 Simic
SOTTIL5 Padalino
GARGO23 Materazzi
PIERI24 Gresko
PIZARRO18 Dalmat
BEDIN6 Zanetti
HELGUERA11 Guglielminpietro
MARCOS PAULO78 Ventola
MUZZI28 Adriano
DI MICHELE12 Fontana

panchina

TURCI14 Di Biagio
MANFREDINI10 Seedorf
PINEDA7 Conceiçao
SCARLATO29 Pacheco
ALMIRON32 Vieri
JORGENSEN
SOSA