Risultato finale

17 Febbraio 2002 15:00

Hellas Verona
Inter
14' (2t) Vieri
11' (2t) Vieri
30' Zanetti
arbitro Stefano Farina / guardalinee Ivaldi, Baglioni / 4° uomo Conzutti
MinutiCronaca
45'Farina concede 6 minuti di recupero.
38'Nel Verona, Cossato prende il posto dell'infortunato Frick rimasto a terra dopo uno scontro con Cordoba.
35'Malesani sostituisce Italiano con Mazzola.
30'Errore di Cannavaro che fallisce la respinta di testa, palla a Vieri che libera C. Zanetti. Controllo e tiro vincente del centrocampista nerazzurro.
29'Efficace contropiede di Vieri che ricevuta la sfera da Georgatos libera di tacco Seedorf. Passaggio immediato per Ventola che viene fermato al limite dell'area veronese.
22'Rapida azione di contropiede di Vieri che scattato sul filo del fuorigioco, viene fermato dalla difesa gialloblu un istante prima della conclusione.
17'Ferron si scontra con il compagno di squadra Dainelli e rimane a terra, dopo qualche istante deve essere sostituito da Nigmatullin.
15'Duro scontro tra Mutu e Materazzi. Il difensore nerazzurro rimane a terra e viene portato a bordo campo per essere sottoposto alle cure dei medici. Fortunatamente può riprendere il gioco dopo qualche minuto.
14'Sinistro di Recoba dai venticinque metri, Ferron blocca a terra.
12'Di Biagio riprende il gioco con una vistosa fasciatura alla testa.
10'Pericolosissimo cross di Cassetti per Mutu che non trova la deviazione vincente.
9'Di Biagio lascia il campo in barella per uno scontro con Mutu
8'Splendida discesa di Seedorf sulla destra, cross verso il centro ma la difesa veronese libera.
7'Efficacissima chiusura del capitano Zanetti su Frick penetrato pericolosamente nell'area nerazzurra.
3'Grande intervento di Toldo sulla punizione battuta dai gialloblu
2'Ammonito Materazzi per un fallo su Frick al limite dell'area
1'Il direttore di gara Farina fischia l'inizio della partita.
MinutiCronaca
46'Termina l'incontro, Inter batte Verona per 2-0.
45'Il quarto uomo indica un minuto di recupero.
43'Ammonito Cristiano Zanetti per intervento irregolare ai danni di Mutu.
41'Cross dalla sinistra di Vieri per Ventola anticipato per un soffio dalla difesa del Verona.
40'Chiusura di Cordoba che recupera dieci metri a Oddo e mette la palla a lato.
36'Cuper inserisce Guly al posto di Recoba.
32'Assist di Cossato per Cassetti che scaglia un missile verso la porta di Toldo. Intervento strepitoso dell'estremo difensore interista che mette la palla in calcio d'angolo.
29'Nell'Inter Di Biagio lascia il posto a Farinos.
21'Triangolo Vieri-Recoba-Vieri in area gialloblu, tiro a fil di palo, Nigmatullin respinge.
19'Punizione potente di Oddo dai trenta metri, Toldo blocca a terra non senza qualche difficoltà.
14'Assist di testa di Ventola per Vieri che parte in contropiede, resiste alla carica di due difensori veronesi e supera Nigmatullin con uno splendido tocco sotto.
11'Angolo magistralmente battuto da Seedorf per la deviazione vincente di testa di Christian Vieri.
10'Ammonito Di Biagio per comportamento non regolamentare.
9'Cross morbido di Seedorf per la testa di Vieri che schiaccia a rete. Miracolo di Nigmatullin che salva la porta del Verona.
8'Cuper sostituisce Georgatos con Vivas.
7'Ha inizio il secondo tempo.
6'Termina la prima frazione di gioco Verona-Inter 0-1.
5'I veronesi reclamano il rigore per un intervento di Georgatos su Cossato
4'Azione prorompente di Vieri che penetra in area gialloblu. Conclusione potente di destro sul primo palo. L'estremo difensore veronese si salva in corner.
1'Splendido contropiede dell'Inter. Seedorf apre per Recoba che al limite dell'area veronese passa a Vieri. La conclusione dell'attaccante nerazzurro è a lato di poco.
Di Biagio
7.02
7.02
Georgatos
5.41
5.41
Recoba
6.43
6.43
Ventola
6.86
6.86
Vieri
7.57
7.57
Zanetti
7.26
7.26
Zanetti
7.99
7.99
Cordoba
6.89
6.89
Seedorf
7.32
7.32
Farinos
6.48
6.48
Materazzi
6.55
6.55
Guglielminpietro
6.13
6.13
Vivas
5.92
5.92
Toldo
6.93
6.93
Media squadra6.77
2tiri porta9
3tiri fuori6
15falli fatti23
6angoli10
3fuorigioco4
24:21possesso26:37
La sfida Cuper-Malesani e Cuper-Verona

L’unico precedente ufficiale si riferisce alla gara di andata del campionato in corso quando l’Inter di Cuper si impose 3-0 a San Siro.

La sfida Malesani-Inter

Malesani affronta l’Inter per la dodicesima volta in carriera e il bilancio è lievemente favorevole al tecnico veneto con 5 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. Da notare, però, che le squadre di Malesani non sono mai state sconfitte dai nerazzurri quando hanno giocato in casa: 3 successi e 2 pareggi, il bilancio.

Verona-Inter: il bilancio

	gare disp.	25	27	52
vitt. Verona	6	0	6
gare paregg.	8	10	18
vitt. Inter	11	17	28
reti Verona	26	7	33
reti Inter	32	44	76





 

Verona-Inter: gli ex

Verona
Ferron (8 presenze nella stagione 1999/00) Gonnella (nessuna presenza nelle stagioni 1993/94 e 1994/95) Mutu (14 presenze con 2 reti dal dicembre 1999 al giugno 2000)

Inter
Serena (29 presenze con 3 reti nella stagione 1991/92) Toldo (nessuna presenza nella stagione 1990/91)

Verona reduce da 6 vittorie interne consecutive: nuovo record storico della società scaligera

Il Verona ha vinto le ultime 6 gare interne consecutive di campionato: nell’ ordine contro Chievo, Brescia, Lazio, Piacenza, Venezia e Atalanta. Non era mai accaduto nella storia dell’ Hellas in serie A che la formazione veneta centrasse un simile filotto di vittorie casalinghe. L’ ultima formazione a portare via punti dal “Bentegodi” è stata la Juventus, che pareggiò per 2-2, in rimonta, lo scorso 4 novembre.

Verona e due record sui calci di rigore

Con i due rigori a favore che gli sono stati concessi contro l’ Atalanta, il Verona ha raggiunto la cifra di 7 penalty in questo campionato: la formazione veneta è così ad un passo dal record assoluto di rigori a favore mai ricevuti in un campionato di serie A: il primato è di 8 tiri dal dischetto, stabilito nel campionato 1973/74. Il Verona targato Malesani nel frattempo ha già eguagliato un altro primato storico dei gialloblù in serie A, riferito ai rigori: con 3 tiri dal dischetto già falliti è stato parificato il record di rigori sbagliati, già veriifcatosi nelle stagioni 1973/74, 1977/78 e 1991/92.

Cinque punti in sette incontri: il Verona ancora troppo debole per le big della serie A

Cinque punti nelle sette partite giocate contro le squadre che precedono in classifica il Verona: vittoria 3-2 sul Chievo, pareggi interni contro Roma e Juventus, ben quattro sconfitte (due volte a Milano, una a casa della Roma, una al “Bentegodi” dal Bologna). Pur tenendo conto dei notevoli progressi fatti dall’ Hellas nella stagione 2001/02, evidentemente la formazione di Malesani sembra ancora troppo debole per le corazzate del nostro campionato.

Caccia al marcatore record

Dopo 22 giornate di campionato il Verona targato Malesani è una delle cooperative del gol della serie A 2001/02, avendo già mandato in rete undici calciatori. Come il Verona anche Bologna, Fiorentina, Juventus e Roma. Se da qui alla fine del torneo la formazione veneta dovesse mandare a segno un altro giocatore, sarebbe eguagliato il record storico dell’ Hellas in serie A, che ha come numero massimo di differenti calciatori mandati almeno una volta in rete nel corso della stagione quello di 12: il primato è stato realizzato quattro volte, nelle stagioni 1957/58, 1975/76, 1996/97 e 1999/00.

Vieri si sbloccherà a Verona ?

Da due giornate Christian Vieri non segna: una notizia vera e propria. Oggi potrebbe essere la volta buona per il suo ritorno al gol, considerando che davanti a sè ritrova il Verona, squadra a cui ha già segnato all’ andata ed alla quale, in carriera, ha già segnato 8 reti. Il Verona rappresenta per Vieri il secondo bersaglio preferito, alla pari del Bologna: solo il Perugia, 9 gol, è stato battuto più volte dall’ attaccante nerazzurro.

La crisi dell’ Inter

Inter senza vittorie da tre turni: due pareggi e una sconfitta, il bilancio. Nella stagione in corso non era mai accaduto che la formazione di Cuper rimanesse, in campionato, così a lungo senza vincere. Se anche oggi l’ Inter non dovesse fare bottino pieno, bisognerebbe risalire al periodo novembre-dicembre 2000 per ritrovare un Inter senza vittorie per 4 giornate di campionato: in quell’occasione i nerazzurri collezionarono 3 pareggi (0-0 a Vicenza, 2-2 interno con la Juventus e 0-0 interno con il Brescia) e 1 sconfitta (0-2 a Firenze).

I precedenti del Milan 98/99 e della Lazio 99/00 fanno sperare Moratti

Inter in crisi, ma niente è perduto: nella serie A dei tre punti due degli ultimi tre tornei sono stati vinti proprio dalla formazione che era terza in classifica dopo 22 turni: il Milan 98/99 e la Lazio 99/00 erano infatti terzi, rispettivamente a due e quattro punti di distanza dalle capoliste del momento.

L’ Inter stenta a trovare il gol contro le big del campionato

Considerando le prime nove in classifica, notiamo che nelle 9 partite finora disputate dall’ Inter 2001/02 contro queste squadre, appena 9 sono stati i gol segnati dai nerazzurri: 1 ciascuno a Chievo e Udinese, 2 a Bologna e Milan, 3 al Verona. L’ Inter non ha invece segnato contro Juventus, Lazio, Roma. In pratica contro le prime l’ Inter 2001/02 tiene una media di poco meno di 1 gol per partita.

vittorie(18)pareggi(10)sconfitte(6)
VERONA - Verona-Inter si chiude sul risultato di 0-3.

Cuper schiera una formazione diversa da quella mandata in campo contro il Bologna. Seedorf parte titolare con il compito di giocare sulla fascia senza dimenticarsi di accentrarsi per servire le due punte, Vieri e Ventola. Torna in campo Cordoba dal primo minuto, reduce dalla squalifica scontata nello scorso turno.

Sotto un'incessante pioggia, grande partenza del Verona che accelera sin dal primo minuto e costringe Materazzi all'ammonizione per fermare Frick lanciato verso l'area di rigore. Sulla punizione seguente Toldo compie un grande intervento. Ancora Verona nell'avvio di gara, che cerca di intimorire i nerazzurri. Due brutti interventi di Mutu ai danni di giocatori nerazzurri: prima entra in in modo scomposto su Di Biagio, che si procura una lesione al cuoio capelluto, e poi su Materazzi che resta fuori qualche minuto dopo uno scontro durissimo con il rumeno ex nerazzurro. Anche Ferron si infortuna ma per uno scontro con il compagno Dainelli, che ne provoca la sostituzione con il debuttante Nigmatullin, portiere russo di 27 anni. Gara molto frazionata e nervosa almeno nei primi venti minuti. Si alza il baricentro dell'azione nerazzurra a partire dal venticinquesimo. C.Zanetti prende le misure al cetrocampo veronese e trova qualche anticipo su Italiano e Colucci, con cui avvia alcune azioni nerazzurre che il bravissimo Paolo Cannavaro sbroglia prima che sia troppo tardi. Grande azione dei nerazzurri, con Georgatos che lancia Vieri, tacco dell'ariete nerazurro a servire Seedorf, palla a Ventola che controlla male e il Verona si salva. Ma al 31 Cristiano Zanetti porta in vantaggio l'Inter non perdonando un disimpegno sbagliato di Cannavaro, su cui si avventa, dialoga con Vieri e conclude nella prota gialloblu. Subito dopo Recoba cerca il raddoppio con un gran tiro da fuori che rimbalza proprio davanti alla porta giallublu e su cui Nigmatullin si salva alla grande. Malesani sosituisce l'infortunato Italiano con Mazzola al 35. Anche Frick, dopo uno scontro fortuito con Cordoba, deve abbandonare il campo, e lo sostiuisce Cossato. Il gioco prosegue senza grandi emozioni fino ad una grande azione di contropiede finalizzata da Vieri su cui Nigmatullin evita il gol al centravanti nerazzurro, replicata subito dopo ancora da Vieri che cerca la rete sul primo palo ma trova un attentissimo Nigmatullin. Un attimo prima della fine del primo tempo azione controversa in area nerazzurra con i giocatori del Verona che chiedono il rigore all'arbitro, per un intervento di Georgatos su Cossato. Al termine di ben 6 minuti di recupero, l'arbitro Farina manda le due formazioni negli spogliatoi.

La ripresa inizia con la sostituzione di Goergatos con Vivas. L'agonismo che ha caratterizzato tutto il primo tempo rimane invariato e si mescola con un nervosismo che rende la partita a tratto dura a aprti spettacolare. Vieri trova Nigmatullin ad impedirgli un gol quasi fatto dopo una grande manovra di tutti gli avanti nerazzurri. Gli interventi sono sempre ai limiti del regolamento con scivolate e tackle durissimi. Calcio di punizione al limite dell'area per un fallo di Materazzi, che offre a Teodorani una grande occasione per pareggiare. Il nervosismo per il calcio di punizione porta Farina ad ammonire Di Biagio per proteste. Al 12 Bobo Vieri raddoppia con un grandissimo colpo di testa su corner battuto da Seedorf. Vieri non si accontenta e tre minuti dopo segna la sua doppietta e raggiunge quota 16 gol in campionato. Il Verona cerca una reazione con un calcio di punizione battuto da Oddo, su cui Toldo è bravo ad intervenire neutralizzando un pallone destinato alla porta. Vieri e Recoba confezionano una grande azione su cui Nigmatullin mostra tutte le sue qualità che gli servono anche per neutralizzare un gran tiro di Seedorf subito dopo. Secondo cambio in casa Inter con Di Biagio che lascia il posto a Farinos. Toldo chiude la prota a Cassetti, autore di una grande conclusione da fuori area su cui il portiere della nazionale compie un intervento a volo d'angelo togliendo la palla dal sette. La gara si è spenta dopo i due gol di Vieri che hanno chiuso a favore dei nerazzurri una partita molto delicata per la classifica dei Cuper Boys. Terzo cambio dei nerazzurri, Guly prende il posto di Recoba, autore di un'ottima prova sulla fascia sinistra. Prima del termine della gara viene ammonito anche C.Zanetti.

in campo

FERRON1 Toldo
CANNAVARO P.4 Zanetti
ZANCHI23 Materazzi
DAINELLI2 Cordoba
ODDO21 Georgatos
ITALIANO10 Seedorf
COLUCCI G.14 Di Biagio
TEODORANI6 Zanetti
CASSETTI20 Recoba
FRICK78 Ventola
MUTU32 Vieri

panchina

NIGMATULLIN12 Fontana
MAZZOLA13 Simic
MONTANO31 Vivas
FILIPPINI11 Guglielminpietro
MATTEASSI7 Conceiçao
COSSATO3 Kallon
MELIS