Risultato finale

6 Ottobre 2002 15:00

Piacenza
27' (2t) Maresca
Inter
40' (2t) Crespo
23' (2t) Recoba
5' (2t) Di Biagio
35' Di Biagio
arbitro Gianluca Paparesta / guardalinee Gemignani, Baglioni / 4° uomo Stagnoli
Minuti Cronaca
44' Ammonito Tosto per un fallo duro su Zanetti.
43' Fontana neutralizza la punizione seguente con tranquillità.
42' Ammonito Di Biagio per fallo su Di Francesco da dietro ai 30 metri.
39' Contropiede di Hubner, palla pericolosissima ma che la punta del Piacenza spedisce altissima.
38' Maresca neutralizza un'azione di Crespo con una pulita scivolata in area, pericolosa ma efficace e non fallosa.
35' Di Biagio segna un gran gol testa sul primo palo, anticipando tutti su corner di Recoba
34' Nell'area del Piacenza Mangone anticipa Crespo di testa su cross di Zanetti.
33' Cross di Di Biagio e palla che termina nelle braccia di Guardalben prima che possa intervenire un nerazzurro.
31' Montano tira da fuori area, palla altissima e non pericolosa.
28' Grandissimo Fontana che tocca un colpo di testa di Di Francesco, spedendo la palla sopra la traversa.
27' Tiro di Zanetti da fuori area, palla lenta e centrale.
26' Hubner in tuffo di testa, da centro area, cerca la porta di Fontana, palla altissima.
18' Hubner cerca un diagonale tiro cross da dentro l'area. Palla bloccata a terra da Fontana.
15' Corner di Recoba dalla sinistra, Adani di testa a centor area anticipa tutti, palla a fil di palo
14' Azione manovrata. Morfeo apre a destra per Zanetti, cross del capitano, la difesa del Piacenza manda in corner.
9' Ancora Riccio dalla distanza, palla centrale e parata non difficile di Fontana
5' Riccio cerca una conclusione da fuori area, palla tesa e grande parata in due tempi di Fontana
3' Recoba calcia centralmente la punizione che termina nelle braccia di Guardalben.
2' Fallo dal limite su Morfeo, atterrato dopo un gioco di prestigio in velocità.
1' L'Inter batte il calcio d'inzio.
Minuti Cronaca
48' Finisce la partita. 1-4 per l'Inter.
47' Tosto cerca la sorpresa, di testa non trova la porta di Fontana.
45' Tre minuti di recupero.
40' Crespo la mette in gol. Recoba crossa e la mette morbida per un non marcato Crespo, palla in porta.
38' Marcolin tira da fuori area, palla che trova una deviazione e termina in corner.
36' Dalmat in campo per Morfeo.
32' Maresca, leggermente inforunato, lascia il campo a Marcolin.
31' Grande contropiede di Recoba che corre per tutta la metà campo. Mette in mezzo una palla per Crespo che arriva in leggero ritardo.
27' Maresca trova una splendida punzione dai trenta metri. Palla che si insacca a fil di palo, nulla può Fontana.
25' Tramezzani in campo al posto di Mangone.
23' Recoba appoggia in rete una palla morbida di Crespo. Palla che scavalca Guardalben in uscita.
22' Esterno teso di Montano, palla fuori dalla porta.
21' Esce Coco ed entra Pasquale.
19' Rischio in area nerazzurra. Cordoba anticipa Fontana in uscita e palla in corner
17' Crespo solo davanti a Guardalben fallisce la più limpida occasione, facendosi bloccare la palla dal portiere già a terra.
15' Riccio tira in porta e trova un grandissimo Fontana.
12' Di Biagio lascia il posto in campo a Beati.
12' Campagnaro lascia il posto in campo a Caccia.
11' Espulso Hubner per frasi ingiuriose al guardialinee.
10' Riccio cerca la porta di Fontana, che risponde alla grande.
8' Fallo di Di Biagio fuori area. Palla posizionata dal limite dell'area. Grande Jimmy che risponde con un intervento spettacolare.
5' Grandissima azione di Di Biagio. Contropiede del gladiatore che è partito dalla nostra area e scambiando ripetutamente con Morfeo prima e con Recoba poi trova la porta di Guardalben.
4' Fontana blocca in presa alta un cross per Hubner.
3' Hubner solo davanti a Fontana. Il portiere nerazzurro, in controtempo, di piede nega il gol del pareggio al Piacenza
2' Il Piacenza batte il calcio d'inizio della ripresa.
1' Termina il primo tempo.
Di Biagio
8.24
8.24
Recoba
7.8
7.8
Zanetti
7.39
7.39
Cordoba
6.81
6.81
Dalmat
6.1
6.1
Fontana
9.14
9.14
Pasquale
6.92
6.92
Beati
6.72
6.72
Coco
6.09
6.09
Morfeo
6.45
6.45
Almeyda
6.33
6.33
Adani
7.02
7.02
Cannavaro
7.07
7.07
Crespo
7.28
7.28
Media squadra 7.1
9 tiri porta 7
12 tiri fuori 1
18 falli fatti 20
8 angoli 3
4 fuorigioco 1
26:10 possesso 30:21
LE SFIDE AGOSTINELLI - CUPER

Non esistono precedenti tra i due tecnici

LE SFIDE AGOSTINELLI - INTER

Non esistono precedenti tra il tecnico piacentino e l'Inter

LE SFIDE CUPER-PIACENZA

Cuper sempre vittorioso
Nei due precedenti riferiti al campionato dello scorso anno, Cuper ha sempre battuto la formazione emiliana.

In dettaglio:

2001/02 serie A Inter-Piacenza 3-1 3-2

La porta biancorossa inviolata in casa da 182'

Il Piacenza non subisce gol in casa dal 21 aprile scorso, quando in Piacenza-Juventus 0-1 andò in rete Nedved al 88'. Da allora si contano i 2 restanti minuti di quella gara più le intere contro Verona (stagione scorsa) e Udinese (due settimane fa). Se anche oggi la porta biancorossa dovesse restare inviolata, bisognerebbe tornare indietro al novembre-dicembre 1997 per ritrovare un Piacenza non subire reti per tre gare interne consecutive nel campionato di serie A: allora furono addirittura quattro, nell�ordine contro Bologna, Fiorentina, Lazio, Napoli.

Il poker iniziale nerazzurro manca dal 1997/98, ma non porta bene

L'Inter comanda solitaria ed a punteggio pieno il campionato dopo tre giornate. Se anche oggi i nerazzurri dovessero incamerare i tre punti, saremmo davanti alla quarta stagione nella storia dell'Inter che parte con 4 vittorie nelle prime 4 partite di serie A. Nei tre precedenti casi (1960/61, 1966/67 e 1997/98) lo scudetto non è mai stato cucito sulle maglie nerazzurre, ma addirittura su quelle della Juventus. La formazione nerazzurra, nell'ordine, si è piazzata terza, seconda ed ancora una volta seconda.

Inter in gol da 13 trasferte di campionato

L'Inter va a segno in campionato da 13 trasferte consecutive: l'ultimo digiuno nerazzurro risale al 17 novembre scorso, Roma-Inter 0-0. Da quel giorno la formazione milanese ha realizzato un bottino totale di 27 reti sommando le ultime 12 trasferte del torneo 2001/02 e la prima di questa stagione, a Reggio Calabria.

Nerazzurri ad un passo dal gol n.3800 nella A su girone unico

L'Inter ha segnato finora in serie A su girone unico 3799 reti in 2289 gare disputate. Manca un solo gol alla cifra di 3800. La prima segnatura assoluta dell'Inter in campionato risale al 6 ottobre 1929 (esattamente 73 anni fa !) quando i nerazzurri vinsero 2-1 a Livorno con primo gol firmato da Enrico Rivolta.

vittorie(5) pareggi(1) sconfitte(2)
PIACENZA - Piacenza-Inter termina sul risultato di 1-4.

I nerazzurri varano una formazione inedita negli uomini, ma già consolidata nel modulo. Fontana in porta, difesa a tre, Cannavaro, Adani e Cordoba, centrocampo a cinque, con Zanetti e Coco sulle fasce, Di Biagio e Almeya come mediani e Morfeo trequartist, in attacco Crespo e Recoba. Battono il calcio d'inizio i nerazzurri, e la partita inizia con qualche minuto di riflessione. La prima emozione è di Morfeo che cerca un dribbling al limite dell'area, viene atterrato e la punzione, calciata da Recoba centralmente. Al '5 rispondono i padroni di casa con Riccio, che cerca una conclusione da fuori area, palla tesa e grande parata in due tempi di Fontana. Ancora Riccio al '9, che cerca la porta di Fontana con tiro centrale, cui risponde il portiere nerazzurro con una parata non difficile. I nerazzurri al '15 vanno vicini al gol con un bel colpo di testa di Adani, che a centro area, anticipa tutti e sfiora il palo con Guardalben fermo tra i pali. Al '18 si vede anche Hubner che cerca un tiro cross da dentro l'area, ma Fontana blocca a terra, e qualche minuto dopo, al '26, sbuca dietro ai difensori nerazzurri per un tuffo di testa che termina altissimo sopra la traversa. Fontana protagonista al '28 quando devia in corner un pericoloso colpo di testa di Di Francesco. Nerazzurri protagonisti al '34, cross di Zanetti e Mangone che mette in corner in anticipo su Crespo. Sul corner seguente Di Biagio anticipa tutti e mette la palla in rete sul primo palo, un gol alla Di Biagio. Pericolosa risposta di Hubner al '39, che spedisce altissmo da posizione favorevole dopo un contropiede che poteva terminare in rete. Di Biagio ammonito al '42 per fallo da dietro su Di Francesco. La punizione seguente viene neutralizzata da Fontana senza problemi. Anche nel Piacenza un ammonito, Tosto per un fallaccio su capitan Zanetti. Il primo tempo termina con i nerazzurri in avanti.


La ripresa inizia con una grande occasione per Hubner. Di testa cerca di sorprendere Fontana in contro tempo. Ma Fontana c'è e neutralizza di piede alla grande. Ancora Fontana che blocca in presa alta un'altro cross per Hubner. Ma Di Biagio al '50 trova il raddoppio. Azione travolgente di contropiede di Di Biagio che scambia ripetutamente con Morfeo prima e con Recoba poi, e alla fine anticpa Guardalben in uscita. Ancora Fontana, autore di una grandissima parata al '55. Punzione dalla riga dell'area di rigore di Maresca, palla nello specchio di porta e grande risposta di Fontana. Su una successiva azione, con palla che termina a lato, Hubner espulso per aver pronunciato frasi irriguardose verso il guardialinee. Iniziano le sostituzioni, Caccia in campo per Campagnaro e Beati al posto di Di Biagio. Riccio cerca la porta di Fontana che risponde alla grandissima con un intervento prodigioso. Al '62 Crespo solo davanti a Guardalben spreca la più limpida occasione; l'argentino lanciato da Recoba è solo davanti al portiere del Piacenza, che da sdraiato a terra blocca la palla. Al '64 Cordoba anticipa Fontana in uscita e palla in corner. Al '66 Pasquale rileva Coco sulla fascia sinistra. Al '69 Recoba chiude la partita con il terzo gol. Morfeo detta il passaggio in profondità per Crespo, che si gira al limite dell'area e appoggia una palla morbida per Recoba, che scavalca Guardalben in uscita. Ma il Piacenza non ci sta e al '72 Maresca trova una punizione formidabile dai trenta metri. Fontana nulla può sulla conclusione del centrocampista del Piacenza, che al '77 lascia il posto a Marcolin per un leggero infortunio all'altezza dell'inguine. A nove dal termine Dalmat in campo per Morfeo. Al minuto 83 Marcolin cerca un tiro da fuori, palla che termina in corner. Al '85 Crespo fa poker, con un preciso colpo di testa a centro area su assist di Recoba. La partita termina senza altre emozioni, l'Inter gestisce la sfera fino al fischio finale di Paparesta.

in campo

Guardalben 12 Fontana
Cristante 2 Cordoba
Lamacchi 13 Cannavaro
Mangone 15 Adani
Campagnaro 4 Zanetti
Riccio 25 Almeyda
Maresca 14 Di Biagio
Di Francesco 77 Coco
Tosto 10 Morfeo
Montano 20 Recoba
Hubner 9 Crespo

panchina

Orlandoni Rossi Chauvenet
Boselli 26 Pasquale
Gourenko 31 Vivas
Marcolin 24 Gamarra
Caccia 21 Beati
Tramezzani 18 Dalmat
Obolo 30 Martins