Risultato finale

17 Maggio 2003 15:00

Modena
Inter
35' Kallon
28' Aut Pavan
arbitro Fiorenzo Treossi / guardalinee Mitro, Strocchia / 4° uomo Niccolai
MinutiCronaca
45'Treossi concede un minuto di recupero.
45'Ammoniti Mayer e Dalmat per reciproche scorrettezze.
44'Lancio in profondità per Vignaroli che s'infila tra Materazzi e Cannavaro e conclude a rete, palla fuori di un soffio.
35'Incredibile slalom di J.Zanetti che crossa al centro, colpo di testa da centravanti di razza di Kallon che batte Ballotta
34'Pasquale interviene irregolarmente su Colucci e il direttore di gara Treossi lo ammonisce.
28'Inter in vantaggio, punizione dalla destra di Emre, Pavan nel tentativo di anticipare Cannavaro compie una clamorosa autorete.
21'Assist di Colucci per Scoponi che incredibilmente libero a centro area, calcia a lato.
15'Micidiale contropiede del Modena, Colucci scatta sul filo del fuorigioco ma invece di calciare a rete passa a centro area, Cannavaro recupera.
11'Punizione per l'Inter dai 25 metri, batte Emre, la conclusione rasoterra si infrange sulla barriera.
6'Punizione insidiosa di Milanetto, che con una parabola velenosa sfiora l'incrocio dei pali.
3'Contropiede del Modena, Vignaroli scatta in profondità e calcia a rete dal limite dell'area, Toldo devia in angolo.
1'Il direttore di gara Treossi fischia l'inizio della gara.
MinutiCronaca
48'Termina l'incontro Modena-Inter 0-2.
45'Il direttore di gara Treossi concede 3 minuti di recupero.
42'Sculli lanciato in profondità costringe Toldo ad un'uscita spericolata.
38'Numero di Recoba che si beve un avversario in dribbling e conclude sul secondo palo, Ballotta si distende in tuffo e para.
33'Conclusione potente in corsa di Recoba, la palla sfiora l'incrocio dei pali.
32'Vignaroli esausto lascia il posto a Ferrari.
25'Emre dolorante agli adduttori lascia il posto a Vivas .
24'Azione personale di J.Zanetti che percorre oltre 50 metri palla al piede e poi scarica verso la porta di Ballotta, tiro fuori di un soffio.
23'C.Zanetti dolorante all caviglia destra è costretto ad abbandonare il terreno di gioco, al suo posto Di Biagio.
18'Recoba entra al posto dello spento Hernan Crespo.
17'Annulata una rete a Kamara per un evidente fuorigioco.
14'Punizione a centroarea di Milanetto, Vignaroli conclude di testa in tuffo, ma Toldo ottimamente piazzato para.
11'Nel Modena Campedelli rileva Scoponi.
10'Dalmat vince un contrasto a centrocampo e parte sulla sinistra, cross sul secondo palo, Kallon arriva in corsa e conclude al volo, palla a lato di un soffio.
7'Recoba comincia il riscaldamento, tra poco potrebbe scendere in campo.
4'Cross di Balestri dalla sinistra per la testa di Sculli, palla di poco alta sopra la traversa.
3'Nell'intervallo De Biasi ha sostituito Ponzo con Sculli.
2'Inizia il secondo tempo.
1'Termina il primo tempo: Modena-Inter 0-2.
Di Biagio
5.99
5.99
Recoba
5.87
5.87
Zanetti
7.11
7.11
Zanetti
8.85
8.85
Cordoba
7.67
7.67
Dalmat
7.2
7.2
Materazzi
7.33
7.33
Vivas
5.83
5.83
Emre
8.61
8.61
Toldo
7.94
7.94
Kallon
8.23
8.23
Pasquale
6.99
6.99
Cannavaro
7.84
7.84
Crespo
6.49
6.49
Media squadra7.28
2tiri porta3
7tiri fuori7
26falli fatti22
4angoli2
5fuorigioco4
24:40possesso31:20
Modena-Inter: situazione disciplinare

Modena
squalificati: Cevoli, Marasco
diffidati: Mauri, Ungari
ex di turno: Ballotta (11 presenze senza reti in gare ufficiali nel 2000/01)


Inter
squalificati: nessuno
diffidati: Conceiçao, Morfeo
ex di turno: Adani (48 presenze con 1 rete in gare ufficiali dal 1991/92 al 1993/94)

La sfida De Biasi-Cuper e De Biasi-Inter

L’unico precedente ufficiale tra gli attuali tecnici di Modena e Inter è il successo per 2-0 ottenuto dai nerazzurri nel match d’andata disputato nel campionato in corso.

La sfida Cuper-Modena

Hector Cuper ha vinto l’unico precedente ufficiale contro il Modena (il successo per 2-0 ottenuto dai nerazzurri nel match d’andata del campionato in corso).

il dettaglio:

2002/03 Inter-Modena 2-0 ----

Modena: un punto per la matematica

Manca un punto al Modena per brindare ad una salvezza che nei pronostici di inizio stagione sembrava quasi impossibile. Arrivando a quota 38, infatti, la formazione emiliana avrebbe la salvezza garantita, viste le classifiche avulse: in caso di arrivo alla pari con Reggina ed Atalanta, i canarini avrebbero 9 punti contro i 5 dei bergamaschi ed i 2 dei calabresi; se l’arrivo alla pari comprendesse anche l’ Empoli (quattro squadre, dunque), la classifica avulsa vedrebbe Modena a quota 10, Empoli 9, Atalanta 7 e Reggina 5

Per la quinta volta Modena salvo in A da neopromosso

Il Modena si avvia a conquistare la quinta salvezza in serie A come neopromossa. Il club emiliano ci è riuscito, infatti, anche nelle stagioni 1929/30, 1938/39, 1946/47, 1962/63. Non andò bene nel torneo 1941/42 quando, con i risultati della penultima giornata, il Modena ebbe la certezza aritmetica di tornare in B nello spazio di dodici mesi.

Modena: la salvezza potrebbe arrivare con l’ Inter

Per la terza volta nella storia dei campionati di serie A disputati dal Modena, la salvezza aritmetica potrebbe arrivare con l’ Inter. E’ già accaduto nel torneo 1929/30, quando, prima dell’ultima giornata i canarini erano dodicesimi alla pari di Lazio, Triestina e Pro Patria e precedevano di due lunghezze la prima delle retrocesse (il Padova): gli emiliani si imposero nell’ultima gara ai nerazzurri (già campioni d’Italia) con un 2-0 firmato da Mazzoni ed Aimi nei primi 15’ di gioco. Nel 1962/63, prima della penultima giornata, il Modena vantava 3 lunghezze di vantaggio sulla coppia Genoa-Napoli, terz’ultimi: gli emiliani impattarono 0-0 a San Siro contro l’ Inter (già campione d’Italia) e portarono a 4 le lunghezze di vantaggio sul Genoa, rimasto terz’ultimo.

Cuper alla sua massima serie negativa in nerazzurro

L’ Inter non vince una gara ufficiale dal sabato di Pasqua quando si impose allo scadere a Brescia (1-0, rete di Crespo). Da allora i nerazzurri hanno collezionato 5 pareggi ed 1 sconfitta nelle 6 gare ufficiali disputate, 3 in campionato, 3 in Champions League. Si tratta della serie negativa record per l’ Inter gestione Cuper.

L’Inter segna con il contagocce negli ultimi due mesi di campionato

L’Inter, che pure vanta ancora il miglior attacco del campionato (60 reti al suo attivo), ha preso a segnare con il contagocce nelle ultime giornate del torneo: 8 reti nelle ultime 7 partite ed una sola gara chiusa con più di una rete segnata: quella del pareggio interno per 3-3 contro la Roma, in data 6 aprile scorso.

Inter: caccia alla quattordicesima piazza d’onore

Svaniti scudetto e Champions League, l’obiettivo dell’Inter nei 180’ che mancano alla fine del campionato è quello di conservare il secondo posto che farebbe saltare i preliminari di Champions ai nerazzurri. Sarebbe la quattordicesima volta nel campionato di serie A che i nerazzurri chiuderebbero al secondo posto: l’ultima volta è stato nel 1997/98

Da 14 anni Inter senza titolo di capocannoniere

L’Inter, a 14 anni di distanza dal suo ultimo scudetto, ha la possibilità di vincere due titoli platonici: quello del capocannoniere del campionato (l’ultimo fu Serena nel 1988/89) e quello di miglior attacco del torneo (l’ultima fu l’Inter dei record di Trapattoni, che chiuse il torneo 1988/89 con 67 reti segnate, sei in più dei cugini rossoneri, secondi quell’anno).

vittorie(8)pareggi(6)sconfitte(7)

in campo

Ballotta1 Toldo
Mayer2 Cordoba
Pavan23 Materazzi
Moretti13 Cannavaro
Ponzo26 Pasquale
Scoponi5 Emre
Milanetto6 Zanetti
Balestri18 Dalmat
Colucci4 Zanetti
Kamara3 Kallon
Vignaroli9 Crespo

panchina

Zancopè12 Fontana
Campedelli24 Gamarra
Albino31 Vivas
Ungari10 Morfeo
Mauri14 Di Biagio
Sculli22 Okan
Ferrari20 Recoba