Risultato finale

7 Maggio 2003 20:45

Milan
Inter
arbitro Valentin Ivanov / guardalinee V. Eniutin, G. Krasyuk / 4° uomo N. Ivanov
MinutiCronaca
45'Il direttore di gara concede un minuto di recupero.
37'Tiro di Brocchi dal limite Cannavaro si oppone col corpo e mette in angolo.
33'Azione travolgente di Emre al limite dell'area, Maldini lo ferma con molto mestiere.
30'Kaladze crossa dalla sinistra, Cordoba in spaccata libera l'area nerazzurra.
22'Cross di Coco dalla sinistra stacco di Crespo, Kaladze salva in angolo.
21'Lancio in profondità per Inzaghi, l'anticipo di Materazzi è impeccabile, la palla è allontanata senza ulteriori rischi.
18'Contropiede dell'Inter, cross di Conceiçao per Emre che cerca di piazzarla a fil di palo, il colpo di testa è debole e Dida recupera.
15'Shevchenko finta il cross e conclude repentinamente a rete con un pallonetto, Toldo coperto da un difensore si salva d'istinto.
13'Materazzi in acrobazia salva la porta di Toldo anticipando Shevchenko e Inzaghi.
7'Splendido assist di tacco di Crespo che libera Recoba, conclusione debole e centrale dell'uruguagio, per Dida nessun problema.
5'Tiro potente di Conceiçao, la palla termina di poco a lato.
4'Conclusione in diagonale dai venti metri di Conceiçao, Dida è ben piazzato e blocca in presa.
3'J.Zanetti nutralizza una pericolosa incursione di Rui Costa.
1'Il direttore di gara Ivanov fischia l'inizio della gara
MinutiCronaca
48'Termina l'incontro Milan-Inter 0-0
46'Il quarto uomo indica il recupero saranno 3 minuti.
45'Crespo lanciato in contropiede approfitta di un'ingenuità difensiva di Nesta, pallonetto velenoso che termina fuori di poco.
43'Conclusione potente di Di Biagio da oltre 25 metri, Dida para in due tempi.
40'Pasquale prende il posto di Coco, dolorante ad una gamba
35'Nuovo cambio nel Milan: Rivaldo per Shevchenko
33'Nel Milan fuori Gattuso dentro Redondo.
32'Da Shevchenko a Serginho, il tiro del brasiliano potente ma centrale si spegne tra le braccia di Toldo.
29'Brocchi esce per Serginho.
28'Angolo dalla sinistra di Emre, stacco di Cordoba che colpisce di testa, palla fuori di un soffio.
27'Lo spento Recoba lascia il posto a Kallon.
22'Sventola di Seedorf dal limite dell'area, palla alta di poco.
21'Cuper sostituisce Conceiçao con Guly.
20'Passaggio corto di Inzaghi per Gattuso, conclusione immediata, Toldo vola e mette in corner.
17'Cross rasoterra di Brocchi dalla destra, Toldo si distende in tuffo e blocca la sfera.
12'Cross di Rui Costa dalla trequarti, Inzaghi conclude al volo, Toldo ben piazzato para.
5'Incursione di Kaladze dalla sinistra, assist per Shevchenko, Toldo e Cannavaro sventano il pericolo.
4'Ancora Rui Costa al tiro, palla a lato.
3'Bomba di Rui Costa, lasciato inspiegabilmente solo da Coco, la palla termina a lato di un soffio.
2'Inizia il secondo tempo.
1'Termina a reti inviolate la prima frazione di gioco.
Di Biagio
6.04
6.04
Recoba
4.62
4.62
Zanetti
6.98
6.98
Cordoba
7.45
7.45
Materazzi
7.41
7.41
Guglielminpietro
5.59
5.59
Emre
7.65
7.65
Conceiçao
6.25
6.25
Toldo
7.52
7.52
Kallon
5.73
5.73
Pasquale
5.86
5.86
Coco
6.19
6.19
Cannavaro
7.45
7.45
Crespo
5.91
5.91
Media squadra6.48
5tiri porta4
6tiri fuori4
13falli fatti18
9angoli5
8fuorigioco1
31:06possesso27:11
Milan-Inter: situazione disciplinare

Milan
squalificati: Ambrosini
diffidati: Pirlo, Serginho
ex di turno: Brocchi (18 presenze e 1 rete in gare ufficiali nel 2000/01)Pirlo (39 presenze senza reti in gare ufficiali dal luglio 1998 al settembre 1999 e dal luglio al dicembre 2000)Seedorf (92 presenze e 14 reti in gare ufficiali dal dicembre 1999 al giugno 2002)Simic (91 presenze e 4 reti in gare ufficiali dal gennaio 1999 al giugno 2002)

Inter
squalificati: Zanetti C.
diffidati: Cannavaro, Di Biagio, Materazzi, Morfeo, Pasquale, Toldo, Vieri
ex di turno: Toldo (settore giovanile dal 1988/89 al 1989/90)Coco (78 presenze e 5 reti in gare ufficiali dal 1993/94 al 1996/97, nel 1998/99 e nel 2000/01)Guglielminpietro (78 presenze e 11 reti in gare ufficiali dal 1998/99 al 2000/01)Morfeo (13 presenze e 1 rete in gare ufficiali dall’ottobre 1998 al giugno 1999)

La sfida Ancelotti-Cuper

Quarto confronto ufficiale tra gli attuali tecnici di Milan e Inter e finora non è mai stato pareggio: 2 successi per Ancelotti (entrambi ottenuti nel campionato 2002/03) e 1 vittoria di Cuper, il bilancio.

La sfida Ancelotti-Inter

Dodici precedenti ufficiali contro la squadra nerazzurra per Ancelotti che è in vantaggio: 7 successi a 3, con anche 2 pareggi. Da notare che le squadre del tecnico rossonero non hanno mai pareggiato in casa contro i nerazzurri: 5 successi e 1 sconfitta, il bilancio.

La sfida Cuper-Milan

Sono quattro i precedenti ufficiali tra Cuper e il Milan e finora non è mai stato pareggio: 1 vittoria per il tecnico argentino e 3 successi rossoneri, il bilancio.

Tredicesimo euroderby italiano nelle classiche eurocoppe

E’ la tredicesima volta che squadre italiane si affrontano nelle classiche eurocoppe in scontri fratricidi. Un solo precedente in coppa Campioni (1985/86, Verona-Juventus 0-0 e 0-2, che è stato anche il primo in ordine cronologico), otto quelli in coppa Uefa (1988/89, Juventus-Napoli 2-0 e 0-3 dopo tempi supplementari; 1989/90 Juventus-Fiorentina 3-1 e 0-0; 1990/91 Atalanta-Inter 0-0 e 0-2; 1990/91 Inter-Roma 2-0 e 0-1; 1993/94 Cagliari-Juventus 1-0 e 2-1; 1993/94 Cagliari-Inter 3-2 e 0-3; 1994/95 Parma-Juventus 1-0 e 1-1; 1997/98 Inter-Lazio 3-0; uno in coppa Intertoto (1999, Bologna-Sampdoria 3-1 e 0-1, l’ultimo disputato prima di quello di questa sera), infine due in Supercoppa Europea (1990, Sampdoria-Milan 1-1 e 0-2; 1993, Parma-Milan 0-1 e 2-0 dopo tempi supplementari).

Inzaghi verso il record di Altafini

Pippo Inzaghi, autore di 12 reti nell’edizione in corso della Champions League, dopo essere diventato nel corso della stagione il massimo marcatore di un club italiano nelle eurocoppe (45 reti all’attivo) e detenere il primato di miglior marcatore di un club italiano nella Coppa Campioni/Champions League con 29 reti (Del Piero è secondo, prima di Real Madrid-Juventus, con 28 centri), va ora a caccia di un nuovo record: quello di reti stagionali in un’edizione del massimo torneo continentale, primato appartenente proprio ad un calciatore del Milan, Josè Altafini, che nell’edizione 1962/63 realizzò 14 marcature.

Pericolo Shevchenko per l’Inter

Pericolo Shevchenko per l’Inter: l’attaccante ucraino, che ha segnato in gare ufficiali con la maglia rossonera 88 reti, ha nell’Inter la squadra più bersagliata da quando gioca nel Milan: 9 le reti firmate dal campione rossonero.

Paolo Maldini nella storia della stracittadina milanese

Derby n. 44, se gioca, per Paolo Maldini che, dopo la gara di ritorno del campionato in corso, è diventato il milanista pluripresente nella storia dei derby della Madonnina. Giocando questa sera Maldini raggiungerebbe Giuseppe Bergomi al primo posto nella graduatoria dei calciatori pluripresenti nei derby milanesi: anche per l’ex bandiera nerazzurra si contano 44 gettoni di presenza nella stracittadina.

Ancelotti: 99 pareggi in carriera

Carlo Ancelotti è ad un passo dal centesimo pareggio in gare ufficiali nella sua carriera da allenatore. Il tecnico di Reggiolo somma infatti 59 nulli in serie A, 13 in B, 10 in coppa Italia, 14 nelle eurocoppe e 3 in altri tornei. Il primo assoluto è datato 20 agosto 1995, Trapani-Reggiana 1-1 in coppa Italia, gara che poi fu vinta ai rigori dagli emiliani.

Crespo vuole superare Boninsegna

Hernan Crespo è il re del gol dell’Inter in singola edizione della Coppa Campioni/Champions League: con 9 reti segnate nel 2002/03, l’attaccante sudamericano ha battuto il precedente record, che apparteneva a Sandro Mazzola, autore di 7 centri nell’edizione 1963/64. Con 9 reti Crespo ha eguagliato il primato di Boninsegna, che con 9 reti realizzate nella coppa Fiere/Uefa 1969/70, è ancor oggi il massimo marcatore stagionale dell’Inter in una coppa europea. Non solo: queste 9 reti valgono momentaneamente a Crespo il terzo posto assoluto nella classifica dei goleador all-time dell’Inter nella principale competizione europea: al comando resiste Mazzola con 16 centri, secondo è Jair con 11.

Di Biagio e i gol al Milan

E’ Gigi Di Biagio il possibile anti-Milan in casa interista: il centrocampista nerazzurro ha segnato con squadre di club in gare ufficiali 60 reti e i rossoneri sono, unitamente all’Inter, la squadra più battuta. Cinque le reti di Di Biagio al Milan: una in Foggia-Milan nella serie A 1994/95, doppietta in Roma-Milan nella serie A 1997/98, una ciascuna in Milan-Inter serie A 1999/00 e Milan-Inter serie A 2000/01.

Inter: se trova un’italiana vince la coppa

L’Inter è al quinto doppio confronto tutto italiano nelle coppe europee: i precedenti sono riferiti tutti alla coppa Uefa. Nel 1990/91 i nerazzurri prima eliminarono l’Atalanta nei quarti di finale (pareggio per 0-0 a Bergamo e successo per 2-0 a Milano), poi si aggiudicarono la finale contro la Roma (vittoria per 2-0 in casa e sconfitta per 0-1 all’Olimpico); nella semifinale 1993/94 i nerazzurri ebbero la meglio sul Cagliari (sconfitta 2-3 all’andata al Sant’Elia, vittoria per 3-0 nel ritorno a Milano) e poi conquistarono il trofeo avendo la meglio nella doppia finale sul Salisburgo (doppio successo per 1-0); infine nella finale 1997/98 a Parigi, l’Inter regolò 3-0 la Lazio. Da notare, dunque, che quando l’Inter ha trovato nel suo cammino europeo una formazione italiana, ha poi sempre vinto il trofeo.

Toldo e l’incubo Inzaghi

Considerando i 513 gol finora subiti da Toldo in gare ufficiali con squadre di club, Pippo Inzaghi è il calciatore, assieme al romanista Montella, che gli ha realizzato più reti: 10. I gol di Inzaghi a Toldo sono stati segnati: uno in Leffe-Ravenna (serie C-1 1992/93), due in Atalanta-Fiorentina (serie A 1996/97), uno in Juventus-Fiorentina (serie A 1997/98), uno in Fiorentina-Juventus (coppa Italia 1997/98), uno in Juventus-Fiorentina (serie A 1998/99), due in Juventus-Fiorentina (serie A 2000/01), uno in Inter-Milan (serie A 2001/02) e uno in Inter-Milan 0-1 del 12 aprile scorso (in campionato).

Inter sempre sconfitta il 7 maggio in Europa

L’Inter è finora sempre stata sconfitta quando ha disputato una partita europea nel giorno 7 maggio. I precedenti si riferiscono entrambi alla coppa Fiere/Uefa: nel 1959 i nerazzurri furono sconfitti a Barcellona dai blaugrana col risultato di 0-4 (nei quarti di finale); nel 1997 l’Inter venne superata 0-1 a Gelsenkirchen dallo Schalke 04 nella finale di andata. I nerazzurri, quindi, non hanno neppure mai segnato in questa data.

Inter mai sconfitta dai cugini in tornei internazionali

Le uniche sfide in tornei internazionali tra Milan e Inter, che mai si erano affrontate in ambito delle classiche coppe europee prima di questa sera, si riferiscono al Mundialito per Club. I precedenti tra le due formazioni sono due e l’Inter non ha mai perduto. Il 28 giugno 1981 si impose col risultato di 3-1, mentre il 27 giugno 1987 pareggiò per 0-0.

Chi vince l’euroderby vince la coppa

Nella storia delle classiche coppe europee per club esistono solo due casi di derby cittadini ed entrambe le volte chi ha superato il turno si è poi aggiudicato il trofeo. Nella coppa Campioni 1958/59, in semifinale, il Real Madrid eliminò l’Atletico vincendo per 2-1 la gara d’andata in casa, perdendo 0-1 il ritorno in trasferta e aggiudicandosi poi lo spareggio, giocato a Saragozza, nuovamente per 2-1 (in quel periodo non vigeva la regola che premiava con il gol doppio chi segnava in trasferta). Nella coppa Fiere/Uefa 1965/66 il Barcellona eliminò l’Espanol, nei quarti di finale, vincendo entrambi gli incontri col risultato di 1-0. Nelle rispettive finalissime, il Real Madrid si impose sullo Stade Reims (2-0 a Stoccarda), il Barcellona ebbe la meglio sul Saragozza (sconfitta interna all’andata per 0-1, successo esterno nel ritorno per 4-2 dopo tempi supplementari)

Arbitra il russo Ivanov

Il russo Valentin Ivanov, nato a Mosca il 4 luglio 1961, internazionale dal 1997 è l’arbitro di questa sera. Nella vita di tutti i giorni fa l’insegnante di educazione fisica. Non ha precedenti con il Milan, mentre ha diretto l’Inter lo scorso 19 marzo a Leverkusen quando i nerazzurri vinsero 2-0 ottenendo il lasciapassare ai quarti di finale di Champions League. Oltre al suddetto precedente con l’ Inter, con le italiane nelle coppe europee si ricorda un Silkeborg-Roma 0-2 della coppa Uefa 1998/99. Ha recentemente diretto anche il vittorioso confronto della nazionale azzurra contro la Finlandia, a Palermo, lo scorso 29 marzo.

vittorie(0)pareggi(1)sconfitte(1)

in campo

DIDA1 Toldo
COSTACURTA2 Cordoba
NESTA23 Materazzi
MALDINI13 Cannavaro
KALADZE4 Zanetti
GATTUSO7 Conceiçao
BROCCHI14 Di Biagio
SEEDORF5 Emre
RUI COSTA77 Coco
SHEVCHENKO9 Crespo
INZAGHI20 Recoba

panchina

ABBIATI12 Fontana
REDONDO24 Gamarra
RIVALDO26 Pasquale
SIMIC11 Guglielminpietro
TOMASSON3 Kallon
ROQUE JUNIOR30 Martins
SERGINHO31 Vivas