Risultato finale

18 Marzo 2007 15:00

Ascoli
48' (2t) Bonanni (R)
1 - 2
Inter
28' (2t) Ibrahimovic
20' (2t) Ibrahimovic
arbitro Roberto Rosetti / guardalinee Cosimo, Giachero / 4° uomo Lops
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
47' Rosetti fischia la fine della gara. Ascoli-Inter 0-0
45' Stankovic cerca di tacco Cruz al limite dell'area, i due non si capiscono
45' Due minuti di recupero
43' Ammonito Lombardo per un fallo su Figo
41' Angolo per l'Inter dalla destra. Batte Figo, il colpo di testa di Cordoba a centro area è sul fondo
36' Su cross dalla sinistra di Pesce esce Julio Cesar e blocca senza problemi
35' Stankovic mette in mezzo dalla destra, Corallo libera con apprensione la sua area
34' Bjelanovic controlla una palla a centro aera e calcia di sinistro, palla alta sulla traversa di Julio Cesar
32' Figo batte un corner dalla sinistra, il colpo di testa di Cordoba sul primo palo è ribattuto da un difensore. Poi Paolucci libera la propria area
29' Punizione per l'Inter dalla destra. Batte Figo, la palla arriva a Maicon appena dentro l'area dopo un tocco di testa. Conclusione del brasiliano di poco alta
28' Gran palla di Ibra per l'accorrente Maicon che entra in area dalla destra e mette in mezzo per Cruz. L'argentino non arriva sulla palla
26' Figo batte una punizione dalla trequarti, il colpo di testa di Burdisso in area è sul fondo
23' Sinistro di Boudianski da fuori area, Julio Cesar blocca a terra
22' Ibra, in area sulla sinistra, resiste a una carica di Corallo e cerca do beffare con un pallonetto Eleftheroupolos in uscita. Palla alta di un soffio
21' Ammonito Ibra per simulazione in area. Lo svedese era diffidato e non potrà essere a disposizione per la gara controp il Parma
20' Ammonito Foglio per una trattenuta su Zanetti a centrocampo
18' Ammonito Maicon per un fallo su Bjelanovic. Dalle immagini non sembra che il nerazzurro abbia toccato l'attaccante dell'Ascoli
16' Batte la punizione Nastase, Julio Cesar blocca senza problemi
16' Cruz serve di testa Maxwell sulla sinistra, il diagonale del brasiliano da appena dentro l'area è sul fondo
15' Punizione per l'Ascoli dai 33 metri circa. Ammonito Zanetti per essersi mosso in anticipo alla battuta
13' Figo lancia bene Cruz in profondità, Nastase risece a difendere l'uscita di Eleftheroupolos
10' Ammonito Corallo per un fallo a centrocampo su Figo
8' Stankovic, ben lanciato da Burdisso sulla destra, mette in mezzo per Ibra. La sponda di testa dello svedese per Cruz è bloccata da Eleftheroupolos
7' Fini mette in mezzo dalla sinistra, Julio Cesar blocca in presa alta
6' Retropassaggio di Samuel per Julio Cesar che poi deve uscire palla al piede per eludere l'intervento di Bjelanovic
4' Stankovic serve Ibra a centro area dalla sinistra, Eleftheroupolos è bravo ad uscire sui piedi dello svedese per impedire il tiro
2' Maicon prova il cross dalla destra, nessun nerazzurro arriva sulla palla al limite
1' E' iniziata Ascoli-Inter, gara valida per la 29^ giornata della Serie A Tim 2006-2007. Prima palla giocata dai nerazzurri
1' Maicon cerca Cruz da metà campo, all'argentino non riesce la sponda di testa al limite per Ibra
Minuti Cronaca
49' Rosetti fischia la fine della gara. Ascoli-Inter 1-2
48' Bonanni calcia il rigore e porta l'Ascoli sull'1-2
48' Un minuto di recupero in più
46' Rigore per l'Ascoli per un fallo di Samuel in area su Bjelanovic
46' Ammonito Samuel nell'occasione
45' Punizione battuta da Figo dalla trequarti destra, samuel prova il colpo di testa in area ma la palla va alta
45' Tre minuti di recupero
42' Cross di Lombardi dalla sinistra, Cordoba libera di testa la propria area
42' Adriano prova a servire il taglio di Crespo in area sulla destra, il passaggio è un po' troppo lungo e lo blocca in uscita Eleftheropoulos
41' Adriano duetta con Crespo ai 25 metri, la difesa dell'Ascoli riesce a recuperare la palla
39' Ammonito Stankovic per aver tentato il tiro dopo un fischio di Rosetti
38' Bel tiro di Boudianski da fuori area, Julio Cesar alza in corner. Dall'angolo nulla di fatto
37' Inter in contropiede con Figo, poi palla per Crespo sulla destra, ma Rosetti ferma tutto per fuorigioco dell'argentino
36' Boudianski prova il tiro da fuori area in contropiede, para Julio Cesar
35' Angolo per l'Inter dalla sinistra. Batte Figo, servito Stankovic dalla parte opposta, il tiro al volo del serbo dal limite è ribattuto
32' Cambio Ascoli: esce Pesce, entra Bonanni
31' Cambio Inter: Solari entra al posto di Ibra
28' GOOLLLL!!! Adriano pesca con grande bravura il taglio di Ibra in posizione centrale: lo svedese, trovatosi solo davanti a Eleftheroupolos, raddoppia per l'Inter da appena dentro l'area
26' Angolo per l'Inter dalla sinistra. Figo e Stankovic si scambiano il pallone, poi palla in mezzo del serbo per Crespo, la difesa dell'Ascoli libera
24' Crespo prova la girata in area su sponda di Ibra, para Eleftheroupolos
23' Ammonito Nastase per un fallo su Ibra
23' Cambio Ascoli: esce Vastola, entra Perrulli
20' Cambio Inter: Crespo entra al posto di Maxwell
20' GOOLLLLL!!! Inter in vantaggio. Gran cross di Adriano dalla destra, gran girata al volo a centro area di Ibra e palla alle spalle di Eleftheroupolos
19' Punizione per l'Ascoli dalla destra. batte Fini, Burdisso libera la propria area
15' Cambio Ascoli: esce Paolucci, entra Melara
14' Nastase ancipa Stankovic in area di rigore, il serbo si stava preparando al tiro
12' Gran sinistro di Adriano da fuori area, palla di un soffio alla sinistra di Eleftheroupolos
11' Figo si accentra dalla destra e prova il tiro dal limite dell'area, palla sul fondo
10' Zanetti prova il tiro da fuori area, palla sul fondo
9' Figo si procura e batte un corner dalla destra, la difesa dell'Ascoli libera la propria area
7' Cambio Inter: Adriano entra al posto di Cruz
6' Punizione per l'Ascoli dalla destra, nulla di fatto. Figo rilancia l'azione nerazzurra
5' Tiro al volo di Maxwell dal limite, palla in corner. Batte Figo dalla sinistra, libera la difesa dell'Ascoli
3' Figo mette in mezzo dalla destra, tacco di Ibra in area, Burdisso anticipato a centro area
2' Cross di Pesce dalla sinistra. Il colpo di testa di Bjelanovic in area è sul fondo
1' E' iniziato il secondo tempo. Prima palla giocata dai nostri avversari
1' Subito angolo dalla destra per l'Ascoli. Sugli sviluppi cross di Pesce dalla destra, palla direttamente sul fondo
Zanetti
7.34
7.34
Cordoba
6.95
6.95
Adriano
8.51
8.51
Crespo
6.97
6.97
Cruz
6.69
6.69
Stankovic
7.17
7.17
Burdisso
6.93
6.93
Solari
6.68
6.68
Julio Cesar
6.97
6.97
Samuel
6.48
6.48
Figo
8.19
8.19
Maicon
7.24
7.24
Maxwell
6.94
6.94
Ibrahimovic
9.23
9.23
Media squadra 7.31
7 tiri porta 5
3 tiri fuori 6
18 falli fatti 16
3 angoli 7
2 fuorigioco 3
24:58 possesso 40:48
Situazione disciplinare

Squalificati:               Nessuno

Diffidati:                     Bjelanovic, Boudianski, Lombardi, Melara, Minieri, Paolucci, Pesce, Vastola (Ascoli); Figo, Ibrahimovic, Materazzi, Samuel (Inter)

La sfida Sonetti-Mancini

Quarto confronto ufficiale tra gli attuali tecnici delle due squadre con Sonetti che non ha mai vinto: 1 pareggio e 2 vittorie di Mancini, lo score.

I precedenti: ultima vittoria bianconera nel 1989/90; pari assente dal 1988/89

Sono 17 i precedenti ufficiali tra le due squadre ad Ascoli con bilancio che vede 5 successi marchigiani (ultimo 2-1, nella coppa Italia 1989/90), 6 pareggi (ultimo 0-0, nella coppa Italia 1988/89) e 6 vittorie nerazzurre (ultima 2-1, nella serie A 2005/06).

Serie positiva record stagionale in corso per i marchigiani

L’Ascoli è reduce in campionato da 1 vittoria (1-0 a Siena) e 4 pareggi, ottenuti contro Udinese (2-2 in casa), Livorno (0-0 in trasferta), Parma (0-0 interno) e Roma (1-1 casalingo). Si tratta della nuova serie positiva record stagionale in corso per i marchigiani.

Ascoli e le poche soluzioni offensive

L’Ascoli, dopo 27 giornate, è la squadra della serie A 2006/07 che segna finora con meno giocatori: appena 6. I calciatori bianconeri andati finora a segno sono stati Bjelanovic, Delvecchio, Paolucci, Pecorari, Perrulli e Soncin.

Ascoli fragile nei finali dei due tempi

L’Ascoli si è finora dimostrato particolarmente fragile nei finali dei due tempi, periodi in cui ha incassato 19 dei suoi 39 gol al passivo (48.7% del totale): dal 31’ al 45’ ha subito 7 reti, dal 76’ al 90’ ben 12 (peggio ha fatto solo il Parma con 13, altrettanto male hanno fatto Atalanta, Catania e Messina), in entrambi i casi includendo i recuperi.

Eleftheropoulos e i tabù Inter e Adriano

Dimitrios Eleftheropoulos ha nell’Inter e in Adriano i propri incubi. Da quando il portiere greco è arrivato in Italia ha incassato, nelle poche apparizioni fatte, 18 reti: di queste 5 sono state segnate dall’Inter e ben 3 portano la firma di Adriano.

Inter a –1 dalla vittoria n. 1200

L’Inter è ad un passo dal conquistare la vittoria n. 1200 della propria storia nella serie A su girone unico. Il primo degli attuali 1199 successi nerazzurri risale al 6 ottobre 1929: Livorno-Inter 1-2, con reti di Palandri (6’) per il Livorno, Rivolta (31) e Meazza (60’) per l’Inter.

Inter: stabilito il nuovo record di successi esterni della propria storia

L’Inter ha già vinto 12 trasferte in questo campionato. I nerazzurri hanno così stabilito il loro nuovo primato storico in singola stagione di serie A per affermazioni fuori casa: serie ulteriormente migliorabile fino al termine del campionato. Superato il precedente primato di 11 successi fuori casa stabilito nelle stagioni 1963/64 e 1988/89 (entrambi tornei a 18 squadre).

Inter senza sconfitte da 35 gare ufficiali assolute…

L’Inter non perde una gara ufficiale dal 27 settembre scorso quando, in Champions League, fu sconfitta 0-2 in casa dal Bayern Monaco. Il bilancio da allora della formazione di Mancini è di 28 vittorie - di cui 11 consecutive (stabilito il nuovo record dell’era-Moratti - dal 25 ottobre al 2 dicembre scorso con 7 successi in A, 2 in coppa Italia e 2 in Champions League) e 7 pareggi.

…e in trasferte ufficiali da 19 incontri consecutivi

L’ultima sconfitta esterna ufficiale subita dall’Inter risale al 12 settembre scorso quando, in Champions League, i nerazzurri vennero sconfitti per 0-1 in casa dello Sporting Lisbona: da allora il bilancio interista fuori casa è di 15 vittorie e 4 pareggi.

In serie A imbattuta da 29 turni: record storico nerazzurro

L’ultimo stop dei nerazzurri in serie A risale al 30 aprile 2006: 0-1 in casa dell’Empoli. Da allora l’Inter ha uno score in campionato di 23 successi e 6 pareggi. Si tratta della nuova serie positiva record nerazzurra, che ha battuto la precedente di 27, messa insieme a cavallo tra le stagioni 2003/04 e 2004/05.

Inter a segno da 20 turni assoluti di campionato

L’Inter a segno da 20 turni consecutivi di campionato, per un totale di 47 reti. Ultimo digiuno ad Udine lo scorso 22 ottobre, quando fu 0-0.

Le riprese sprint dell’Inter 2006/07

L’Inter è la formazione della serie A 2006/07 che, dopo 27 giornate disputate, migliora maggiormente nei secondi tempi i propri risultati di metà gara: +18 il saldo attivo per i nerazzurri.

La “fortuna” nerazzurra

Dopo 27 turni di campionato l’Inter ha già beneficiato di 4 autoreti a favore, di cui peraltro 3 decisive per il risultato finale: una è stata realizzata da Bonanni (nell’1-1 casalingo contro la Sampdoria), una da Pfertzel ha aperto la strada al largo successo per 4-1 contro il Livorno, una da Cudini (seconda rete nel successo casalingo per 2-0 contro l’Ascoli), l’ultima da Loria nel 2-1 sull’Atalanta (la rete decisiva). Nessun’altra squadra della serie A 2006/07 ha beneficiato di 4 autogol a proprio favore.

I momenti d’oro nerazzurri

L’Inter è la squadra che segna di più nei primi 15’ di gara nella serie A 2006/07: 10 le reti nerazzurre nel mini-periodo. Stessa musica dal 61’ al 75’ con 15 centri dei milanesi.

Nerazzurri distratti nei secondi tempi

Ben 14 dei 22 gol (63.6% del totale) finora incassati in campionato dall’Inter sono stati subiti nei secondi tempi. In particolare 4 sono quelli arrivati dal 46’ al 60’, 4 dal 61’ al 75’ e 6 dal 76’ al 90’, recuperi inclusi.

Ibrahimovic: uno dei re del gol nell’anno solare 2007

Zlatan Ibrahimovic è uno dei 5 calciatori al comando della classifica marcatori nella serie A nell’anno solare 2007: sono 6 le sue realizzazioni, come anche per Cristiano Lucarelli, Rocchi, Toni e Totti.

Marzo d’oro per Cordoba

Ivan Cordoba ha in marzo il mese dell’anno solare in cui ha finora realizzato il maggior numero di gol in gare di campionati professionistici italiani. Nel terzo mese dell’anno il difensore nerazzurro ha realizzato 3 gol dei suoi 10 totali.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(7) pareggi(5) sconfitte(4)
ASCOLI – Ascoli-Inter 1-2. Temperatura primaverile e terreno di gioco del ‘Del Duca’ in perfette condizioni per la sfida tra Ascoli e Internazionale. Roberto Mancini schiera Julio Cesar tra i pali; Maicon, Samuel, Cordoba e Maxwell in difesa; Zanetti, Burdisso, Stankovic e Figo a centrocampo; Ibrahimovic e Cruz in attacco. Marchigiani nella consueta tenuta bianconera, Inter nella classica divisa con maglia nerazzurra e pantaloncini neri. Il calcio d’inizio è dell’Inter. La prima occasione da rete dell’incontro è poco più tardi, al minuto numero 4. Stankovic lancia in area Maxwell, anticipato da Eleftheropoulos in uscita. Al 13’ Inter ancora pericolosa. Lancio millimetrico di Figo per Cruz, controllo di petto, ma Nastase recupera prima della conclusione dell’attaccante argentino. Tre minuti più tardi l’Inter si affaccia ancora dalle parti di Eleftheropoulos. Triangolazione Stankovic, Cruz e assist per Maxwell che calcia di sinistro in diagonale lambendo il palo della porta marchigiana. L’Inter costruisce l’occasione da rete iù nitida del primo tempo al 22’. Figo lancia Ibrahimovic che salta un avversario in dribbling e prova uno spettacolare pallonetto. La palla termina appena sopra la traversa della porta di Eleftheropoulos. Nuova occasione gol per i nerazzurri al 28’. Delizioso assist in profondità di Ibrahimovic per l’accorrente Maicon che calcia in corsa da distanza ravvicinata fallendo una ghiottissima occasione. Al 34’ arriva la replica dei padroni di casa. Intervento a vuoto di Samuel che, forse infastidito dalla luce del sole manca lo stacco di testa. Ne approfitta Bjelanovic che è più lesto di Zanetti ad arrivare sul pallone. Conclusione potente, ma imprecisa e palla che termina sopra la traversa della porta di Julio Cesar. La prima frazione di gioco si chiude a reti inviolate dopo due minuti di recupero.
La ripresa si apre con i nerazzurri vicini alla rete del vantaggio. Al 49’, da un angolo battuto da Figo, conclusione al volo, molto potente, di Maxwell, Vastola mette in angolo con un colpo di testa provvidenziale. Al 52’ arriva la prima sostituzione per la formazione di Mancini, dentro Adriano, fuori Cruz. Al 56’ Burdisso lancia Figo sulla fascia destra. Il portoghese rientra verso il centro e conclude a rete. La palla termina a lato di poco. Un minuto più tardi è Adriano a rendersi pericoloso. La conclusione potente di sinistro da quasi trenta metri, sfiora il palo prima di terminare sul fondo. Al 65’ Mancini opta per una formazione a trazione anteriore inserendo anche Crespo e i risultati si vedono immediatamente. Cross dalla destra di Adriano per Ibrahimovic che calcia al volo di destro battendo l’estremo difensore marchigiano Eleftheropoulos. L’Inter raddoppia al 73’. Adriano, devastante, confeziona un assist al bacio per Ibrahimovic che solo davanti al portiere non fallisce l’occasione. Nel primo dei tre minuti di recupero decretati dal direttore di gara Rosetti, viene assegnato un rigore ai padroni di casa per un intervento scomposto in area di Samuel su Bjelanovic. La massima punizione è trasformata da Bonanni. L’incontro si conclude con un ulteriore minuto di recupero concesso da Rosetti. Prestazione convincente della formazione di Mancini che dopo un avvio sonnecchiante ha progressivamente incrementato l’intensità del gioco fino a trovare la meritata doppietta di Ibrahimovic che ha regalato il tredicesimo successo esterno stagionale ai nerazzurri.

ASCOLI-INTER 1-2

Marcatori: 20’ s.t. e 28’ s.t. Ibrahimovic, 48’ s.t. Bonanni (R) .

ASCOLI : 33 Eleftheropoulos; 32 Nastase, 23 Corallo, 3 Lombardi; 22 Vastola, 31 Foglio, 21 Boudianski, 18 Pesce (32’ s.t. , 25 Bonanni); 8 Fini; 9 Paolucci (14’s.t. 79 Melara); 11 Bjelanovic.
A disposizione: 19 Boccolini, 5 Minieri, 17 Guberti, 16 Giampà, 20 Perrulli.
All. : Nedo Sonetti.

INTER: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 2 Cordoba, 25 Samuel, 6 Maxwell (20’s.t. 18 Crespo); 16 Burdisso, 4 Zanetti, 5 Stankovic, 7 Figo; 8 Ibrahimovic (31’s.t. Solari) , 9 Cruz (7’s.t. 10 Adriano).
A disposizione: 1 Toldo, 23 Materazzi, 19 Cambiasso, 91 Mariano Gonzalez.
All. : Roberto Mancini.

Arbitro: Roberto Rosetti di Torino.

Ammoniti : Corallo, Zanetti, Maicon, Foglio, Ibrahimovic, Lombardi, Nastase, Samuel.

in campo

Eleftheropoulos 12 Julio Cesar
Nastase 13 Maicon
Corallo 2 Cordoba
Lombardi 25 Samuel
Vastola 6 Maxwell
Foglio 16 Burdisso
Boudianski 4 Zanetti
Pesce 5 Stankovic
Fini 8 Ibrahimovic
Paolucci 7 Figo
Bjelanovic 9 Cruz

panchina

Boccolini 1 Toldo
Melara 23 Materazzi
Minieri 19 Cambiasso
Guberti 21 Solari
Bonanni 91 Gonzalez
Giampà 10 Adriano
Perrulli 18 Crespo