Risultato finale

23 Aprile 2009 20:45

Inter
28' Ibrahimovic
1 - 0
Sampdoria
arbitro Daniele Orsato / guardalinee Rosi, Grilli / 4° uomo Saccani
MinutiCronaca
50'SOLO INTER, che azione: Ibra, SuperMario e Julio Cruz si intendono alla perfezione e la deviazione di testa dell'argentino è a lato di un soffio. Tutto lo stadio col fiato sospeso la sensazione è quella del gol.
50'Orsato fischia poi la fine e scrosciano sonori e convinti gli applausi per questa dimostrazione di orgoglio tutta nerazzurra
48'Davide Santon con grandissima personalità si inserisce da dietro e viene fermato in maniera irregolare al limite dell'area.
48'Ibra si incarica di battere la punizione che si infrange sulla bariera a 7 uomini doriana
45'Punizione sulla trequarti per l'Inter. Fallo di Palombo su Vieira.
45'5 sono i minuti di recupero concessi per le continue interruzioni
45'Nel frattempo sugli sviluppi della punizione Ibra prova una girata acrobatica. La palla si spegne sul fondo ma il gesto atletico è fantastico
43'Mario lancia per Ibra tagliando tutto il campo ma Castellazzi esce e blocca al limite della sua area
41'Gioco ora fermo Pazzini rimane a terra dopo un contrasto a centrocampo
40'Partita intensissima di ritmo ed emozioni. I nerazzurri ci credono e si rendono spesso pericolosi
37'IBRA! Riceva da SuperMario prova il pallonetto e colpisce un palo clamoroso!
36'Cassano pescato in posizione regolare prova la deviazione ma si oppone Julio Cesar
32'Ammonito Ibra per proteste dopo un fallo inesistente di Vieira su Cassano
30'Nel frattempo Inter ancora vicinissima al gol in due occasioni. E' assedio in questa frazione di gioco
28'ZLATAN IBRAHIMOVIC apre le marcature
28'Dal limite dell'area riceve da Cruz, al volo di destro batte Castellazzi
24'Inter in area doriana attacca con rabbia, cross di Santon, e Cruz viene fermato per un fallo su Palombo
24'Corner Inter dalla destra Materazzi arriva alla deviazione di testa a lato di poco
24'Ora la Samp con Pazzini cerca la deviazione vincente di testa, ma la palla è sul fondo
22'Cruz viene fermato in fuorigioco ma la posizione era regolare e l'azione interessante
22'Il gioco è fermo per una gomitata involontaria di Pazzini a Materazzi
22'Ammonito Cordoba, fallo tattico
20'Palombo prova la conclusione da lontano, devia Marco Materazzi e poi Julio Cesar evita il corner
18'Contropiede Inter: tutto bello ma Zlatan sbaglia l'ultimo passaggio al limite dell'area Doriana
16'Materazzi in semirovesciata libera l'area nerazzurra interrompendo un'azione avversaria potenzialmente pericolosa
13'Angolo per la Sampdoria, dalla destra batte Palombo
13'Julio Cesar esce poi i blucerchiati commettono un fallo in attacco
10'Samp pericolosa: Cassano palla filtrante mette Pazzini in condizione di concludere a rete, Julio Cesar si oppone coi piedi
9'Punizione da 35 metri (circa) Zlatan gran botta para Castellazzi
8'Mario lanciato in fascia salta l'uomo e crossa ma la difesa blucerchiata libera
7'E' ora la Samp che ci prova, cross di Franceschini dalla sinistra per Cassano. palla che si spegne sul fondo
5'Balotelli fermato per gioco pericoloso sulla trequarti avversaria
4'Sfida che già nei minuti iniziali entra nel vivo, sia in campo che sugli spalti
3'Doria pericolosa in area nerazzurra ma libera la difesa e riaprte il contropiede
1'Da allora 15 successi e 5 pareggi
1'Un cielo scuro che minaccia pioggia questa sera in Milano dopo una giornata di sole. Serata ventosa e clima tutt'altro che primaverile.
1'A meno di un quarto d'ora dal fischio iniziale le squadre sono a completare il riscaldamento.
1'Le squadre in campo tutto è pronto. Manca solo il fischio di Orsato per dare inizio alla sfida. Primo tocco nerazzurro. PAZZA INTER AMALA! Forza Ragazzi
1'E' iniziata Inter che attacca dalla sinistra alla sestra dei teleschermi
1'Bentornati allo stadio G. Meazza in San Siro per assistere alla semifinale di ritorno della Tim Cup 2008/09. Sicuramente non abituale clima da Coppa Italia questa sera ad attendere il "ribaltone" nerazzurro
1'Le squadre sono già in campo per il riscaldamento prepartita.
1'Qualche curiosità: l’Inter non perde un confronto casalingo di coppa Italia dal 12 dicembre 2002 contro il Bari(2-1)
MinutiCronaca
49'Successivamente a Marco viene mostrato il cartellino rosso per aver applaudito in maniera sarcastica
49'Finisce col triplice fischio la partita e con questa le speranze nerazzurre di rimontare un difficile risultato
49'Il secondo tempo doriano solo a lanci lunghi l'Inter ci ha provato e creduto. Ha creato tanto ma non è mai stata tanto sfortunata
49'Ottima prova di orgoglio ma l'1 a 0 non basta questa sera al Meazza.
49'A fine partita Mourinho si abbraccia con Cassano. Un bel gesto che sta a ribadire la sportività di entrambi. La sportività di due personaggi che rappresentano le rispettive squadre e che a fine partita le rivalità finiscono.
49'Ora pensiamo al Napoli. Forza Inter
49'Materazzi viene ammonito per fallo.
45'Recupero: quattro minuti per fare due gol
45'Padalino entra al posto di Pazzini
43'Questa volta è invece fortunato il portiere doriano sul tiro di Materazzi a lato di un soffio
42'Pazzini su Chivu si merita il giallo
41'Corner dalla sinistra e Burdisso ci prova da distanza ravvicinata questa volta è bravissimo Castellazzi.
40'Ibra ancora una volta ci prova al volo, il tiro a giro esce di poco
38'Osato ci ha messo del suo e ora la partita si fa nervosa
37'Ammonito anche Chivu
36'Accardi anticipo in extremis su Materazzi al limite
34'Ammonito Capitan Zanetti per fallo su Franceschini
33'Cassano viene rilevato da Delvecchio
32'Bel cross di Maxwell ma nessuno si inserisce per la deviazione
31'Altro angolo Samp molto dubbio e si arrabbiano i giocatori nerazzurri
30'Angolo per la Samp Marco recupera una su Cassano e butta palla in angolo.
30'Sul corner smanaccia Julio Cesar e sulla clonclusione della Samp si oppone sulla linea Maxwell di testa
28'Maxwell crossa dalla sinistra diretto tra le braccia di Castellazzi
27'Materazzi in formissima scivolata a liberare
25'Ibra riceve dal Cuchu stoppa di petto e prova il cross ribatutto in angolo
22'Balotelli ancora una volta si libera di un uomo in fascia, dribling a seguire e palla per Ibra ma a ricevere il suo cross non c'è nessuno
21'Mazzarri richiama Raggi per Stankevicius
19'Julio Cesar, ecco la sua magia della serata: Cassano dal limite dell'area piccola batte a rete ma Cesar si oppone
16'Ibra cross al centro trova Crespo che batte al volo senza però trovare la porta
15'Ammonito Accardi per brutto fallo su Davide
12'Santon ruba palla a centro campo si invola e poi la cede a Mario che conquista un angolo
11'Pazzini prova la conclusione da appena dentro l'area, respinta da Materazzi
9'Nel frattempo succede di tutto al Meazza continui capovolgimenti di fronte e contrasti a centrocampo. Partita mozzafiato
9'Mourinho ci crede. Doppio campio nelle fila nerazzurre entrano Cambiasso e Crespo rispettivamente per Vieira e Cruz
5'Chivu si fa rubare la palla sulla trequarti avversaria, parte un timido contropiede doriano ma è lo stesso che va a recuperare al limite della sua area
4'Ancora Ibra ancora dalla distanza. Questa volta di controbalzo palla alta di pochissimo
2'Cruz contrastato irregolarmente si procura una punizione dai 25 metri
2'Balotelli ma la palla è ancora una volta sulla folta bariera doriana
1'Tutti in campo per un secondo tempo che si spera di fuoco. Ai nerazzurri mancano 2 gol per supplementari ed eventualmente i rigori 3 per passare il turno.
1'Alla ripresa Mourinho schiera Chivu per Cordoba.
Zanetti
6.77
6.77
Cordoba
5.78
5.78
Materazzi
6.49
6.49
Crespo
5.59
5.59
Cruz
5.37
5.37
Cambiasso
6.96
6.96
Burdisso
5.38
5.38
Julio Cesar
8.03
8.03
Maxwell
6.82
6.82
Vieira
4.59
4.59
Ibrahimovic
8.6
8.6
Chivu
6.59
6.59
Balotelli
7.88
7.88
Santon
7.2
7.2
Media squadra6.57
8tiri porta5
6tiri fuori4
0falli fatti0
6angoli4
1fuorigioco3
00possesso00
Le sfide Mourinho-Mazzarri

Quarto confronto ufficiale tra Mourinho e Mazzarri con bilancio in perfetto equilibrio: 1 vittoria per parte ed 1 pareggio.

il dettaglio:
2008/09 serie A Inter-Sampdoria 1-0 1-1
2008/09 c. Italia Inter-Sampdoria ---- 0-3

Le sfide Mourinho-Sampdoria

Anche in questo caso il bilancio è in perfetto equilibrio, in quanto che le sfide combaciano con quelle relative al paragrafo Mourinho-Mazzarri: 1 vittoria per parte ed 1 pareggio, lo score.

il dettaglio:
2008/09 serie A Inter-Sampdoria 1-0 1-1
2008/09 c. Italia Inter-Sampdoria ---- 0-3

Le sfide Mazzarri-Inter

Dodicesimo confronto ufficiale tra Mazzarri e l’Inter con l’attuale tecnico della Sampdoria che vanta un bilancio di 1 vittoria (3-0 proprio nel match di andata della coppa Italia 2008/09), 5 pareggi e 5 sconfitte. Da notare, inoltre, che nei 5 precedenti ufficiali disputati a San Siro le squadre di Mazzarri non hanno mai segnato.

il dettaglio:
2004/05 serie A Reggina-Inter 0-0 0-0
2005/06 serie A Reggina-Inter 0-4 0-4
2006/07 serie A Reggina-Inter 0-0 0-1
2007/08 serie A Sampdoria-Inter 1-1 0-3
2008/09 serie A Sampdoria-Inter 1-1 0-1
2008/09 c. Italia Sampdoria-Inter 3-0 ----

Situazione disciplinare


Inter
Diffidati: Balotelli, Cordoba, Materazzi, Muntari, Obinna, Samuel, Zanetti;
Squalificati: nessuno.

UC SAMPDORIA
Diffidati: Castellazzi;
Squalificati: Gastaldello.

Inter imbattuta in casa in coppa Italia dal 2002

L’Inter non perde un confronto casalingo di coppa Italia dal 12 dicembre 2002 quando il Bari, nella gara di ritorno degli ottavi di finale, si impose per 2-1: da allora lo score interno nerazzurro nelle successive 20 gare disputate nella competizione è di 15 successi e 5 pareggi.

In competizioni nazionali Inter ok da 23 partite casalinghe, in gol da 14

L’Inter non perde una gara interna ufficiale in competizioni nazionali dal 22 marzo 2008 quando, in campionato, venne superata per 1-2 dalla Juventus: da allora, considerando le 23 partite disputate in casa tra serie A, coppa Italia e supercoppa di Lega, i nerazzurri vantano uno score di 15 successi ed 8 pareggi. L’Inter ha sempre segnato almeno un gol nelle ultime 14 gare casalinghe disputate in competizioni nazionali, per un totale di 28 reti all’attivo. L’ultimo digiuno nerazzurro risale al 26 ottobre scorso quando, in serie A, l’Inter impattò 0-0 contro il Genoa.

Porta nerazzurra inviolata a San Siro contro la Sampdoria da 312’

L’ultimo gol ufficiale segnato dalla Sampdoria in casa dell’Inter risale al 16 settembre 2006 quando, in serie A, fu pareggio per 1-1. Il gol ligure venne realizzato da Flachi su rigore al 48’: da allora sono trascorsi i restanti 42’ di quel match, più le 3 intere gare successive (0-0 nella coppa Italia 2006/07, vittorie interiste per 3-0 ed 1-0 rispettivamente nella serie A 2007/08 e 2008/09), per un totale di 312’ di digiuno doriano.

Samp ad un passo dal 400° gol in coppa Italia

La Sampdoria è ad un solo passo dal segnare la rete n. 400 della propria storia in coppa Italia. Il primo degli attuali 399 gol doriani nella competizione risale all’8 giugno 1958 quando i blucerchiati sconfissero in casa per 5-0 il Vigevano: l’autore del primo gol ligure fu Mario Tortul al 29’.

200° da professionista per Ferri

Michele Ferri, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200° presenza ufficiale professionistica della propria carriera. Le attuali 199 presenze – collezionate indossando le maglie di Cesena, Triestina, Palermo, Cagliari e Sampdoria – sono così suddivise: 87 in serie A, 65 in B, 25 in C-1, 18 in coppa Italia e 4 nelle eurocoppe. Il debutto assoluto del difensore risale al 2 settembre 2001: Cesena-Livorno 3-3, in serie C-1.

Samp ok due volte su due se parte da un 3-0 casalingo

La Sampdoria si trova per la terza volta, nella propria storia in coppa Italia, a difendere in trasferta la vittoria casalinga per 3-0 ottenuta nell’andata in casa in un doppio confronto ad eliminazione diretta. Negli ottavi di finale dell’edizione 1985/86 ebbe la meglio sul Vicenza (pareggio per 2-2 in Veneto nel ritorno); nei quarti di finale dell’edizione 1988/89 estromise la Fiorentina (pareggio per 1-1 nel ritorno in Toscana). In entrambi i casi, poi, la Sampdoria approdò alla finalissima, perdendo nel primo caso contro la Roma e vincendo nel secondo contro il Napoli.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(2)pareggi(3)sconfitte(0)

MILANO - Con un pensiero che vola alle rimonte storiche di cui l'Inter, nel passato, si è resa protagonista contro il Verona prima (stagione 1984/'85, da 0-3 a 5-1 dopo i tempi supplementari), e la Roma poi (1981, quarti di finale di Tim Cup, andata 4-1 per i giallorossi, ritorno 3-0 per i nerazzurri), i nerazzurri, stasera, scendono in campo allo stadio 'Giuseppe Meazza' con la ferma convizione di poter ribaltare il risultato della gara di andata contro la Sampdoria. Josè Mourinho chiedeva alla sua squadra di andare in gol prima degli avversari e l'Inter lo ha fatto dopo 27 minuti di gioco con un magnifico destro al volo di Ibrahimovic che nel corso dei 90' ha colpito due volte il palo. Nel calcio nulla è impossibile, l'Inter stasera ha provato a darne la conferma, ma la grinta nerazzurra non è bastata. 

PRIMO TEMPO - 'Giocherà la migliore Inter', aveva dichiarato Josè Mourinho alla vigilia del match e stasera l'allenatore nerazzurro schiera un'Inter offensiva con un tris d'attacco formato da Cruz, Ibrahimovic e Balotelli. Dietro le tre punte, centrocampo inedito con Santon e Maxwell esterni, Vieira e Zanetti centrali. Davanti a Julio Cesar, difesa a tre con Cordoba, Materazzi e Burdisso. Ad attendere i nerazzurri in campo un clima tutt'altro che primaverile, 40.000 cuori nerazzurri, 9.000 giovanissimi tifosi interisti e più di 12.000 doriani. Dopo 9 minuti di gioco Cassano atterra Balotelli, la punizione successiva è battuta da Ibrahimovic che di potenza mira Castellazzi che para in tuffo. La Sampdoria risponde un minuto dopo (10') con Cassano che serve una palla gol a Sammarco, ma Julio Cesar risponde brillantemente deviando con i piedi. Al 18' bel dialogo in contropiede tra Maxwell e Ibra che viene chiuso dalla difesa doriana al limite dell'area. Al 25' da un calcio d'angolo battuto da Balotelli, Materazzi sfiora il vantaggio con un colpo di testa all'incrocio dei pali di poco fuori. Il gol nerazzurro arriva due minuti dopo (27') con Ibrahimovic che allunga di testa per Cruz, l'argentino stoppa di petto e restituisce la palla al compagno che con un destro al volo non lascia scampo a Castellazzi. L'Inter è strabiliante e dopo 60 secondi sfiora il raddoppio ancora con l'attaccante svedese che con un colpo di testa mette in difficoltà il portiere blucerchiato che smanaccia un po', ma all fine blocca la sfera. Al 37' Ibrahimovic da lezioni di calcio, con uno splendido pallonetto morbido che, però, sbatte contro il palo. Al 46' Ibra raccoglie la punizione di Balotelli e in girata acrobatica cerca la porta di Castellazzi, ma il tiro è alto sopra la traversa. Al 48' Santon è atterrato al limite dell'area, Ibra batte la punizione da circa 23 metri, ma il lancio si infrange sulla barriera. Al 50' splendida azione del tridente d'attacco nerazzurro: Balotelli serve Ibra, lo svedese si scatena e in girata prolunga per Cruz che, posizionato sotto porta, ci prova di testa sfiorando il raddoppio. Dopo 5' il primo tempo di Inter-Sampdoria si chiude sull' 1-0.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con Chivu al posto di Cordoba. Al 4' Ibra si supera cercando il gol nell'angolo all'incorcio dei pali con un diagonale violento, ma la palla termina sul fondo. Al 9' doppio cambio nelle file nerazzurre: fuori Cruz e Vieira, dentro Crespo e Cambiasso. La Sampdoria prova a prendere coraggio e all'11^ Palombo tenta il tiro da fuori area che termina alto. Al 12' su un calcio d'angolo di Balotelli, Raggi si disinteressa completamente del pallone per indirizzarsi su Materazzi che viene vistosamente trattenuto dal difensore doriano, ma per Orsato non è rigore. Al 15' Crespo sfiora il gol con una girata di sinsitro al volo. Al 19' nerazzurri salvi grazie a Julio Cesar che salva ancora con i piedi uno scatenato Cassano che, dopo aver saltato due avversari, viene poi neutralizzato dal portiere nerazzurro. Al 30' Julio Cesar in uscita sull'angolo battuto da Palombo, non può nulla sul tiro di Campagnaro salvato in extremis, sulla linea da Maxwell. Al 37' Del vecchio, appena entrato al posto di Cassano, prova la conclusione dalla distanza parato in due tempi da Julio Cesar. Al 40' lampo di Ibra che si inserisce Cambiasso appoggia di testa per il genio che si inserisce nell'azion e e calcia un razzo che si alza di un soffio sopra la traversa. Due minuti dopo ancora una traversa di Ibra, la palla rimbalza a terra ma Burdisso non riesce a ribadire in rete. Al 49' Orsato espelle Materazzi, l'Inter chiude la gara in dieci e saluta la Tim Cup.

INTER-SAMPDORIA 1-0
Marcatori: 27' Ibrahimovic, Inter: 12 Julio Cesar; 2 Cordoba (1' st 26 Chivu), 23 Materazzi, 16 Burdisso; 39 Santon, 14 Vieira (10' st 19 Cambiasso), 4 Zanetti, 6 Maxwell; 45 Balotelli, 8 Ibrahimovic, 9 Cruz (9' st 18 Crespo);  
A disposizione: 1 Toldo, 21 Obinna, 33 Mancini, 47 Krhin; 
All.: Josè Mourinho 

Sampdoria: 1 Castellazzi; 5 Accardi, 6 Lucchini, 16 Campagnaro; 84 Raggi (21' st 23 Stankevicius),17 Palombo, 21 Sammarco, 19 Franceschini, 46 Pieri; 99 Cassano (33' st 40 Delvecchio), 10 Pazzini (46' st 20 Padalino); 
A disposizione: 83 Mirante, 29 Ferri, 3 Ziegler, 88 Dessena, 89 Marilungo; 
All.: Walter Mazzarri

Arbitro: Daniele Orsato di Schio 
Note. Spettatori: 41.138 Ammoniti: 22' pt Corodba, 32' Ibrahimovic, 14' st Accardi, 34' st Zanetti, 36' st Chivu, 43' st Pazzini 
Espulsi: 49' st Materazzi, Tempi supplementari: 5'-4'

in campo

Julio Cesar 12Castellazzi
Santon 39Accardi
Cordoba 2Lucchini
Materazzi 23Campagnaro
Maxwell 6Pieri
Vieira 14Franceschini
Burdisso 16Palombo
Zanetti 4Sammarco
Cruz 9Raggi
Ibrahimovic 8Cassano
Balotelli 45Pazzini

panchina

Toldo 1Mirante
Cambiasso 19Ziegler
Chivu 26Stankevicius
Mancini 33Dessena
Obinna 21Delvecchio
Crespo 18Padalino
Krhin 47Marilungo