Risultato finale

11 Aprile 2009 15:00

Inter
38' Ibrahimovic (R)
15' Balotelli
2 - 2
Palermo
31' (2t) Succi
28' (2t) Cavani
arbitro Carmine Russo / guardalinee Comito, Giachero / 4° uomo Gervasoni
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
47' Ammonito quindi Cesare Bovo
47' Finisce poi la prima frazione di gioco. Tanta tanta Inter e poco Palermo. Probabilmente il 2-0 è poco per quello che si è visto costruire in campo dai nerazzurri
47' Bovo s'improvvisa ragbista, e forse la sua entrata su SuperMario sarebbe fallosa anche in quel contesto. Con il gomito alto placa Balotelli e si prende un cartellino giallo
45' nel frattempo sono 2 i minuti di recupero concessi
44' Balotelli Ibrahimovic Muntari. Questi i tre portagonisti di una azione velocissima che porta l'Inter in area rosanero in 3 passaggi. Il cross del Ganese però è fuori misura.
38' Questa volta il rigore c'è!
38' Zlatan in area viene affrontato da Kjaer che dopo essere stato superato lo atterra
38' Ibra s'incarica di battere e ...gol !
34' Ibra dopo avere portato a spasso la difesa rosanero mette per Cambiasso che libera Muntari che si scontra in area con un difensore del Palermo ma Russo fa cenno di proseguire
33' Miccoli prova a liberarsi per il tiro ma arriva Maxwel che lo anticipa in fallo laterale
29' Ci prova anche Deki con un tiro dal limite ma è bravo Amelia a bloccare
28' SuperMario ottimo lavoro di recupero palla e poi serie di finte sulla trequarti avversaria.
27' Il Palermo prova a farsi vedere dalle parti di Toldo con un tiro di Miccoli fuori misura e assolutamente non insidioso
25' Ballardini corre ai rimedi. Esce Liverani per Bovo
24' Nel frattempo l'Inter vince il terzo angolo. Cordoba tenta la deviazione di testa. Sugli sviluppi dell'azione è ancora Muntari che crossa per Ibra anticipato in angolo
23' Balzaretti rimane a terra dopo uno scontro con Balotelli.
22' Secondo angolo sempre dalla destra. Questa volta a guadagnarlo è Santon
19' Ancora Inter. E' questa volta Ibra che cerca e trova il dribling in area rosanero. Parte la botta e la palla è respinta dall'estremo difensore del Palermo
19' Nella stessa azione Ibra recupera palla ma viene braccato da tre difensori
18' Quasi il raddoppio! Muntari ispiratissimo trova ancora Mario che controlla in area di petto e tenta il pallonetto che è però troppo alto
15' SUPERMARIO GOOOOOOOL!
15' Ibra facendo a sportellate vince una rimessa in zona d'attacco per i nerazzurri. Da quella stessa rimessa nasce l'azione del gol.
15' Ibra batte la rimessa laterale veloce per Muntari che crossa in area e Balotelli anticipa tutti di testa, battendo Amelia alla sua destra. Splendido
13' Primo corner nerazzurro. Batte SuperMario ma la palla si spegne in fallo laterale dalla parte opposta.
12' E' l'Inter che fa la partita attaccando, il Palermo aspetta e riparte in contropiede.
10' Palla gol per Ibra che parte sul filo del fuorigioco. Cambiasso batte una punizione da centrocampo a scavalcare la difesa. Ibra fa tutto bene, aggancia splendidamente ma il suo pallonetto è fuori misura. Peccato
8' L'Inter presidia l'area palermitana con una lunga azione. I rosa nero si chiudono bene
7' Muntari allarga per Balotelli che è anticipato di testa in area sempre da Carrozieri. Recupera palla Ibra, poi sbaglia l'appoggio
6' Balotelli riceve un'ottima palla da Santon, dopo aver superato Carrozieri viene atterrato ma per Russo non è fallo
2' La partita entra subito nel pieno e pare che entrambe le squadre abbiano deciso di affrontarsi a viso aperto senza tatticismi.
1' Bentornati allo stadio Meazza in San Siro dove oggi i campioni d'Italia si trovano ad affrontare il Palermo in una gara pomeridiana dal clima primaverile.
1' E' tutto pronto per l'inizio della partita. Fra poco le squadre faranno il loro ingresso in campo.
1' Oggi in tutti i campi d'Italia le squadre scenderanno in campo con il lutto al braccio e prima dell'inizio della partita verrà osservato un minuto di silenzio per le vittime del terremoto che ha colpito l'Abruzzo
1' Tutti in piedi in questo minuto di raccoglimento. Una atmosfera insolita vedere lo stadio gremito e non sentire una sola voce.
1' Ed alla fine scrosciano gli applausi
1' E' iniziata. I Nerazzurri attaccano dalla sinistra alla destra dei teleschermi. La maglia è la consueta divisa azzurra a strisce nere, pantaloncino nero.
Minuti Cronaca
47' E dopo l'ultimo giro di orologio Russo fischia la fine della gara
46' Ammonito Simplicio
45' Palermo ancora pericolosissimo che arriva alla conclusione a giro con Miccoli. Palla a lato di un soffio
45' Due soli minuti di recupero per vincere questa partita
44' Ammonito Chivu per un fallo su Cavani
42' Ibra show si libera di tre avversari in area ma al momento del tiro è anticipato
39' Palermo pericoloso ma Santon ci mette una pezza. Partono poi i nerazzurri in contropiede e librano Figo che va al cross per Ibra che viene anticipato da Kjaer
35' La partita è ora apertissima. L'Inter torna ad attaccare quasi disperatamente con tutte le sue energie.
34' Mourinho fa le sue mosse sostituendo Muntari e Maxwell rispettivamente per Figo e Crespo
31' Il Palermo trova il pari con Succi
31' Bresciano crossa dalla destra per Miccoli che svirgola la conclusione ma arriva Succi a battere in rete
31' Ammonito Succi per comportamento non regolamentare.
29' Mourinho richiama Balotelli per Vieira
28' Il Palermo accorcia le distanze con Cavani
27' Ibra riceve da Mario e prova la conclusione che è però poco potente e Amelia para senza troppi problemi.
26' E' Cavani ad impegnare Toldo con potentissimo tiro da fuori area che è deviato in angolo dal portierone nerazzurro
23' Bresciano trova una conclusione al volo dopo che Maxwell allontana di testa un cross di Balzaretti. La palla esce di poco alla sinistra di Toldo
20' Ammonito Dejan Stankovic per fallo su Bresciano
17' Muntari ferma Cassani in maniera fallosa. Punizione sulla trequarti per il Plermo
17' Batte Miccoli ma trova Ibra che libera
15' Ora i nerazzurri provano a gestire il risultato
15' Il Palermo prova ancora a farsi pericoloso ma quando arriva in area non trova lo spunto decisivo e le conclusioni sono facili da gestire per Toldo
12' Ultimo cambio per il Palermo. Esce Nocerino per Succi
12' Nel frattempo Ibra batte una punizione insidiosa che è di poco alta sulla traversa
10' Ora è l'Inter che si fa davvero pericolosa. Deki consegna palla a Ibra che parte da centro campo e s'invola verso l'area. Arriva al tiro respinto da Carrozzieri. Balotelli recupera e prova un destro a giro che esce di poco a lato
8' Simplicio prova il cross dalla sinistra a cercare la deviazione di Carrozzieri che non trova la porta
7' Il Palermo spinge sull'accelleratore in questo avvio di ripresa e prova a farsi pericoloso
5' Cassani arriva al cross ma Maxwell anticipa in corner
5' Toldo è ora protagonista di un'uscita aerea in anticipo su Carrozzieri
2' Deki per Ibra ma lo svedese è anticipato al limite dell'area
2' Miccoli dal limite scoppia un gran tiro ma Toldo risponde coi pugni
1' Le squadre rifanno il loro ingresso in campo e si aspetta solo il fischio di Russo per inizare la ripresa
1' Nel Palermo esce Migliaccio ed entra Bresciano
1' Per l'Inter Mourinho non cambia niente
1' Tocca ai nerazzurri giocare la prima palla.
Zanetti
6.26
6.26
Cordoba
5.65
5.65
Toldo
5.01
5.01
Crespo
4.9
4.9
Stankovic
5.94
5.94
Cambiasso
6.86
6.86
Figo
5.09
5.09
Maxwell
4.98
4.98
Vieira
3.96
3.96
Ibrahimovic
5.94
5.94
Chivu
5.59
5.59
Balotelli
6.26
6.26
Muntari
5.45
5.45
Santon
5.84
5.84
Media squadra 5.55
4 tiri porta 5
4 tiri fuori 5
16 falli fatti 13
5 angoli 4
1 fuorigioco 5
33:00 possesso 27:29
Le sfide Mourinho-Ballardini

La vittoria esterna per 2-0 dell’Inter di Mourinho in casa del Palermo di Ballardini, nell’andata della serie A 2008/09, è l’unico precedente tecnico ufficiale.

il dettaglio:
2008/09 serie A Inter-Palermo ---- 2-0

Le sfide Mourinho-Palermo

Come in Mourinho-Ballardini, anche in questo caso la gara d’andata del campionato in corso, vinta in trasferta per 2-0 dall’Inter è il solo precedente ufficiale tra il tecnico portoghese e la formazione siciliana.

il dettaglio:
2008/09 serie A Inter-Palermo ---- 2-0

Le sfide Ballardini-Inter

Terza sfida ufficiale tra Ballardini e l’Inter: finora l’attuale tecnico dei siciliani è sempre stato sconfitto.

il dettaglio:
2007/08 serie A Cagliari-Inter ---- 1-2
2008/09 serie A Palermo-Inter 0-2 ----

Inter in gol da 21 turni consecutivi di campionato e porta chiusa da 393’

L’Inter è sempre andata in gol nelle ultime 21 giornate di campionato, per un totale di 42 reti all’attivo, 2 di media esatta per gara. L’ultimo digiuno nerazzurro in A risale al 29 ottobre scorso quando fu pareggio per 0-0 in casa della Fiorentina. L’Inter non subisce gol in assoluto in gare di serie A dall’1 marzo scorso quando impattò 3-3 in casa contro la Roma. L’autore del terzo gol giallorosso fu Brighi al 57’: da allora si contano i restanti 33’ di quel match, più le intere gare di campionato vinte contro Genoa (2-0 in trasferta), Fiorentina (2-0 in casa), Reggina (3-0 interno) ed Udinese (1-0 esterno), per un totale di 393’ di inviolabilità assoluta in serie A.

Inter imbattuta in casa in competizioni nazionali da 13 mesi

L’Inter non perde una gara interna ufficiale in competizioni nazionali dal 22 marzo 2008 quando, in campionato, venne superata per 1-2 dalla Juventus: da allora, considerando le 22 partite disputate in casa tra serie A, coppa Italia e supercoppa di Lega, i nerazzurri vantano uno score di 15 successi e 7 pari. In particolare, nella serie A 2008/09, l’Inter è la sola squadra ancora imbattuta in casa.

Tutti i primati di Ibra

Zlatan Ibrahimovic è il giocatore più decisivo in assoluto nella serie A 2008/09: lo svedese ha portato alla causa dell’Inter 23 punti sui 72 totali, grazie ai suoi gol decisivi. Le 19 reti finora realizzate dallo svedese nella serie A 2008/09 hanno permesso ad Ibrahimovic di eguagliare il proprio primato di marcature in campionato, in una singola stagione: nel 2004/05, infatti, lo svedese realizzò anche allora 19 gol, sommandone 3 con l’Ajax e 16 con la Juventus. In singola stagione italiana quello odierno è pertanto il nuovo record dell’attaccante svedese: il precedente primato di 17 reti era stato stabilito nell’Inter 2007/08. Zlatan Ibrahimovic è il capocannoniere dell’attuale serie A, considerando le sole gare di campionato disputate nell’anno solare 2009: sono 9 i centri dello svedese da gennaio ad oggi.

Vieira e Mancini scatenati col Palermo, Ibra e Obinna contro Amelia

Patrick Vieira, autore di 13 reti in gare ufficiali con maglie di club italiani e Alexandre Mancini, che ha firmato con squadre italiane 60 gol, hanno nel Palermo uno dei loro bersagli preferiti. Per Vieira 2 gol ai rosanero (come anche alla Roma ed al Siena), per Mancini ben 5 (come anche a Inter, Parma e Torino). Se Vieira e Mancini si scatenano quando vedono il Palermo, Ibrahimovic e Obinna fanno altrettanto quando trovano di fronte il portiere rosanero Amelia. La punta svedese, da quando è in Italia, ha segnato 85 reti, di cui 6 all’estremo difensore siciliano (come a Frey), Obinna ha bucato Amelia 3 volte (come anche De Sanctis), su un totale di 21 gol segnati nel nostro calcio.

Ballardini ad un passo dalla 100° panchina in campionati professionistici

Davide Ballardini festeggia la 100° panchina in campionati professionistici della propria carriera. Le attuali 99 panchine – ottenute alla guida di Sambenedettese, Cagliari, Pescara e Palermo – sono così suddivise: 59 in serie A, 6 in B e 34 in C-1. Il bilancio delle attuali 99 panchine vede 37 vittorie, 26 pareggi e 36 sconfitte. Il debutto assoluto di Ballardini risale al 12 settembre 2004 in Sambenedettese-Giulianova 0-0, serie C-1.

Quello di Ballardini è il secondo Palermo più vincente di sempre in A

Il Palermo ha finora ottenuto 14 vittorie assolute nel campionato 2008/09 di cui 11 in casa e 3 in trasferta. Si tratta del secondo Palermo più vincente in assoluto in serie A accanto a quelli delle stagioni 1948/49 e 1950/51; solo nella serie A 2006/07 i rosanero hanno vinto più gare, addirittura 16.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(20) pareggi(9) sconfitte(0)

MILANO - Inter-Palermo si gioca a San Siro il giorno prima di Pasqua e, proprio come un uovo, è una partita piena di sorprese. La prima la regalano i tantissimi tifosi presenti allo stadio "Meazza" per sostenere i loro campioni, proprio come aveva chiesto Josè Mourinho. Quelle successive sono confezionate da Balotelli, prima e Ibrahimovic poi, le meno positive, invece, arrivano una dopo l'altra e segnano la rimonta del Palermo con Cavani e Succi. I nerazzurri guadagnano un punto prezioso, e il cammino verso l'obiettivo finale è ancora lungo.

PRIMO TEMPO - Con Francesco Toldo a sostituire l'infortunato Julio Cesar, sulla linea difensiva Josè Mourinho conferma Santon a destra, Maxwell a sinistra, Cordoba e Chivu come coppia centrale. I tre del centrocampo sono ancora Zanetti, Cambiasso e Muntari, dietro a Dejan Stankovic, alle spalle delle due punte, Balotelli e Ibrahimovic. Stesso modulo quello rosanero schierato da Davide Ballardini con Simplicio dietro Cavani e Miccoli. Dopo un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terremoto, seguito da applausi da parte di tutti i presenti sugli spalti, Inter-Palermo ha inizio. Al minuto 6 Balotelli rimane a terra dopo aver incassato una gomitata in pieno volto da Carrozzieri, graziato dal signor Russo.
Al 10' palla gol per i nerazzurri: da una punizione di Cambiasso, Ibrahimovic parte come un fulmine sul filo del fuorigioco, sorprende del tutto la linea difensiva del Palermo e di collo prova il pallonetto, ma la conclusione è troppo larga rispetto allo specchio della porta. Al quarto d'ora l'Inter sblocca il risultato: da un cross di Muntari, Mario Balotelli trova il tempo giusto per sorprendere, di testa, Amelia che evita l'uscita e subisce l'1-0. 3 minuti dopo, è la stessa coppia ad essere protagonista sfiorando il raddoppio interista: da un lancio verticale del centrocampista ghanese, ancora Balotelli prova il pallonetto, ma Amelia in uscita è bravo a infastidirlo (18'). Alla mezz'ora Ibra, di tacco, serve per un bel pallone a Stankovic che si butta dentro, prova il destro in corsa ma la sfera è bloccata in presa alta da Amelia. Al 36' rigore netto per i nerazzurri non accordato da Russo: Migliaccio stende in area Muntari con un intervento nettamente in ritardo ma l'arbitro di Nola, da distanza molto ravvicinata, fa cenno al ghanese di rialzarsi. Il copione si ripete due minuti dopo (38'), ma questa volta Russo non ha dubbi e assegna il calcio di rigore all'Inter per una trattenuta di Kjiaer su Ibrahimovic, che lo svedese trasforma nel 2-0 per la sua ventesima rete stagionale e la settima in carriera ad Amelia. Balotelli sfiora il tris al 40': a tu per tu con il portiere rosanero, l'attaccante diciottenne prova il pallonetto, ma non ha successo.
Dopo 2' di recupero, il primo tempo si chiude sul 2-0. L'Inter ha costruito, dettato e gestito al meglio i tempi di gioco. Il Palermo è apparso passivo, in attesa delle mosse dei nerazzurri e la sua presenza dalle parti di Toldo è stata praticamente nulla.

SECONDO TEMPO - La ripresa si apre con Bresciano al posto di Migliaccio tra le file rosanero. Nei primi 4 minuti Francesco Toldo è chiamato ai primi i due interventi del match, prima su un destro da fuori area di Miccoli (2'), poi su un traversone difficile di Carrozzieri (4'). Al 10' Ibra prova la conclusione personale, ma viene murato dalla difesa rosanero, sulla ribattuta Balotelli prova il tiro a giro che è a lato di un soffio. Al 22' il Palermo si rende pericoloso con un cross di Balzaretti dalla sinistra che Maxwell allontana, ma Bresciano intercetta calciando al volo di destro, il pallone termina alla destra di Toldo. Ancora Palermo al 26' con Cavani che calcia in porta dalla distanza di destro e impegna Toldo alla deviazione sulla traversa. In due minuti accade l'incredibile e il Palermo insacca due gol, uno dopo l'altro: ad accorciare le distanze al 28' ci pensa Cavani con un diagonale basso su cui Toldo non può nulla, al 30' Miccoli, al volo, mette in mezzo per Succi, la cui deviazione è decisiva per il 2-2. Josè Mourinho sostituisce Maxwell e Muntari per Crespo e Figo. L'argentino si rende subito pericoloso al 35', ma la difesa rosanero respinge. Dopo 2 minuti di recupero Inter-Palermo si chiude sul 2-2.
Il Palermo ha giocato gli ultimi 45' minuti, si è presentata quattro volte davanti a Toldo e in due di queste ha avuto fortuna.


INTER-PALERMO 2-2
Marcatori: 15' Balotelli; 38' Ibrahimovic rig., 28' st Cavani, 30' st Succi

Inter: 1 Toldo; 39 Santon, 2 Cordoba, 26 Chivu, 6 Maxwell (34' st 18 Crespo); 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 20 Muntari (34' st 7 Figo); 5 Stankovic; 45 Balotelli (29' st 14 Vieira), 8 Ibrahimovic;
A disposizione: 22 Orlandoni, 9 Cruz, 16 Burdisso, 25 Samuel;
All.: Josè Mourinho

Palermo: 32 Amelia; 16 Cassani, 24 Kjaer, 80 Carrozzieri, 42 Balzaretti; 8 Migliaccio (1' st 23 Bresciano), 11 Liverani (25' 5 Bovo) 33 Nocerino (12' st 19 Succi), 30 Simplicio; 7 Cavani, 10 Miccoli.
A disposizione: 1 Ujkani, 4 Tedesco, 25 Savini, 90 Hernandez;
All.: Davide Ballardini

Arbitro: Carmine Russo di Nola
Note. Ammoniti: 47' Bovo; 20' Stankovic, 30' st Succi, 44' st Chivu, 46' st Simplicio. Tempi supplementari: 2'-2'

in campo

Toldo 1 Amelia
Santon 39 Cassani
Cordoba 2 Kjaer
Chivu 26 Carrozzieri
Maxwell 6 Balzaretti
Zanetti 4 Migliaccio
Cambiasso 19 Liverani
Muntari 20 Nocerino
Stankovic 5 Simplicio
Balotelli 45 Cavani
Ibrahimovic 8 Miccoli

panchina

Orlandoni 22 Ujkani
Figo 7 Tedesco
Crespo 18 Bovo
Cruz 9 Succi
Vieira 14 Bresciano
Burdisso 16 Savini
Samuel 25 Hernandez