Risultato finale

20 Ottobre 2010 20:45

Inter
35' Eto'o
14' Stankovic
11' Eto'o (R)
2' Zanetti
4 - 3
Tottenham
46' (2t) Bale
45' (2t) Bale
7' (2t) Bale
arbitro Damir Skomina / guardalinee Arhar , Stancin / 4° uomo Toseski / assistenti Jug, Peric
MinutiCronaca
46'Coutinho sulla destra riesce a dribblare addirittura da terra, poi prova il tiro ma la palla finisce sull'esterno della rete
46'Dopo un minuto di recupero, termina la prima frazione di gioco: è 4-0 per l'Inter. Apre le marcature capitan Zanetti, poi raddoppia Eto'o su rigore, terzo gol siglato da Stankovic e poi è poker nerazzurro con Eto'o che fa doppietta
45'L'arbitro concede un minuto di recupero
44'Chivu dalla sinistra serve dal lato opposto, ci arriva Maicon, che colpisce di destro, Cudicini para. Sul rimpallo ci riprova ancora Maicon, ma il portiere del Tottenham riesce nuovamente a respingere
43'Cudicini, in due tempi, riesce ad evitare il quinto gol: al tiro Coutinho dopo lo scambio con Biabiany
39'Bale si infila in area, da sinistra, e crossa basso, rimedia Lucio
35'GOL INTER: ETO'O realizza. Quarto gol per i nerazzurri: Coutinho serve il camerunese sulla sinistra, Eto'o va al tiro di destro, intervento disperato in scivolata di Gallas che non può nulla, Cudicini tocca ma non riesce a deviare il pallone. Implacabile Eto'o
28'Dalla destra Lennon serve Crouch dalla parte opposta, l'attaccante del Tottenham va di testa, ma il tiro finisce sopra la traversa
27'Ancora Stankovic che con una girata volante di destro prova di nuovo a trovare il gol, ma la palla termina alta sopra la traversa
25'Altra occasione per l'Inter, con Lucio che serve Stankovic, che va a colpire ma c'è Cudicini a respingere e sul rimpallo Eto'o non trova la porta
22'Sneijder serve sulla sinistra Eto'o, che va al tiro di interno destro, ma la palla termina alta sopra la traversa
17'Ammonito Chivu per fallo su Lennon
14'GOL INTER: STANKOVIC realizza. Scambio stretto centrale al limite tra Eto'o e Stankovic, che di destro non sbaglia e segna il 3-0 per i nerazzurri
11'Esce Modric a seguito dell'espulsione di Gomez, entra Cudicini, il secondo portiere del Tottenham
11'INTER GOL: ETO'O realizza su rigore concesso dopo che Biabiany era stato atterrato in area da Gomez
10'Esce Gomez espulso per aver atterrato Biabiany
8'Sneijder serve Biabiany, che in area viene atterrato dal portiere Gomez, al quale l'arbitro mostra il cartellino rosso. E' rigore per l'Inter
2'GOL INTER: ZANETTI realizza. Pochi secondi e i nerazzurri passano subito in vantaggio, a segno capitan Zanetti servito da Eto'o. Il capitano non segnava dal 27 febbraio 2008, in Inter-Roma
1'Benvenuti allo stadio "Giuseppe Meazza": è tutto pronto per Inter-Tottenham, matchday 3 di Uefa Champions League
1'Calcio d'inizio battuto dal Tottenham
MinutiCronaca
47'Dopo due minuti di recupero, termina Inter-Tottenham 4-3, matchday 3 di Uefa Champions League
46'GOL TOTTENHAM: BALE realizza. Ancora lui, Bale, servito da Keane, va al tiro di sinistro di potenza e segna il gol del 4-3. Tripletta per lui
45'GOL TOTTENHAM: BALE realizza. Scoperta la difesa nerazzurra, Bale sulla sinistra si allunga il pallone e va al tiro di sinistro, Julio Cesar non può nulla. E' il raddoppio per il Tottenham e quello personale per Bale
45'Concessi due minuti di recupero
44'Ammonito Palacios per fallo su Lucio
43'Sinistro a giro di Hutton, palla sopra la traversa
38'Coutinho - servito da Sneijder - va al tiro di destro dalla distanza, alto sopra la traversa
35'Cambio per il Tottenham: esce Huddlestone, entra Palacios
31'Tiro debole di Lennon, direttamente tra le braccia di Julio Cesar
30'Cambio per l'Inter: esce Biabiany, entra Cordoba
28'Jenas in scivolata prolungata ferma Eto'o
24'Eto'o per Coutinho, che prova il destro di prima, smorzato da A. Ekotto: Cudicini fa suo il pallone senza problemi
22'Cambio per il Tottenham: esce Crouch, entra Keane
18'Coutinho va al tiro di destro, debole però, la palla termina di poco fuori
17'Cambio per l'Inter: esce Chivu, entra Pandev
15'Azione insistita, proprio su quel settore, del Tottenham, Bale non si tiene, va sul fondo e crossa, Samuel ferma la sfera, arriva di gran carriera A. Ekotto e tira altissimo
11'Combinazione Sneijder-Eto'o ma in area l'olandese scivola perdendo il tempo e il pallone tra i difensori del Tottenham
10'Ottima iniziativa di Santon sulla sinistra, che va al tiro, Cudicini tocca e riesce a deviare
7'GOL TOTTENHAM: BALE realizza. Parte il contropiede del Tottenham con Bale, che si fa tutta la fascia sinistra, fino ad andare al tiro, di sinistro, un missile, Julio Cesar non può nulla. E' 4-1 al Meazza
5'Cambio per l'Inter: al posto di Stankovic entra Santon
2'Stankovic si è fatto male al piede destro, costretto a chiedere il cambio
1'Ha inizio la seconda frazione di gioco, senza cambi
Zanetti
7.14
7.14
Cordoba
4.61
4.61
Stankovic
7.88
7.88
Julio Cesar
4.41
4.41
Samuel
5.62
5.62
Maicon
4.62
4.62
Biabiany
6.88
6.88
Chivu
5.07
5.07
Santon
5.11
5.11
Lucio
5.17
5.17
Eto'o
8.43
8.43
Sneijder
6.87
6.87
Pandev
4.62
4.62
Coutinho
7.22
7.22
Media squadra5.97
12tiri porta3
5tiri fuori3
9falli fatti8
3angoli2
1fuorigioco2
39:29possesso27:29
I PRECEDENTI INTER - TOTTENHAM

Si tratta del primo confronto ufficiale tra Inter e Tottenham.

I PRECEDENTI INTER - INGHILTERRA

Sono 30 i precedenti ufficiali tra Inter e rivali inglesi nelle classiche competizioni europee con bilancio di 11 vittorie nerazzurre, 6 pareggi e 13 successi britannici. L’Inter ospita per la sedicesima volta una rivale inglese in gare ufficiali nelle classiche coppe europee e finora ha un bilancio di 7 successi, 5 pareggi e 3 sconfitte. Al bilancio sopradetto tra Inter e squadre inglesi, vanno aggiunti 4 incontri validi per il Torneo Anglo-Italiano, con score di perfetto equilibrio: 1 vittoria per parte e 2 pareggi.

I PRECEDENTI TOTTENHAM - ITALIA

Il Tottenham, nelle classiche coppe europee, è al quarto confronto ufficiale contro una squadra italiana e finora il bilancio è di perfetta parità: 1 vittoria per parte ed 1 pareggio. In queste tre gare il Tottenham ha sempre subito gol, per un totale di 4 reti al passivo. Il Tottenham è alla terza trasferta ufficiale in Italia nelle classiche coppe europee e finora non ha mai vinto: 1 pareggio ed 1 sconfitta, lo score. Ai precedenti sopradetti vanno aggiunte altre 2 partite, valevoli per la Lega Italo-inglese, vinte entrambe dal Tottenham contro il Torino nell’edizione 1971: 2-0 a Londra, 1-0 in Piemonte.

Inter imbattuta in casa da quasi 2 anni

L’Inter non perde una gara ufficiale in casa dal 26 novembre 2008 quando, in Champions League, venne sconfitta per 0-1 dal Panathinaikos. Nelle seguenti 50 gare interne, i nerazzurri hanno un bilancio di 38 vittorie e 12 pareggi.

Porta nerazzurra chiusa in assoluto da 270’, in casa da 329’

L’ultimo gol subito in gare ufficiali dall’Inter risale al 25 settembre scorso quando, in serie A, venne sconfitta per 0-1 in casa della Roma. L’autore del gol giallorosso fu Vucinic al 90’: da allora si contano le intere partite contro Werder Brema (successo casalingo per 4-0 in Champions League), Juventus (0-0 interno in campionato) e Cagliari (vittoria esterna per 1-0, in serie A), per un totale di 270’ di inviolabilità casalinga. L’ultimo gol subito in gare interne ufficiali dall’Inter risale all’11 settembre scorso quando, in serie A, si impose per 2-1 contro l’Udinese. L’autore del gol friulano fu Floro Flores al 31’: da allora si contano i restanti 59’ di quel match, più le intere partite contro Bari (4-0 in serie A), Werder Brema (4-0 in Champions League) e Juventus (0-0 in campionato), per un totale di 329’ di inviolabilità casalinga.

Sesta volta in Europa per l’Inter il 20 ottobre: nel 1971 la lattina di Boninsegna

Sono 5 i precedenti ufficiali dell’Inter a livello internazionale in data 20 ottobre. Il primo di questi 5 incontri, risalente al 1971, è entrato nella storia. Nell’andata degli ottavi di finale di coppa Campioni fra Borussia Moenchengladbach ed Inter, al 29’ Boninsegna viene colpito da una lattina lanciata dagli spalti: in quel momento i tedeschi conducevano 2-1. Boninsegna uscì rilevato da Ghio, la gara fu conclusa con un 7-1 a favore del Borussia. L’Inter fece ricorso, la Uefa dispose la ripetizione che diventò la gara di ritorno, chiusa sullo 0-0; a Milano, nel frattempo, l’Inter aveva vinto 4-2 l’altro match e pertanto superò il turno. Negli altri 4 precedenti disputati dai nerazzurri in data 20 ottobre il bilancio è di 2 successi nerazzurri (1-0 interno contro l’Apollon Limassol, nella coppa Uefa 1993/94; 5-1 a casa del Valencia, nella Champions League 2004/05), 1 pareggio (2-2 casalingo contro la Dinamo Kiev, nella Champions League 2009/10) ed 1 sconfitta (0-1 sul campo dell’AZ 67 Alkmaar, nella coppa Coppe 1982/83).

Tottenham sempre a porta aperte in trasferte di coppa Campioni/Champions League

Il Tottenham ha sempre subito almeno un gol in ciascuna delle 6 trasferte disputate nella propria storia nella coppa Campioni/Champions League, per un totale di 14 reti al passivo.

Dirige lo sloveno Skomina

Damir Skomina è nato a Koper (Slovenia) il 5 agosto 1976 ed è internazionale dal 2003. E’ alla 3° direzione stagionale in Europa dopo Auxerre-Zenit 2-0 (playoff Champions League) e Real Madrid-Ajax 2-0 (fase a gironi Champions League). Skomina dirige per la prima volta l’Inter in gare ufficiali. Il fischietto sloveno arbitra per la seconda volta il Tottenham in gare ufficiali: nella coppa Uefa 2007/08 fu pareggio per 1-1 in casa dell’Anderlecht. Skomina vanta 5 precedenti ufficiali con club italiani che hanno un bilancio di perfetto equilibrio: 2 vittorie (Zurigo-Milan 0-1, nella coppa Uefa 2008/09; Liverpool-Fiorentina 1-2, nella Champions League 2009/10), 1 pareggio (Sampdoria-Stoccarda 1-1, nella coppa Uefa 2008/09) e 2 sconfitte (Sporting Braga-Parma 1-0, nella coppa Uefa 2006/07; Panathinaikos-Roma 3-2, nell’Europa League 2009/10). Comprendendo anche il citato pareggio del Tottenham, sono 3 i precedenti di club inglesi con il fischietto sloveno ed anche in questo caso lo score è di perfetto equilibrio: 1 vittoria (Fulham-Wolfsburg 2-1, nell’Europa League 2009/10), 1 pareggio (Anderlecht-Tottenham 1-1, nella coppa Uefa 2007/08) ed 1 sconfitta (Liverpool-Fiorentina 1-2, nella Champions League 2009/10).

DA IMPLEMENTARE
vittorie(1)pareggi(0)sconfitte(0)

MILANO - Termina sul 4-3 il match tra Inter e Tottenham valido per il Matchday 3 della Uefa Champions League 2010-2011 disputato allo stadio 'Meazza' a Milano.

Partenza travolgente quella della squadra di Rafael Benitez che confeziona un secco 3-0 nei primi 14 minuti di gioco, calando poi il poker al 35'. Arriva come un fulmine la rete di capitan Zanetti, dopo soli 67 secondi e apre la strada alla goleada nerazzurra con la quale si chiude il primo tempo. Biabiany conquista il rigore che Eto'o trasforma nel 2-0, Stankovic travolge il neo entrato Cudicini per il tris e il 4-0 è ancora una magia di Eto'o servito magnificamente da Coutinho. Arriva Santon in campo nella ripresa al posto di Stankovic e arriva anche il gol del Tottenham con Bale, protagonista assoluto della rimonta degli Spurs con due fiammate che, nei minuti finale del match, portano il risultato sul 4-3 finale.

PRIMO TEMPO - Stesso undici di partenza schierato a nell'ultima gara di campionato giocata a Cagliari per Rafa Benitez che recupera Cambiasso, Pandev e Cordoba, ma preferisce non utilizzarli dal primo minuto di gioco. Nel Tottenham, Redknapp conferma il 4-4-1-1 con Crouch vertice dell'attacco inglese.
E' devastante la partenza dell'Inter e soprattutto del suo capitano che, da quella sfida che decise lo scudetto nerazzurro numero 16 nel duello tra Inter-Roma (28 febbraio 2008), torna al gol grazie al passaggio filtrante di Eto'o che lo avvicina con un diagonale alla porta avversaria. Imprendibile per Gomes ed è 1-0. Passano sei minuti ed è un inarrestabile Biabiany a guadagnare un calcio di rigore dopo l'assist di Sneijder: l'attaccante nerazzurro, lanciato a rete, viene travolto dal corpo di del portiere degli Spurs che viene espulso. Al suo posto c'è Cudicini, ma ad abbandonare il campo è anche Modric. E mentre il Tottenham cambia, l'Inter vince, al raddoppio ci pensa Eto'o dal dischetto, e convince. Se non bastasse, c'è il fulmine di Stankovic che, dopo uno scambio al limite con Eto'o, non lascia scampo all'ex portiere del Chelsea e porta lo score sul 3-0. Ventiquattro minuti sul cronometro e nessun tiro in porta da parte della squadra inglese che subisce il fraseggio nerazzurro e non solo: Eto'o conquista un corner, Lucio prolunga e ancora Stankovic punta Cudicini costretto a respingere in modo approssimativo. Crouch prova a farsi vedere dalle parti di Julio Cesar al 28' con un colpo di testa che termina alto sopra la traversa. Ma il Tottenham è troppo poco per questa Inter che continua ad aver fame di gol: al 35', è pulito e preciso il passaggio con cui Coutinho serve Eto'o che annulla il pressing di Gallas e con un esterno morbido batte Cudicini, il portiere tocca ma non trattiene e per l'Inter è 4-0. Il giovane talento brasiliano va vicino ad assaporare il gusto del gol al 43', dopo lo scambio con Biabiany punta Cudicini che respinge in qualche modo. Il portiere del Tottenham è facile bersaglio nerazzurro anche un minuto dopo, quando Maicon per due volte prova a superarlo con un destro angolato e potente.
Si chiude al 46', il primo tempo di Inter-Tottenham. Squadre a riposo sul 4-0.

SECONDO TEMPO - Nessun cambio, Inter-Tottenham può riprendere, ma dopo 2' qualche problema al piede destro costringe Stankovic a lasciare il posto in campo a Santon. Arriva al 7', con Bale la risposta degli Spurs: contropiede velocissimo degli inglesi e fuga sulla sinistra del gallese che batte Julio Cesar con un diagonale sul secondo palo. Santon suona la sveglia e impegna Cudicini costretto a deviare in corner (10'), prima che il cambio Chivu-Pandev dia nuova linfa al gioco nerazzurro (17') e che Coutinho sfiori la cinquina con un tiro ravvicinato che termina di poco alla destra del portiere avversario. Dalla mezzora c'è spazio anche per Cordoba, al rientro dopo l'infortunio, e la difesa nerazzurra si fa a cinque. Coutinho cerca instancabilmente un altro gol e ci si avvicina nuovamente al 38' cercando di destro la porta dopo il passaggio di Sneijder, la palla termina alta sopra la traversa. Stessa sorte per la conclusione di Hatton al 43', ma dal 45' trascorrono minuti incerdibili al 'Meazza' che avvicinano il Tottenham al 4-3. Mattatore indiscusso è Bale che prima neutalizza Julio Cesar con un gol in fotocopia del precedente e poi cala il tris. Ma il tempo di recupero è scaduto e l'Inter può finalmente esultare per la vittoria.
Nerazzurri al comando della classifica gruppo A con 7 punti, seguiti da Tottenham a quota 4, chiudono Werder Brema e Twente con due punti. Appuntamento al White Hart Lane di Londra per Tottenham-Inter, il prossimo 2 novembre.

U.C.L. INTER-TOTTENHAM 4-3
Marcatori: 2' Zanetti, 11' rig. Eto'o, 14' Stankovic, 35 Eto'o, 7' st , 45' st e 46 st Bale.

Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 26 Chivu (17' st 27 Pandev); 4 Zanetti, 5 Stankovic (5' st 39 Santon); 88 Biabiany (30' st 2 Cordoba), 10 Sneijder, 29 Coutinho; 9 Eto'o.
A disposizione: 12 Castellazzi, 11 Muntari, 19 Cambiasso, 23 Materazzi.
Allenatore: Rafael Benitez.

Tottenham: 1 Gomez; 2 Hutton, 19 Bassong, 13 Gallas, 32 Assu-Ekotto; 7 Lennon, 8 Jenas, 6 Huddlestone (35' st 12 Palacios), 14 Modric (11' 23 Cudicini); 3 Bale; 15 Crouch (22' st 10 Keane).
A disposizione: 4 Kaboul, 5 Bentley, 9 Pavlyuchenko, 21 Kranjcar.
Allenatore: Harry Redknapp.

Note. Ammoniti: 17' Chivu, 44' st Palacios. Espulso: 10' Gomes. Recupero: 1'-2'

in campo

Julio Cesar 1Gomez
Maicon 13Hutton
Lucio 6Bassong
Samuel 25Gallas
Chivu 26Assu-Ekotto
Zanetti 4Lennon
Stankovic 5Jenas
Biabiany 88Huddlestone
Sneijder 10Modric
Coutinho 29Bale
Eto'o 9Crouch

panchina

Castellazzi 12Cudicini
Cordoba 2Kaboul
Muntari 11Bentley
Cambiasso 19Pavlyuchenko
Materazzi 23Keane
Pandev 27Palacios
Santon 39Kranjcar