Risultato finale

12 Gennaio 2011 21:00

Inter
14' (2t) Mariga
43' Eto'o
15' Eto'o
3 - 2
Genoa
46' (2t) Sculli
9' (2t) Kharja (R)
arbitro Nicola Pierpaoli / guardalinee Altomare, Barbinati / 4° uomo Gervasoni
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
46'Dopo un minuto di recupero, la prima frazione di gioco tra Inter e Genoa termina 2-0 grazie alla doppietta di Eto'o
45'L'arbitro Pierpaoli concede un minuto di recupero
43'GOL INTER: ETO'O raddoppia: cross dalla destra di Maicon, il camerunese stoppa in corsa di sinistro e tira al volo di destro. Palla imprendibile per Scarpi. Inter-Genoa 2-0
42'Sinistro insidioso dalla distanza di Muntari, di un soffio fuori
38'Destro da fuori area di Boakye, Zanetti devia in angolo
26'Rafinha mette in mezzo per Boakye, che difende per Kharja, chiusura di Materazzi
20'Pericoloso Rudolf in area, il Genoa conquista il corner
19'Numero di Cambiasso, per Eto'o, ma Scarpi interviene e sventa l'occasione nerazzurra
15'GOL INTER: ETO'O realizza: cross dalla sinistra di Muntari, il camerunese controlla, dribbla due avversari e va a segno di destro. Inter-Genoa 1-0
14'Combinazione Kharja-Rudolf, ma nessun problema per Castellazzi
9'Ranocchia in area neutralizza Rudolf scattato in profondità
6'Tiro alto sopra la traversa di Mariga
1'BENVENUTI allo stadio "Meazza" in San Siro: è tutto pronto per Inter-Genoa, ottavi di finale di Tim Cup
1'Leonardo, davanti a Castellazzi, fa esordire dal primo minuto Ranocchia al fianco di Materazzi, laterali Maicon e Santon; centrocampo con Zanetti, Cambiasso, Mariga e Muntari; davanti Pandev ed Eto'o
1'Calcio d'inizio battuto dal Genoa
1'Maicon subito in profondità sulla destra
MinutiCronaca
48'Dopo tre minuti di recupero, termina 3-2 Inter-Genoa
46'GOL GENOA: SCULLI realizza. Calcio di punizione di Veloso, colpo di testa di Sculli, Castellazzi battuto
45'Pierpaoli concede tre minuti di recupero
44'Castellazzi in extremis su Dainelli
43'Cambio per l'Inter: esce Maicon, entra Rivas
42'Sinistro di Criscito, Castellazzi devia in angolo
39'Sinistro su punizione alto di Veloso
37'Palacio a cercare di piatto destro l'angolino, c'è ancora Castellazzi a rispondere
36'Tiro di Criscito di sinistro, Castellazzi non si fa cogliere impreparato
33'Destro di Palacio fuori di poco
32'Tentativo di pallonetto di Obi per Maicon, Scarpi in uscita
30'Castellazzi si oppone a Sculli, servito da Kucka
29'Piatto sinistro di Mesto, Castellazzi fa suo il pallone
27'Destro da lontano di Kucka, palla fuori
25'Cambio per l'Inter: esce Eto'o, entra Obi
18'Cambio per il Genoa: esce Kharja, entra Palacio
17'Cambio per il Genoa: esce Rudolf, entra Sculli
14'GOL INTER: MARIGA realizza. Su corner di Maicon, Mariga colpisce di testa e segna il 3-1
13'Colpo di testa di Ranocchia alto sopra la traversa
12'Cambio per l'Inter: esce Muntari, entra Biabiany
12'Ammonizione per Muntari per perdita di tempo
9'GOL GENOA: KHARJA realizza: dal dischetto Kharja Castellazzi. Inter-Genoa 2-1
8'Lancio di Criscito per Rudolf, intervento di Ranocchia in area, Pierpaoli concede il rigore
8'Ammonito Ranocchia
6'Destro di Boakye, deviazione, parata in due tempi da Castellazzi
3'Zanetti per Muntari che scarica su Eto'o: il camerunese cerca la verticalizzazione per Pandev, Dainelli respinge
1'Ha inizio il secondo tempo di Inter-Genoa
1'Cambio per il Genoa: Mesto al posto di Jelenic
Zanetti
7.48
7.48
Materazzi
6.49
6.49
Cambiasso
8.13
8.13
Maicon
7.66
7.66
Biabiany
6.33
6.33
Rivas
5.75
5.75
Muntari
5.48
5.48
Santon
6.93
6.93
Obi
6.45
6.45
Eto'o
9.13
9.13
Pandev
5.92
5.92
Mariga
7.3
7.3
Castellazzi
8.13
8.13
Ranocchia
6.54
6.54
Media squadra6.98
4tiri porta8
4tiri fuori6
10falli fatti7
5angoli11
2fuorigioco2
54%possesso46%
Leonardo o.k. nell’unico precedente contro Ballardini

Esiste un solo precedente ufficiale tra gli attuali tecnici delle due squadre: nella serie A 2009/10 il Milan di Leonardo si impose per 2-1 in casa della Lazio di Ballardini.

Leonardo-Genoa: da tecnico un successo per parte

Da tecnico, Leonardo affronta il Genoa per la terza volta in gare ufficiali: i 2 precedenti, entrambi riferiti alla serie A 2009/10 quando il tecnico brasiliano guidava il Milan, vedono un bilancio di 1 vittoria casalinga per parte, senza pareggi.

In Supercoppa l’unico successo di Ballardini

Sesta sfida ufficiale tra Ballardini e l’Inter: il bilancio è di 1 successo dell’attuale tecnico rossoblu (2-1 alla guida della Lazio nella Supercoppa di Lega 2009 disputata a Pechino), 1 pareggio e 3 vittorie dell’Inter. In queste 5 gare le squadre di Ballardini hanno sempre subito gol, per un totale di 8 reti incassate.

Inter a porta chiusa contro il Genoa da 401’

L’ultimo gol ufficiale segnato in assoluto dal Genoa contro l’Inter risale al 13 gennaio 2009 quando, in coppa Italia, i rossoblu furono sconfitti per 1-3 a San Siro dopo i tempi supplementari. L’autore del gol genoano fu Rossi al 79’: da allora si contano i restanti 41’ di quel match, più le successive intere 4 gare di campionato (nel girone di ritorno 2008/09 vittoria interista in trasferta per 2-0, nel 2009/10 ancora successo nerazzurro in trasferta per 5-0 e poi pareggio per 0-0 a San Siro, nel 2010/11 affermazione interista per 1-0 a Marassi), per un totale di 401’ di digiuno assoluto genoano.

Inter sempre vittoriosa contro il Grifone in coppa

Settimo confronto ufficiale tra le due squadre in coppa Italia, con l’Inter che finora ha sempre sconfitto il Genoa, realizzando in totale 16 reti. La sfida si ripete negli ottavi di finale a distanza di due anni: il 13 gennaio 2009 l’Inter si impose in casa per 3-1 dopo i tempi supplementari.

Inter da record per vittorie consecutive in coppa Italia

L’Inter è reduce da 6 vittorie assolute consecutive in coppa Italia, ottenute contro Sampdoria (1-0 in casa nell’edizione 2008/09), Livorno (1-0 interno), Juventus (2-1 casalingo), Fiorentina (doppio 1-0, sia all’andata che al ritorno) e Roma (successo per 1-0 in finale secca all’Olimpico, gara da considerare in campo neutro per la Lega Calcio), tutte nell’edizione 2009/10. L’ultima partita non vinta nella manifestazione dai milanesi risale al 4 marzo 2009, quando l’Inter fu sconfitta per 0-3 in casa della Sampdoria. I nerazzurri hanno così eguagliato il loro primato di successi consecutivi nella manifestazione, già stabilito in due precedenti occasioni: dal luglio 1958 al giugno 1959 – quando superarono nell’ordine Como (3-0 esterno), Mantova (7-0 fuori casa), Napoli (3-2 interno), Padova (3-2 in trasferta), Lazio (1-0 esterno) e Venezia (1-0 casalingo) – e dal maggio 2006 al gennaio 2007 – quando furono sconfitte nell’ordine Roma (3-1 interno), Messina (1-0 in trasferta e 4-0 in casa), Empoli (doppio 2-0, prima in trasferta, poi in casa) e Sampdoria (3-0 fuori casa) –.

Inter imbattuta in casa in coppa dal 2002

L’Inter non perde un confronto casalingo di coppa Italia dal 12 dicembre 2002 quando il Bari, nella gara di ritorno degli ottavi di finale, si impose per 2-1: da allora lo score interno nerazzurro nelle successive 24 gare disputate nella competizione è di 19 successi e 5 pareggi.

Genoa in coppa: senza pareggi da 14 gare, porta chiusa solo in una delle ultime 16

Il Genoa non pareggia una gara di coppa Italia in assoluto dal 29 agosto 2004, quando impattò 3-3 in casa contro il Torino: da allora lo score rossoblu nella competizione è di 8 vittorie e 6 sconfitte (compreso lo 0-3 a tavolino contro il Catanzaro nell’edizione 2005/06). Solo in una delle ultime 16 gare disputate in assoluto in coppa Italia il Genoa è riuscito a non subire gol: è accaduto il 23 agosto 2006 quando si impose per 1-0 in casa contro la Fiorentina. Nelle altre 15 gare prese in esame nella competizione i rossoblu hanno complessivamente incassato 27 reti.

Genoa senza gol in gare ufficiali da 270’, porta chiusa da 245’

Il Genoa non segna in assoluto in gare ufficiali dallo scorso 5 dicembre quando, in serie A, si impose per 3-1 in casa del Lecce. L’autore del terzo gol rossoblu fu Rossi al 90’: da allora si contano le successive intere partite di campionato contro Napoli (k.o. interno per 0-1), Lazio (0-0 casalingo) e Cesena (0-0 fuori casa), per un totale di 270’ di digiuno assoluto. Nelle ultime 5 partite ufficiali, i rossoblu hanno segnato solo nella gara vinta a “Via del Mare”.Il Genoa è reduce da due 0-0 consecutivi: in casa contro la Lazio, fuori a Cesena. L’ultima rete subita dai rossoblu risale all’ 11 dicembre scorso, Genoa-Napoli 0-1, autore Hamsik. L’inviolabilità della porta genoana è dunque pari a 245’.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(6)pareggi(0)sconfitte(0)

MILANO - Termina 3-2, la gara valida per gli ottavi di finale della Tim Cup 2010-2011 tra Inter e Genoa.
Al "Meazza", è un super-Eto'o il protagonista del match che cambia volto nei primi 45' con una doppietta d'autore del camerunese (15' e 43'). Nella ripresa, il fallo di Ranocchia su Rudolf costa un calcio di rigore ai nerazzurri con il quale Kharja accorcia le distanze portando il risultato sul 2-1. E mentre Muntari esce dal campo per far posto a Biabiany, Mariga guarda già oltre, stacca deciso e sul cross di Maicon allunga nuovamente per il 3-1. Sul finale, Sculli accorcia per il 3-2.

PRIMO TEMPO - Esordio per l'Inter in Coppa Italia ed esordio per Andrea Ranocchia con l'Inter contro il suo "passato", il Genoa. Leonardo regala al difensore il debutto in nerazzurro schierandolo al centro della difesa accanto a Materazzi. Tornano in campo dal 1' anche Santon, terzino sinistro, Mariga e Muntari. Nel Genoa, centrocampo a quattro con Kharja esterno.
Rudolf prova a bucare la difesa nerazzurra già al 4', ma Maicon è attento e impedisce la chiusura del triangolo liberando l'area. E' ugualmente decisivo, al 9', Ranocchia che chiude con una tempismo perfetto ancora Rudolf. Ma è l'Inter a sbloccare il risultato al 15': cross alla sinistra di Muntari, stop di Eto'o che dribbla due avversari e di destro batte Scarpi per l'1-0. Ventesimo gol del camerunese nella stagione in corso e titolo di goleador onnipresente in ogni competizione che ha visto impegnata l'Inter. Con la complicità di Cambiasso, che serve Pandev rubando il tempo all'avversario, Eto'o cerca subito il raddoppio con un destro a giro, ma Scarpi questa volta si tuffa verso sinistra e respinge in tuffo (19'). Poche emozioni fino al 42' quando il tocco centrale di Boakye per Kharja trova la chiusura di Ranocchia a negare il pareggio. Dall'altra parte, risponde prima Muntari, con un sinistro dalla distanza che spaventa Scarpi, ma termina di poco a lato, ma ancora più convincente è la replcia di Eto'o (43'): tutto nasce dal cross di Maicon, il colosso lancia per lo stop in corsa di sinistro del camerunese che dribbla Moretti e beffa Scarpi con un perfetto tocco di destro.
Dopo un minuto di recupero, squadre a riposo sul 2-0.

SECONDO TEMPO
- La ripresa si apre con Mesto al posto di Jelenic. Al 6' il recupero di Veloso per l'assist a Boakye, trova un prontissimo Castellazzi a respingere in due tempi il destro dalla distanza. All'8 è rigore per il Genoa: Ranocchia ferma irregolarmente Rudolf che sul lancio di Criscito aveva guadagnato il centro del'area. Batte Kharja, nulla può Castellazzi e il Genoa accorcia le distanze. Al 13' arriva il primo cambio di Leonardo: fuori Muntari, dentro Biabiany e mentre il ghanese si becca un giallo per la poca rapidità nell'abbandonare il campo, non perde certo tempo Mariga che, con il suo primo gol della stagione, torna ad allungare il vantaggio nerazzurro con un colpo di testa perfetto sul corner di Maicon. E' 3-1. Ballardini procede al doppio cambio: fuori Kharja e Rudolf, dentro Palacio e Sculli. Al 25' cambia anche l'Inter accompagnando l'uscita di Eto'o con un applauso, in campo ecco Obi. Il Genoa non si arrende, punta la porta e cerca il gol: lo fa con l'uno-due Mesto-Boakye, al 29', ma Castellazzi si chiude a riccio e blocca palla, e con il bel dialogo Kucka-Sculli, quest'ultimo colto però in fuorigioco da Pierpaoli. Ancora Genoa: Criscito prova a far tutto da solo, al 26', con un sinistro dalla distanza che costringe Castellazzi a distendersi per chiudere la porta, mentre Palacio ci prova in girata al 33'. Il portiere nerazzurro non si distrae, dà il meglio di sè anche alzando in corner il tiro di Criscito (42') e la girata di Dainelli (44'), ma nulla può però sul calcio di punizione di Veloso pescato dalla testa di Sculli che porta il risultato sul 3-2. Dopo 3' di recupero, Inter batte Genoa per il 3-2 e guadagna i quarti di finale della Tim Cup, nei quali affronterà la vincente tra Napoli e Bologna.

TIM CUP, INTER-GENOA 3-2
Marcatori: 15' e 43' Eto'o, 9' st Kharja rig., 14' st Mariga, 46' st Sculli.

Inter: 12 Castellazzi; 13 Maicon (43' st 24 Rivas), 15 Ranocchia, 23 Materazzi, 39 Santon; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 4 Mariga; 11 Muntari (13' st 88 Biabiany); 27 Pandev, 9 Eto'o (25' st 20 Obi).
A disposizione: 21 Orlandoni, 6 Lucio, 22 Milito, 40 Nwankwo.
Allenatore: Leonardo.

Genoa: 73 Scarpi; 18 Rafinha, 3 Dainelli, 24 Moretti, 4 Criscito; 29 Jelenic (1' st 20 Mesto), 33 Kucka, 42 Veloso, 11 Kharja (18' st 8 Palacio); 25 Boakye, 17 Rudolf (17' st 14 Sculli)
A disposizione: 88 Perin, 7 Rossi, 36 Zuculini, 77 Milanetto.
Allenatore: Davide Ballardini

Arbitro: Nicola Pierpaoli di Firenze
Note. Ammoniti: 9' st Ranocchia, 12' st Muntari. Recupero: 1'-3'

in campo

Castellazzi 12Scarpi
Maicon 13Rudolf
Ranocchia 15Dainelli
Materazzi 23Moretti
Santon 39Criscito
Zanetti 4Kucka
Cambiasso 19Veloso
Mariga 17Kharja
Muntari 11Rafinha
Pandev 27Jelenic
Eto'o 9Boakye

panchina

Orlandoni 21Perin
Obi 20Rossi
Nwankwo 40Palacio
Milito 22Sculli
Biabiany 88Mesto
Rivas 24Zuculini
Lucio 6Milanetto