Risultato finale

16 Febbraio 2011 18:30

Fiorentina
33' Pasqual
1 - 2
Inter
17' (2t) Pazzini
6' Aut Camporese
arbitro Antonio Damato / guardalinee Marzaloni, Barbinati / 4° uomo Gervasoni
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
47'Dopo due minuti di recupero, termina sull'1-1 la prima frazione di gioco tra Fiorentina-Inter
46'Grande parata di Julio Cesar su Ljajic di destro
45'Tiro di sinistro a girare di Gilardino, fuori di un soffio
45'Combinazione Maicon-Pazzini, il tiro di destro di Maicon finisce di poco a lato
45'L'arbitro concede due minuti di recupero
43'Cross di Maicon per Pazzini di testa, palla a lato
37'Julio Cesar in parata sul destro di Mutu
35'Destro di Montolivo: la conclusione del centrocampista viene respinta da Gilardino
33'GOL FIORENTINA: PASQUAL realizza. Cross di Pasqual dalla sinistra, Gilardino e Cordoba si avventano sul pallone ma non toccano: palla in rete
27'Cambio per la Fiorentina: esce Santana, entra Ljajic
27'Ljajic al tiro in porta, Julio Cesar fa suo il pallone
23'Santana al tiro di sinistro, a girare sul secondo palo: palla in fallo laterale
20'Ammonizione per Comotto
20'Punizione di Sneijder dalla distanza, Boruc fa suo il pallone
18'Murato il tiro di Gamberini
16'Cross di Mutu, Gilardino in agguato ma non ci arriva
12'Maicon va al tiro dalla distanza ma non trova la porta
11'Punizione di Montolivo, si distende Julio Cesar in parata
6'INTER IN VANTAGGIO: autogol di Camporese. Maicon in contropiede apre per Stankovic, al limite dell'area per Eto'o che crossa in mezzo per Nagatomo. Camporese devia in rete
5'Maicon per Stankovic, che va al tiro ma non trova lo specchio della porta
3'Montolivo per Gilardino che non riesce a controllare ostruito da Cordoba
2'Eto'o per Maicon sulla destra, a cercare di servire Stankovic, che però non ci arriva di un soffio
1'Benvenuti allo stadio "Artemio Franchi" di Firenzi: è tutto pronto per Fiorentina-Inter, recupero della 17^ giornata di Serie A Tim 2010-2011
1'Contro la Fiorentina Leonardo sceglie la coppia di centrali difensivi Ranocchia-Cordoba davanti a Julio Cesar, con Maicon e Nagatomo (all'esordio dal 1') laterali; centrocampo con Zanetti, Cambiasso e Stankovic, con Sneijder a ridosso di Pazzini ed Eto'o
1'Calcio d'inizio battuto dalla Fiorentina
MinutiCronaca
48'Dopo tre minuti di recupero, termina 1-2 Fiorentina-Inter. I nerazzurri si portano a 47 punti
45'L'arbitro concede tre minuti di recupero
44'Cambio per l'Inter: esce Stankovic, entra Obi
43'Grande chiusura di Ranocchia su Babacar
41'Cambio per la Fiorentina: esce Behrami, entra Babacar
41'Ammonizione per Stankovic
37'Julio Cesar con i pugni sul sinistro di Pasqual
37'Cambio per l'Inter: esce Sneijder, entra Mariga
34'Destro di Ljajic alto sopra la traversa
31'Punizione di Sneijder dalla sinistra, palla tesa in area di rigore, troppo lunga per Cambiasso in area
28'Cambio per la Fiorentina: esce Donadel, entra D'Agostino
26'Di poco alto sopra la traversa il gran tiro di destro da fuori area di Stankovic, servito da Maicon
26'Cambio per l'Inter: esce Nagatomo, entra Kharja
22'Verticalizzazione perfetta di Ljajic per Gilardino, fuorigioco dell'attaccante
21'Grande stop di petto di Gilardino, tocco fuori per Montolivo: destro di controbalzo, il pallone a Pasqual, ci prova anche l'esterno trovando la respinta di Maicon
17'GOL INTER: PAZZINI realizza. Eto'o saltando Camporese lo serve con una grande giocata crossando basso, il Pazzo la mette dentro di interno destro
14'Eto'o dal fondo spara verso il centro un traversone tesissimo, non arriva Stankovic sul palo lontano
12'Altro cross di Maicon da destra, Comotto anticipa Eto'o
11'Ranocchia fa perdere il tempo a Gilardino che era pronto al tiro dopo il contropiede
8'Eto'o apre per Maicon, cross immediato del brasiliano per Pazzini: Camporese in tackle sul primo palo
4'Boruc riesce a salvare su Stankovic
3'Nagatomo rientra sul destro e crossa per Stankovic, il serbo dopo l'aggancio batte a rete: contrasto di Camporese
2'Mutu di interno destro a girare, di poco a lato
1'Ha inizio il secondo tempo di Fiorentina-Inter, senza cambi
Zanetti
7.32
7.32
Cordoba
6.25
6.25
Stankovic
7.15
7.15
Cambiasso
6.57
6.57
Julio Cesar
7.07
7.07
Maicon
7.25
7.25
Obi
6.52
6.52
Eto'o
8.29
8.29
Sneijder
6.35
6.35
Mariga
6.63
6.63
Ranocchia
8.51
8.51
Pazzini
7.75
7.75
Kharja
6.73
6.73
Nagatomo
6.92
6.92
Media squadra7.09
5tiri porta3
10tiri fuori10
16falli fatti11
10angoli3
5fuorigioco1
45%possesso55%
Mihajlovic-Leonardo: da tecnici una sola sfida in parità; da giocatori Leonardo è imbattuto

Pareggio nell’unico precedente tecnico ufficiale: fu 2-2 nel girone di ritorno della serie A 2009/10, quando Mihajlovic guidava il Catania e Leonardo il Milan. I due si sono incontrati sul campo anche da giocatori: in questo caso sono stati 7 i precedenti, in cui Leonardo ha sempre vestito la maglia del Milan e Mihajlovic quelle di Sampdoria e Lazio: il bilancio vede imbattuto il brasiliano grazie ad uno score – a proprio favore - di 4 vittorie e 3 pareggi.

Mihajlovic-Inter: una vittoria per parte

Mai pareggio per Mihajlovic, da tecnico, contro l’Inter: il bilancio finora è di 1 vittoria per parte, sempre a casa del tecnico serbo con entrambe le squadre a segno: 4 i gol delle formazioni di Mihajlovic, 3 quelle nerazzurre. Ricordiamo che oltre ad essere stato allenatore in seconda dei nerazzurri dal 2006/07 al 2007/08 con Roberto Mancini allenatore in prima, Mihajlovic ha indossato la maglia dell’Inter dal 2004/05 al 2005/06, collezionando 43 presenze con 6 reti.

Contro la Fiorentina Leonardo sempre o.k.

Terza sfida ufficiale - da tecnico - per Leonardo contro i toscani e finora il mister brasiliano ha sempre vinto, con entrambi i precedenti riferiti alla sfida Milan-Fiorentina nella serie A 2009/10.

Fiorentina non batte l’Inter dal 2006 e ha segnato una sola volta nelle ultime 8 gare

La Fiorentina non batte l’Inter dal 2-1 al “Franchi” dell’ 8 febbraio 2006, in A. Poi 10 confronti ufficiali con 2 pareggi ed 8 successi nerazzurri. Nelle ultime 8 sfide viola in gol solo una volta, nel 2-2 interno del 10 aprile scorso in A.

Fiorentina ad un passo da serie positiva record in stagione

La Fiorentina non perde da 3 giornate di campionato, in cui ha ottenuto 2 vittorie ed 1 pareggio. Se anche oggi i viola ottenessero un risultato positivo, verrebbe eguagliata la serie positiva record stagionale, fatta di 4 giornate senza sconfitte, messa insieme già dalla 18° alla 21° giornata con 1 vittoria e 3 pareggi. In pratica nelle ultime 8 giornate i toscani hanno perso una sola volta, 0-2 a Roma dalla Lazio il 29 gennaio scorso.

Al “Franchi” i viola hanno ceduto un punto nelle ultime 9 gare e segnano da 14

La Fiorentina non perde in casa dal 3 ottobre 2010, 1-2 dal Palermo in campionato. Poi 8 vittorie ed 1 pareggio il bilancio viola, con unica squadra a strappare punti il Lecce, 1-1 lo scorso 23 gennaio. La Fiorentina, inoltre, ha sempre segnato almeno un gol in ciascuna delle ultime 14 gare interne ufficiali disputate, per un totale di 20 reti all’attivo. L’ultimo digiuno casalingo risale al 25 aprile 2010 quando, in serie A, fu 0-2 contro il ChievoVerona.

300° in carriera per D’Agostino

Gaetano D’Agostino, palermitano doc, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 300° presenza ufficiale della propria carriera professionistica. Le attuali 299 presenze – collezionate con le maglie di Roma, Bari, Messina, Udinese e Fiorentina – sono così suddivise: 193 in serie A, 63 in B, 21 in coppa Italia e 22 nelle coppe europee. Il debutto ufficiale assoluto di D’Agostino risale al 14 settembre 2000: Hit Gorica-Roma 1-4, in coppa Uefa.

L’ex Pazzini fa 200 in A a Firenze, dove cerca il suo 100° gol italiano

Scherzi del destino: Giampaolo Pazzini torna da ex a Firenze e proprio al “Franchi” celebra le sue 200 presenze in serie A, dove ha vestito le maglie di Atalanta, Fiorentina, Sampdoria ed Inter ed esordito il 12 settembre 2004 in Atalanta-Lecce 2-2. Giampaolo Pazzini è ad un solo passo dal realizzare la rete ufficiale n. 100 della propria carriera professionistica, considerando solo le gare disputate con i club. Il primo degli attuali 99 centri – realizzati con le maglie di Atalanta, Fiorentina, Sampdoria e Inter, di cui 67 in serie A, 9 in B, 18 in coppa Italia e 5 nelle coppe europee – risale al 14 settembre 2003: 82’ di Atalanta-AlbinoLeffe 2-1, in serie B.

La cooperativa del gol nerazzurra

L’ Inter è una delle tre cooperative del gol nella serie A 2010/11, accanto a Roma e Juventus: sono 12 i giocatori mandati a segno da nerazzurri, giallorossi e bianconeri. I 12 calciatori nerazzurri andati a rete sono stati finora Cambiasso, Chivu, Eto’o, Kharja, Lucio, Milito, Muntari, Pandev, Pazzini, Sneijder, Stankovic e Thiago Motta.

Gli sprint nella ripresa dell’Inter 2010/11

L’Inter è la squadra della serie A 2010/11 che guadagna più punti nei secondi tempi rispetto ai propri risultati al 45’: +12 il saldo attivo nerazzurro.

Inter senza pareggi in serie A da 13 giornate, Leonardo da 14

L’Inter non pareggia da 13 turni di campionato in cui ha messo insieme 8 vittorie e 5 sconfitte. L’ultimo nullo interista risale al 10 novembre scorso, 1-1 a Lecce. Leonardo non pareggia nel campionato italiano addirittura da 14, con bilancio di 9 vittorie del tecnico brasiliano e 5 sconfitte. L’ultimo pareggio fu proprio contro Sinisa Mihajlovic, in Milan-Catania 2-2 dell’11 aprile 2010.

Inter, squadra più prolifica della A 2010/11 nella mezz’ora finale di gara

L’Inter è la formazione della serie A 2010/11 che segna il maggior numero di gol nella mezz’ora finale di gara, inclusi recuperi: 24 su 44 totali, pari al 54,5% del dato globale, di cui 15 dal 61’ al 75’ (primato assoluto nella A 2010/11) e 9 nei 15’ finali di gioco recuperi compresi.

Buon compleanno, Andrea!

Andrea Ranocchia festeggia quest’oggi il suo 23° compleanno, essendo nato il 16 febbraio 1988 ad Assisi (Pg).

DA IMPLEMENTARE
vittorie(19)pareggi(32)sconfitte(29)

FIRENZE - Da dicembre a febbraio: cambia che l'Inter ha vinto un Mondiale per Club e, da squadra campione del mondo, stasera batte per 2-1 la Fiorentina nel match valido per il recupero della 17^ giornata della serie A 2010-2011.

E' un'autorete di Camporese, a chiusura del triangolo Eto'o-Maicon-Stankovic, ad aprire le marcature regalando il vantaggio ai nerazzurri al 6'. Pasqual, dopo 27', riporta il risultato in parità beffando Julio Cesar. Ranocchia festeggia con una prova da fuoriclasse il suo 23° compleanno, mentre Pazzini la festa - per la sua 200^ presenza nella serie A - la fa a modo suo: come se non con un gol, il suo quarto in nerazzurro, che al 62' riporta l'Inter in vantaggio.

PRIMO TEMPO - E' Yuto Nagatomo, all'esordio da titolare, il terzino sinistro nerazzurro schierato da Leonardo accanto alla coppia Ranocchia - Cordoba. A centrocampo, con Thiago Motta squalificato per una giornata, torna Stankovic assente dall'infortunio del 26 gennaio scorso durante la gara di Tim Cup tra Napoli e Inter. Nella Fiorentina, Santana e Mutu dietro a Gilardino.
Parte l'Inter, subito offensiva con il tocco di Eto'o per Maicon che crossa sul secondo palo dove Stankovic non aggancia di pochissimo (2). La risposta della Fiorentina non si fa attendere e solo il tempestivo intervento in chiusura di Cordoba può neutralizzare il passaggio di Montolivo per Gilardino (3'). Nerazzurri in vantaggio al minuto 6 grazie all'autorete di Camporese: il contropiede innescato da Maicon apre a Stankovic che serve Eto'o, il camerunese prova il tiro ma è maldestro il tocco del difensore viola che mette in rete per lo 0-1. Il fallo di Stankovic su Mutu regala un calcio di punizione alla Fiorentina, c'è il rumeno sulla palla: destro sicuro dell'attaccante viola come sicura è la parata di Julio Cesar. Poi è la Fiorentina ad attaccare: lo fa con il diagonale da posizione defilata di Mutu che Julio Cesar blocca a terra (16'), o con il tiro di Gamberini respinto da Cordoba (18'), o con Santana che al 22' colpisce d'interno mettendo palla in fallo laterale. Proprio il centrocampista argentino, resta a terra dopo una sfida in velocità con Zanetti: netto il tocco del capitano nerazzurro sul pallone, che quindi non ha colpe sull'infortuna nella parte posteriore della coscia (25'). Al suo posto in campo entrerà Ljajic (27'). Arriva al 33' il pareggio della Fiorentina: un tiro cross di Pasqual beffa Julio Cesar sul secondo palo, dopo che nessuno tra Gilardino e Cordoba, appostati sotto porta, era riuscito a toccare. Al 36' è solo il corpo di Ranocchia, dopo il contropiede devastante della Fiorentina, a murare a centro area la conclusione a botta sicura di Montolivo, prima che Mutu impegni Julio Cesar con una conclusione potentissima dai 22 metri che il portiere brasiliano respinge con i pugni (37'). Pazzini si fa vedere al 42', raccogliendo di testa il cross di Maicon dalla destra, palla di poco alta sopra la traversa. Pericoloso sì, ma lo è ancora di più pericolosa la Fiorentina che al 45' con Ljajic sfiora il raddoppio: conclusione a giro dal limite dell'area e palla alta di pochissimo. Ancora l'attaccante serbo, dopo lo stop di Mutu, impegna Julio Cesar in una parata strepitosa sul suo destro in diagonale. Dopo 2' di recupero, squadre a riposo sull'1-1.

SECONDO TEMPO - Senza nessun cambio, al via la ripresa di Fiorentina-Inter che dopo 4' vede i nerazzurri sfiorare il gol con Stankovic: destro al volo del serbo che solo un tempestivo intervento di Boruc a mano aperta può rilanciare prima che entri in rete. All'11 ad essere decisivo è ancora Ranocchia a chiudere Gilardino, ormai in area, con un grandissimo recupero. E finalmente, al 17', Pazzini, anche senza esultanze, può festeggiare il suo traguardo e lo fa con un gol d'attaccante puro: sulla grande azione di Eto'o, che da destra salta Camporese e taglia in mezzo, arriva puntuale il Pazzo che con un tocco sotto porta porta il risultato sull'1-2. Babacar, in campo dal 41', cerca di sfruttare la verticalizzazione offertagli da Gilardino, ma è ancora un super Ranocchia puntuale in anticipo (43').
Dopo 3' di recupero, Fiorentina-Inter termina sull'1-2. I nerazzurri scavalcano la Lazio e si portano al terzo posto in classifica a 47 punti.

 

FIORENTINA-INTER 1-2
Marcatori: 6' auto Camporese, 33' Pasqual, 17' st Pazzini.

Fiorentina: 84 Boruc; 15 Comotto, 5 Gamberini, 31 Camporese, 23 Pasqual; 18 Montolivo, 4 Donadel (28' st 21 D'Agostino), 85 Behrami (41' st 9 Babacar); 7 Santana (27' 22 Ljajic) 11 Gilardino, 10 Mutu.
A disposizione: 89 Neto, 14 Natali, 21 D'Agostino, 29 De Silvestri, 32 Marchionni.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

Inter:1 Julio Cesar; 13 Maicon, 15 Ranocchia, 2 Cordoba, 55 Nagatomo (26' st 14 Kharja); 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 5 Stankovic (44' st 20 Obi); 10 Sneijder (37' st 17 Mariga); 7 Pazzini, 9 Eto'o.
A disposizione: 12 Castellazzi, 23 Materazzi, 27 Pandev, 29 Coutinho.
Allenatore: Leonardo.

Arbitro: Antonio Damato (sez.arbitrale di Barletta)
Note. Ammoniti: 20' Comotto, 41' st Stankovic. Tempi di recupero: 2'-3'

in campo

Boruc1 Julio Cesar
Comotto13 Maicon
Gamberini15 Ranocchia
Camporese2 Cordoba
Pasqual55 Nagatomo
Montolivo4 Zanetti
Donadel19 Cambiasso
Berhami5 Stankovic
Santana10 Sneijder
Gilardino7 Pazzini
Mutu9 Eto'o

panchina

Neto12 Castellazzi
Babacar23 Materazzi
Natali14 Kharja
D'Agostino17 Mariga
Ljajic20 Obi
De Silvestri29 Coutinho
Marchionni27 Pandev