Risultato finale

6 Marzo 2011 15:00

Inter
39' (2t) Nagatomo
26' (2t) Pandev
12' (2t) Eto'o
6' (2t) Eto'o
5' (2t) Pazzini
5 - 2
Genoa
45' (2t) Boselli
40' Palacio
arbitro Carmine Russo / guardalinee Passeri, Dobosz / 4° uomo Velotto
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
45' L'arbitro Russo non concede recupero: termina 0-1 la prima frazione di gioco tra Inter e Genoa
43' Cross dalla sinistra di Eto'o, Pazzini leggermente in ritardo, Eduardo fa suo il pallone
40' GOL GENOA: PALACIO realizza, servito da Konko. Di destro nell'angolino, tiro imparabile per Julio Cesar
39' Destro dalla distanza di Sneijder, servito da Maicon, palla alta
37' Esterno della rete per Paloschi servito da Konko
35' Destro di Eto'o, blocca Eduardo
33' Chivu chiude in scivolata su Rafinha
32' Lancio in verticale per Pazzini, chiuso da Kaladze
31' Cross dalla destra di Maicon per Stankovic, anticipato da Kaladze
29' Stacca di testa Pazzini, servito da Eto'o: l'italiano commette fallo su Moretti
27' Lancio in verticale per Palacio, chiuso da Ranocchia
26' Cross di Sneijder per Eto'o, che avanza sulla sinistra dribblando gli avversari, al tiro di sinistro, Pazzini non ci arriva, palla di un soffio a lato
22' Appoggia di tacco Pazzini, per Stankovic di destro, a lato
20' Eto'o calcia in porta di destro, Eduardo blocca
16' Eto'o cade in area dopo una scivolata di Moretti
15' Eto'o colpisce con il destro, Dainelli respinge
14' Lancio in verticale per Paloschi, chiuso al limite da Maicon
12' Occasione per Palacio, Ranocchia riesce a chiudere
10' Assist di Maicon a centroarea per Eto'o, segnalato il fuorigioco
10' Thiago Motta a cercare Pazzini, copre Moretti
7' Sinistro di Thiago Motta, di poco a lato
6' Segnalato il fuorigioco a Palacio
5' Sneijder all'incrocio dei pali servito da Lucio, ma era stato segnalato il fuorigioco
4' Destro al volo di Maicon, alto
2' Konko sulla destra, Lucio anticipa
1' BENVENUTI allo stadio "Giuseppe Meazza": è tutto pronto per Inter-Genoa, gara valida per la 28^ giornata di Serie A Tim 2010-2011
1' Contro il Genoa Leonardo sceglie come coppia di centrali Lucio-Ranocchia davanti a Julio Cesar, laterali Maicon e Chivu; centrocampo con Zanetti, Motta e Stankovic, con Sneijder a ridosso di Pazzini ed Eto'o
1' Calcio d'inizio battuto dall'Inter
Minuti Cronaca
45' GOL GENOA: BOSELLI realizza. Cross dalla destra di Palacio, di testa Boselli mette dentro
45' L'arbitro Russo non concede recupero. Finisce 5-2 Inter-Genoa. I nerazzurri si portano a 56 punti
44' Moretti chiude su Kharja
43' Chiusura in angolo di Mesto su Nagatomo lanciato sulla sinistra
39' GOL INTER: NAGATOMO realizza. Maicon dalla destra mette in mezzo per Kharja, che serve l'assist per Nagatomo, veronica, a segno di sinistro. E' il primo gol in nerazzurro per il giapponese
38' Eto'o va via a sinistra e mette al centro per Sneijder, chiuso da Dainelli
38' Cambio per il Genoa: esce Kaladze, entra Chico
35' Destro a giro di Rafinha, sopra la traversa
34' Destro di Nagatomo da fuori area, fa suo il pallone Eduardo
33' Cambio per l'Inter: esce Ranocchia, entra Nagatomo
30' Cambio per l'Inter: esce Pazzini, entra Kharja
29' Cambio per il Genoa: esce Paloschi, entra Boselli
29' Cambio per il Genoa: esce Konko, entra Antonelli
26' GOL INTER: PANDEV realizza. Eto'o per Sneijder, che serve Pandev: il macedone va a segno di sinistro. Inter-Genoa 4-1
23' Pandev entra in area e calcia di sinistro, esce Eduardo e devia
21' Mesto prova il destro in diagonale: palla che sfiora il palo
18' Mesto va via a destra e mette al centro per Kaladze che non arriva per un soffio
15' Lancio di Maicon in area per Pazzini, fermato in fuorigioco
14' Lancio al limite per Pandev, anticipato da Dainelli
12' GOL INTER: ETO'O realizza. E' doppietta per lui: porta il via il pallone a Mesto sulla sinistra, supera Kaladze e va a segno di sinistro. Inter-Genoa 3-1
9' Lucio va via in profondità e prova il destro: conclusione centrale che non impensierisce Eduardo
6' GOL INTER: ETO'O realizza. Tiro di Pandev dalla distanza, Eduardo non trattiene, Eto'o la mette dentro
5' GOL INTER: PAZZINI realizza. Eto'o serve sulla destra Maicon, che sforna l'assist per Pazzini, in gol di piatto destro. Per lui si tratta del gol numero 101 tra i professionisti. Inter-Genoa 1-1
3' Batte la punizione Sneijder, Eduardo copre il suo palo e mette in angolo
2' Fallo di Kaladze su Pandev, ammonizione per il genoano
1' Ha inizio il secondo tempo di Inter-Genoa
1' Cambio per l'Inter: esce Stankovic, entra Pandev
Zanetti
7.25
7.25
Stankovic
5.92
5.92
Julio Cesar
6.81
6.81
Maicon
7.25
7.25
Chivu
6.67
6.67
Motta
6.38
6.38
Lucio
7.12
7.12
Eto'o
8.85
8.85
Sneijder
7.35
7.35
Pandev
7.85
7.85
Ranocchia
7.28
7.28
Pazzini
7.36
7.36
Kharja
6.82
6.82
Nagatomo
7.88
7.88
Media squadra 7.2
11 tiri porta 2
3 tiri fuori 7
7 falli fatti 14
7 angoli 2
3 fuorigioco 5
34:33 possesso 25:00
Leonardo contro Genoa, mai un pareggio e rossoblu sempre a segno

Da tecnico, Leonardo affronta il Genoa per la quarta volta in gare ufficiali: i 3 precedenti vedono un bilancio di 2 vittorie per il tecnico nerazzurro ed 1 successo ligure, senza pareggi. Il Genoa, in queste tre gare, ha sempre segnato: 5 le marcature rossoblu.

Inter-Ballardini: l’unico successo per il tecnico in Supercoppa

Settima sfida ufficiale tra Ballardini e l’Inter: il bilancio è di 1 successo dell’attuale tecnico rossoblu (2-1 alla guida della Lazio, nella Supercoppa di Lega 2009 disputata a Pechino), 1 pareggio e 4 vittorie dell’Inter. In queste 6 gare le squadre di Ballardini hanno sempre subito gol, per un totale di 11 reti incassate.

Gli sprint nella ripresa dell’Inter che negli ultimi 30’ di gara si scatena

L’Inter è la squadra della serie A 2010/11 che guadagna più punti nei secondi tempi rispetto ai propri risultati al 45’: +16 il saldo attivo nerazzurro. L’Inter è la formazione della serie A 2010/11 che segna il maggior numero di gol nella mezz’ora finale di gara, inclusi recuperi: 27 su 49 totali, pari al 53,2% del dato globale, di cui 17 dal 61’ al 75’ (primato assoluto nella A 2010/11) e 10 nei 15’ finali di gioco recuperi compresi.

Da 237’ porta nerazzurra chiusa in serie A

L’Inter non subisce gol in serie A da 237’, ovvero dal 33’ di Fiorentina-Inter 1-2 del 16 febbraio scorso, centro di Pasqual. Da allora si contano i restanti 57’ di quella gara e le intere vinte per 1-0 sul Cagliari (in casa) e 2-0 sulla Sampdoria (a Marassi).

Il fair-play nerazzurro

L’Inter è, assieme al Cagliari, una delle due squadre della serie A 2010/11 a non aver ancora subito cartellini rossi a sfavore. L’ultimo espulso nerazzurro fu Muntari il 12 marzo scorso in Catania-Inter 3-1; da allora si contano 37 turni di campionato.

Inter senza pareggi da 16 turni di serie A, Leonardo da 17

L’Inter non pareggia da 16 turni di campionato in cui ha messo insieme 11 vittorie e 5 sconfitte. L’ultimo nullo interista risale al 10 novembre scorso, 1-1 a Lecce. Leonardo non pareggia nel campionato italiano addirittura da 17, con bilancio di 12 vittorie del tecnico brasiliano e 5 sconfitte. L’ultimo pareggio fu in Milan-Catania 2-2 dell’11 aprile 2010.

Inter da record nei rigori a favore, Genoa in quelli a sfavore

L’Inter è una delle tre squadre della serie A 2010/11, assieme a Roma e Bari, ad aver finora beneficiato del maggior numero di rigori a favore: sono 6, di cui 5 realizzati ed 1 fallito.Il Genoa è una delle 3 squadre della serie A 2010/11 contro cui è stato finora assegnato il minor numero di rigori: appena 1, stessa cifra di Milan e Sampdoria.

Genoa a –3 dal 100° gol segnato contro i nerazzurri

Il Genoa si trova a –3 dal 100° gol segnato in gare ufficiali contro l’Inter dall’era del girone unico (1929/30). La prima delle attuali 97 marcature genoane risale al 26 gennaio 1930 in Genoa-Inter 1-4 di serie A, rete rossoblu di Banchero al 60’; i nerazzurri erano andati in gol con Rivolta al 20’ su rigore, con Meazza al 48’ ed 84’ e Conti al 55’.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(41) pareggi(12) sconfitte(12)

MILANO - Termina 5-2, e segna la settima vittoria dell'era Leonardo (oggi due mesi esatti sulla panchina nerazzurra per uno score di 33 punti conquistati su 39 disponibili), il match tra Inter e Genoa, valido per la 28^ giornata della serie A Tim 2010-2011.
E' Palacio a bloccare il match al 40' con un destro nell'angolino alla destra di Julio Cesar che vale lo 0-1. Nerazzurri a riposo sotto di una rete, ma sono due quelle con le quali, nella ripresa, ribaltano il risultato in soli sessanta secondi con Pazzini ed Eto'o (50' e 51'). Il camerunese ispira e realizza con la stessa intensità di sempre: al 57', è da oscar del calcio il gol che porta il risultato sul 3-1, mentre al 71' San Siro regala il primo gol casalingo della stagione a Goran Pandev che cala il poker. Ed è esordio al gol, in assoluto con la maglia nerazzurra per Yuto Nagatomo che al 84' chiude il match. Almeno, dalla parte dei nerazzurri, visto che al 45' c'è ancora spazio per il gol di Boselli che porta il risultato sul 5-2.

PRIMO TEMPO - Per affrontare il Genoa, Leonardo conferma Lucio e Ranocchia al centro della difesa con Maicon e Chivu esterni. Nel Genoa, assenti per squalifica Criscito, Veloso e Floro Flores, oltre all'allenatore Ballardini, e attacco affidato a Paloschi e Palacio. Thiago Motta, Ranocchia e Kharja gli ex della partita, mentre tra i rossoblù Mattia Destro è indisponibile per infortunio.
Un minuto di raccoglimento in ricordo di Massimo Ranzani, l'alpino scomparso pochi giorni fa in Afghanistan e il match può iniziare lasciando spazio, dopo 5', all'iniziativa di Lucio che suggerisce per il destro dalla distanza di Sneijder pescato però in posizione irregolare. Irregolare come quella che ferma Eto'o, a tu per tu con Eduardo, dopo l'assist di Maicon (10'), mentre è il contatto Moretti-Eto'o a fermare il camerunese sotto porta, prima che egli stesso ammetta l'assenza del fallo dell'avversario genoano (16'). Al 22' ci prova anche Stankovic, e il suo tiro dal limite termina sul fondo, ma è al 26' che l'Inter spreca la sua migliore occasione fino a questo momento: Sneijder verticalizza per Eto'o che, superando tre avversari, punta la porta con un diagonale di sinistro: la conclusione attraversa l'intero specchio della porta per uscire poi dalla parte opposta, senza permettere alcun intervento di Pazzini, appostato in traiettoria. L'ex attaccante blucerchiato ci riprova di testa al 29' sul cross di Eto'o, commettendo fallo su Moretti. Al 35' Eto'o chiude il triangolo, calciando di destro verso la porta, Eduardo però non si fa sorprendere e blocca palla. Due minuti più tardi, risponde il Genoa con il diagonale di Konko per Paloschi, che colpisce di pochissimo l'esterno della rete. Al 40' con il gol di Palacio sblocca il risultato: l'assist è ancora di Konko, per il diagonale destro dell'argentino che batte nell'angolino basso Julio Cesar: è 0-1. Al 43' il tiro-cross di Eto'o è per la testa di Pazzini, ma Eduardo in uscita spegne l'azione.

SECONDO TEMPO - Ripresa al via con Pandev in campo al posto di Sneijder, ed è proprio il fallo di Kaladze sul macedone a regalare un calcio di punizione ai nerazzurri da circa 23 metri: parte Sneijder, Eduardo salva il risultato deviando in corner. Il pareggio nerazzurro arriva al minuto 5 con Pazzini, che chiude il triangolo con Eto'o e Maicon, spedendo il pallone sotto la traversa con un tocco infallibile di destro. Passano 60 secondi ed Eto'o colpisce ancora: tiro di Pandev dalla distanza, Eduardo respinge di ginocchio, ma non trattiene, Samuel si avventa sul pallone e sotto porta gonfia la rete per il 2-1. Ma oggi è un atomico-Eto'o: poco fuori dall'area, il camerunese batte di fisico prima Mesto, rubandogli palla, sorpassa poi Kaladze, puntando in corsa la porta e facendo passare palla tra le gambe di Eduardo. Gol di Pandev e doppietta di Eto'o: Inter 3, Genoa 1. Al 20', rossoblù pericolosi con Mesto, il cui destro dalla distanza accarezza il palo alla destra di Julio Cesar senza nessuna deviazione. Ma l'Inter non si arrende ed è Pandev, dal 23' a sfiorare il quarto gol per ben due volte, dovendosi però arrendere prima a Eduardo e poi a Dainelli. Insiste e non si arrende il macedone che al 26' finalmente trova il gol con la complicità di Eto'o e Sneijder. Kharja e Nagatomo entrano in gara, rispettivamente dal 30' e dal 33', al posto di Pazzini e Ranocchia. Ritrova il gol Pandev, lo trova per la prima volta con la maglia nerazzurra Yuto Nagatomo che e al 39', dopo il cross di Maicon e il gioco di gambe di Kharja a centro area, in girata di destro spedisce sotto la traversa di Eduardo. E se di festa del gol si parla, non troppo allegramente ci partecipa anche Boselli, all'esordio in serie A: cross dalla destra di Palacio e Julio Cesar battuto per il 5-2. Niente recupero, il fischio di Russo conferma i nerazzurri al secondo posto in classifica con 56 punti.

INTER-GENOA 5-2
Marcatori: 40' Palacio, 5' st Pazzini, 6' st e 12' st Eto'o, 26' st Pandev, 39' st Nagatomo, 45' st Boselli.

Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 15 Ranocchia (33' st 55 Nagatomo), 26 Chivu; 4 Zanetti, 8 Thiago Motta, 5 Stankovic (1' st 27 Pandev); 10 Sneijder; 7 Pazzini (30' st 14 Kharja), 9 Eto'o.
A disposizione: 12 Castellazzi, 17 Mariga, 23 Materazzi, 29 Coutinho.
Allenatore: Leonardo.

Genoa: 1 Eduardo; 20 Mesto, 3 Dainelli, 13 Kaladze (28' st 2 Chico), 24 Moretti; 7 Rossi, 5 Konko (29' st 23 Antonelli), 33 Kucka, 18 Rafinha; 8 Palacio, 43 Paloschi (29' st 9 Boselli).
A disposizione: 73 Scarpi, 35 Polenta, 71 Jankovic, 77 Milanetto.
Allenatore: Davide Ballardini.

Arbitro: Carmine Russo di Nola.
Note. Ammoniti: 2' st Kaladze. Tempi di recupero: 0-0 Spettatori: 56.322

in campo

Julio Cesar 1 Eduardo
Maicon 13 Mesto
Lucio 6 Dainelli
Ranocchia 15 Kaladze
Chivu 26 Moretti
Zanetti 4 Rossi
Motta 8 Konko
Stankovic 5 Kucka
Sneijder 10 Rafinha
Pazzini 7 Palacio
Eto'o 9 Paloschi

panchina

Castellazzi 12 Scarpi
Materazzi 23 Polenta
Nagatomo 55 Antonelli
Kharja 14 Jankovic
Mariga 17 Milanetto
Coutinho 29 Chico
Pandev 27 Boselli