Risultato finale

20 Marzo 2011 15:00

Inter
7' (2t) Pazzini
1 - 0
Lecce
arbitro Daniele Orsato / guardalinee Copelli, Musolino / 4° uomo Gava
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
47' Lucio d'esterno a chiudere su Tomovic
47' Dopo due minuti di recupero, termina 0-0 la prima frazione di gioco tra Inter e Lecce
45' L'arbitro Orsato concede due minuti di recupero
41' Ammonizione per Giacomazzi
36' Maicon si oppone alla conclusione di Bertolacci di sinistro sugli sviluppi del corner battuto da Mesbah
33' Chivu a chiudere su Bertolacci
26' Maicon in chiusura sulla percussione di Bertolacci
24' Mesbah mette la palla in mezzo, a deviare in angolo Maicon
22' Dribbling ubriacante di Eto'o sulla sinistra, che però non trova lo spazio per il tiro
20' Punizione per l'Inter: pericoloso il destro a giro di Sneijder, fuori di un soffio
16' Di sinistro Corvia, servito da Brivio, non trova di poco la porta
14' Chivu in chiusura su Olivera servito da Corvia
6' Julio Cesar in due tempi sul tiro di Mesbah
6' Pandev serve Pazzini sulla destra, Fabiano ribatte
5' Destro a giro di Sneijder, c'è Rosati
4' Sneijder per Pazzini sulla destra, che non controlla al meglio ma riesce poi a servire l'olandese in mezzo, che fallisce la deviazione a centro area
1' BENVENUTI ALLO STADIO "GIUSEPPE MEAZZA": è tutto pronto per Inter-Lecce, gara valida per la 30^ giornata di Serie A Tim 2010-2011
1' Contro il Lecce, Leonardo ritrova Zanetti e lo schiera laterale sinistro, con Maicon sulla destra e Lucio-Chivu coppia di centrali difensivi; Cambiasso e Motta diga di centrocampo, con Sneijder a supporto di Pandev-Pazzini-Eto'o
1' Calcio d'inizio battuto dal Lecce
Minuti Cronaca
49' Cambio per il Lecce: esce Tomovic, entra Donati
49' Termina 1-0 il match tra Inter e Lecce, i nerazzurri con 60 punti si portano a -2 dal Milan capolista
48' Cambio per l'Inter: esce Eto'o, entra Stankovic
45' Cambio per il Lecce: esce Brivio, entra Piatti
45' L'arbitro concede tre minuti di recupero
40' Julio Cesar in parata su Bertolacci, servito da Olivera, salva l'Inter dal gol
39' Cambio per l'Inter: esce Sneijder, entra Kharja
38' Cambio per il Lecce: esce Giacomazzi, entra Jeda
37' Su punizione Bertolacci per Olivera, respinge il muro nerazzurro
35' Maicon a calciare di destro, Rosati fa suo il pallone
35' Ammonizione per Chivu
34' Lucio a chiudere su Corvia
31' Ammonizione per Tomovic
30' Chivu di testa devia in calcio d'angolo
28' Cambio per l'Inter: esce Pandev, entra Coutinho
25' Ammonizione per Thiago Motta
21' Rosati fa suo il pallone sul calcio d'angolo battuto da Sneijder
20' Conclusione di Thiago Motta dalla distanza, fuori
18' Eto'o sulla sinistra, si sovrappone Zanetti, calcio d'angolo
14' Tiro-cross di Olivera da destra, palla a lato
7' GOL INTER: PAZZINI realizza. Servito da Pandev, Pazzini stoppa e va a segno di destro
7' Ammonizione per Rosati
6' Parata di Rosati su Pazzini di testa servito da Sneijder
5' Calcia in porta di destro Maicon, ma non trova la porta anche se di poco
2' Ammonizione per Lucio, che - diffidato - salterà il derby
1' Durante l'intervallo, a sfilare in campo l'Inter Primavera con la Coppa Carnevale
1' Ha inizio il secondo tempo di Inter-Lecce, senza cambi
Zanetti
7.48
7.48
Cambiasso
6.72
6.72
Julio Cesar
8.12
8.12
Maicon
5.83
5.83
Chivu
7.68
7.68
Motta
5.79
5.79
Lucio
6.37
6.37
Eto'o
7.59
7.59
Sneijder
7.03
7.03
Pandev
6.29
6.29
Coutinho
6.31
6.31
Pazzini
7.9
7.9
Kharja
6.4
6.4
Media squadra 6.89
4 tiri porta 1
4 tiri fuori 1
6 falli fatti 22
3 angoli 6
3 fuorigioco 5
32:42 possesso 16:58
Leonardo - De Canio, sfida tecnica inedita

Primo confronto tecnico ufficiale tra Leonardo e De Canio. Da giocatore il mister nerazzurro ha sempre sconfitto formazioni guidate da De Canio quando militava nel Milan: 4-0 a San Siro nella serie A 1999/00 - dove il brasiliano segnò la quarta rete milanista -, 1-0 al “Friuli” nel campionato 2000/01.

Leonardo, prima sfida tecnica anche contro i pugliesi

Da tecnico Leonardo affronta il Lecce per la prima volta in gare ufficiali. Da calciatore sono 4 i precedenti tra l’attuale mister nerazzurro e i salentini, con bilancio di perfetta parità: 1 successo per parte e 2 pareggi. Nel caso della vittoria del Milan di Leonardo, 4-1 a San Siro nella serie A 2000/01, il brasiliano ha segnato uno dei quattro gol rossoneri.

De Canio mai vittorioso a Milano e sue squadre sempre a porta aperta

Sono 9 i precedenti ufficiali tra De Canio e l’Inter: finora il tecnico del Lecce è in svantaggio, avendo ottenuto un bilancio – a proprio sfavore - di 2 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. A Milano le squadre di De Canio non hanno mai vinto: lo score dei 5 precedenti vede 4 vittorie nerazzurre ed 1 pareggio, con Inter sempre in gol per un totale di 11 marcature.

Inter, un solo k.o. nelle ultime 55 gare interne di serie A

L’Inter ha perduto solo una delle ultime 55 gare interne disputate in serie A: è accaduto lo scorso 14 novembre, quando il Milan si impose per 1-0. Nelle altre 54 partite prese in esame lo score interno nerazzurro è di 41 successi (di cui 8 nelle ultime 8 gare disputate) e 13 pareggi.

Inter reduce da 8 successi interni di fila in A: il nono manca dal 2007/08Inter reduce da 8 successi interni di fila in A: il nono manca dal 2007/08

L’Inter è reduce da 8 vittorie casalinghe consecutive in serie A. Se i nerazzurri dovessero vincere anche oggi, per ritrovare almeno 9 affermazioni interne consecutive in campionato sarebbe necessario risalire al periodo settembre 2007-febbraio 2008: allora le vittorie furono addirittura 11.

Inter sprint nei secondi tempi: +17 punti

L’Inter è la squadra della serie A 2010/11 che guadagna più punti nei secondi tempi rispetto ai propri risultati al 45’: +17 il saldo attivo nerazzurro.

Pazzini ed i gol al Lecce

Giampaolo Pazzini ha nel Lecce la squadra contro cui ha finora realizzato il maggior numero di gol ufficiali: per Pazzini sono 7 sui 101 totali. L’attaccante toscano ha tra l’altro come portiere battuto più volte il leccese Rosati: 5 centri.

Inter e Lecce, due delle 6 cooperative del gol nella A 2010/11

Inter e Lecce sono due delle 6 cooperative del gol nella serie A 2010/11, assieme a Fiorentina, Genoa, Milan e Roma, avendo mandato a segno ben 13 calciatori. I giocatori nerazzurri in questione sono: Cambiasso, Chivu, Eto’o, Kharja, Lucio, Milito, Muntari, Nagatomo, Pandev, Pazzini, Sneijder, Stankovic e Thiago Motta. I giocatori giallorossi in questione sono: Bertolacci, Chevanton, Corvia, Diamoutene, Di Michele, Giacomazzi, Grossmuller, Jeda, Mesbah, Munari, Ofere, Olivera e Piatti.

Mai dire 0-0 per il Lecce 2010/11

Il Lecce è la sola squadra della serie A 2010/11 le cui partite non sono mai terminate con un pareggio per 0-0. L’ultimo 0-0 giallorosso è datato 30 maggio 2010, in casa con il Sassuolo, in serie B: da allora si contano 29 turni di campionato.

Un Lecce dal poco fair-play

Il Lecce è una delle due squadre, assieme alla Roma, che ha subito il maggior numero di espulsioni nella serie A 2010/11: 7, di cui 3 contro Giacomazzi, 1 ciascuno contro Chevanton, Munari, Olivera e Vives. Guillermo Giacomazzi, assieme a Nicolas Burdisso, è uno dei due giocatori pluriespulsi nel campionato in corso: 3 “rossi” a testa.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(14) pareggi(0) sconfitte(1)

MILANO - Il Milan rallenta, l'Inter no ed è Pazzini a dar avvio alla rimonta che porta i nerazzurri a - 2 dalla capolista, sbloccando il match contro il Lecce, valido per la 30^ giornata della serie A Tim, dopo 7 minuti dall'inizio della ripresa. Onore alla squadra giallorossa che mai si nasconde, fa la sua gara e, sul finale, deve arrendersi a Julio Cesar che si fa perdonare tutti i passati errori realizzando il "suo gol" con una parata straordinaria sul piatto di Bertolacci.

PRIMO TEMPO - Contro il Lecce, Leonardo perde Cordoba, per squalifica, ma ritrova Zanetti, schierato a sinistra della difesa, con Maicon sulla destra e Lucio-Chivu centrali; ci sono Cambiasso e Motta a centrocampo, con Sneijder a supporto del tris Pandev-Pazzini-Eto'o.
Applausi a non finire accolgono al 'Meazza' gli eroi di Monaco di Baviera che hanno una doppia palla al minuto 4, ma gli agganci difficoltosi di Pazzini prima e Sneijder poi, spengono l'offensiva in area avversaria. L'olandese però ci riprova un minuto dopo, dopo il taglio profondo di Pandev, con un destro a giro che non crea problemi a Rosati. Al 17', Lecce pericoloso con la giocata in area di Brivio per Corvia che manda palla di pochissimo a lato dopo la girata di sinistro. E i pericoli su calcio di punizione, Sneijder li sa sempre creare e li crea anche stavolta al 20' con un destro a girare sul primo palo fuori di pochissimo. Semplicemente perfetto l'intervento in chiusura di Chivu sul tentativo al limite dell'are di Bertolacci (33'), mentre è Maicon a fare muro, ancora sul centrocampista giallorosso, al tiro di sinistro (36').
Dopo 2' minuti, squadre a riposo sullo 0-0. Tanto gioco, meno conclusioni effettive, il primo tempo di Inter-Lecce è equilibrato, con i giallorossi lontani dalla paura di attaccare.

Durante l'intervallo, la Primavera nerazzurra che ha trionfato nell'edizione 2011 del Torneo di Viareggio fa il giro del campo con il trofeo raccogliendo l'applauso lungo e intenso dello stadio per i campioni del futuro.

SECONDO TEMPO - La ripresa ha inizio e dopo 2' un'ammonizione pesantissima arriva per Lucio che commette fallo di mano e, diffidato, salterà il derby con il Milan. Al minuto 6, è una straordinaria parata di Rosati a negare il gol all'Inter, che su cross di Sneijder, trova Pazzini a colpire di testa. Ci va vicino il Pazzo, ma ci arriva un minuto dopo: su assist di Pandev, Pazzini stoppa palla di petto e, sotto il pressing di Vives, di destro spinge palla nell'angolino battendo Rosati, ammonito poi per le proteste su un ipotetico controllo con il braccio dell'attaccante nerazzurro nell'azione del gol. Al 28', Pandev fa posto in campo a Coutinho. E mentre capitan Zanetti va via sulla fascia come un ventenne, nonostante la pressione costante di Tomovic, ammonito poi da Orsato, l'Inter prova a sfondare il muro giallorosso con l'azione insistita, chiusa dalle conclusioni di Cambiasso prima e Coutinho poi (35'). Il brutto fallo di Chivu su Bertolacci, regala un calcio di punizione da limite dell'area alla squadra salentina che Olivera spreca calciando sulla barriera (36'). Al 39' vale come un gol la parata di Julio Cesar sul piatto di Bertolacci dopo il cross di Olivera.
Dopo 3', Orsato fischia la fine del match: l'Inter non spreca l'occasione dopo la sconfitta del Milan ad opera del Palermo nell'anticipo di ieri sera e si porta a 60 punti, meno due dai rossoneri. L'appuntamento è per sabato 2 aprile, rossoneri e nerazzurri a confronto al "Meazza".

 

INTER-LECCE 1-0
Marcatori: 7' st Pazzini

Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 26 Chivu, 4 Zanetti; 19 Cambiasso, 8 Thiago Motta; 10 Sneijder (39' st 14 Kharja); 27 Pandev (28' st 29 Coutinho), 7 Pazzini, 9 Eto'o (49' st 5 Stankovic)
A disposizione: 12 Castellazzi, 17 Mariga, 23 Materazzi, 55 Nagatomo.
Allenatore: Leonardo

Lecce: 22 Rosati; 40 Tomovic (50' st 2 Donati), 13 Ferrario, 14 Fabiano, 28 Brivio (46' st 19 Piatti); 10 Olivera, 20 Vives, 18 Giacomazzi (38' st 27 Jeda), 91 Bertolacci, 11 Mesbah; 9 Corvia.
A disposizione: 81 Benassi, 4 Gustavo, 21 Grossmuller, 32 Coppola.
Allenatore: Luigi De Canio

Arbitro: Daniele Orsato di Schio
Note. Ammoniti: 41' Giacomazzi, 2' st Lucio, 8' st Rosati, 25' st Thiago Motta, 40' st Tomovic, 35' st Chivu. Tempi di recupero: 2'-3'. Spettatori: 62.477

in campo

Julio Cesar 1 Rosati
Maicon 13 Tomovic
Lucio 6 Ferrario
Chivu 26 Fabiano
Zanetti 4 Brivio
Cambiasso 19 Olivera
Motta 8 Vives
Sneijder 10 Giacomazzi
Pandev 27 Bertolacci
Pazzini 7 Mesbah
Eto'o 9 Corvia

panchina

Castellazzi 12 Benassi
Materazzi 23 Donati
Nagatomo 55 Gustavo
Stankovic 5 Piatti
Kharja 14 Grossmuller
Mariga 17 Jeda
Coutinho 29 Coppola