Risultato finale

21 Dicembre 2011 20:45

Inter
36' (2t) Alvarez
28' (2t) Cambiasso
4' (2t) Milito
34' Pazzini
4 - 1
Lecce
20' Muriel
arbitro Marco Guida / guardalinee De Luca, Petrella / 4° uomo Baracani
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
45'Corner corto di Maicon, Nagatomo crossa, Pazzini di testa, palla a lato
45'Senza recupero, termina 1-1 la prima frazione di gioco tra Inter e Lecce
45'Pazzini ha esultato con gesto culla, dedica a moglie Silvia e al primogenito Tommaso, nato a Milano mentre il calciatore arrivava a stadio
43'Destro di Faraoni, tra le braccia di Gabrieli
42'Il sinistro di Thiago Motta termina tra le braccia di Gabrieli
40'Maicon di destro non trova la porta
39'Alvarez centra in mezzo dove Brivio di testa anticipa tutti e libera
34'GOL INTER: PAZZINI realizza. Cross di Maicon dalla destra, con la punta del piede destro il Pazzo trova la rete del pari
33'Segnalato il fuorigioco a Di Michele
33'PALO INTER: Motta innesca Pazzini, che serve Forlan: l'uruguaiano di testa trova il palo
30'Ammonizione per Obodo per fallo su Faraoni
30'ALTRO PALO, incredibile! Cross di Maicon, a svettare c'è Samuel, che di testa colpisce il palo
29'Cross di Maicon, Zanetti a calciare di destro, di poco alto sopra la traversa
27'TRAVERSA! Cross di Maicon, innescato da Faraoni, palla a Pazzini che colpisce la traversa
23'PALO per l'Inter: Lucio a lanciare Forlan, che di potenza di sinistro va al tiro, palo, decisivo il tocco di Gabrieli
20'GOL LECCE: MURIEL realizza. Lancio di Obodo per Muriel, che dribbla Lucio e Maicon e la mette dentro di destro
18'Sinistro di Forlan, alto
17'Alvarez prova il sinistro, palla alta
13'Lancio al limite per Forlan, anticipato di testa da Oddo
12'Angolo battuto da Maicon, svetta Motta ma non trova la porta
10'Su cross dalla sinistra di Alvarez svetta Ferrario e allontana anticipando Pazzini
9'Cross di Maicon, Pazzini - disturbato da Oddo - non ci arriva
5'Sull'angolo dalla destra di Olivera svetta Lucio e allontana di testa
4'Lancio sulla destra per Cuadrado, chiuso in angolo da Samuel
2'Lancio sulla destra per Di Michele, c'è Lucio a chiudere
1'BENVENUTI ALLO STADIO "GIUSEPPE MEAZZA": è tutto pronto per Inter-Lecce, recupero della 1^ giornata di campionato
1'Ranieri sceglie Lucio-Samuel coppia di centrali difensivi davanti a Julio Cesar, Maicon e Nagatomo laterali
1'A centrocampo diga con Zanetti e Motta, esterni Faraoni e Alvarez; davanti Forlan e Pazzini
1'Ha inizio Inter-Lecce
MinutiCronaca
47'Dopo due minuti di recupero, termina 4-1 Inter-Lecce. Nerazzurri a 26 punti in classifica
45'L'arbitro concede due minuti di recupero
42'Ammonizione per Pasquato
41'Ammonizione per Maicon
41'Superato dalla palla, Giacomazzi colpisce alla faccia Maicon che lo sta superando
36'GOL INTER: ALVAREZ realizza. Cross perfetto di Nagatomo dalla sinistra, per Alvarez che la mette dentro di sinistro. Per lui 1^ rete in A
33'Altra parata di Julio Cesar, su Di Michele, al tiro di sinistro
30'Cambio per il Lecce: esce Obodo, entra Pasquato
28'GOL INTER!Zanetti allarga a sinistra per Nagatomo che aggancia su linea di fondo, serve Cambiasso che di destro in spaccata tira, palo, rete
26'Cambio per l'Inter: esce Pazzini, entra Obi
24'Cuadrado per Corvia, che di sinistro spreca una ghiotta occasione, palla alta
22'Su cross dalla destra di Cuadrado interviene in spaccata Samuel e allontana
21'Pallonetto di Di Michele, tra le braccia di Julio Cesar
18'Uno-due Alvarez-Maicon, l'argentino al tiro di sinistro, fuori di un soffio
16'Julio Cesar salva la porta nerazzurra sul tiro di Corvia
12'Pazzini, inseguito da Tomovic, colpisce male e non trova lo specchio
9'Cambio per il Lecce: esce Muriel, entra Corvia
7'Tacco di Motta per Maicon, a chiudere c'è però Giacomazzi
6'Palla di Milito per Cambiasso che però colpisce male, Oddo recupera
4'GOL INTER: MILITO realizza!!!!! Giocata in verticale di Alvarez che di sinistro, con una gran palla, serve Milito, a segno di destro
2'Zanetti per Milito, che di destro non trova però la porta
1'Ha inizio il secondo tempo
1'Cambio per l'Inter: esce Faraoni, entra Cambiasso
1'Cambio per l'Inter: esce Forlan, entra Milito
1'Cambio per il Lecce: esce Olivera, entra Piatti
Zanetti
7.27
7.27
Cambiasso
7.34
7.34
Julio Cesar
8.24
8.24
Samuel
6.86
6.86
Maicon
7.52
7.52
Milito
7.66
7.66
Motta
5.66
5.66
Obi
6.86
6.86
Lucio
6.73
6.73
Pazzini
7.41
7.41
Nagatomo
8.73
8.73
Faraoni
6.29
6.29
Alvarez
8.45
8.45
Forlan
7.15
7.15
Media squadra7.3
8tiri porta3
11tiri fuori6
5falli fatti12
12angoli2
1fuorigioco2
57%possesso43%
Ranieri-Cosmi: Cosmi imbattuto

Terzo confronto ufficiale tra gli attuali tecnici delle due squadre con Ranieri che finora non ha mai vinto: 1 pareggio ed 1 successo di Cosmi, lo score.

Ranieri-Lecce: vantaggio per il tecnico nerazzurro

I precedenti ufficiali tra Ranieri ed il Lecce sono 8 con bilancio di 4 successi dell’attuale tecnico dell’Inter, 1 pareggio e 3 vittorie salentine.

Inter-Cosmi: per il tecnico 6 k.o. consecutivi e porta sempre aperta

Tredicesimo confronto ufficiale tra Cosmi e l’Inter con bilancio di 1 sola vittoria dell’attuale tecnico del Lecce, 1 pareggio e 10 affermazioni nerazzurre (di cui 6 nelle ultime 6 gare disputate in assoluto). In ciascuna di queste 12 gare ufficiali le squadre di Cosmi hanno sempre subito almeno un gol, per un totale di 26 reti al passivo. Da sottolineare che nelle ultime 4 sfide assolute le squadre di Cosmi non hanno mai segnato contro i nerazzurri. Infine, da notare che l’unica vittoria di Cosmi contro i nerazzurri rappresenta una delle 2 più nette conquistate in serie A dal tecnico umbro nella propria carriera: si tratta del 4-1 interno ottenuto dal suo Perugia il 19 gennaio 2003. L’altra affermazione con identico punteggio in favore di una squadra di Cosmi risale al 16 dicembre 2000, in casa contro il Bari.

Inter a porta chiusa da 273’

L’ultimo gol ufficiale subito in assoluto dall’Inter risale allo scorso 7 dicembre quando, in Champions League, venne sconfitta in casa per 1-2 dal Cska Mosca. L’autore del secondo gol russo fu Berezutskiy all’87’: da allora si contano i restanti 3’ di quel match, più le intere partite di campionato vinte contro Fiorentina (2-0 in casa), Genoa e Cesena (doppio 1-0 esterno), per un totale di 273’ di inviolabilità assoluta.

Dicembre d’oro per le squadre di Ranieri

Ranieri ha in dicembre il mese dell’anno solare in cui le sue squadre hanno il miglior rendimento in termini di media-punti per gara, considerando le sole gare di campionati professionistici italiani: 1.88, frutto di 26 successi, 14 pareggi e 9 sconfitte, in 49 panchine.

Pazzini e il Lecce bersaglio preferito

Giampaolo Pazzini, autore in carriera con maglie di club di 111 reti, ha nel Lecce la formazione cui ha segnato più spesso: 8 i gol della punta di Pescia alla formazione salentina.

Il 2011 all’opposto di Inter e Lecce

L’Inter è una delle squadre della serie A che nell’anno solare 2011, cioè da gennaio ad oggi, ha segnato il maggior numero di gol: con 67 centri i nerazzurri sono preceduti solo dal Milan (69). Il Lecce è invece la squadra con la peggior difesa con 61 gol al passivo. I nerazzurri hanno anche conquistato 76 punti (ancora una volta peggio solo del Milan, a quota 77), mentre il Lecce è ultimo con 35 punti. L’Inter è la squadra di serie A nell’anno solare 2011, cioè da gennaio ad oggi, che ha vinto il maggior numero di gare: sono 24, 2 in più di Milan ed Udinese, proprio quelle 2 in più recuperate nel 2011, ma che dovevano disputarsi nel 2010 (contro Cesena in casa e Fiorentina fuori), ma che vennero rinviate per far giocare il Mondiale per Club ai nerazzuri. Il Lecce è la squadra che ha vinto di meno, sempre nell’anno solare 2011: appena 9 successi. Il Lecce è, infine, la squadra che ha perduto il maggior numero di partite: ben 19.

Le cooperative del gol di Ranieri e Cosmi

Con la rete di Ranocchia a Cesena sono saliti a 12 i giocatori nerazzurri finora andati in gol nel campionato 2011/12, seconda cooperativa del gol del torneo dietro al Milan, a quota 13 elementi. I 12 nerazzurri finora in rete sono stati: Cambiasso, Castaignos, Coutinho, Forlan, Lucio, Maicon, Milito, Nagatomo, Pazzini, Ranocchia, Sneijder e Thiago Motta. Il Lecce fa parte del terzetto che segue in questa particolare graduatoria con 11 giocatori in gol, come Juventus e Parma.

100 in A italiana per Olivera

Ruben Olivera, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100° presenza della propria carriera nella serie A italiana. Le attuali 99 presenze sono state collezionate con le maglie di Juventus, Sampdoria, Genoa e Lecce. Il debutto assoluto di Olivera in categoria risale al 19 aprile 2003: Juventus-Roma 2-1.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(14)pareggi(0)sconfitte(1)

MILANO - L'Inter saluta il 2011 a suon di gol: festeggia Pazzini, che lo dedica al figlio appena nato; festeggia Milito, che ritrova il gol dopo tre mesi, festeggia Cambiasso, che cala il tris, e festeggia Alvarez che, con il primo gol in serie A mette il sigillo sul k.o. al Lecce, raggiungendo la quarta vittoria consecutiva e affacciandosi al 2012 con 26 punti in classifica.

Primo tempo e un gol per i giallorossi, solo pali e traverse per i nerazzurri: li colpiscono in successione - in 10 minuti - Forlan, Pazzini, Samuel e ancora Forlan. Porta stregata sì, ma non per Pazzini, che festeggia la nascita del primogenito Tommaso realizzando la rete dell'1-1, né per Milito, che finalmente ritrova il gol assente in campionato dal 24 settembre scorso, nè per Cambiasso, che nella ripresa cala il tris, prima che Alvarez metta il sigillo sul match.

PRIMO TEMPO - Ranieri schiera dal 1', sia Alvarez che Forlan. C'è Pazzini in attacco accanto all'uruguaiano, mentre partono dalla panchina Milito e Cambiasso, tribuna per Ranocchia.
Dopo il tocco di Maicon, è Thiago Motta a cercare per primo la porta avversaria con un tiro dalla distanza, che termina però alto sopra la traversa (7'). Il difensore brasiliano crossa nuovamente per Pazzini che, già all'interno dell'area, non riesce ad arpionare palla sotto la pressione di Oddo. Nerazzurri vicini al gol al 12' quando dopo il corner di Maicon, Thiago Motta è bravo a inquadrare il primo palo, ma la palla attraversa l'area e esce dall'altra parte. Il Lecce risponde con Brivio, con un tiro del difensore che termina alto. La stessa sorte tocca a al 18' Forlan, l'uruguiano fa tutto da sé, supera tutti per cercare il varco per il sinistro ancora alto. Ed è il Lecce ad andare in vantaggio per primo al 20': Obodo lancia per Muriel, che supera sia Lucio che Maicon e di destro beffa Julio Cesar, che riesce appena a sfiorare. E' però da verificare la posizione dell'attaccante colombiano al momento del lancio del compagno. L'Inter risponde con Forlan, che sfiora il pareggio, ma trova solo il palo dopo un sinistro potente dal limite dell'area (24'). Ma non finisce qui: 3 minuti dopo anche Pazzini deve arrendersi alla traversa, quando colpisce di testa il pallone servitogli dal cross di Maicon. Stasera ci prova anche Zanetti: il capitano si carica di grinta per calciare con potenza verso Gabrieli, ma non trova lo specchio della porta (29'). Ancora un palo per l'Inter al 30', il terzo in 6 minuti, questa volta è Samuel a colpirlo, staccando più in alto di tutti e schiacciando di testa. Quarto palo? Arriva incredibilmente al 34', ancora con Forlan, colpo di testa e deviazione che fa sembrare la porta stregata, per tutti ma non per Pazzini, che sul cross di Maicon, incrocia toccando di punta a due passi dalla porta portando il risultato sull'1-1. Ancora il Pazzo, dopo il corner corto e il tocco di Nagatomo, svetta di testa, ma mette palla alla destra di Gabrieli.


SECONDO TEMPO - Due cambi per l'Inter a inizio ripresa, uno per il Lecce. Ci sono Milito e Cambiasso, out Faraoni e Forlan. E' proprio il Principe a raccogliere palla dopo una grandissima giocata in verticale di Alvarez, prolungandola poi di destro alle spalle di Gabrieli e portando l'Inter in vantaggio. Cerca il bis Pazzini che, dopo il tocco di Cambiasso parte in percussione sotto la pressione di Tomovic, ma conclude alto sopra la traversa (12'). Giallorossi vicini al pareggio al 16' con il passaggio di Di Michele per Corvia, che però trova Julio Cesar a respingere con i piedi. Risponde Alvarez, sfiorando il gol, ma mandando un soffio a lato con un tocco di sinistro, dopo l'assist di Maicon (18'). Seconda grandissima occasione sprecata da Corvia che, dopo il corner dalla sinistra di Cuadrado, manda alto sopra la traversa da buona posizione (24'). Ma è ancora l'Inter ad andare in gol: lancio lungo di Zanetti, raccoglie Nagatomo da posizione defilata e scarica all'indietro per Cambiasso che, in spaccata, allunga d'interno destro verso la porta. Per chiudere in bellezza il 2011 arriva il regalo anche per Ricky Alvarez che, sul cross perfetto di Nagatomo, mette in rete di sinistro.
Dopo 2' minuti di recupero, termina sul risultato di 4-1 Inter-Lecce: nerazzurri a quota 26 punti in classifica, appuntamento al 7 gennaio con Inter-Parma.

INTER-LECCE 4-1
Marcatori: 20' Muriel, 34' Pazzini, 4' st Milito, 28' st Cambiasso, 36' st Alvarez.

Inter: 1 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 55 Nagatomo; 37 Faraoni (1' st Cambiasso), 4 Zanetti, 8 Thiago Motta, 11 Alvarez; 9 Forlan (1' st Alvarez), 7 Pazzini (26' st Obi).
A disposizione: 12 Castellazzi, 2 Cordoba, 29 Coutinho, 30 Castaignos.
Allenatore: Claudio Ranieri.

Lecce: 1 Gabrieli; 30 Oddo, 40 Tomovic, 13 Ferrario; 7 Cuadrado, 18 Giacomazzi, 8 Obodo (30' st Pasquato), 10 Olivera (1' st Piatti), 28 Brivio; 24 Muriel (9' st 9 Corvia), 17 Di Michele.
A disposizione: 50 Turbacci, 16 Diamoutene, 20 Bergougnoux, 21 Grossmulle.
Allenatore: Serse Cosmi

Arbitro: Marco Guida (sez. arbitrale di Torre Annunziata)
Note. Ammoniti: 30' Obodo, 41' st Maicon, 42' st Pasquato. Spettatori: 39602. Tempo di recupero: 0'-2'

in campo

Julio Cesar 1Gabrieli
Maicon 13Oddo
Lucio 6Tomovic
Samuel 25Ferrario
Nagatomo 55Cuadrado
Faraoni 37Giacomazzi
Zanetti 4Obodo
Motta 8Olivera
Alvarez 11Brivio
Forlan 9Muriel
Pazzini 7Di Michele

panchina

Castellazzi 12Turbacci
Cordoba 2Corvia
Cambiasso 19Diamoutene
Obi 20Bergoughoux
Milito 22Grossmuller
Coutinho 29Piatti
Castaignos 30Pasquato