Risultato finale

2 Agosto 2012 20:45

Hajduk Spalato
0 - 3
Inter
27' (2t) Coutinho
44' Nagatomo
18' Sneijder
arbitro Hüseyin Göcek / guardalinee M.E. EYISOY, O. AKTAS / 4° uomo M.KALKAVAN
Minuti Cronaca
46' Con le reti di Sneijder (18') e Nagatomo (44'), si chiude sullo 0-2 il primo tempo di Hajduk Spalato-Inter.
45' L'arbitro concede un minuto di recupero.
44' RADDOPPIO INTER! Destro di Nagatomo da fuori area, il rimbalzo irregolare inganna il portiere, che vede la palla andare in rete per lo 0-2.
44' Dopo il gol, è ancora Sneijder a fornire l'assist al difensore giapponese che, complice anche la deviazione di Maloca, batte Blazevic.
37' Insidioso destro a giro in area di Jozinovic: trova però a respingere con il corpo proprio il compagno Andrijasevic.
35' Handanovic non fa fatica a bloccare la palla sul tiro debole di Oremus.
33' Bella palla di Nagatomo a centro area, Guarin però ci arriva troppo tardi e l'avversario lo anticipa.
31' Sneijder scambia con Milito al limite dell'area e va al tiro, che viene però ribattuto dalla difesa avversaria.
18' GOOOOLLL INTER! Assist di Milito per Sneijder, che dribbla due avversari, confonde il portiere e manda palla sotto l'incrocio dei pali. 0-1.
18' Il primo cartellino giallo è per Maloca.
15' Il destro di Vukusic, da fuori area, termina a lato alla destra di Handanovic.
11' L'Hajduk guadagna un calcio d'angolo, dando poi la possibilità del contropiede all'Inter: calcia Sneijder, Radosevic respinge in fallo.
10' Traversone troppo lungo di Jonathan, rincorre comunque la palla Sneijder, ma l'Hajduk ruba palla e riparte.
4' E' un buon inizio quello dell'Inter, ma è Vukusic a creare pericoli con un diagonale che però non trova nessuno per il tap-in.
3' L'Inter cerca la profondità con una palla lunga per Palacio, l'argentino raccoglie e allunga verso la porta, ma Blazevic esce con i piedi.
1' L'Hajduk Spalato arriva al 3° turno preliminare dopo aver sconfitto 2-0 lo Skonto Riga al "Poljud" e aver perso 1-0 in Lettonia.
1' L'esordio in Europa con l'Inter è anche quello di Stramaccioni, che sceglie Silvestre-Chivu come coppia centrale davanti ad Handanovic.
1' Sugli esterni, Zanetti a destra e Nagatomo a sinistra. In mediana Guarin e Cambiasso dietro a Sneijder-Palacio-Jonathan. Unica punta, Milito
1' Il presidente Moratti non è voluto mancare alla 1a partita ufficiale dell'Inter nella stagione 2012-2013 e assiste al match dalla tribuna.
1' In completa tenuta rossa, è l'Inter a dare il via al match valido per l'andata del 3° turno preliminare di Europa League.
1' E' dallo stadio "Poljud" di Spalato che ricomincia la stagione dell'Inter, all'esordio nell'Europa League 2012-2013 contro l'Hajduk.
Minuti Cronaca
47' Primo ammonito nell'Inter, Silvestre.
47' Esordio vincente per l'Inter nell'Europa League 2012-2013: con le reti di Sneijder, Nagatomo e Coutinho, Hajduk Spalato sconfitto 3-0.
45' Ammonito Radosevic per il fallo su Guarin.
45' Si giocherà fino al 92'.
40' Non è ancora sazia l'Inter, così ci prova anche Jonathan, con un sinistro a giro dalla distanza: Blazevic para in due tempi.
35' Ancora tra i piedi di Maglica la seconda palla-gol per l'Hajduk: Handanovic salva rimediando a una distrazione di Silvestre.
34' Cambio nell'Hajduk: fuori Oremus, dentro Tomas.
33' Clamorosa occasione per Maglica che, solo davanti ad Handanovic, prova il pallonetto. A salvare la porta dell'Inter è Nagatomo.
31' Terzo cambio nell'Inter: fuori Milito, dentro Livaja, che nato a Spalato ha un passato professionistico proprio nell'Hajduk.
27' IL TRIS E' DI COUTINHO! Dentro l'area, destro interno a girare del brasiliano che batte Blazevic per lo 0-3.
22' Cross di Palacio dalla destra, devia Milovic, poi Blazevic riesce ad alzare oltre la traversa, mettendo palla in corner.
21' Secondo cambio per i nerazzurri: Sneijder, autore del primo gol dell'Inter, lascia il posto in campo a Coutinho.
18' Destro dalla lunga distanza di Vukusic: complice una deviazione, palla in calcio d'angolo.
9' Secondo cambio per l'Hajduk: Krsticevic sostituisce Andrijasevic con Milic.
7' Dal cross basso di Jonathan, Milito cerca la porta con uno splendido colpo di tacco, ma la palla termina di poco a lato.
3' Occasione per l'Inter: il cross di Sneijder trova Cambiasso a schiacciare di testa da pochi passi dalla porta. Palla a lato di Blazevic.
1' Primo cambio per Stramaccioni: Chivu abbandona il campo, al suo posto c'è Samuel.
1' Cambia anche l'Hajduk: fuori Ozobic, dentro Maglica.
1' Al via la ripresa del match.
Zanetti
7.6
7.6
Cambiasso
6.56
6.56
Samuel
6.86
6.86
Chivu
6.37
6.37
Milito
6.64
6.64
Sneijder
7.79
7.79
Coutinho
8.1
8.1
Nagatomo
7.25
7.25
Jonathan
6.61
6.61
Guarin
8.34
8.34
Livaja
6.46
6.46
Palacio
7.34
7.34
Silvestre
6.36
6.36
Handanovic
7.28
7.28
Media squadra 7.11
2 tiri porta 5
7 tiri fuori 6
14 falli fatti 9
4 angoli 6
2 fuorigioco 2
40% possesso 60%
Arbitra il turco Goçek

Arbitra il turco Huseyun Gocek, internazionale dal 2008, nato il 30 novembre 1976. Nella stagione in corso ha già diretto un incontro internazionale: il 19 luglio scorso ha arbitrato Ruch Chorzow-Metalurg Skopje 3-1, andata del secondo turno preliminare di Europa League. Il fischietto turco dirige per la prima volta in gare ufficiali sia l’Hajduk Spalato, sia l’Inter. Gocek è anche alla prima direzione ufficiale sia di squadre croate, sia di club italiani.

Sfida tecnica inedita

Primo confronto ufficiale assoluto tra Krsticevic e Stramaccioni.

I precedenti tra Hajduk Spalato e Inter

Hajduk Spalato ed Inter si affrontano per la prima volta in assoluto nelle competizioni internazionali, anche considerando il periodo in cui il club croato rappresentava la federazione dell’allora Jugoslavia:

I precedenti tra Hajduk Spalato e squadre italiane

Sono 12 i precedenti ufficiali per l’Hajduk Spalato contro rivali italiane, considerando sia il periodo in cui il club rappresentava la federazione dell’allora Jugoslavia, sia quello attuale in cui rappresenta la federazione croata. Il bilancio dei 12 confronti ufficiali sinora disputati (4 in Mitropa Cup ed 8 in coppa Uefa) è di 4 affermazioni dell’Hajduk Spalato, 5 pareggi e 3 successi italiani. Da quando l’Hajduk rappresenta la Croazia, però, non è mai riuscito a vincere in assoluto contro club italiani: 3 pareggi e 3 sconfitte, lo score. Lo score interno del club croato è di 3 successi, 2 pareggi ed 1 sola sconfitta, il 16 agosto 2007, 0-1 contro la Sampdoria, in coppa Uefa.

I precedenti tra l'Inter e le squadre croate

L’Inter affronta per la prima volta nella propria storia una squadra appartenente alla federazione croata, ma prima della dissoluzione della Jugoslavia, i nerazzurri avevano incrociato un club croato: si tratta della Selezione Zagabria contro cui i milanesi giocarono due incontri nel girone della coppa Fiere edizione 1955/58; allora i nerazzurri vinsero entrambe le sfide, prima 1-0 in trasferta, quindi 4-0 in casa.

Cenni storici e profilo dell’Hajduk

L’Hajduk Spalato è stato fondato il 13 febbraio 1911. Nel palmares del club croato troviamo 34 titoli: 6 campionati di Croazia (1992, 1993/94, 1994/95, 2000/01, 2003/04, 2004/05), 5 coppe di Croazia (1992/93, 1994/95, 1999/00, 2002/03, 2009/10), 5 supercoppe di Croazia (3 non ufficiali: 1992, 1993, 1994; 2 ufficiali: 2004, 2005), 9 campionati di Jugoslavia (1927, 1929, 1950, 1952, 1954/55, 1970/71, 1973/74, 1974/75, 1978/79), 9 coppe di Jugoslavia (1966/67, 1971/72, 1973, 1974, 1975/76, 1976/77, 1983/84, 1986/87, 1990/91). L’Hajduk Spalato, come rappresentante della federazione croata partecipa per la 13° volta all’odierna Europa League (ex coppa delle Fiere/Uefa), ma vanta anche 6 partecipazioni alla Champions League ed 1 alla coppa delle Coppe. Considerando anche il periodo in cui il club croato rappresentava la federazione dell’allora Jugoslavia, si ricordano 7 partecipazioni alla coppa Fiere/Uefa, 4 alla coppa Campioni/Champions League, 7 alla coppa delle coppe, 5 alla Mitropa Cup ed 1 alla coppa Piano Rappan. In totale, dunque, le partecipazioni dell’Hajduk Spalato alla coppa Fiere/Uefa/Europa League sono, con quella attuale, 20 con bilancio complessivo aggiornato delle 96 gare sin qui disputate di 42 vittorie, 19 pareggi e 35 sconfitte.

Hajduk senza euro-pareggi in assoluto da 2 anni, in casa dal 2003

L’Hajduk Spalato non pareggia in assoluto in Europa dal 26 agosto 2010 quando, in Europa League, impattò 1-1 in casa dell’Unirea: nelle successive 10 gare il bilancio è stato di 2 vittorie ed 8 sconfitte. L’ultimo pareggio casalingo europeo del club croato risale invece al 27 novembre 2003 quando, in coppa Uefa, impattò 1-1 contro la Roma: nelle successive 14 gare il bilancio interno croato è stato di 7 vittorie ed altrettante sconfitte.

Un solo pareggio interista nelle ultime 17 euro-gare assolute

L’Inter ha pareggiato solo una delle ultime 17 gare europee disputate in assoluto: è accaduto il 22 novembre 2011 quando, in Champions League, impattò 1-1 in casa del Trabzonspor. Nelle altre 16 gare considerate il bilancio nerazzurro è di 8 vittorie ed altrettante sconfitte.

Samuel: 200° presenza ufficiale in nerazzurro

Walter Samuel, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 200° presenza ufficiale con la maglia dell’Inter. Le attuali 199 presenze sono così suddivise: 139 in serie A, 15 in coppa Italia, 4 in supercoppa di Lega, 40 in Champions League ed 1 in supercoppa Europea. Il debutto ufficiale assoluto di Samuel in nerazzurro risale al 20 agosto 2005: Juventus-Inter 0-1, in supercoppa di Lega.

DA IMPLEMENTARE
vittorie(1) pareggi(0) sconfitte(0)

SPALATO - Comincia nel migliore dei modi l'avventura nerazzurra in Europa League, con un netto 3-0 all'Hajduk Spalato, confezionato da Sneijder, Nagatomo e Coutinho. L'Inter può sorridere, esce vincitrice dalla bolgia dei 35mila infaticabili sostenitori croati.

PRIMO TEMPO - Stadio Poljud infuocato, come ci si aspettava, per questo inizio di cammino europeo dell'Inter, in maglia rossa. Contro l'Hajduk Spalato Stramaccioni manda in campo Silvestre-Chivu coppia di centrali difensivi davanti ad Handanovic, con Jonathan a destra e Nagatomo a sinistra; centrocampo con Zanetti, Cambiasso e Guarin, davanti Palacio-Milito-Sneijder. Per il capitano, a sole due partite dall'incredibile cifra tonda di 800 gare, è la 150esima presenza in Europa.

Hajduk Spalato ed Inter, invece, si affrontano per la prima volta in assoluto nelle competizioni internazionali. 'Hajduk' vuol dire 'combattente' e la squadra croata dimostra di esserlo sin dalle prime battute, ma all'Inter la voglia di lottare certo non manca e infatti al 18' del primo tempo passa in vantaggio con Sneijder che - servito da Milito - va in dribbling sui centrali dell'Hajduk e di destro manda in rete all'incrocio dei pali.

Dal gol in avanti la manovra dell'Inter cresce nonostante i croati cerchino egualmente di rendersi pericolosi con le loro incursioni. Al 44' l'Inter raddoppia grazie al destro a giro dalla sinistra di Nagatomo, che - servito da Sneijder - grazie alla deviazione di Maloca supera Blazevic. Dopo un minuto di recupero si conclude così la prima frazione di gioco tra Hajduk Spalato e Inter, con i nerazzurri in vantaggio per 2-0.

SECONDO TEMPO - A inizio ripresa Samuel al posto di Chivu. Buono l'avvio, con la squadra di Stramaccioni padrona del campo, mentre l'Hajduk sembra non avere le forze per riaprire il match. I croati ci provano ma manca loro lucidità e così, di tutta risposta, vengono puniti ulteriormente dall'Inter, al 28' della ripresa, con Coutinho che - entrato al posto di Sneijder al 20' - va a segno di interno destro dal limite dell'area a fil di palo. Da segnalare, alla mezzora, l'ingresso in campo di Livaja: per lui il destino sceglie un esordio ufficiale in maglia nerazzurra da ricordare, visto che è nato a Spalato e che ha militato due anni nel settore giovanile dell'Hajduk. A dieci minuti dalla fine decisivo è poi Handanovic, che salva sul destro di Maglica. Dopo due minuti di recupero, la gara si conclude con la vittoria nerazzurra per 3-0, bella ipoteca. L'Hajduk lascia il campo comunque tra un lunghissimo e caloroso applauso dei suoi tifosi, l'Europa è bella anche così.


HAJDUK SPALATO-INTER 0-3


Marcatori: 18' pt Snejder, 44' pt Nagatomo, 28' st Coutinho


Hajduk Spalato:
1 Blazevic; 6 Vrsajevic, 22 Maloca, 5 Milovic, 17 Jozinovic; 7 Andrijasevic (9' st 4 Milic), 14 Radosevic; 11 Oremus (32' st 29 Tomas), 18 Caktas, 20 Ozobic (1' st 9 Maglica); 13 Vukusic.
A disposizione: 19 Vugdelida, 16 Lustica, 24 Vukovic, 27 Jonjic.
Allenatore: Miso Krsticevic.

Inter: 1 Handanovic; 42 Jonathan, 6 Silvestre, 26 Chivu (1' st 25 Samuel), 55 Nagatomo; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 14 Guarin; 8 Palacio, 22 Milito (31' st 88 Livaja), 10 Sneijder (20' st 7 Coutinho).
A disposizione: 12 Castellazzi, 16 Mudingayi, 24 Benassi, 33 Mbaye.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Arbitro: Hüseyin Göcek

Ammoniti: 18' pt Maloca.

Recupero: pt 1, st 2.

in campo

Blazevic 1 Handanovic
Vrsajevic 4 Zanetti
Maloca 6 Silvestre
Milovic 8 Palacio
Jozinovic 10 Sneijder
Andrijasevic 14 Guarin
Radosevic 19 Cambiasso
Oremus 22 Milito
Caktas 26 Chivu
Ozobic 42 Jonathan
Vukusic 55 Nagatomo

panchina

Milic 12 Castellazzi
Maglica 7 Coutinho
Lustica 16 Mudingayi
Vugdelida 88 Livaja
Vukovic 25 Samuel
Jonjic 33 Mbaye
Tomas 24 Benassi