Risultato finale

28 Febbraio 2016 20:45

Juventus
39' (2t) Morata (R)
2' (2t) Bonucci
2 - 0
Inter
arbitro Gianluca Rocchi / guardalinee Manganelli, Dobosz / 4° uomo Giallatini / assistenti Banti, Rizzoli
Guarda gli highlights
Minuti Cronaca
46' Finisce il primo tempo! Risultato fermo sullo 0-0 a Torino
46' Cartellino giallo per Hernanes
45' Segnalato un minuto di recupero
45' Chance per Mandzukic, fermato dall'uscita di Handanovic
42' Punizione dal vertice destro dell'area: Telles per Icardi, che anticipa tutti di testa ma non riesce ad angolare la conclusione
39' Percussione centrale di Kondogbia, il cui tiro viene respinto da Bonucci
39' Cartellino giallo a Lichtsteiner per proteste
36' Cambio nella Juventus: Rugani per Chiellini
34' Palacio in profondità per D'Ambrosio, chiuso da Alex Sandro
31' Occasione Inter: Palacio si libera al cross e mette al centro per Icardi, che non impatta bene il pallone da posizione favorevole
29' Cross di Lichtsteiner, D'Ambrosio si rifugia in corner
25' Telles si incarica della battuta: D'Ambrosio sbuca sul secondo palo ma viene anticipato all'ultimo istante da Alex Sandro
23' Palacio steso sul lato corto dell'area: punizione per l'Inter
20' Cross di Telles teso per Palacio, ma il pallone finisce tra le braccia di Buffon
19' Traversone dalla destra per Mandzukic, che gira di testa debolmente. Handanovic blocca a terra
17' Doppio tentativo dei nerazzurri: prima D'Ambrosio poi Kondogbia non riescono a impensierire Buffon
14' Conclusione con il destro di Hernanes, facile la presa di Handanovic
13' Medel lancia lungo per Icardi, che non riesce ad arrivare sul pallone
11' Kondogbia apre per D'Ambrosio, che cerca un cross teso dall'interno dell'area. La difesa della Juve si salva
9' Cross sul secondo palo per Mandzukic, che dopo il tocco di Murillo non riesce a inquadrare la porta con il destro
7' Assist di Mandzukic per Dybala, che viene murato dalla retroguardia nerazzurra
4' Tentativo dalla distanza di Hernanes, palla che sbatte sulla traversa dopo la leggera deviazione di Handanovic
1' Si parte! Rocchi dà il via al match: primo pallone giocato dai ragazzi di Roberto Mancini
1' Squadre in campo a Torino: quasi tutto pronto per il calcio d'inizio di Juventus-Inter
Minuti Cronaca
51' Finisce 2-0: decidono la rete di Bonucci e il rigore di Morata nella ripresa
50' Conclusione dal limite di Perisic. Palla alta sopra la traversa
49' Ljajic cerca il filtrante per Eder. Barzagli intercetta e fa ripartire i suoi
46' Miracolo di Buffon sul destro a giro di Eder
45' Segnalati sei minuti di recupero
44' Punizione di Ljajic, respinta corta di Buffon poi Miranda non riesce a ribadire in rete
40' Mancini inserisce Eder per Icardi
39' Lo stesso Morata si incarica della battuta e spiazza Handanovic
38' Contatto Miranda-Morata: per Rocchi ci sono gli estremi per il calcio di rigore
36' Cambio per Allegri: Morata per Dybala
32' Sostituzione per la squadra di casa: Khedira lascia il posto a Sturaro
27' Cambio nell'Inter: Perisic rileva Telles
20' Ljajic si accentra e prova la conclusione, palla non distante dal palo alla destra di Buffon
15' Tiro di Telles, deviato in corner
14' Khedira ferma la ripartenza di Telles con un fallo. Ammonizione per il numero 6 bianconero
12' Giallo per Juan Jesus, che atterra Dybala sull'out di destra
11' Problemi fisici per Medel, costretto a lasciare il campo. Al suo posto Ljajic
6' Cross di Alex Sandro per Dybala che gira di prima intenzione con il sinistro ma non inquadra la porta
2' Bonucci approfitta di un errore in fase di rilancio di D'Ambrosio e insacca l'1-0 con il destro
1' Comincia il secondo tempo! Nessuna novità nelle due formazioni
Jesus
4.29
4.29
Palacio
5.73
5.73
Handanovic
5.33
5.33
Icardi
3.23
3.23
D'Ambrosio
2.7
2.7
Medel
3.76
3.76
Kondogbia
5.18
5.18
Miranda
4.44
4.44
Murillo
4.08
4.08
Perisic
4.24
4.24
Ljajic
4.44
4.44
Melo
3.22
3.22
Telles
4.69
4.69
Eder
4.46
4.46
Media squadra 4.27
5 tiri porta 3
2 tiri fuori 2
12 falli fatti 16
6 angoli 6
8 fuorigioco 0
53% possesso 47%
Scontri Diretti

166° derby d'Italia in Serie A: bianconeri avanti per 78 vittorie a 45, 42 i pareggi.

I bianconeri sono imbattuti contro i nerazzurri da sei sfide di Serie A: tre vittorie alternate da altrettanti pareggi.

17 match di A tra nerazzurri e bianconeri sono terminati a reti bianche: incluso quello della gara di andata.

Il punteggio che si è ripetuto più spesso nella massima serie tra Juventus e Inter è il successo bianconero per 1-0 (20 volte, l'ultima nel febbraio 2011, a Torino).

Precedenti a Torino

L'Inter è stata la prima delle tre squadre che hanno espugnato lo Juventus Stadium in Serie A (3-1 nel novembre 2012); sono però solo 11 le vittorie nerazzurre negli 82 precedenti giocati a Torino nella massima serie (15N, 56P).

La Juventus va a segno da nove gare casalinghe consecutive contro l'Inter nel massimo campionato.

Negli ultimi tre Juventus-Inter in campionato i bianconeri hanno sbloccato il risultato nel quarto d'ora iniziale.

Focus sui protagonisti

Nei cinque maggiori campionati europei solo Jan Oblak dell'Atletico Madrid (16) è riuscito a mantenere la propria porta imbattuta più volte di Buffon (14, al pari di Kevin Trapp del PSG); seguono Handanovic e Neuer (13).

Gianluigi Buffon non subisce gol da 656', mantenendo la porta inviolata supererebbe il suo record di imbattibilità di 745', fatto registrare nel 2013 - tuttavia il portiere bianconero ha subito 36 gol contro l'Inter in Serie A, solo dalla Roma (37) ne ha presi di più.

Mauro Icardi ha realizzato sei reti in sei sfide alla Juventus in Serie A (i bianconeri sono la sua vittima preferita) - la gara d'andata è stata l'unica occasione in cui il bomber argentino non è riuscito a trovare la via del gol. Nell'ultima gara di campionato Icardi ha segnato con il suo secondo pallone giocato in area di rigore: in generale nel campionato in corso ha giocato 100 palloni in area, segnando 11 gol (in media uno ogni nove).

Éder, il cui bottino è fermo a 12 reti, non ha segnato nelle sue prime cinque uscite in nerazzurro; è la sua astinenza più lunga nella massima serie dall'ottobre 2014.

L'attaccante italobrasiliano ha segnato due gol in nove sfide contro i bianconeri in Serie A, con Brescia e Samp, nessuno nelle ultime quattro.

Rodrigo Palacio ha messo lo zampino in tre gol nerazzurri nelle ultime quattro partite disputate (una rete, due assist); ai bianconeri non segna dalle gare di andata e ritorno del campionato 2012/13.

Stevan Jovetic ha esordito nella massima serie in Fiorentina-Juventus 1-1 dell'agosto 2008. Nella stessa partita ha debuttato nel campionato italiano Felipe Melo, facendosi espellere all'83° minuto.

Felipe Melo è poi approdato alla Juventus, collezionando 58 presenze e quattro gol in Serie A dal 2009 al 2011.

Il 46% delle reti bianconere in campionato (21 su 46) portano la firma tramite gol o assist di Paulo Dybala. Dybala, vicecapocannoniere della Serie A con 13 reti, è anche, dopo Insigne (10) e Saponara (nove), quello che ha fatto più assist vincenti (otto). A secco contro Napoli e Bologna, non ha mai mancato l'appuntamento con la rete per tre partite di fila nella massima serie dal suo arrivo alla Juventus. Tra le avversarie affrontate almeno quattro volte nel campionato italiano, l'Inter è rimasta una delle tre (assieme a Juventus e Napoli) contro cui Paulo Dybala non ha mai segnato.

Solo Higuain (108) e Insigne (76), hanno concluso più volte di Paul Pogba (74) in questo torneo. Il centrocampista francese è anche, dopo Vazquez (84), quello che ha superato più volte in dribbling un avversario (71).

Claudio Marchisio ha rifilato tre reti in 12 sfide ai nerazzurri nella massima serie, inclusa la sua ultima in Serie A, lo scorso maggio. A nessuna avversaria ha segnato di più.

Anche Giorgio Chiellini ha firmato il suo ultimo gol nella massima serie proprio contro i nerazzurri, nel febbraio 2014: non trova la rete in campionato da 60 partite giocate.

Hernanes ha vestito la maglia nerazzurra dal febbraio 2014 allo scorso agosto, riuscendo a realizzare sette reti in 42 presenze nella massima serie. Il Profeta - non utilizzato nella gara di andata - finora non ha mai mancato l'appuntamento col gol dell'ex: tre reti in due sfide alla Lazio quando giocava nell'Inter.

Leonardo Bonucci è cresciuto nel vivaio nerazzurro, debuttando in Serie A nel maggio 2006, in Cagliari-Inter.

Stato di forma

La striscia di imbattibilità dei bianconeri dura da 16 giornate: 15 successi di fila seguiti dallo 0-0 a Bologna.

La Juventus non subisce reti da sette partite in campionato: non arriva a otto consecutive in una singola stagione dal dicembre 2013 (il record bianconero è di nove e risale al 1972/73).

Dal dicembre 2012, i bianconeri hanno mancato l'appuntamento con il gol in casa solo una volta su 62 partite nella massima serie (vs l'Udinese, all'inizio di questo campionato).

I ragazzi di Mancini sono reduci dal successo interno contro la Samp (3-1) ma non sono mai riusciti a bissare una vittoria in campionato in questo 2016.

I nerazzurri non ottengono i tre punti in trasferta dal 6 gennaio (1-0 ad Empoli): da allora due pareggi alternati da altrettante sconfitte in quattro partite esterne in cui hanno sempre subito gol.

Stats generali

Di fronte due delle tre migliori difese del campionato: Juventus, 15 gol subiti e Inter, 23 - tra loro, il Napoli (21).

332 conclusioni effettuate dai bianconeri finora, escludendo le ribattute, secondi solo al Napoli (348).

Nelle nove gare di campionato giocate nel 2016 la Juventus ha concesso solamente sei tiri nello specchio dall'interno dell'area.

L'Inter ha subito almeno quattro tiri nello specchio in 16 partite di questo torneo (solo quattro squadre hanno fatto peggio) - dall'altra parte ai bianconeri è successo solo quattro volte (l'ultima a novembre vs l'Empoli).

Solo due gol di testa incassati dalla Juventus nell'attuale campionato - record condiviso con il Milan.

Juventus (zero) ed Inter (uno) sono le due squadre di Serie A meno battute negli ultimi 15' dei primi tempi.

L'Inter è stata l'ultima squadra di questo torneo ad andare in rete con un giocatore italiano: D'Ambrosio vs la Sampdoria, per i nerazzurri non capitava dal dicembre 2014 (Ranocchia).

La Juventus è la squadra di Serie A che ha perso meno punti da situazioni di vantaggio (due); viceversa, i nerazzurri sono - dopo il Frosinone - quelli che ne hanno recuperati di meno da situazioni di svantaggio (tre).

Solo la Fiorentina (nessuno), ha subito meno rigori dei bianconeri in questo torneo (uno).

vittorie(15) pareggi(18) sconfitte(65)

TORINO - Serata da lupi a Torino con la ventisettesima giornata di campionato che presenta la sfida più giocata del calcio italiano, l'eterna lotta tra Inter e Juventus giunta questa sera all'edizione numero 166. Mancini schiera Handanovic tra i pali, Murillo, Miranda, Juan Jesus in una linea di difesa a tre, D'ambrosio, Felipe Melo, Medel, Kondogbia e Telles in mediana con Icardi e Palacio in attacco.

I nerazzurri iniziano la sfida con personalità e una buona occupazione degli spazi in campo. Il break della Juventus però è tremendo, Hernanes calcia da tre quarti impegnando il portiere nerazzurro in una super parata. La palla schizza sulla traversa e poi fuori dall'area. Poco dopo tocca a Dybala sfiorare la rete; Mandzukic salta Murillo e serve l'argentino in area. Tocca a Jesus salvare la rete dell'Inter in spaccata. Al minuto 8 Murillo interviene su Mandzukic ma non riesce a rubargli palla, il croato calcia a lato a tu per tu con il portiere dell'Inter.  
L'Inter reagisce e torna a macinare gioco. Al minuto 24 su calcio di punizione dalla tre quarti di Telles, salvataggio a porta spalancata di Alex Sandro su D'Ambrosio che da pochi passi stava per mettere in rete con un comodo colpo di testa. Subito dopo Palacio pesca Icardi solo davanti a Buffon. La traiettoria del pallone, però, viene sporcata da Barzagli con il risultato che il numero nove dell'Inter non riesce a girare in rete. La partita è molto tattica, dura negli interventi con continui botta e risposta a centrocampo. La prima frazione termina con un bell'intervento di Miranda in anticipo su Dybala e un colpo di testa verso la propria porta di Mandzukic che impegna Buffon.

Il secondo tempo inizia nel peggiore dei modi: una punizione dalla trequarti destra viene rimessa in mezzo all'area da D'Ambrosio, con Bonucci che calcia il pallone in rete di prima intenzione. Al minuto dieci esce Medel, infortunato, ed entra Ljajic con la squadra che si schiera con un 3-4-1-2. La Juventus però a questo punto ha tutto l'interesse di abbassare il ritmo. Al minuto 27 è il turno di Perisic. Esce Telles e l'Inter passa ad un 4-3-2-1 con Palacio alto a destra ed il croato sul versante opposto. Non succede più niente fino al trentanovesimo quando Morata, appena entrato, si va a conquistare un calcio di rigore nell'uno contro un con Miranda. Penalty forse generoso, ma poco cambia: lo spagnolo fa 2-0. Rimane il tempo per vedere un bel calcio di punizione di Ljajic ben parato da Buffon e una grande occasione sul destro di Eder, in campo al posto di Icardi.

Finisce due a zero per la Juventus nonostante una prestazione tutto sommato abbastanza modesta dei padroni di casa. Inter questa sera sfortunata sotto la pioggia incessante di Torino. Mercoledì replica della sfida in TIM Cup, al Meazza.     


JUVENTUS-INTER 2-0
Marcatori: Bonucci 47', Morata 85'

JUVENTUS: 1 Buffon; 15 Barzagli, 19 Bonucci, 3 Chiellini (35' Rugani 24); 26 Lichtsteiner, 6 Khedira (78' Sturaro 27), 11 Hernanes, 10 Pogba, 12 Alex Sandro; 17 Mandzukic, 21 Dybala (81' Morata 9).
A disposizione: 25 Neto, 34 Rubinho, 7 Zaza, 16 Cuadrado, 18 Lemina, 20 Padoin, 22 Asamoah, 33 Evra, 37 Pereyra.
Allenatore: Massimiliano Allegri

INTER: 1 Handanovic; 24 Murillo, 25 Miranda, 5 Jesus; 33 D'Ambrosio, 83 Felipe Melo, 17 Medel (55' Ljajic 22), 7 Kondogbia, 12 Telles (73' Perisic 44); 9 Icardi (85' Eder 23), 8 Palacio.
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 10 Jovetic, 11 Biabiany, 21 Santon, 27 Gnoukouri, 44 Perisic, 55 Nagatomo, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

Ammoniti: Lichtsteinen (36'), Hernanes (45'), Jesus (57'), Khedira (58')

Recupero: 1' - 6'

Arbitro: Rocchi
Assistenti: Manganelli, Dobosz
IV uomo: Giallantini
Assistenti addizionali: Banti, Rizzoli

in campo

Buffon 1 1 Handanovic
Barzagli 15 24 Murillo
Bonucci 19 25 Miranda
Chiellini 3 5 Jesus
Lichtsteiner 26 33 D'Ambrosio
Khedira 6 83 Melo
Hernanes 11 17 Medel
Pogba 10 7 Kondogbia
Alex Sandro 12 12 Telles
Madzukic 17 8 Palacio
Dybala 21 9 Icardi

panchina

Neto 25 30 Carrizo
Rubinho 34 46 Berni
Zaza 7 10 Jovetic
Morata 9 11 Biabiany
Cuadrado 16 21 Santon
Lemina 18 22 Ljajic
Padoin 20 23 Eder
Asamoah 22 27 Gnoukouri
Rugani 24 44 Perisic
Sturaro 27 55 Nagatomo
Evra 33 97 Manaj
Pereyra 37