Risultato finale

6 Marzo 2016 20:45

Inter
9' (2t) Perisic
23' Icardi
11' Ljajic
3 - 1
Palermo
45' Vazquez
arbitro Carmine Russo / guardalinee De Luca, Marrazzo / 4° uomo Crispo / assistenti Calvarese, Di Paolo
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
46'Finisce il primo tempo! All'intervallo, Inter avanti 2-1 sul Palermo grazie ai gol di Ljajic e Icardi
45'Il Palermo accorcia le distanze in contropiede: Rispoli mette in mezzo per Vazquez, che di prima intenzione batte Carrizo. 2-1
44'Segnalato un minuto di recupero
42'Perisic dall'out di sinistra per Icardi, che in scivolata manca di poco la zampata vincente
38'Conclusione dai venti metri di Perisic, Sorrentino si distende sul primo palo e salva il Palermo. Corner per l'Inter
36'Sinistro da fuori area di Vazquez, Carrizo respinge con i pugni
34'Buona trama sull'asse Icardi-Palacio: il Trenza chiuso in corner al momento del cross
29'Kondogbia raccoglie una respinta al limite e calcia con il mancino. Palla alta sopra la traversa
28'Inter vicinissima al 3-0. Palacio al centro per Ljajic, che salta Gonzalez ma poi sbaglia la conclusione da posizione favorevole
25'Cross rasoterra di Rispoli, Miranda anticipa Gilardino e mette in angolo
23'GOOOOOOOOOL GOOOOOOOOOL GOOOOOOOOL!!! Traversone dalla destra di Palacio e deviazione vincente di Maurito Icardi. 2-0 al "Meazza"
21'Tentativo velleitario di Vazquez, che prova a beffare Carrizo con un pallonetto dai 50metri ma consegna la palla al portiere nerazzurro
20'Contatto dubbio su Icardi, che viene steso al limite dell'area da Gonzalez. Per Russo è tutto regolare
16'Palacio per Ljajic, che con un pallone tagliato prova a servire l'inserimento di Medel. Palla lunga di un soffio
15'La difesa nerazzurra chiude sull'inserimento di Chochev e agevola l'intervento di Carrizo
11'GOOOOOOOOL!!! Grande giocata di Ljajic, che si libera al tiro dal limite dell'area e batte Sorrentino con un preciso destro a incrociare
9'Kondogbia in profondità per Icardi. Palla sporcata, facile la presa per Sorrentino
8'Discesa sulla sinistra di Perisic e cross deviato in angolo da Vitiello
5'Subito chiaro il copione del match: i nerazzurri provano a fare la partita con il Palermo tutto chiuso nella trequarti difensiva
1'Si parte! Fischio d'inizio, con i nerazzurri che giocano il primo pallone del match
1'Sulle note di "Pazza Inter" le squadre fanno il loro ingresso in campo: sta per cominciare Inter-Palermo, posticipo della 28^ giornata
MinutiCronaca
49'Finisce qui! L'Inter porta a casa i tre punti battendo 3-1 il Palermo: in gol Ljajic, Icardi e Perisic
48'Destro da fuori area di Brozovic. Palla alta sopra la traversa
47'Biabiany sul secondo palo per Perisic, che non impatta bene il pallone a due passi da Sorrentino
45'Saranno quattro i minuti di recupero
43'Ultimo cambio per Mancini: Melo rileva Medel
38'Ultimo cambio nell'undici rosanero: Balogh prende il posto di Rispoli
35'Carrizo si salva in due tempi sul tenativo ravvicinato di Djurdjevic
33'Sostituzione per l'Inter: Biabiany fa il suo ingresso in campo. Esce Palacio tra gli applausi
26'Altro cambio per Iachini: Djurdjevic prende il posto di Gilardino
26'Punizione di Brozovic, colpo di testa di Palacio e deviazione in tuffo di Sorrentino
25'Ammonizione per Gonzalez
23'Sostituzione nel Palermo: Iachini inserisce Quaison al posto di Chochev
20'Cambio nell'Inter: Brozovic rileva Ljajic
14'Occasione per il 4-1: Palacio, servito da Perisic, cerca il cross per Icardi, anticipato all'ultimo in corner
13'Fallo tattico di Medel, cartellino giallo per lui
9'GOOOOOOOOOOOL!!! Assist dalla destra di Icardi, Perisic sbuca sul secondo palo e in tuffo, di testa, mette dentro il 3-1
3'Pallone tagliato di Chochev, che attraversa tutta l'area senza che nessun compagno intervenga
1'Parte il secondo tempo. In campo gli stessi ventidue della prima frazione di gioco
Biabiany
6.44
6.44
Nagatomo
5.77
5.77
Palacio
7.35
7.35
Carrizo
6.56
6.56
Icardi
7.66
7.66
D'Ambrosio
5.33
5.33
Medel
6.59
6.59
Brozovic
5.69
5.69
Kondogbia
6.5
6.5
Miranda
6.6
6.6
Murillo
6.55
6.55
Perisic
8.17
8.17
Ljajic
7.63
7.63
Melo
5.75
5.75
Media squadra6.61
7tiri porta5
7tiri fuori4
12falli fatti12
8angoli5
2fuorigioco2
63%possesso37%
Scontri Diretti

55 i precedenti tra Inter e Palermo in Serie A, 28 vittorie nerazzurre contro le sole sei dei rosanero, 21 i pareggi.

I nerazzurri hanno mancato l'appuntamento con il gol solo una volta nelle ultime 14 partite di campionato con il Palermo.

Tra gennaio 2011 e febbraio 2012 il Palermo è riuscito in tre gare a segnare ben 10 reti all'Inter - solo tre però i gol nelle ultime cinque sfide.

Il risultato più frequente tra le due formazioni è l'1-1, finale di 13 sfide, compresa la gara di andata di questo torneo.

Precedenti a Milano

L'Inter, che ha vinto quattro delle ultime cinque partite a San Siro contro il Palermo, è imbattuta in partite casalinghe contro i siciliani in Serie A - nel parziale 19 vittorie nerazzurre e otto pareggi.

A San Siro contro il Palermo, l'Inter segna da 12 partite consecutive - nel parziale sono 31 i gol segnati, in media 2.6 reti a partita.

Da ricordare il 5-3 del 29 ottobre 2009 e il 4-4 del 1 febbraio 2012,  le due sfide di campionato tra queste due squadre con più gol segnati - entrambe giocate a San Siro.

Focus sugli allenatori e sull‘arbitro

ALLENATORI

Terzo scontro tra Roberto Mancini e Giuseppe Iachini in Serie A: una vittoria per il 'Mancio', un pareggio per 1-1 nell'andata di questo campionato.

Mancini ha già affrontato 10 volte il Palermo da allenatore: per lui una sola sconfitta, cinque vittorie e quattro pareggi.

Per Iachini un bilancio in equilibrio contro l'Inter: sette partite, una vittoria, cinque pareggi e una sconfitta.

ARBITRO E DISCIPLINA

Già otto espulsioni per l'Inter in questo campionato: solo l'Atalanta (12) ne ha subite di più.

Direzione di gara numero 122 in Serie A per Carmine Russo, la sua 13ª in questo campionato.

L'Inter ha vinto le ultime tre partite di campionato con Carmine Russo come arbitro, tra cui l'unica con il fischietto di Nola in questo campionato (contro il Verona).

Russo ha già arbitrato un Inter-Palermo, nell'aprile del 2009: la garà terminò 2-2 e all'Inter venne concesso un rigore, trasformato da Ibrahimovic.

Il Palermo, invece, ha perso le ultime tre volte che ha incrociato Russo in Serie A, due delle quali in questo campionato contro Atalanta e Milan.

SQUALIFICATI:
Inter:
Palermo: -

DIFFIDATI:
Inter: Kondogbia, Palacio, Telles
Palermo: Chochev, Goldaniga, Vázquez

Stato di forma

I nerazzurri in campionato arrivano da due vittorie consecutive casalinghe a San Siro, dove hanno tenuto la porta inviolata in ben otto occasioni in questa Serie A.

Palermo senza vittorie da sei gare di campionato nelle quali hanno subito 13 reti (2.2 di media a partita).

Solo una vittoria e tre pareggi nelle ultime nove gare esterne per il Palermo nella massima serie (1-0 al Verona) - i rosanero non hanno trovato il gol in cinque di questa partite.

Stats generali

L'Inter, pur concedendo 339 tiri agli avversari (13 di media a partita, nona tra le squadre che ne hanno subiti meno in campionato) è terza per minor numero di gol subiti (25, meglio solo Juventus con 15 e Napoli con 22).

Solo il Frosinone (53) ha subito meno gol del Palermo (47): sempre solo i ciociari hanno visto più concolusioni verso la propria porta dei siciliani (568 contro 460).

Solo il Carpi (23) e la Samp (22) hanno subito più reti del Palermo nel primo tempo (21), solo Il Frosinone (33) nel secondo (26 per i rosanero).

Il Palermo è la formazione, alla pari del Verona, che ha segnato più di testa nel nostro campionato (nove): i siciliani sono l'unica squadra ad aver trovato più reti di testa che di destro (otto, record negativo in Serie A).

I siciliani sono anche la formazione che ha collezionato più autogol, tre, alla pari di Roma e Genoa.

Solo il Milan (sette) ha segnato di più da calcio d'angolo di Inter e Palermo (cinque).

Il Palermo è l'unica squadra in Serie A a non aver ancora ricevuto un rigore a favore.

Da una parte i nerazzurri non hanno mai perso da una situazione di vantaggio in casa (8V, 1N), dall'altra i siciliani non hanno mai trovato la vittoria quando si sono trovati sotto nel punteggio in trasferta (1N, 7P).

L'Inter è una delle cinque squadre di questo campionato a non aver mai ribaltato il punteggio a proprio favore: tre pareggi e sette sconfitte nelle 10 occasioni in cui si è trovata a rincorrere.

Focus sui protagonisti

Ben tre giocatori dell'Inter hanno segnato una doppietta al Palermo: Stevan Jovetic (nel 3-0 Fiorentina nel dicembre 2012, tre le reti totali per il montenegrino ai siciliani), Rodrigo Palacio (il 22 gennaio 2012, quando ancora vestiva la maglia del Genoa) e Mauro Icardi (8 febbraio 2015, nell'ultima sfida tra le due formazioni a San Siro).  

Icardi, tra le punte con almeno cinque reti, è l'attaccante che tocca meno il pallone (una volta ogni 3 minuti). Maurito però capitalizza bene: solo 53 tocchi per segnare (meglio di lui solo Higuain con 43 e Pavoletti con 49).

Alberto Gilardino ha segnato otto reti in 24 partite giocate contro l'Inter: per lui anche una doppietta, il primo aprile 2012 con la maglia del Genoa, entrambe le reti su rigore. Sei di questi otto gol sono arrivati proprio a San Siro. Con la rete dell'andata, Gilardino ha segnato all'Inter con la sesta maglia differente: è andato infatti in gol con la divisa del Parma, del Milan, della Fiorentina, del Genoa, del Bologna e ora con quella rosanero del Palermo. Gilardino è secondo in Serie A per gol di testa (tre, meglio solo Pavoletti con quattro) e numero di volte in fuorigioco (31, più volte pescato in offside solo Bacca con 42).

Per Eder due reti al Palermo, tra cui la sua primissima in Serie A quando vestiva la maglia del Brescia (il 12 settembre 2010).

Una rete all'Inter per Franco Vazquez (il 21 settembre 2014, al Barbera): l'italo-argentino è primo in Serie A per dribbling riusciti (85) e tentati (160), falli subiti (132) e commessi (81). Sette gli assist di Vazquez in questa stagione: dal ritorno in Serie A del Palermo, nella scorsa stagione, l'ex Belgrano ha servito 17 passaggi vincenti, uno in meno dei primatisti Pjanic e Dybala (a quota 18).

I due giocatori che hanno perso più palloni in questa Serie A vestono la maglia del Palermo: sono Vazquez (567) e Achraf Lazaar (532).

Tra i difensori solo Vrsaljko del Sassuolo (150) ha crossato più di Lazaar, 120 per il laterale del Palermo.  

Una rete all'Inter per Enzo Maresca, risalente al lontano 6 ottobre 2002, quando vestiva la maglia del Piacenza: il centrocampista in otto scontri con l'Inter non ha mai vinto, raccogliendo due pareggi e sei sconfitte.

Il Palermo è la vittima preferita di Jonathan Biabiany: il francese contro i siciliani ha messo a segno tre reti in sette sfide, nessuna però con la maglia dell'Inter.

Se schierato, Stefano Sorrentino raggiungerà le 250 presenze in Serie A. Nelle ultime due partite hanno difeso la porta del Palermo il 18enne Fabrizio Alastra e il giovane croato Josip Posavec.

Samir Handanovic ha la seconda percentuale di parate in Serie A, 78%: primo il giovane Donnarumma con il 79%.     

L'unica espulsione di Jeison Murillo in Serie A è avvenuta nella gara di andata di Palermo.

vittorie(20)pareggi(9)sconfitte(0)

MILANO - Dopo il match di TIM Cup l'Inter torna a San Siro per il posticipo della 28^ giornata di Serie A TIM. Senza Handanovic, influenzato, esordio tra i pali in campionato per Carrizo; Nagatomo, Miranda, Murillo e D'Ambrosio compongono la cerniera difensiva, Medel e Kondogbia in mediana hanno il compito di sostenere i quattro giocatori offensivi, Ljajic, Perisic, Palacio e il capitano Icardi.

Prime fasi di gioco in cui l'Inter mantiene il possesso di palla senza però rendersi pericolosa. Il primo corner lo conquistano così gli ospiti al sesto minuto, Medel libera l'area. I nerazzurri provano a sfondare sulla fascia sinistra con Perisic, ed è proprio dai piedi del croato che nasce il vantaggio: il numero 44 scappa sulla fascia, serve al limite dell'area Ljajic che controlla, si libera della marcatura di Andelkovic e fa partire un destro incrociato che bacia il montante e non lascia scampo a Sorrentino. La partita è viva: al 14' Chochev temporeggia al limite dell'area nerazzurra e si fa murare la conclusione, due minuti dopo Perisic e Palacio rubano palla a centrocampo, l'argentino centra dalla sinistra per Ljajic che con il destro fa partir qualcosa a metà tra un tiro e un cross che si spegne sul fondo. Al 21' ci prova Vazquez da lontanissimo dopo una bella giocata nello stretto a centrocampo, ma Carrizo non si fa sorprendere. Sulla ripartenza arriva il raddoppio interista: azione insistita, il pallone arriva a Palacio che crossa teso dalla destra, Icardi taglia sul primo palo e con l'esterno sinistro anticipa Gonzalez e batte nuovamente Sorrentino sul palo più lontano.

La spinta dei nerazzurri non si esaurisce: al 27' altra combinazione Palacio-Ljajic, il serbo si libera bene a centro area ma il destro stavolta è assolutamente fuori misura. A 10' dall'intervallo si fa vedere il Palermo: Gilardino per Hiljemark, che con il tacco trova Vazquez, sinistro di prima intenzione potente ma centrale, Carrizo respinge con i pugni. Prima dell'intervallo è ancora pericoloso Perisic, prima con un sinistro messo in corner dalla difesa ospite, poi con una fuga sulla sinistra che non trova la zampata vincente di Icardi per questione di centimetri. Al 44' i rosanero conquistano una punizione dai 25 metri con Maresca, ma il destro del campano sbatte sulla barriera. Pochi secondi prima dell'intervallo il Palermo accorcia le distanze. Rispoli fugge sulla destra, cross morbido che trova Vazquez all'altezza del dischetto del rigore, l'argentino colpisce al volo con il mancino e non lascia scampo a Carrizo.

Si riparte senza cambi. Al 48' brivido per la retroguardia nerazzurra: Chochev entra in area dalla sinistra e va a cercare Gilardino sul palo più lontano. Il pallone taglia tutta l'area senza che qualcuno possa intervenire e si spegne sul fondo. Al 54' ripartenza letale dell'Inter: Palacio per Kondobia, il francese allarga su Ljiaic che serve Icardi, bravo ad allargarsi oltre la linea difensiva rosanero. Il capitano crossa di prima sul secondo palo, dove Perisic di testa in tuffo non lascia scampo a Sorrentino e sigla il 3-1. Aò 58' ancora Inter pericolosa: Palacio ruba palla a Gonzalez al limite dell'area di rigore ospite, dialoga con Perisic e prova il cross teso sul primo palo, dove lo stesso Gonzalez anticipa in maniera provvidenziale Icardi.

Al 66' il primo cambio scelto da mister Mancini è Brozovic, che sostituisce l'autore del primo gol Adem Ljajic. Non rallentano i nerazzurri: al 70' sugli sviluppi di una punizione calciata proprio da Brozovic è Palacio ad anticipare tutti e a girare di testa sul palo più lontano, ma l'estremo difensore rosanero è bravo a distendersi sulla propria destra e a mettere in angolo. Il Palermo torna a farsi vedere con un sinistro al volo del solito Vazquez prima e con una conclusione di Rispoli poi, ma entrambi non inquadrano lo specchio della porta. Alla mezz'ora ci prova ancora Perisic, molto ispirato, con una punizione a giro sul secondo palo, ma ancora una volta Sorrentino è bravo a neutralizzare in tuffo. All'80esimo ospiti pericolosi con Quaison che serve a centro area Djurdjevic, subentrato a Gilardino: la conclusione di prima del serbo è bloccata in due tempi da Carrizo. Nei minuti finali i nerazzurri si limitano a gestire il doppio vantaggio e a portare al novantesimo un match mai in discussione, sfiorando il quarto gol ancora con Perisic, che in scivolata non trova la porta, ben imbeccato da Biabiany.

I ragazzi di Mancini conquistano così la terza vittoria consecutiva in campionato al 'Meazza' dopo Chievo e Sampdoria, e si preparano ad ospitare sabato 12 marzo il Bologna.


INTER-PALERMO 3-1
Marcatori: Ljajic (11'), Icardi (23'), Vazquez (45'), Perisic (54')


INTER: 30 Carrizo;  55 Nagatomo, 25 Miranda, 24 Murillo, 33 D'Ambrosio; 17 Medel (87' Melo 83), 7 Kondogbia; 44 Perisic, 8 Palacio (78' Biabiany 11), 22 Ljajic (66' Brozovic 77); 9 Icardi.
A disposizione: 46 Berni, 98 Radu, 5 Jesus, 12 Telles, 21 Santon, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

PALERMO: 70 Sorrentino; 2 Vitiello, 12 Gonzalez, 4 Andelkovic; 3 Rispoli (83' Balogh 22), 10 Hiljemark, 25 Maresca, 18 Chochev (68' Quaison 21), 97 Pezzella; 20 Vazquez, 11 Gilardino (70' Djurdjevic 99).
A disposizione: 1 Posavec, 53 Alastra, 9 Bentivenga, 15 Cionek, 16 Brugman, 23 Struna, 24 Cristante, 28 Jajalo, 77 Morganella.
Allenatore: Giuseppe Iachini

Ammoniti: Medel (57'), Gonzalez (70')

Recupero: 1' - 4'

Arbitro: Russo
Assistenti: De Luca, Marrazzo
IV uomo: Crispo
Assistenti addizionali: Calvarese, Di Paolo

in campo

Carrizo 3070 Sorrentino
D'Ambrosio 332 Vitiello
Miranda 2512 Gonzalez
Murillo 244 Andelkovic
Nagatomo 553 Rispoli
Medel 1710 Hiljemark
Kondogbia 725 Maresca
Perisic 4418 Chochev
Palacio 897 Pezzella
Ljajic 2220 Vazquez
Icardi 911 Gilardino

panchina

Berni 461 Posavec
Radu 9853 Alastra
Jesus 59 Bentivenga
Biabiany 1115 Cionek
Telles 1216 Brugman
Santon 2121 Quaison
Eder 2322 Balogh
Gnoukouri 2723 Stuna
Brozovic 7724 Cristante
Melo 8328 Jajalo
Manaj 9777 Morganella
99 Djurdjevic