Risultato finale

19 Marzo 2016 20:45

Roma
39' (2t) Nainggolan
1 - 1
Inter
8' (2t) Perisic
arbitro Daniele Orsato / guardalinee Cariolato, Meli / 4° uomo De Luca / assistenti Rocchi, Celi
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
46'Finisce il primo tempo. 0-0 il parziale allo stadio "Olimpico"
45'Segnalato un minuto di recupero
43'Ljajic per Perisic, che arriva sul fondo e crossa al centro per Eder. Manolas interviene e si rifugia in rimessa laterale
41'Conclusione con il destro di El Shaarawy. Handanovic risponde presente
40'Miranda in profondità, palla troppo lunga per gli attaccanti nerazzurri
36'Fermato Salah in posizione irregolare. L'attaccante egiziano mette il pallone in rete ma il gioco era già fermo
32'Sul ribaltamento di fronte, occasione per Brozovic, che non riesce però a trovare il tempo per la conclusione e svirgola il pallone
31'Destro di Nainggolan, smorzato per la presa di Handanovic
28'Perisic si accentra e calcia con il destro dal vertice dell'area. Palla non distante dalla porta di Szczesny
24'Tentativo da fuori area di Ljajic. Szczesny è ben posizionato e blocca il pallone
22'Fallo da dietro di Keita su Biabiany. Ammonizione per il centrocampista giallorosso e punizione per l'Inter
22'Affondo di Ljajic sulla sinistra, chiude ancora Manolas
20'Bella azione dell'Inter: tiro-cross di Perisic, con Manolas che salva la Roma respingendo il pallone nell'area piccola
18'Lancio di Medel per Biabiany, Digne chiude in scivolata e ferma la ripartenza nerazzurra mettendo palla in fallo laterale
14'Cross di Nainggolan dalla destra, Miranda libera l'area di testa
11'Perotti in profondità per El Shaarawy che mette al centro un cross tagliato. Nagatomo mette in angolo
7'Cross di Biabiany sul secondo palo per Perisic, che si coordina e colpisce al volo trovando però l'opposizione con il corpo di Florenzi
4'Conclusione dal limite dell'area di Perotti, palla alta sopra la traversa
3'Ritmi alti nei primi tre minuti di gioco
1'Ecco il fischio di Orsato. Comincia Roma-Inter
1'Inter e Roma fanno il loro ingresso sul terreno di gioco dello stadio "Olimpico". Tra pochi istanti il calcio d'inizio del match
MinutiCronaca
48'Finisce 1-1 all'Olimpico. Nainggolan risponde al vantaggio di Perisic
47'Cambio nella Roma: De Rossi per El Shaarawy
45'Saranno tre i minuti di recupero
43'Manolas stende Manaj per fermare la ripartenza nerazzurra: giallo per il difensore giallorosso
41'Dentro Felipe Melo per Ljajic
39'Incredibile pareggio della Roma su una svirgolata di Dzeko, che favorisce il gol in scivolata di Nainggolan
38'Salvataggio sulla riga di Nagatomo dopo una mischia nell'area nerazzurra
36'Un cambio per parte: Emerson rileva Digne nella Roma, Mancini inserisce Manaj per uno stremato Biabiany
36'Sinistro di Salah, Handanovic devia in angolo con il piede
35'L'Inter continua a spingere: cross teso di Perisic, blocca Szczesny
34'Percussione di Brozovic, che arriva al limite dell'area e calcia con il destro. Si oppone con il corpo Manolas
30'Tentativo di El Shaarawy sul passaggio sbagliato di Brozovic. Palla sull'esterno della rete
29'Ljajic cerca l'assist per Biabiany, chiuso dalla diagonale Digne
24'Altra occasione per Dzeko, che favorito da un rimpallo calcia alto
23'Cross dalla destra per Dzeko, che gira di testa trovando la risposta di Handanovic
22'Palla dentro di Brozovic per Biabiany. Passaggio fuori misura di poco
17'Gioco pericoloso di Medel su Pjanic. Episodio dubbio: per Orsato è punizione e giallo per il centrocampista nerazzurro
15'Biabiany salta Manolas in velocità ma poi si trascina palla sul fondo nel tentativo di superare anche Rudiger
13'Grande anticipo di Miranda su Dzeko. Handanovic blocca in due tempi
12'Cambio nella Roma: Keita lascia il posto a Dzeko
8'GOOOOL GOOOOOOOL GOOOOOOOOOL!!! Filtrante di Brozovic per Perisic, che con un preciso diagonale batte Szczesny e firma l'1-0
5'Coast to coast di Perisic, cross per Eder che non può arrivare sul pallone. Assist leggermente troppo lungo per il numero 23 nerazzurro
1'Conclusione dalla distanza di El Shaarawy. Handanovic si distende sulla destra e fa suo il pallone
1'Comincia la ripresa! Nessuna novità nelle due formazioni
Biabiany
6.15
6.15
Nagatomo
6.88
6.88
Handanovic
6.82
6.82
D'Ambrosio
6.18
6.18
Medel
6.46
6.46
Brozovic
7.2
7.2
Miranda
7.47
7.47
Murillo
6.3
6.3
Manaj
5.88
5.88
Perisic
8.28
8.28
Ljajic
5.71
5.71
Melo
5.43
5.43
Eder
5.17
5.17
Media squadra6.46
6tiri porta2
5tiri fuori2
10falli fatti12
8angoli2
3fuorigioco1
60%possesso40%
Scontri diretti

SCONTRI DIRETTI

166a sfida nella massima serie tra queste due squadre: nerazzurri avanti per 71 vittorie a 47, 47 anche i pareggi.

L'Inter ha vinto le ultime due sfide contro la Roma in Serie A, dopo che i giallorossi erano rimasti imbattuti nelle precedenti sette partite contro i nerazzurri (4V, 3N).

La Roma non ha trovato il gol nella gara d'andata: l'ultima volta che i capitolini sono rimasti senza segnare per due gare consecutive contro l'Inter era la stagione 1991-92.

Lo 0-0 è il punteggio più frequente nei precedenti di campionato tra le due formazioni: 20 volte, l'ultimo all'Olimpico nel marzo 2014.

Precedenti a Roma

Sono 82 i precedenti a Roma tra le due formazioni: 33 le vittorie per i giallorossi, 22 i pareggi, 27 i successi dei nerazzurri.

La Roma ha una striscia aperta in casa contro l'Inter di sei gare (quattro vittorie e due pareggi): l'ultima sconfitta è datata 19 ottobre 2008, il netto 4-0 per i nerazzurri con gol di Ibrahimovic (doppietta), Stankovic e Obinna.

In due delle ultime quattro sfide all'Olimpico, la Roma ha però calato a sua volta il poker: 4-0 del febbraio 2012 (Juan, doppietta di Borini e Bojan) ed il 4-2 dello scorso campionato.

Focus allenatori, arbitro e disciplina

ALLENATORI

Per Luciano Spalletti sarà la 20° sfida contro l'Inter in Serie A: per lui sette vittorie, sei pareggi e sei sconfitte.

Nei 17 precedenti in Serie A tra Roberto Mancini e la Roma, il Mancio ha ottenuto sei pareggi, sei successi e cinque sconfitte.

13 i precedenti tra questi due allenatori: sei le vittorie per Mancini, quattro i pareggi, tre i successi di Spalletti.

ARBITRO E DISCIPLINA

Solo il Napoli commette meno falli dell'Inter (353 vs 390), solo i partenopei hanno visto meno gialli della Roma (50 vs 63).

Daniele Orsato ha arbitrato finora 157 partite in Serie A, 12 in questo campionato.
Nelle 19 partite di Serie A giocate sotto la direzione di Orsato la Roma ha perso solo tre volte: otto vittorie, otto pareggi.

Una di queste tre sconfitte è stata proprio contro l'Inter - tra nerazzurri e giallorossi anche un pareggio sotto la direzione di Orsato.

L'Inter ha vinto 10 dei 20 precedenti con Orsato come arbitro in Serie A: a completare il bilancio cinque pari e cinque sconfitte nerazzurre.

SQUALIFICATI

Roma: -
Inter: Palacio (1)

DIFFIDATI

Roma: Digne, Nainggolan, Pjanic

Inter: Kondogbia, Telles

Stato di forma

Sono otto le vittorie consecutive della Roma, la striscia aperta più lunga in Serie A: nel 2014 i giallorossi raggiunsero i nove successi con i tre punti contro il Milan, per poi perdere a Catania (4-1 al Massimino).

In queste otto partite i giallorossi hanno subito solo sei reti, mai più di una, realizzandone 24, ben tre di media a partita.

Sette i risultati utili consecutivi in casa per la Roma, quattro vittorie nelle ultime quattro: in questa striscia di successi 14 le reti (3.5 di media).

Tre vittorie e due sconfitte per l'Inter nelle ultime cinque giornate: i nerazzurri non pareggiano dal 7 febbraio, 3- 3 con il Verona.

In trasferta la squadra di Mancini non vince dal 6 gennaio, 1-0 ad Empoli, nelle ultime cinque gare due pareggi e tre sconfitte, 11 i gol subiti (2.2 di media).

Statistiche generali e curiosità

La Roma è il miglior attacco della Serie A con 61 reti, prima anche per percentuale realizzativa con il 19%.

La Roma è anche la formazione che ha mandato in rete più giocatori (18) e quella che ha colpito più legni (13).

La squadra ora allenata di Spalletti è quella che segna di più nei primi 15 minuti (11 reti), nei primi tempi (28) e nei secondi (33).

Solo l'Hellas Verona ha segnato di più da palla inattiva della Roma (17 vs 16), l'Inter è invece la squadra (a pari merito con i cugini del Milan) che ha trovato più reti da calcio d'angolo, sette.

Solo la Lazio (190) calcia più corner di Inter (185) e Roma (169).

Sfida tra la terza (l'Inter a quota 27) e quarta difesa del torneo (la Roma, a quota 30): i giallorossi hanno subito solo tre reti di testa, peggio solo di Juventus e Milan (a quota due).

Entrambe le formazioni hanno subito 10 reti nel primo tempo: solo Bologna e Juventus, a quota sette, hanno fatto meglio.

Nel primo quarto d'ora di gara poi la Roma ha subito una sola rete: a guidare questa particolare classifica il Bologna, a quota zero.

La Roma è la squadra che è passata meno volte in svantaggio (sette), ma come l'Inter (in 10 occasioni) non è mai riuscita a rimontare il risultato fino alla vittoria.

Focus giocatori

Miralem Pjanic ha siglato la sua seconda e ultima doppietta nella massima serie in Roma-Inter 4-2, del novembre 2014. Il bosniaco è primo in Serie A per assist (10, alla pari di Insigne) e secondo per occasioni create (64, primo Hamsik con 67): il centrocampista aggiunge anche nove reti, in caso di gol troverebbe la sua prima 'doppia - doppia' in Serie A.

In questo 2016 nessuno ha messo a segno più assist (cinque) di Pjanic e Diego Perotti: 'El Monito', arrivato a febbraio, è sceso sette volte in campo con la Roma in campionato, ottenendo sette vittorie.

Edin Dzeko ha segnato quattro gol nelle ultime sei presenze, aggiungendo due assist: tutte queste reti sono arrivate quando il bosniaco è partito titolare, nelle tre gare da subentrato non ha partecipato a marcature.

Mohamed Salah nelle ultime cinque presenze ha partecipato a nove reti per la Roma, con cinque gol e quattro assist: nel 2016, solo Higuain ha segnato più dell'egiziano (11 contro sei). Salah ha già deciso una sfida contro l'Inter, lo scorso marzo, quando vestiva ancora la maglia della Fiorentina.

Stephan El Shaarawy ha messo a segno cinque gol e servito due assist in sette gare: il Faraone ha partecipato a più gol in queste gare con la Roma che negli ultimi due campionati e mezzo tra Milan (24 presenze, tre reti e tre assist) e Monaco (15 presenze, zero gol e zero assist). Quasi un derby per il giovane attaccante: per lui una rete all'Inter, proprio quando vestiva la maglia del Milan, nell'1-1 del 24 febbraio 2013.

Éder non si è ancora sbloccato all'Inter: 12 reti e due assist in 19 gare con la Sampdoria, zero marcature e zero passaggi vincenti con l'Inter (sette le presenze, 491' i minuti giocati).

Alessandro Florenzi ha rifilato due gol all'Inter incluso il suo primo in Serie A, nel settembre 2012. Radja Nainggolan ha debuttato nella massima serie in Inter-Cagliari 3-0, del febbraio 2010.

Ex nerazzurro alla Roma è Maicon: sei anni all'Inter ricchi di trionfi, dal 2006 al 2012, 177 partite e 16 gol in A (quattro Scudetti, una Champions, tre Supercoppa Italiana, due Coppa Italia e un Mondiale per Club).

Gary Medel ha deciso la sfida dell'andata, vinta dai suoi per 1-0: per il cileno prima ed unica rete in Serie A.

Rodrigo Palacio ha esordito in Serie A nell'agosto 2009, in Genoa-Roma 3-2. Ai giallorossi ha rifilato tre gol in 12 sfide nella massima serie, due con la maglia rossoblu, solo uno con quella nerazzurra.

Anche Mauro Icardi, ha esordito in Serie A contro la Roma, nel settembre 2012. Ha rifilato due reti ai giallorossi, inclusa quella decisiva all'88° nella sfida dello scorso aprile 2015.

Icardi ha segnato quattro reti nelle ultime sette gare, una sola di queste però lontana da San Siro. In stagione invece Maurito è stato ugualmente efficace in casa e in trasferta, con sei reti nel suo stadio e sei lontano dalle mura amiche.

Due reti consecutive per Ivan Perisic, che ha servito anche l'assist a Ljaijc contro il Palermo: il croato ha partecipato attivamente a tre degli ultimi cinque gol dell'Inter.

Jonathan Biabiany è entrato nel tabellino dei marcatori nelle ultime due sfide disputate contro la Roma, con la maglia del Parma, nella stagione 2013/14.

Fresco ex di questa sfida è Adem Ljajic: in giallorosso dal 2013 allo scorso agosto, 14 gol in 61 partite di Serie A.

vittorie(27)pareggi(23)sconfitte(36)

ROMA - Per la sfida dell'Olimpico l'Inter deve fare a meno in avanti di Icardi e Jovetic, oltre che di Palacio squalificato. Poco prima del riscaldamento arriva il forfeit anche di Kondogbia. Mister Mancini sceglie allora Biabiany e Perisic in fascia, con Ljajic ad agire tra le linee alle spalle di Eder. Linea difensiva confermata: davanti ad Handanovic si schierano D'Ambrosio, Miranda, Murillo e Nagatomo.

La prima conclusione è dei giallorossi: al 3' Salah viene servito sulla corsa in posizione regolare, l'egiziano rientra e serve al limite Pjanic, sullo sviluppo dell'azione EL Shaarawy appoggia per la conclusione di prima di Perotti, alta sulla traversa. La reazione dell'Inter è un cross di Biabiany che trova sul secondo palo Perisic, la cui conclusione al volo è respinta dalla schiena di Florenzi. Al 9' El Shaarawy attacca la profondità e crossa teso per un compagno, Nagatomo anticipa Salah in corner. Al 18' la migliore occasione dei nerazzurri: Biabiany serve Ljajic, il serbo finta la conclusione e serve sulla sinistra Perisic, che di prima prova un tiro-cross sul quale la Roma si salva in mischia con Manolas. Cresce la pressione dei nerazzurri, che ci provano ancora 5' dopo con una conclusione dalla distanza di Ljajic, che però non impensierisce Szczesny.

Le migliori azioni nascono sempre dalla sinistra: al 28' ancora Perisic punta Florenzi, rientra e prova il destro a giro, alto di poco. A cavallo della mezz'ora botta e risposta nel giro di due minuti: prima Nainggolan prova la conclusione dai 20 metri, smorzata da Miranda, sul ribaltamento è Ljajic ad innescare Brozovic, ma il croato scivola al momento della conclusione dal limite. Al 35' controllo volante di sinistro e conclusione con il destro di Salah che supera Handanovic, ma Orsato aveva già fermato tutto per una posizione di fuorigioco dell'attaccante egiziano. A 5' dalla fine fiammata Roma con El Shaarawy che riceve palla da Salah e prova la conclusione al volo con il destro, sulla quale Handanovic è bravissimo a distendersi sulla propria sinistra. Nell'unico minuti di recupero l'unica occasione potenziale capita sui piedi di Salah, che però sbaglia la misura del cross e sul pallone che scivola in fallo laterale, Orsato fischia la fine del primo tempo.

Rientrano in campo gli stessi 22 del primo tempo. Pochi secondi e il solito El Shaarawy prova a sorprendere Handanovic della distanza, ma il portiere sloveno è attento e blocca a terra. Al 5' contropiede Inter con Perisic, che si fa tutto il campo ma non trova Eder a centro area. Al 53' l'Inter passa in vantaggio: i nerazzurri pressano alto e recuperano palla con Medel e Ljajic, che verticalità per Brozovic. Il croato di prima serve sulla corsa Perisic, che controlla e dal limite dell'area, con il sinistro, incrocia sul palo lontano trafiggendo Szczesny. Spalletti cambia subito, inserendo Dzeko per Kaita e passando al 4-3-3. Al quarto d'ora Pjanic si guadagna una punizione dal limite, deviata provvidenzialmente da Brozovic in barriera. Al 22' ancora Roma: Dzeko protegge palla e allarga per Perotti, che di prima trova ancora l'attaccante bosniaco a centro area, che svetta sui difensori nerazzurri ma trova la risposta di Handanovic. Il pressing dei giallorossi non accenna a diminuire e due minuti dopo ancora Dzeko ha sul destro il pallone del pareggio, ma conclude altissimo.

Dopo il vantaggio interista cresce la Roma: su un disimpegno errato di Perisic il pallone arriva a el Shaarawy che non ci pensa un attimo e conclude di prima verso la porta di Handanovic, ma il suo destro finisce sull'esterno della rete. L'Inter prova ad allentare la pressione con un'azione manovrata che porta Perisic al cross, sul quale Szczesny anticipa Eder. È però un fuoco di paglia perché la pressione della Roma non accenna a diminuire: nel giro cinque minuti, dall' 80esimo all' 85esimo ci provano prima Salah col sinistro, respinto di piede da Handanovic, poi in mischia Nagatomo salva sulla riga e alla terza occasione arriva il pari della Roma. Dzeko 'buca' con il destro il pallone, che in qualche modo arriva all'accorrente Nainggolan: il belga calcia in spaccata e trova lo spiraglio giusto per l'1-1. Nei 3' di recupero l'ultima occasione è una conclusione dalla distanza ancora di Nainggolan che Handanovic lascia sfilare a fil di palo.

Finisce dunque in parità la sfida dell'Olimpico, con i nerazzurri che salgono a quota 55 in classifica.

 

ROMA-INTER 1-1
Marcatori: Perisic (53'), Nainggolan (84')

ROMA: 25 Szczesny; 24 Florenzi, 44 Manolas, 2 Rudiger, 3 Digne (81' Emerson 33); 4 Nainggolan, 15 Pjanic, 20 Keita (57' Dzeko 9); 11 Salah, 8 Perotti, 22 El Shaarawy (92' De Rossi 16).
A disposizione: 26 De Sanctis, 6 Strootman, 10 Totti, 13 Maicon, 14 Falque, 21 Vainqueur, 35 Torosidis, 48 Ucan, 87 Zukanovic.
Allenatore: Luciano Spalletti

INTER: 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 77 Brozovic, 17 Medel; 11 Biabiany (81' Manaj 97), 22 Ljajic (87' Melo 83), 44 Perisic; 23 Eder.
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 12 Telles, 21 Santon, 27 Gnoukouri.
Allenatore: Roberto Mancini

Ammoniti: Keita (22'), Medel (63'), Handanovic (74'), Rudiger (75'), Manolas (88')

Recupero: 1' - 3'

Arbitro: Orsato
Assistenti: Cariolato, Meli
IV uomo: De Luca
Assistenti addizionali: Rocchi, Celi

in campo

Szczesny 251 Handanovic
Florenzi 2433 D'Ambrosio
Manolas 4425 Miranda
Rudiger 224 Murillo
Digne 355 Nagatomo
Nainggolan 417 Medel
Pjanic 1577 Brozovic
Keita 2011 Biabiany
El Shaarawy 2222 Ljajic
Perotti 844 Perisic
Salah 1123 Eder

panchina

De Sanctis 2630 Carrizo
Strootman 646 Berni
Dzeko 95 Jesus
Totti 1012 Telles
Maicon 1321 Santon
Falque 1427 Gnoukouri
De Rossi 1683 Melo
Vainqueur 2197 Manaj
Emerson 33
Torosidis 35
Ucan 28
Zukanovic 87