SUPERCOPPA ALL'INTER: EMOZIONI E GOL

MILANO - Emozioni e gol al "Meazza" questa sera in occasione della gara valida per l'assegnazione della Supercoppa Tim 2006. I nerazzurri si impongono per 4-3 dopo i tempi supplementari e, soprattutto, dopo una gara nella quale, al termine del primo tempo, erano sotto per ben 3-0. Grande reazione della squadra nella ripresa, risultato ribaltato nei supplentari e terza Supercoppa Italiana nella bacheca nerazzurra.
I nerazzurri iniziano bene con una splendida azione di Luis Figo sulla destra (8'): il portoghese, prima salta due avversari ed entra in area, poi evita l'intervento di De Rossi e mette dalla parte opposta per Stankovic. Il serbo prova l'assist di testa per ibra, ma la difesa della Roma libera. Dopo soli cinque minuti arriva il vantaggio della Roma (13'): cross dalla destra di Panucci, Zanetti manca il rinvio a centro area, Mancini ne approfitta e beffa Toldo di testa. L'Inter prova a reagire, ma sono ancora i giallorossi a colpire in contropiede (25'): Totti e Aquilani duettano al limite dell'area nerazzurra. Quest'ultimo entra in area e batte Toldo in uscita. I nerazzurri accusano il colpo, la Roma ne approfitta e va sul 3-0 (34'): Aquilani sfrutta un inserimento centrale e trova la deviazione vincente sottomisura. L'Inter accorcia le distanze prima del termine della prima frazione di gioco (44'): Figo batte una punizione dalla sinistra, il colpo di testa di Vieira a centro area è imparabile per Doni.
Nella ripresa l'Inter spinge e si installa letteralmente nella metà campo giallorossa. Al 20' Hernan Crespo, entrato al posto di Adriano, accorcia ulteriormente le distanze: cross di Stankovic dalla destra, il gran colpo di testa di Crespo a centro area non lascia scampo a Doni. I nerazzurri spingono ancora e trovano il pareggio (29'):  Crespo colpisce di tacco in area, la palla si impenna e arriva sulla sinistra per Ibra. Il tiro dello svedese è corretto in rete da Vieira. L'Inter avrebbe le occasioni per vincere la partita nei novanta regolamentari, ma per assegnare la Supercoppa Tim sono necessari i tempi supplementari.
Dopo soli quattro minuti capolavoro su calcio di punizione di Luis Figo e l'Inter passa in  vantaggio dopo essere stata sotto 3-0 nel primo tempo: il portoghese batte dai 25 metri circa e mette il pallone imparabilmente alla destra di Doni. Le squadre sono stanche e la Roma resta anche in dieci per l'espulsione di Chivu per porteste. I nerazzurri hanno altre occasioni per segnare il quinto gol, ma la gara finisce e così e l'Inter conquista la sua terza Supercoppa di Lega.

INTER-ROMA 4-3

MARCATORI: 13' pt Mancini, 25' pt e 34' pt Aquilani, 44' pt e 29' st Vieira, 20' st Crespo, 4' 1°ts Figo

INTER: 1 Toldo; 4 Zanetti, 23 Materazzi, 25 Samuel, 11 Grosso (9' st 13 Maicon); 7 Figo, 14 Vieira, 19 Cambiasso, 5 Stankovic (1' 2°ts 15 Dacourt); 8 Ibrahimovic, 10 Adriano (16' st 18 Crespo)
A disposizione:12 Julio Cesar, 9 Cruz, 21 Solari, 77 Andreolli
All.: Roberto Mancini

ROMA: 32 Doni; 2 Panucci, 5 Mexes, 13 Chivu, 25 Cufrè; 16 De Rossi, 8 Aquilani (35' st 22 Tonetto); 30 A.Mancini, 20 Perrotta, 11 Taddei (21' st 77 Cassetti); 10 Totti (27' 15 Mido)
A disposizione:1 Curci, 9 Montella, 14 Faty, 21 Ferrari
All.: Luciano Spalletti

Arbitro: Massimiliano Saccani (Mantova)

Ammoniti: Vieira, Taddei, Cassetti, Maicon, Cambiasso, Mido

Espulsi: Chivu


Carica altri risultati