INTER CLUB: A CENA CON MASSIMO MORATTI

Come da promessa, il presidente ospite d'onore a una cena organizzata dall'IC Versilia Nerazzurra

VIAREGGIO (Lucca) - "Grazie Presidente, firmato Versilia Interista 15". Era questo lo striscione che campeggiava ieri sera nella sala del ristorante 'La Barca' di Viareggio scelta dall'Inter club Versilia Nerazzurra per festeggiare i suoi quindici anni di attività. Quindici come il numero degli scudetti conquistati dalla nostra Beneamata, una felice coincidenza che non poteva certo sfuggire all'illustre ospite della serata e che ne ha ancor di più esaltato il tenore già di per sé molto festoso.
Metti dunque una sera a cena con Massimo Moratti a parlare di Inter a trecentosessanta gradi, a tessere le lodi di un gruppo di giocatori che ha saputo conquistare uno straordinario successo a suon di record, a fare il punto della situazione sulle trattative di mercato in corso per rafforzarlo ulteriormente con in primis l'arrivo di David Suazo presentato in mattinata, ad auspicare ancor di più la crescita di un vivaio e di un settore giovanile che deve diventare la forza trainante del futuro. Per non parlare della consueta disponibilità con cui il presidente nerazzurro si è poi sottoposto al tradizionale rito degli autografi e delle foto ricordo con tutti gli entusiasti tifosi interisti presenti.
L'intervento di Moratti alla festa del club versiliano è stato il frutto di una promessa fatta personalmente un anno fa al suo presidente Alfredo Giannini, che insieme agli altri membri del consiglio direttivo ha vestito i panni dell'impeccabile anfitrione, rendendo il doveroso tributo al principale artefice dell'Inter vincente delle ultime due stagioni in campo nazionale. Gli ottimi e prelibati piatti di pesce proposti dalla cucina hanno fatto il resto completando il quadro di una manifestazione perfettamente riuscita e a cui non poteva certo far mancare la propria partecipazione il Centro Coordinamento Inter Club, presente con il suo direttore responsabile Fausto Sala, accompagnato nell'occasione da Luigi Senis e dal coordinatore regionale Paolo Gherardini.


Carica altri risultati