CAMBIASSO: "COMPLIMENTI ALLA SQUADRA"

"Siamo partiti bene, dimostrando quali sono gli obiettivi e il modo giusto per raggiungerli"

MILANO - Saluta e ringrazia i tifosi Esteban Cambiasso, quando arriva ai microfoni di Inter Channel. Prima di analizzare la gara si sofferma sulla sua prestazione: 'Quello che si può fare per andare in nazionale è quello che si fa nel proprio club. Voglio sempre dare il massimo, poi le scelte che potranno fare Maradona e l'allenatore dell'Inter, bisogna accettarle.' 
Sulla prestazione dell'intera squadra poi: 'Grande atteggiamento quest'oggi, soprattutto in partenza, a volte dopo avere disputato tanti turni serali si fa fatica a giocare di pomeriggio, in un orario al quale non siamo abituati. Si può affrontare la gara con un atteggiamento sbagliato ed entrare in campo un po' 'addormentati'. La squadra ha saputo partire forte, dimostrando quale sono gli obiettivi e come raggiungerli quindi, adesso, bisogna fare i complimenti a tutti perchè abbiamo dimostrato di essere concentrati. Partendo dalla difesa molto spesso non riesco più ad arrivare in zona d'attacco, ci sono stati diversi calci d'angolo e punizioni ma non sono tanto presente in queste occasioni. Nel mio gol c'è l'istinto, ero lì e Deki mi ha visto. Avevo già detto che questi sono i gol che mi piacciono di più. Sembrava che la giocata fosse finita ma Deki mi ha servito un bellissimo assist e per fortuna sono riuscito ad anticipare l'uscita del portiere. Credo che la comunicazione tra due difensori centrali sia fondamentale, così come lo è tra due centrocampisti, per capire il movimento dell'altro compagno. In settimana abbiamo lavorato molto bene, ma non abbiamo avuto modo di giocare assieme, per questo quello che non è stato possibile fare in allenamento, lo si deve fare a voce. Per il resto non mi piace commentare le difficoltà dopo che si è vinto per tre reti a zero. Se necessario, analizzeremo questi aspetti negli spogliatoi, in settimana".


Carica altri risultati