Squadra

06.09.10 / 17:04

Moratti: "Benitez saprà fare bene"


"Non sono pessimista e non lo sono neppure i tifosi; il nostro tecnico supererà anche i paragoni"

MILANO - Allo stadio "Giuseppe Meazza", al termine dell'incontro organizzato per promuovere l'iniziativa "La scuola e lo sport contro la violenza", Massimo Moratti è stato avvicinato dai giornalisti, che gli hanno rivolto alcune domande riguardanti l'Inter, Rafael Benitez, le scelte di calciomercato e le prospettive per campionato e Uefa Champions League.

www.inter.it vi propone la versione integrale delle interviste al presidente dell'Inter.

Fra una settimana riparte la Uefa Champions League e l'Inter riparte da campione in carica: che effetto fa?

"Un bell'effetto. E' una buona sensazione, molto bello, una grossa responsabilità, ma non deve bloccare nessuno, perché è una normale responsabilità per calciatori di questo livello. Sarà bello e sarà difficile perché abbiamo un primo girone molto impegnativo, non certo facilitato dal fatto che siamo campioni in carica".

Invece, una settimana dopo la chiusura del calciomercato, quali sono le considerazioni 'a freddo'?

"Non sono pessimista e non lo sono neppure i tifosi. Se ho fatto determinate scelte le ho fatte perché sono convinto che la squadra possa rendere così, che non è una squadra vecchia perché ha vinto due mesi fa e non dieci anni fa, quindi possiamo avere le giuste speranze per fare bene, poi come sempre dipende molto dalla psicologia e dipende molto dai cambiamenti, perché qualche cambiamento lo abbiamo fatto. Come avevo detto all'inizio, quest'anno ci siamo concentrati sui giovani e abbiamo preso quelli che abbiamo giudicato i migliori, qualcuno è già arrivato, magari qualcuno arriverà nel corso della stagione o a fine anno. Nel calcio non si sa mai prima se hai fatto la cosa giusta, certamente ho fatto quello che consideravo fosse il meglio per l'Inter: comprare per comprare non mi sembrava proprio il caso".

Che cosa pensa della maturità di Antonio Cassano: ora è pronto per una grande squadra?

"Per prima cosa bisogna dire che la Sampdoria è una grande squadra e poi non bisogna dimenticare che Cassano è sempre stato un bravo ragazzo, poteva avere dei momenti-no oppure delle reazioni sbagliate, ma è sempre stato un bravo ragazzo e con la maturità stanno venendo fuori tutte le sue belle cose. Sono convinto che farà sempre meglio e questo è ottimo per la nazionale. Per quanto riguarda l'Inter, non ci abbiamo ancora fatto un pensiero".

Cassano, realmente, non è mai stato vicino all'Inter?

"C'è stato un momento quando allenava Mancini: se ne parlava, ma niente più che parlarne".

Tornando all'attualità dell'ultimo mercato, potrebbero esserci in futuro nuovi sviluppi su Antonelli del Parma?

"Ne abbiamo parlato, c'era l'occasione, l'abbiamo valutata, ma era un po' complicata e anche abbastanza cara, quindi abbiamo scelto di lasciare stare".

Che cosa chiede per i 'cento giorni' di Rafael Benitez?

"Ma quali cento giorni... qui c'è da portare avanti un anno intero, da portarlo avanti bene. Credo che Benitez abbia il buon senso, l'intelligenza e la calma per farlo bene. Poi, come sempre, dipenderà da noi e anche dai tifosi, ma sinceramente penso che i tifosi lo abbiano capito e certamente lo aiuteranno".

Forse, proprio i tifosi, devono evitare paragoni con il passato per aiutare Benitez...

"Ai tifosi non si può ordinare nulla. Questa è la realtà. Qualcuno potrà fare dei paragoni con il passato, ma sono convinto che Benitez saprà superare anche quelli".

 







notizie correlate

Squadra

25.05.15 / 12:21

Domani la ripresa degli allenamenti

Per preparare l'ultima partita della stagione 2014/2015 la squadra si ritroverà domani. In programma una seduta pomeridiana

Squadra

23.05.15 / 23:37

Mancini: "Commettiamo troppi errori"

Le parole dell'allenatore nerazzurro dopo la gara col Genoa. L'Inter cresce nella mentalità ma gli errori condizionano i risultati

Squadra

23.05.15 / 22:57

Genoa-Inter, 3-2

Non bastano le reti di Icardi e Palacio. Al "Ferraris" vincono i rossoblu. Decisivo Kucka di testa a pochi istanti dalla fine

Ricerca


CAMPAGNA ABBONAMENTI

[milano, 28 maggio, piazza duomo. A partire dalle ore 19:30, spazio ad alcuni dei più grandi e amati nomi della musica italiana: accompagnati dalla
[milano, 28 maggio, piazza duomo. A partire dalle ore 19:30, spazio ad alcuni dei più grandi e amati nomi della musica italiana: accompagnati dalla
Vivi un'ESTATE INDIMENTICABILE all'insegna del grande calcio negli INTER SUMMER CAMP
Vivi un'ESTATE INDIMENTICABILE all'insegna del grande calcio negli INTER SUMMER CAMP

Copyright © 1995—2015 F.C. Internazionale Milano P.IVA 04231750151

[]

Non sei registrato? Registrati

Hai dimenticato la password? Clicca qui

Hai dimenticato la password?

Inserisci l'indirizzo e-mail associato al tuo Account a ti invieremo le istruzioni per creare una nuova password

indietro