Squadra

08.11.15 / 08:30

In attesa di Torino-Inter, curiosità e numeri


Precedenti e statistiche del match in programma questo sera allo stadio "Olimpico" per la 12^ giornata della Serie A 2015/16

MILANO - Tra poche ore si scende in campo. Torino e Inter si affrontano per l'anticipo domenicale delle 12.30 in occasione della 12^ giornata di campionato.

In collaborazione con Opta, ecco tutti i numeri e le curiosità del match:

SCONTRI DIRETTI

143ᵃ sfida nella massima serie tra queste due squadre: nerazzurri in vantaggio con 63 vittorie contro i 33 successi granata, 46 i pareggi.

L'Inter è, dopo la Juventus (65), l'avversaria contro la quale il Torino ha perso più partite in Serie A (63).

Il Torino si è imposto nell'ultima sfida di campionato contro l'Inter dello scorso 25 gennaio (1-0) - in precedenza, i nerazzurri erano rimasti imbattuti per 21 partite di fila contro i granata (15V, 6N).

Nell'ultimo precedente, il Torino registrò un possesso palla del 30%: si tratta del più basso per i granata in Serie A dal maggio 2007.

18 mach in Serie A tra Torino e Inter sono terminati a reti bianche, inclusa l'ultima all'Olimpico, la scorsa stagione.

Il Toro ha mantenuto la porta inviolata in entrambi gli incontri della passata stagione - è dal 1978 che i granata non subiscono reti dai nerazzurri per più gare consecutive di campionato (quattro in quella circostanza).

PRECEDENTI A TORINO

Maggiore equilibrio nei 71 precedenti a Torino nella massima serie: i padroni di casa si sono imposti 23 volte, 26 i successi dei nerazzurri, 22 i pareggi.

Il Toro ha raccolto appena due punti nelle ultime 11 sfide casalinghe contro l'Inter, frutto dei due pareggi arrivati nelle ultime due stagioni (in precedenza nove sconfitte di fila).

In entrambe le ultime due gare all'Olimpico, finite in pareggio, l'Inter ha subito un'espulsione e si è vista fischiare un rigore contro (tutti e due parati).

ANTICIPO DOMENICALE

Il Torino ha vinto solo uno dei 12 precedenti di Serie A disputati in anticipo domenicale (6N, 5P) e ha mancato l'appuntamento con il gol in quattro delle sei sfide giocate tra le mura amiche.

Questa sarà la 14ª volta che l'Inter scende in campo all'ora di pranzo (7V, 3N, 3P): i nerazzurri hanno mantenuto la porta inviolata in sei delle nove gare in trasferta, subendo tre gol in ognuna delle altre tre.

STATO DI FORMA

Perdendo con la Juventus sabato scorso, il Torino ha allungato la sua serie senza vittorie a cinque partite (2N, 3P).

Tuttavia, 15 punti raccolti nelle prime 11 giornate rappresentano ancora il miglior avvio di stagione del Toro dal 1994/95. L'imbattibilità casalinga dei granata dura da sette gare di campionato (cinque vittorie seguite da due pareggi) in cui sono sempre riusciti a segnare: 18 reti in questo parziale, 2.6 di media a partita.

L'Inter non perde da cinque gare (2V, 3N): è attualmente la miglior striscia positiva in A dopo quella del Napoli (10). I nerazzurri hanno vinto sei volte per 1-0 (primato nel torneo) e in nove delle prime 11 giornate hanno realizzato esattamente un solo gol.

La squadra di Mancini è l'unica ancora imbattuta fuori casa nella massima serie e quella con il miglior rendimento esterno del campionato (11 punti, frutto di tre vittorie e due pareggi).

STATISTICHE GENERALI

L'Inter ha la miglior difesa del campionato, sette reti subite - appena tre lontano da San Siro. Sette le gare chiuse con la porta inviolata dai nerazzurri, altro primato in questo torneo.

Il Torino vanta la quarta miglior percentuale realizzativa della Serie A (16.8%), dietro a Samp, Fiorentina e Roma. Per i granata anche la terza percentuale di tiri nello specchio (49.5%): meglio di loro solo Roma e Sassuolo.

Il Torino è, dopo Verona ed Empoli (sei), la formazione più battuta di testa nell'attuale torneo (cinque gol incassati) mentre l'Inter non ha subito gol di testa finora - così come Fiorentina e Frosinone.

La rete decisiva di Medel contro la Roma è arrivata al 31° del primo tempo; i ragazzi di Mancini, dopo 11 giornate, non hanno mai infilato la porta avversaria nella prima mezz'ora di gioco - come il Verona.

Solo il Verona (13) ha incassato più reti del Torino nei secondi tempi (12); il triplo di quelli concessi dall'Inter nella stessa frazione (quattro) - alla pari del Sassuolo i meno battuti dopo l'intervallo.

La squadra di Ventura è la più prolifica della massima serie sugli sviluppi di calci d'angolo (quattro reti).

A confronto la formazione della Serie A che è andata in gol solo con giocatori stranieri (Inter, come la Fiorentina) e quella che ha realizzato più reti con giocatori italiani (Torino, 12, come la Samp).

Il Torino è passato in svantaggio ben nove volte - primato negativo condiviso con il Bologna - ma è la formazione che ha recuperato più punti dopo essere andata sotto nel punteggio (nove); nei cinque maggiori campionati europei, solo il Leicester City (10) ha fatto meglio.

FOCUS GIOCATORI

Nell'ottobre 2013 a Torino, Samir Handanovic provocò un rigore e subì un'espulsione dopo 5' di gioco; nell'agosto 2014 si rifece, sempre a Torino, parando un penalty di Larrondo. Handanovic è il portiere con la più alta percentuale di parate in questa Serie A, l'84%, e quello che ha tenuto più volte la porta inviolata nel campionato in corso (sette). Sabato scorso contro la Roma ha effettuato nove parate: nessuno meglio di lui in un match di questa Serie A.

La prossima sarà la 50ª partita di Fabio Quagliarella con il Torino in Serie A (17 le reti). Tra le squadre affrontate almeno sette volte nella massima serie, l'Inter, al pari del Milan, è la squadra a cui Quagliarella ha segnato meno: solo un gol a referto in 17 sfide ai nerazzurri. Quagliarella non va in rete da sei partite, è l'astinenza più lunga per la punta granata nell'anno solare 2015.

Solo Ryder Matos (sei) ha effettuato più conclusioni di testa nello specchio della porta di Quagliarella e Glik (quattro ciascuno, una rete per l'attaccante, ancora nessuna per il difensore).

Emiliano Moretti ha deciso l'ultima sfida di campionato contro l'Inter, segnando al 94°. Ai nerazzurri aveva già rifilato un gol con la maglia del Genoa, sono la sua preda preferita nella massima serie.

Maxi López ha siglato all'Inter il suo terzo gol in Serie A, nel marzo 2010, quando giocava a Catania. Non si è più ripetuto nelle successive otto sfide di campionato contro i nerazzurri.

Tra le avversarie dell'attuale torneo, il Torino è - alla pari del Milan - l'unica a cui Mauro Icardi non ha ancora segnato (non ha ancora giocato contro Carpi e Frosinone). Tre reti e due assist il bottino di Icardi nelle ultime cinque partite in trasferta. L'argentino è il più prolifico fuori casa in Serie A nel 2015 (nove reti).

Daniele Baselli ha segnato quattro reti con appena sei tiri effettuati (esclusi i respinti): 67% di percentuale realizzativa per il centrocampista, la più alta nell'attuale torneo tra i giocatori con almeno cinque conclusioni.

Le ultime tre reti dei nerazzurri contro il Torino in Serie A sono state firmate da Rodrigo Palacio. Palacio non ha segnato nelle nove partite di campionato in cui ha giocato; nella passata stagione l'argentino si era sbloccato a fine dicembre, dopo 14 gare a secco.

Entrambe i gol di Ivan Perisic in questo campionato sono arrivati lontano da San Siro, in due pareggi per 1-1 contro Sampdoria e Palermo.

Stevan Jovetic, dopo aver messo a segno tre reti decisive nelle prime due giornate, non ha più infilato il portiere avversario nelle successive sei giocate.

L'ultimo gol in Serie A di Jonathan Biabiany risale al maggio 2014, Torino-Parma 1-1.

Adem Ljajic ha segnato contro il Torino con le maglie di Fiorentina e Roma; non gonfia la rete da 18 partite di campionato (febbraio 2015, Cagliari-Roma): è il suo periodo più lungo dall'aprile 2012.

Danilo D'Ambrosio ha giocato con il Torino dal gennaio 2010 al gennaio 2014: con i granata tre stagioni in B, la promozione in Serie A e le sue prime 42 presenze nella massima serie, condite da quattro gol (gli unici in A).

Joel Obi (50 presenze e due gol dal 2010 alla scorsa estate) e Marco Benassi (sei presenze nel 2012/13) sono entrambi cresciuti nel vivaio nerazzurro.

ALLENATORI

Giampiero Ventura, lo scorso gennaio, ha battuto per la prima volta l'Inter in 14 confronti nella massima serie; sei pareggi e sette sconfitte completano il quadro.

Viceversa, in quell'occasione, Roberto Mancini ha subito la prima sconfitta da allenatore da parte dei granata nella massima serie, dopo cinque vittorie e due pareggi.

Ventura e Mancini si affrontano solo per la terza volta in Serie A, una vittoria per parte, lo score attuale.

ARBITRO E DISCIPLINA

Massimiliano Irrati ha arbitrato 43 gare di Serie A in carriera, cinque in questa stagione: con lui nel campionato in corso quattro vittorie casalinghe e un pareggio. Nessun cartellino rosso estratto quest'anno.

Sono sette i precedenti con Irrati come arbitro per il Torino in Serie A: con lui i granata hanno ottenuto quattro vittorie, due pareggi ed una sola sconfitta.

Un solo incrocio con lui per l'Inter: la sconfitta casalinga proprio contro il Torino nell'ultimo precedente, il 25 gennaio scorso.

Solo il Bologna (142) ha commesso meno falli dell'Inter (146). Nonostante ciò, i nerazzurri sono - dopo il Sassuolo (36) - quelli che hanno ricevuto più cartellini finora: 33, 30 ammonizioni e tre espulsioni.

SQUALIFICATI:
Torino: Bovo (1).
Inter: Guarin (1).

DIFFIDATI:
Torino: -
Inter: Kondogbia, Felipe Melo.


 English version  日本語版  Versi Bahasa Indonesia 




VIVI TORINO INTER SU INTER CHANNEL



Tag: squadra, campionato

notizie correlate

Foto

01.12.16 / 16:39

L'Inter ricorda la Chapecoense

Ecco la fascia che Mauro Icardi indosserà in Napoli-Inter per ricordare le vittime della tragedia che ha colpito la squadra brasiliana. Tutta la squadra porterà il lutto al braccio

Squadra

01.12.16 / 12:39

Napoli-Inter, arbitra Rizzoli

Il fischietto di Bologna designato per l'anticipo in programma il 2 dicembre alle 20.45 in vista della 15^ giornata di Serie A

Squadra

01.12.16 / 15:00

Napoli-Inter, statistiche e curiosità

63 vittorie per i nerazzurri sui partenopei. Mauro Icardi e Ivan Perisic sono entrati in 10 degli ultimi 11 gol, Candreva "re" dei cross in Serie A

Copyright © 1995—2016 F.C. Internazionale Milano P.IVA 04231750151

[]

Non sei registrato? Registrati

Hai dimenticato la password? Clicca qui

Hai dimenticato la password?

Inserisci l'indirizzo e-mail associato al tuo Account a ti invieremo le istruzioni per creare una nuova password

indietro