Squadra

22.11.15 / 08:30

Aspettando Inter-Frosinone, curiosità e numeri


Precedenti e statistiche del match in programma questo sera allo stadio "Meazza" per la 13^ giornata della Serie A 2015/16

MILANO - Passata la sosta per gli impegni delle Nazionali, si torna in campo. L'Inter affronta il Frosinone al "Meazza" questa sera per una nuova sfida da vincere.

In collaborazione con Opta, ecco tutti i numeri e le curiosità del match valido per la 13^ giornata di Serie A:

SCONTRI DIRETTI

Inter e Frosinone non si sono mai incontrate in campionato né in Coppa Italia.

STATO DI FORMA

L'Inter ha vinto sette volte per 1-0 in questo campionato, solo tre volte ha ottenuto più vittorie con questo punteggio in un'intera stagione di Serie A: otto nel 1986/87 e nel 1952/53, nove nel 1963/64. I nerazzurri arrivano da tre vittorie consecutive e in quattro delle ultime cinque partite di campionato non hanno subito gol.

Il Frosinone ha perso cinque delle sei trasferte giocate in Serie A, segnando solo due reti: quella di Blanchard alla Juventus e quella di Frara alla Fiorentina. Nelle prime cinque giornate, il Frosinone non aveva mai segnato più di un gol a partita: nelle successive sette gare, i ciociari ci sono riusciti ben quattro volte.

STATISTICHE GENERALI

Inter imbattuta negli ultimi 22 incroci con squadre neopromosse (16V, 6N): l'ultima sconfitta è arrivata contro il Novara nel febbraio 2012.

L'ultima volta che l'Inter è stata in testa alla classifica alla 12ª giornata ha poi vinto il campionato (2009/10).

L'Inter è la squadra che in percentuale ha utilizzato più calciatori stranieri in questo campionato (87%, ovvero 20 su 23) - il Frosinone invece con il 75% di italiani (18 su 24) è secondo solo al Sassuolo (87%).

Solo l'Udinese (8.6%) ha una percentuale realizzativa più bassa del Frosinone in questo campionato (8.9%).

L'Inter ha vinto tutte e quattro le gare in cui è andata in vantaggio a San Siro in questo campionato.

Inter e Frosinone sono due delle tre squadre, insieme alla Fiorentina, che non hanno ancora subito gol di testa in questo campionato.

Il Frosinone è, con la Juventus, la squadra che ha subito più gol da fuori area in questa Serie A (sei).

Solamente Udinese e Verona (due gol ciascuna) hanno segnato meno di Frosinone (tre) e Inter (quattro) nei primi tempi di questo campionato. L'Inter, infatti, è con il Verona l'unica squadra a non esser ancora andata a segno nella prima mezz'ora di gioco.

Al contrario, però, solo il Carpi (sette) ha subito più gol del Frosinone (sei) nei primi 30 minuti di gioco di questo campionato.

L'Inter, al pari del Sassuolo, è la squadra che ha subito meno gol nei secondi tempi (quattro).

Il Frosinone ha completato solo il 71% dei 3846 passaggi fin qui effettuati: nessuno ha fatto peggio in percentuale in questo campionato.

Il Frosinone è la squadra che ha subito più tiri in questo campionato (252); l'Inter ne ha concessi agli avversari oltre 100 in meno (150).

FOCUS GIOCATORI

Samir Handanovic viaggia con una percentuale di parate dell'86.3%, mai in una stagione di Serie A ha tenuto una media così alta.

In questo campionato, Mauro Icardi segna un gol ogni 72 palloni giocati: nelle due precedenti stagioni la sua media era di una rete ogni 46 tocchi. Icardi è il giocatore che, considerando tutte le competizioni, ha collezionato più presenze (42) e messo a segno più gol (19) da quando Roberto Mancini è tornato all'Inter nel novembre 2014. La prossima sarà la presenza numero 100 in Serie A per Icardi: 44 i suoi gol finora, 34 con l'Inter e 10 con la Sampdoria.

Stevan Jovetic, dopo aver realizzato tre gol nelle prime due partite giocate in questo campionato, non è andato a segno nelle successive sei presenze registrate.

Adem Ljajic non ha mai trovato il gol nelle ultime 19 presenze in Serie A: il serbo è a sole due partite dal suo record di astinenza nel campionato italiano, 21 gare tra gennaio 2011 e aprile 2012 con la Fiorentina.

Rodrigo Palacio non ha segnato nelle sue ultime 10 presenze in Serie A: per risalire a un periodo di astinenza maggiore bisogna tornare all'inizio dello scorso campionato, quando segnò la prima rete alla 16ª giornata contro la Lazio.

Da quando Mancini è tornato all'Inter, Gary Medel è il giocatore di movimento della rosa nerazzurra più utilizzato in campionato: per il cileno 3043 minuti, distribuiti in 35 presenze.

Il gol di Geoffrey Kondogbia al Torino è arrivato col suo 11º tiro di questo campionato (escl. respinti): il centrocampista francese non ha mai segnato più di un gol in un singolo campionato in carriera.

Con la coppia Miranda-Murillo in campo, l'Inter non ha mai perso in sei partite di campionato (4V, 2N) e ha subito solo due reti.

Samuele Longo ha esordito in Serie A indossando la maglia dell'Inter, nel maggio 2012 (vs Lazio): quella è stata la sua unica presenza in nerazzurro nel massimo campionato.

Leonardo Blanchard è il giocatore che ha respinto più tiri avversari (17) nella Serie A 2015/16. Blanchard, che ha già all'attivo due reti in questo campionato, è anche il giocatore del Frosinone che ha effettuato più passaggi finora (322).

Il gol segnato da Modibo Diakité al Genoa è stato il primo realizzato da uno straniero per il Frosinone in Serie A.

Daniel Ciofani è il giocatore più utilizzato da Roberto Stellone nelle ultime due stagioni tra Serie B e Serie A: 41 presenze nello scorso torneo cadetto, 11 quest'anno; l'attaccante ha salto solamente due partite sulle 54 giocate dai ciociari in campionato.

Danilo Soddimo è il giocatore del Frosinone che ha mandato più volte al tiro un compagno (15), che ha effettuato più cross (48) e che ha completato più dribbling (19) in questo campionato.

I cinque gol messi a segno dall'Inter a San Siro in questo campionato portano la firma di cinque marcatori differenti: Jovetic, Guarín, Felipe Melo, Icardi e Medel.

Gli ultimi sette gol del Frosinone in Serie A, al tempo stesso, hanno visto sette giocatori diversi andare a segno.

ALLENATORI

Roberto Mancini e Roberto Stellone non si sono mai incrociati da allenatori.

Da giocatore, Stellone ha affrontato sei volte i nerazzurri in Serie A: cinque sconfitte, seguite da un pareggio (Inter-Torino 1-1 nel febbraio 2009).

ARBITRO E DISCIPLINA

La prossima sarà la direzione arbitrale numero 80 per Marco Guida in Serie A, la sesta di questo campionato.

Inter imbattuta con Guida arbitro in campionato: in nove partite cinque vittorie e quattro pareggi per i nerazzurri.

Nelle sei partite dell'Inter di Serie A a San Siro dirette da Guida sono arrivate quattro vittorie per i nerazzurri e due pareggi, tra cui quello nell'ultimo incrocio tra il fischietto di Torre Annunziata e l'Inter (0-0 con il Chievo).

Guida non ha mai diretto il Frosinone in Serie B, ma l'ha arbitrato una volta in questo campionato: vittorie dei ciociari per 2-0 sull'Empoli.

Guida ha concesso fin qui 20 rigori in Serie A: cinque alle squadre che in quelle partite giocavano in casa, 15 a quelle che giocavano in trasferta.

SQUALIFICATI:
Inter: -
Frosinone: Dionisi

DIFFIDATI:
Inter: Kondogbia, Medel, Melo
Frosinone: Blanchard


 English version  日本語版  Versi Bahasa Indonesia 




Tag: squadra, campionato

notizie correlate

Squadra

03.12.16 / 09:00

Napoli-Inter, all you need to know

Le statistiche della partita giocata al "San Paolo" dai nerazzurri per la 15^ giornata di campionato

Squadra

02.12.16 / 23:45

Ranocchia: "Dobbiamo migliorare sotto tanti aspetti"

Il difensore nerazzurro al termine di Napoli-Inter: "È un passo falso, ma la strada è lunga e il gruppo ha qualità"

Squadra

02.12.16 / 23:22

Pioli: "È mancato l'approccio giusto"

Per il tecnico nerazzurro: "Deve essere una lezione importante per il nostro futuro"

Copyright © 1995—2016 F.C. Internazionale Milano P.IVA 04231750151

[]

Non sei registrato? Registrati

Hai dimenticato la password? Clicca qui

Hai dimenticato la password?

Inserisci l'indirizzo e-mail associato al tuo Account a ti invieremo le istruzioni per creare una nuova password

indietro