Squadra

31.01.16 / 08:30

Numeri e curiosità aspettando il derby


Precedenti e statistiche del match in programma allo stadio "Meazza" valido per la 22^ giornata di Serie A

MILANO - Stasera si gioca una delle partite più emozionanti e speciali della stagione: al "Meazza" c'è Milan-Inter, derby di ritorno di campionato.

In attesa di vivere la sfida, ecco tutte le statistiche più interessanti relative al match in programma per la 22^ giornata di Serie A:

SCONTRI DIRETTI

164° derby della Madonnina in Serie A: 61 vittorie nerazzurre, 52 pareggi e 50 successi rossoneri.

L'Inter è l'avversaria contro cui il Milan ha perso più partite di Serie A (61) e subito più gol (225).

Nessuna delle due squadre è riuscita a segnare più di una rete negli ultime sette derby di campionato.

I rossoneri hanno vinto solamente uno degli ultimi nove derby in Serie A (3N, 5P).

Dalla stagione 2005/06 ad oggi, l'Inter ha vinto ben 12 dei 21 derby di campionato con il Milan, perdendo la metà delle volte nel parziale (solo tre pareggi, tutti racchiusi nelle ultime sei sfide).

Il punteggio che si è ripetuto con maggior frequenza in questa sfida nel massimo campionato è il pareggio per 1-1 (26 volte, l'ultima nel novembre 2014).

12 match sono terminati a reti bianche, incluso il derby di ritorno dello scorso campionato.

PRECEDENTI IN CASA DEL MILAN

Un solo pareggio negli ultimi 10 derby di campionato disputati con il Milan padrone di casa, nella sfida più recente del novembre 2014 (1-1, gol di Menez e Obi): cinque vittorie rossonere e quattro nerazzurre in questo parziale.

Nessuna espulsione nelle ultime due stracittadine giocate in casa dei rossoneri nella massima Serie, dopo un totale di otto cartellini rossi nelle precedenti sette (cinque per l'Inter, tre per il Milan).

STATO DI FORMA

Il Milan di Mihajlovic ha guadagnato quattro punti in più di quello di Inzaghi e cinque in più di quello 2013/14, dopo lo stesso numero di gare giocate (21) in campionato.

I rossoneri hanno perso solo una delle ultime otto di campionato (3V, 4N).

Il Milan ha subito quattro reti nelle ultime sette partite a San Siro, dopo averne incassate sette nelle prime tre gare interne in questo torneo.

L'Inter ha conquistato cinque punti nelle ultime cinque giornate di Serie A: è il secondo periodo di flessione in questa stagione, dopo lo scorso ottobre (tre punti in quattro incontri in campionato).

Dal 1995 ad oggi solo una volta i nerazzurri avevano realizzato meno degli attuali 26 gol nelle prime 21 giornate: 25 nella stagione 2000/01, terminata al quinto posto.

Nel torneo in corso, l'Inter è riuscita a segnare più di una rete solo contro Carpi, Frosinone e Udinese; allo stesso tempo però i nerazzurri hanno mancato l'appuntamento con il gol in appena due match (vs Juve e Sassuolo).

I ragazzi di Mancini, per la prima volta in questo campionato, hanno subito almeno un gol per tre partite di fila.

STATISTICHE GENERALI

I nerazzurri hanno tuttora la miglior difesa della Serie A (14 gol subiti).

Il Milan ha incassato 17 gol nei secondi tempi di questo campionato, tre in più di quanti ne hanno presi i nerazzurri nell'arco dei 90'.

Inter, com le sole Udinese e Verona, mai a segno nei primi 15' di partita in questo campionato. Tre degli ultimi quattro gol subiti dai ragazzi di Mancini sono arrivati negli ultimi cinque minuti di gara (due nel recupero).

Il 48% delle reti incassate dai rossoneri (12 su 25) sono arrivate da situazione di palla inattiva: è la più alta percentuale nella Serie A 2015/16.

Solo Carpi (uno) e Genoa (quattro) hanno però segnato meno dell'Inter in questo campionato da situazione di palla inattiva (solo sei gol).

L'Inter è l'unica formazione a non aver preso gol di testa in questa Serie A; il Milan è, dopo Juventus e Palermo (otto), quella più prolifica di testa (sette).

I rossoneri non hanno mai segnato con tiri su azione da fuori area - record negativo condiviso con Udinese e Verona.

L'Inter non ha mai vinto nelle sei occasioni di questo campionato in cui è andata in svantaggio (2N, 4P), ma non ha nemmeno mai perso nelle 14 in cui è andata avanti nel punteggio (12V, 2N).

FOCUS GIOCATORI

Giacomo Bonaventura ha realizzato quattro gol in sette match di Serie A contro l'Inter - il suo bersaglio preferito - ma nessuno nei tre derby di Milano finora disputati. Solo Insigne (otto) ha confezionato più assist vincenti di Bonaventura in questo torneo (sette); il rossonero è anche il terzo in Serie A come numero di occasioni create per i compagni (49), dietro ad Hamsik e Borja Valero.

Carlos Bacca segna da due gare consecutive di Serie A: dal suo arrivo in Italia non è mai riuscito ad infilare la porta avversaria per tre partite di seguito in campionato. Il rossonero contro l'Empoli ha raggiunto la doppia cifra di marcature, trovando il gol per l'ottava volta su nove partite con il primo tiro effettuato nello specchio. Bacca è il giocatore che è andato più volte in fuorigioco nell'attuale torneo (31).

Mauro Icardi è alla ricerca della sua 50ª rete in Serie A, 107 presenze finora. Il bomber nerazzurro è a secco da tre giornate, non gli capita un periodo di astinenza più lungo nella massima Serie dall'ottobre 2014 (cinque partite). Il Milan è l'unica avversaria, assieme al Torino, tra quelle affrontate più di una volta in Serie A, a cui Icardi non è ancora riuscito a segnare (nessun gol in sei sfide, una con la Samp e in cinque derby con l'Inter). Icardi ha attualmente un bottino di otto reti con appena 27 conclusioni effettuate, una media realizzativa del 29.6%: la terza migliore proprio dopo quelle di Bacca (34.5%) ed Eder (31.6%), tra gli attaccanti del nostro campionato con almeno cinque gol all'attivo.

Rodrigo Palacio, come nella passata stagione, si è sbloccato dopo 14 presenze in campionato; concluse l'annata con un totale di otto gol. El Trenza ha già deciso un derby di Milano (1-0 nel dicembre 2013).

Ivan Perisic non segna da 12 partite di campionato - 19 i tiri effettuati dalla sua ultima marcatura in Serie A; tuttavia il croato è stato l'autore di entrambi gli assist delle ultime due reti di Icardi nella massima serie.

Adem Ljajic non partecipa attivamente in gol dell'Inter da sei gare di campionato, dopo aver collezionato due gol e tre assist nelle precedenti sei partite giocate in A - Per il serbo un gol al Milan, su rigore, con la maglia della Fiorentina nell'aprile 2013.

Juraj Kucka ha segnato la sua prima rete in rossonero, il 9 gennaio contro la Roma; in precedenza, il suo ultimo gol in campionato, lo scorso maggio, era valso la vittoria del Genoa contro l'Inter, per 3-2.

Riccardo Montolivo è il giocatore di movimento che ha recuperato più possessi (189) ed effettuato più intercetti in questo campionato (75).

Mario Balotelli è cresciuto nel vivaio nerazzurro: con l'Inter ha vinto tre scudetti dal 2007 al 2010, realizzando 20 gol nelle sue prime 59 partite in Serie A. Non ha mai segnato da ex in quattro derby con la maglia rossonera. Quattro degli ultimi sei gol di Mario Balotelli con la maglia del Milan (tutte le competizioni) sono arrivati da calcio da fermo (due rigori, due punizioni dirette) - L'ultimo gol di Balotelli su azione in Serie A risale all'aprile 2014: gol di testa al Livorno.

Anche Andrea Poli ha avuto una parentesi all'Inter: 18 presenze nella stagione 2011/12.

Handanovic (85%) e Donnarumma (76%) sono i due portieri con la più alta percentuale di parate nell'attuale torneo.

ALLENATORI

Sinisa Mihajlovic, è stato all'Inter dal 2004 al 2008, prima come calciatore e poi come vice di Mancini, con il quale ha condiviso un lungo periodo di carriera vestendo le maglie di Sampdoria e Lazio.

Mihajlovic e Mancini si affrontano per la terza volta da avversari in Serie A: il tecnico serbo ha perso il derby di andata per 1-0; nella passata stagione, alla guida della Samp, aveva battuto i nerazzurri con il medesimo risultato.

10ª sfida contro l'Inter nella massima Serie per Mihajlovic: appena due successi a fronte di sei sconfitte, un pareggio.

Roberto Mancini da quando è tornato all'Inter - in occasione della stracittadina del 14 novembre 2014 - è imbattuto contro i rossoneri in campionato (1V, 2N).

In generale, questo sarà il 12° derby della Madonnina per Mancini in Serie A: cinque vittorie, tre pareggi e altrettante sconfitte, l'attuale score.

ARBITRO E DISCIPLINA

Sarà questa la 155ª direzione di gara in Serie A per Antonio Damato, la decima stagionale. Due i rigori concessi nel campionato in corso, quattro i cartellini rossi estratti.

Un solo pareggio con l'arbitro pugliese in questo campionato: due i successi casalinghi, sei le vittorie esterne.

Primo Derby Milano per Damato in campionato, e seconda stracittadina in generale dopo Genoa-Sampdoria 0-1 del settembre 2014.

Damato in Serie A ha arbitrato 18 volte sia il Mila che l'Inter: per i rossoneri con lui nove vittorie, quattro pari e cinque sconfitte; per i nerazzurri 12 gare vinte, un pareggio, cinque perse.

L'Inter è, dopo il Napoli, la squadra meno fallosa del campionato (271). Tuttavia i nerazzurri hanno rimediato 57 cartellini finora (51 gialli, sei rossi), in media uno ogni 4.75 falli commessi, più di chiunque in Serie A.

Il Milan è la formazione più pescata in fuorigioco nell'attuale torneo (70).

SQUALIFICATI:
Milan: -
Inter: -

DIFFIDATI:
Milan: Abate.
Inter: Kondogbia, Medel, Melo, Miranda.


 English version  日本語版  Versi Bahasa Indonesia 




Tag: squadra, campionato

notizie correlate

Foto

09.12.16 / 15:42

Allenamento mattutino per i nerazzurri

Dopo la vittoria contro lo Sparta Praga, i ragazzi di Stefano Pioli sono tornati al lavoro ad Appiano Gentile

Foto

08.12.16 / 23:30

Il racconto fotografico di Inter-Sparta Praga

Tutte le immagini della partita giocata al "Meazza" per il Matchday 6 di UEFA Europa League

Squadra

10.12.16 / 16:00

Inter-Genoa, statistiche e curiosità

Tre doppiette consecutive nelle ultime tre casalinghe per Mauro Icardi. Perisic "portafortuna" nerazzurro, Palacio sa far valere la legge dell'ex

Copyright © 1995—2016 F.C. Internazionale Milano P.IVA 04231750151

[]

Non sei registrato? Registrati

Hai dimenticato la password? Clicca qui

Hai dimenticato la password?

Inserisci l'indirizzo e-mail associato al tuo Account a ti invieremo le istruzioni per creare una nuova password

indietro