LA SUPERCOPPA PRIMAVERA TIM È NOSTRA!

I ragazzi di Stefano Vecchi vincono la prima Supercoppa Primavera della storia nerazzurra grazie alla doppietta di Colidio: 2-1 alla Roma a San Siro dopo i tempi supplementari

MILANO - L'Inter vince la Supercoppa Primavera TIM superando all'ultimo respiro la Roma e conquistando il 45esimo titolo della storia del Settore Giovanile nerazzurro, il 23esimo per l'Under 19. A San Siro è 2-1 per i ragazzi di Stefano Vecchi: apre e chiude Colidio, in mezzo il pareggio di Marcucci.

L'avvio di gara non tradisce le aspettative e sono subito grandi emozioni al "Meazza". All'Inter bastano meno di tre minuti per sbloccare il risultato: Emmers si libera sulla sinistra e dal fondo serve Colidio al centro dell'area; l'attaccante argentino si fa respingere la prima conclusione ma poi è rapidissimo ad avventarsi sulla ribattuta e a depositare in rete l'1-0. Quattro minuti più tardi la reazione della Roma, che trova il pareggio con Marcucci, bravo a superare con un pallonetto Pissardo dopo l'uscita decisiva sui piedi di Antonucci.

Il botta e rispoista tra le due squadre prosegue senza sosta: tra i nerazzurri è Odgaard a impensierire Romagnoli in almeno un paio di occasioni, mentre per la formazione di Alberto De Rossi è Riccardi a costringere Pissardo a un bell'intervento per mantenere il match in equilibrio. In chiusura di primo tempo i ragazzi di Vecchi spingono sull'acceleratore e sfiorano il 2-1 con Brignoli, il cui tocco morbido sull'uscita di Romagnoli viene respinto a due passi dalla linea, e con Odgaard, anticipato a un soffio dalla deviazione vincente. 

In avvio di ripresa è sempre forcing nerazzurro: Colidio ha subito sui piedi due chance importanti per il nuovo vantaggio, ma prima si vede murare il bel colpo di tacco sul cross di Odgaard poi, servito nuovamente dal compagno di reparto, non trova la coordinazione giusta da ottima posizione. I ritmi si abbassano ma al 66' è ancora Odgaard a impegnare Romagnoli dall'interno dell'area con un sinistro che risulta però troppo centrale.

L'Inter continua a fare la partita e all'82' va a un passo dal gol vittoria con Sala: liberato al limite dell'area piccola, il terzino classe '99 calcia a botta sicura, ma Romagnoli si salva in qualche modo e tiene l'1-1. Il portiere ospite salva ancora i suoi proprio allo scoccare dei novanta minuti regolamentari, quando con un riflesso di piede respinge la conclusione ravvicinata di Rover. Nonostante gli assalti finali il risultato non si sblocca, si va così ai supplementari.

La serie di occasioni da gol per i nerazzurri si alimenta nel primo tempo con il tiro-cross di Rover, deviato da Romagnoli, e con la traversa scheggiata da Odgaard. Nei secondi 15' di extra-time, chance importante anche per Belkheir che controlla nel cuore dell'area e calcia con il mancino: Romagnoli ancora una volta si salva in due tempi. Quando ormai tutto sembra portare ai calci di rigore, la difesa giallorossa cade sotto il colpo di genio di Colidio, che al 118' trova lo spazio nell'area ospite per superare Romagnoli con una spettacolare rovesciata.

Il triplice fischio di Volpi sancisce la prima vittoria della Supercoppa Primavera della storia nerazzurra, quarto titolo dell'era Vecchi dopo la Viareggio Cup nel 2015, la TIM Cup 2015-2017 e lo Scudetto 2016-2017.

INTER-ROMA 2-1 (d.t.s.)
Marcatori: 3' e 13' sts Colidio, 7' Marcucci

INTER: 1 Pissardo; 2 Valietti, 6 Bettella, 19 Lombardoni, 3 Sala; 5 Brignoli (15' st Rover 7), 16 Rada (43' st Belkheir 11), 14 Danso; 8 Emmers; 18 Colidio, 9 Odgaard (7' sts Merola 24).
A disposizione: 12 Tintori, 21 Dekic, 4 Nolan, 10 Schirò, 15 Corrado, 17 Gnoukouri, 20 Gavioli, 22 Zappa, 23 Mutton.
Allenatore: Stefano Vecchi

ROMA: 1 Romagnoli; 2 Bouah (14' sts Besuijen 18) , 5 Ciavattini, 4 Cargnellutti (40' st Ciofi 13), 8 Valeau; 19 Sdaigui, 6 Marcucci, 7 Riccardi (35' st Masangu 16); 9 Celar, 10 Antonucci, 21 Meadows.
A disposizione: 12 Greco, 14 Kastrati, 15 Trusescu, 17 Cappa, 20 Petrungaro, 22 Diallo Ba, 24 Pezzella, 26 Petruccelli, 29 Cangiano.
Allenatore: Alberto De Rossi

Ammoniti: Brignoli (40'), Ciavattini (10' st), Danso (28' st), Cargnelutti (39' st), Sala (41' st), Marcucci (6' pts)
Espulsi: Marcucci (15' sts)

Recupero: 2' - 4' - 0' - 2'

Arbitro: Volpi di Arezzo
Assisenti: Affatato, Rossi
IV uomo: Meraviglia


 English version  中文版 

Carica altri risultati