Risultato finale

9 Novembre 2019 18:00

Inter
38' (2t) Barella
20' (2t) Vecino
2 - 1
Hellas Verona
19' Verre (R)
arbitro Paolo Valeri / guardalinee Bottegoni, Rocca / 4° uomo Di Martino / assistenti Giacomelli, Vivenzi
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
46' Si chiude la prima frazione di gioco al "Meazza": ospiti avanti 1-0 con il rigore di Verre
45' Segnalato un minuto di recupero
44' Incredibile chance per l'1-1: palla tagliata di Biraghi, Vecino arriva sul secondo palo per il tap-in ma Silvestri tiene la palla sulla linea
43' Ammonito Lautaro tra le proteste nerazzurre: intervento sulla palla del Toro, ma per Valeri c'è calcio di punizione per l'Hellas Verona e cartellino giallo
41' Cross di Barella sugli sviluppi di un corner: palla troppo su Silvestri, che blocca senza problemi
39' Punizione dai 30 metri di Biraghi: palla angolata ma troppo lenta. Para Silvestri
37' Destro da fuori area di De Vrij: Silvestri devia in corner
35' Zaccagni salta con il braccio alto sul volto di Skriniar: ammonizione per il numero 20 gialloblu
35' Incredibile chance per Lukaku, che lanciato involontariamente da Amrabat sbaglia il pallonetto sull'uscita di Silvestri, rimasto a metà straeda
32' Cartellino giallo per Brozovic dopo un fallo ai danni di Zaccagni
31' Conclusione dal limite di Brozovic, respinta dal muro gialloblu
27' È forcing nerazzurro: bella conclusione a giro di Brozovic, che scheggia la traversa a Silvestri battuto!
25' Miracolo di Silvestri sul bell'anticipo di Lukaku. Pochi secondi dopo ancora il numero 9 nerazzurro pericolosissimo con un diagonale mancino che esce di un soffio. Inter a un passo dal pareggio!
19' Hellas Verona in vantaggio: Verre non sbaglia dal dischetto e batte Handanovic con una conclusione centrale
18' Zaccagni cade in area dopo un contatto leggero con Handanovic. Per Valeri è calcio di rigore
13' Bel filtrante di Lazaro per Lukaku, che non riesce però a concludere prima che il pallone termini sul fondo
10' Ancora Lautaro pericoloso su corner: colpo di testa all'altezza del secondo palo e palla di poco alta sopra la traversa
10' Chance per Lautaro sul cross di Biraghi: il Toro prende il tempo a Rrahmani ma non riesce a deviare il pallone.
8' Vecino pesca Lautaro alle spalle della retroguardia gialloblu: il Toro è da solo davanti a Silvestri ma viene fermato dal guardalinee che alza la bandierina per segnalare il fuorigioco
6' Contropiede del Verona su un errore in uscita dei nerazzurri: Salcedo conclude con il destro ma Handanovic blocca facile a terra
4' Punizione tagliata di Biraghi dal lato corto dell'area: Silvestri alza il pallone sopra la traversa. Primo corner per l'Inter!
1' Ci siamo: primo pallone giocato da Romelu Lukaku, comincia Inter-Hellas Verona. Forza ragazzi, FORZA INTER!!!
1' Anticipo della 12^ giornata di Serie A al "Meazza" con l'Inter di Antonio Conte che affronta l'Hellas Verona di Ivan Juric: le squadre fanno il loro ingresso sul terreno di gioco, tra pochi istanti il calcio d'inizio del match
Minuti Cronaca
50' Tripliceeee fischioooooo al "Meazza": l'Inter batte l'Hellas Verona in rimonta e conquista i tre punti grazie ai gol di Vecino e Barella!!!
46' Girata di Stepinski su cross di Lazovic. Palla alta sopra la traversa!
45' Segnalati cinque minuti di recupero
39' Cambio nell'Inter: dentro D'Ambrosio per Lazaro. Juric inserisce Stepinski per Salcedo
39' Cartellino giallo per Barella, che si toglie la maglia nell'esultanza
38' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOL! Barellaaaaaaa! Che magia di Nicolò, che parte da sinistra, si accentra e fa partire una traiettoria incredibile che si insacca all'incrocio: 2-1!!!
36' Cambio nell'Inter: dentro Esposito per Lautaro
35' Incredibile chance per Lukaku che, lanciato involontariamente da Amrabat, appoggia di testa a Silvestri sbagliando la misura del pallonetto
30' Destro dalla distanza di Candreva, palla fuori di un paio di metri alla sinistra di Silvestri
28' Chance clamorosa sul tiro-cross di Bastoni, che attraversa tutta la linea di porta senza che nessun compagno riesca a deviare in rete!
27' Percussione di Bastoni, che calcia con il sinistro: altro intervento decisivo di Silvestri e corner per l'Inter!
25' Tiro-cross di Candreva, Silvestri respinge con i piedi. È assedio nerazzurro al "Meazza"!
20' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOL! Vecinooooooo! Colpo di testa vincente di Vecino sul cross di Lazaro e l'Inter trova il pareggio: 1-1!!!
18' Un cambio per parte: nell'Hellas Verona dentro Henderson per Verre, nell'Inter Candreva prende il posto di Biraghi
17' Colpo di testa di Skriniar su cross di Lazaro: palla alta sopra la traversa. Un'altra buona chance per i nerazzurri, che collezionano occasioni
15' Lukaku difende palla e si prepara il tiro da fuori area: mancino troppo angolato, fuori alla sinistra di Silvestri
13' Doppia occasione incredibile, prima per Lukaku poi per Lautaro, ma in entrambi i casi i due centravanti nerazzurri non trovano la coordinazione giusta per la conclusione
11' Batti e ribatti confuso sulla trequarti, la palla schizza verso Lautaro, anticipato dall'uscita bassa di Silvestri
7' Penetrazione centrale di De Vrij, palla a Lukaku che calcia con il mancino. Deviazione e palla in corner
5' Cambio nell'Hellas Verona: fuori Zaccagni, dentro Tutino
5' Il copione è lo stesso di fine primo tempo: è sempre forcing nerazzurro, ma l'Hellas Verona si difende con tutti i suoi effettivi nella trequarti
1' Inizia la ripresa senza novità nelle due formazioni. Forza ragazzi, FORZA INTER!

Biraghi
5.23
5.23
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Handanovic
5.37
5.37
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
D'Ambrosio
6.21
6.21
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
6.3
6.3
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Candreva
6.42
6.42
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
6.84
6.84
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
7.06
7.06
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
6.45
6.45
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
7.45
7.45
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Esposito
5.9
5.9
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lazaro
6.9
6.9
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
8.12
8.12
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
7.24
7.24
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
5.66
5.66
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.51 INVIA VOTI
11 tiri porta 3
9 tiri fuori 2
14 falli fatti 11
9 angoli 3
3 fuorigioco 0
60% possesso 40%

L'Inter è imbattuta da 16 partite contro il Verona in Serie A (13V, 3N): è la striscia aperta più lunga per i nerazzurri contro una singola avversaria attualmente presente nella competizione.

L’Inter ha disputato 28 partite interne senza mai perdere contro il Verona in Serie A (17V, 11N), solo contro il Palermo conta più gare casalinghe senza sconfitte (29).

Il Verona ha vinto le ultime due partite di campionato, non arriva a tre successi di fila in Serie A da ottobre 2013.

Il Verona ha subito solo nove gol in questo campionato, miglior difesa al pari della Juventus. Solo nel 1984/85 i gialloblù avevano fatto meglio (quattro reti incassate) dopo le prime 11 gare di Serie A – stagione dello storico scudetto scaligero con Osvaldo Bagnoli alla guida.

Con la rete nell’ultimo turno, Eddie Salcedo (18 anni, 33 giorni) è diventato il secondo marcatore più giovane in assoluto del Verona in Serie A, dietro solo a Moise Kean (17 anni e 215 giorni nell'ottobre 2017). L’attaccante classe 2001 ha militato tra le fila dell’Inter nella stagione 2018/19, senza mai esordire con la prima squadra.

L’Inter, con Antonio Conte alla guida, ha segnato in tutte le prime 11 partite di campionato – solo un allenatore nella storia è riuscito a mandare sempre in rete il club nerazzurro in tutte le prime 12 gare di Serie A: Luigi Simoni nel 1997/98.

L’Inter è l’unica squadra che ha sempre trovato il gol in questo campionato, andando in rete in tutte le 11 gare disputate.

Nessuna squadra ha mantenuto più volte la porta inviolata di Inter e Verona in questa Serie A: quattro clean sheet per entrambe.

Inter e Atalanta sono le uniche due squadre a vantare già due giocatori con almeno cinque reti segnate in questo campionato: Romelu Lukaku (nove) e Lautaro Martínez (cinque).

Romelu Lukaku ha segnato nove gol in questo campionato, solo un giocatore, come debuttante in Serie A, ha realizzato almeno 10 reti nelle prime 12 gare dell’Inter in campionato: Stefano Nyers nel 1948/49.

Stefan de Vrij disputa oggi la sua 50ª partita con la maglia dell'Inter in tutte le competizioni.

L'Inter ha subito gol in almeno cinque partite consecutive considerando tutte le competizioni per la prima volta da febbraio 2018 (sei in quel caso)

L'ultima rete incassata dall'Inter dal dischetto in Serie A risaliva a febbraio, gol di Veretout con la Fiorentina al minuto 100:07.

L’Inter ha disputato 29 partite interne senza mai perdere contro il Verona in Serie A (18V, 11N): si tratta del record di gare casalinghe senza sconfitte contro una singola avversaria per i nerazzurri, al pari del Palermo.

Il 50% degli assist serviti da Valentino Lazaro nel cinque maggiori campionati europei hanno portato ad una rete segnata di testa (sei su 12).

vittorie(24) pareggi(12) sconfitte(0)

MILANO - L'ha spinta tutto il popolo interista. La palla di Nicolò Barella, calciata verso la porta di Silvestri, ha viaggiato per meno di un secondo. A 66mila di San Siro sono parsi momenti interminabili, gonfi di attesa, speranza, ammirazione. Una traiettoria perfetta, magica. Da tre punti. In quel momento l'Inter ha rotto l'incantesimo di un match pazzesco. La vittoria per 2-1 sull'Hellas Verona, a San Siro, è stata sudata, ma meritatissima, sacrosanta. Perché i nerazzurri sono andati in svantaggio nel primo tempo, con il rigore di Verre. E da lì si sono gettati in avanti, anima e cuore, con testa, gambe e caparbietà, per svoltare un match a tratti stregato. 38 tiri verso la porta gialloblù: basta questo dato a fotografare la partita della squadra di Conte, che sale ora a 31 punti dopo 12 partite in Serie A TIM.

l Verona è svelto e dispiega il suo 3-4-3 in cui è la posizione di Verre a determinare profondità, direzione e intensità degli attacchi. A turno sono Salcedo (destro parato), Lazovic e Faraoni (contrastato da Skriniar) a pungere in avanti. L'Inter si affaccia sfruttando la verve degli esterni: Biraghi e Lazaro danno continuità all'azione offensiva dei nerazzurri. Ma è proprio in una ripartenza, studiata ad arte da Juric, che il Verona trova la rete del vantaggio. La fuga di Lazovic in campo aperto trova l'Inter in inferiorità numerica, imbucata per Zaccagni che viene toccato in uscita bassa da Handanovic. Dal dischetto è Verre, al suo primo gol in Serie A, a trovare lo 0-1. 

Il vantaggio dell'Hellas scatena la reazione nerazzurra, con la squadra di Conte che va letteralmente all'arrembaggio, chiudendo il primo tempo con 26 tiri tentati e 17 in porta, un record nei top-5 campionati europei in questa stagione. La pressione dell'Inter è netta e costante, alimentata da tutti gli effettivi. De Vrij è il playmaker: il Verona gli concede campo e l'olandese imbastisce tutte le azioni, conducendo palla fino alla trequarti. Al 25' è clamorosa la doppia occasione per Lukaku, prima fermato da Silvestri sul primo palo e poi vicino al gol con un diagonale rasoterra. Brozovic cambia marcia e si alza quasi a ridosso delle punte, provando più volte la conclusione: al 27' scheggia la traversa. Nei 10' finali del primo tempo le occasioni fioccano: destro di de Vrij da fuori, punizione di Biraghi, ma soprattutto il tocco di Vecino che Silvestri salva sulla riga. 

Si gioca ad una porta sola, un arrembaggio continuo. Se il primo tempo si chiude 0-1 e con l'Inter avanti, la ripresa è un monologo nerazzurro. Sforzo offensivo incredibile dell'Inter, sospinta da un pubblico caldissimo, davvero fantastico. Le occasioni piovono, una dopo l'altra. E le azioni nerazzurre coinvolgono attaccanti, centrocampisti ma anche i difensori, con Skriniar e Bastoni molto alti, alla ricerca della superiorità nella metà campo avversaria. La difesa della squadra di Juric è serrata, va scardinata con la forza, a suon di duelli. Rimpalli e ribattute, deviazioni e sospiri. Più volte l'Inter si avvicina al gol del pari: con Lukaku, Brozovic, Skriniar.

Al 65', finalmente, crolla il muro gialloblù: fantastica giocata di Bastoni, che col sinistro fende il campo a trovare Lazaro. Il cross dell'austriaco è al bacio per l'inserimento di testa di Vecino: gol e 1-1. San Siro è una bolgia. Candreva, da poco entrato, spaventa più volte Silvestri, Bastoni si rende ancora pericoloso e Lukaku non trova la deviazione. Occasioni una dopo l'altra. All'80' Lukaku non sfrutta un uno-contro-uno con Silvestri, ma è solo il preludio al gol di Barella.

Il centrocampista disegna una traiettoria da fuori per la sua prima rete in Serie A con i nerazzurri, battendo Silvestri imparabilmente. Una gioia sfrenata, la sua e quella di tutto il popolo interista. Che poi, compatto, resiste nel tentativo finale di ritorno dell'Hellas. Finisce 2-1, come contro Brescia e Bologna. Ora la sosta per le nazionali, poi si tornerà in campo.

in campo

Handanovic 1 1 Silvestri
Skriniar 37 13 Rrahmani
de Vrij 6 21 Gunter
Bastoni 95 33 Empereur
Lazaro 19 5 Faraoni
Vecino 8 34 Amrabat
Brozovic 77 32 Pessina
Barella 23 88 Lazovic
Biraghi 34 20 Zaccagni
Martínez 10 14 Verre
Lukaku 9 29 Salcedo

panchina

Padelli 27 22 Berardi
Berni 46 96 Radunovic
Godin 2 8 Henderson
Sensi 12 9 Stepinski
Ranocchia 13 11 Pazzini
Valero 20 15 Bocchetti
Dimarco 21 18 Lucas Felippe
Esposito 30 25 Danzi
D'Ambrosio 33 27 Dawidowicz
Vergani 39 30 Wesley
Fonseca 40 66 Tutino
Candreva 87 98 Adjapong

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.