Risultato finale

24 Ottobre 2020 18:00

Genoa
0 - 2
Inter
35' (2t) D'Ambrosio
19' (2t) Lukaku
arbitro Davide Massa / guardalinee Alassio, Bottegoni / 4° uomo Manganiello / assistenti Di Bello, Liberti
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
45' Si chiude senza recupero la prima frazione di gioco a "Marassi". 0-0 il parziale tra Inter e Genoa, con i nerazzurri che faticano a trovare spazi e la formazione di casa che si preoccupa solo di difendere il pareggio
40' Eriksen al centro per Lautaro, anticipato da Goldaniga. Il "Toro" arriva in ritardo e viene ammonito da Massa
37' Eriksen al centro per Lukaku e Lautaro, Zapata è ben posizionato e libera l'area di testa
33' D'Ambrosio per Lautaro, che gira al volo anticipando Goldaniga. Una deviazione salva Perin. Insiste l'Inter, corner per i nerazzurri
29' Splendido lancio di Eriksen per Darmian, che si inserisce in area ma viene chiuso al momento del tiro. Corner per l'Inter!
28' Cross di Perisic per Lukaku, che va a terra disturbato da Bani. Per Massa è tutto regolare
26' Salvataggio alla disperata di Bani, che in scivolata mura la conclusione ravvicinata di Vidal, servito in area dal traversone di Perisic
23' Ancora Eriksen in profondità per Lautaro, di nuovo attento Goldaniga che chiude
19' Eriksen cerca Lautaro in area con un bel cross a giro: terzo tempo del "Toro" che non arriva sul pallone e commette fallo su Goldaniga
13' Perisic parte da sinistra, entra in area e appoggia per Lautaro al limite: destro del "Toro" con palla alta sopra la traversa
10' Ancora nessuna emozione a Genova, dove l'Inter fa la partita ma non riesce a trovare spazi nel muro rossoblu
6' Lukaku per Darmian, cross sul secondo palo per Perisic, che colpisce di testa ma trova sulla sua strada la respinta involontaria di Bani
3' Bel pallone di Eriksen per l'inserimento di Lukaku. Il numero 9 nerazzurro cerca lo stop in area ma Massa ferma il gioco per posizione di fuorigioco
1' Allo stadio "Luigi Ferraris", l'Inter è ospite del Genoa per la 5^ giornata della Serie A TIM. Comincia in questo momento il match, con il primo pallone giocato dalla formazione di casa. Forza ragazzi, forza Inter!!!
Minuti Cronaca
48' Triplice fischio a "Marassi": l'Inter rientra da Genova con tre punti grazie ai gol di Lukaku e D'Ambrosio. 2-0 il risultato finale in favore dei nerazzurri, che salgono a quota 10 punti in classifica
47' Destro da fuori area di Nainggolan. Palla alta sopra la traversa
45' Segnalati tre minuti di recupero
45' Sinistro dal limite di Kolarov, Perin si distende e blocca in due tempi
41' Bani stende Barella: fallo tattico e cartellino giallo per il centrale rossoblu
39' Nel Genoa Melegoni prende il posto di Rovella
39' Barella per Pinamonti, che cerca il destro a giro. Palla alta sopra la traversa
35' Entra in campo anche Kolarov, che rileva Darmian sulla corsia di sinistra
35' Ultimi due cambi per Conte: Nainggolan prende il posto di Vidal
35' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOL! D'Ambrosio raddoppiaaaaaaaa! Corner di Brozovic, Ranocchia spizza il pallone e D'Ambrosio di testa insacca il 2-0!!!
33' Buona trama dei nerazzurri: cross di Darmian, Goldaniga interviene al centro e interviene di testa rifugiandosi in angolo
30' Percussione centrale di Brozovic, servito da Lukaku. Destro strozzato da fuori area, nessun problema per Perin che blocca a terra centralmente
27' Terzo cambio per Conte: Pinamonti prende il posto di Lautaro
24' Darmian per Lukaku, che insacca il 2-0, ma Massa annulla per posizione irregolare del numero 9 nerazzurro
20' Cambio nel Genoa: Shomurodov rileva Pjaca
19' GOL! GOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOL! Lukakuuuuuuu! Ancora Romelu che scambia al limite con Barella, grande assist del numero 23 nerazzurro, finta di "Big Rom" e destro sul secondo palo. Inter in vantaggio!!!
18' Tentativo dalla distanza di Pandev. Conclusione da dimenticare per l'ex attaccante nerazzurro
16' Doppio cambio nel Genoa: fuori Behrami per Radovanovic e Badelj per Zajc
13' Dentro anche Hakimi per Perisic
13' Due cambi nell'Inter: Conte inserisce Barella per Eriksen
10' Puntuale chiusura di Ranocchia sull'offensiva di Pjaca. L'attaccante rossoblu viene fermato in maniera pulita al limite
5' Ancora nessuna emozione in questa ripresa: il copione è lo stesso del primo tempo, Inter che fa la partita, Genoa che si difende
1' Si riparte dallo 0-0 dei primi 45 minuti. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' In vista della ripresa con una novità nel Genoa: dentro Pellegrini per Czyborra

Ranocchia
7.63
7.63
Handanovic
6
6
D'Ambrosio
7.13
7.13
Brozovic
5.33
5.33
Perisic
4.52
4.52
Pinamonti
5.55
5.55
Nainggolan
5.7
5.7
Martínez
4.95
4.95
Barella
7.61
7.61
Bastoni
6.87
6.87
Lukaku
7.48
7.48
Eriksen
5.42
5.42
Hakimi
6.22
6.22
Kolarov
5.65
5.65
Vidal
5.43
5.43
Darmian
7.22
7.22
Media squadra 6.17
0 tiri porta 4
1 tiri fuori 4
11 falli fatti 16
1 angoli 9
2 fuorigioco 2
39% possesso 61%

Il Genoa non ha trovato il gol nelle ultime due partite di campionato: è dal marzo 2019, sotto Cesare Prandelli, che non infila tre gare di Serie A senza reti all'attivo.


Includendo la gara giocata a inizio agosto, il Genoa ha vinto le ultime due partite interne di Serie A (7-1 il punteggio complessivo) - è dal settembre 2018 che non ottiene tre successi di fila in casa in Serie A, con Davide Ballardini alla guida.


L'Inter è la squadra che gioca in media più palloni nell'area avversaria a partita in questa Serie A (31) - dall'altra parte solo il Torino (11.7) ne conta meno del Genoa (14).


Nell'ultimo match contro il Verona, Mattia Perin è diventato il primo portiere del Genoa a effettuare 10 parate in una singola partita di Serie A da Alessio Scarpi, nel 2009 contro il Lecce - il prossimo sarà il 50º clean sheet per lui con la maglia del Genoa nel massimo campionato italiano.

L'Inter ha vinto le ultime quattro sfide di Serie A contro il Genoa con un punteggio complessivo di 16-0: solo una volta nella loro storia in Serie A i nerazzurri hanno ottenuto cinque successi di fila tenendo sempre la porta inviolata contro una singola avversaria (contro l’Atalanta tra il 1951 e il 1953).


Genoa e Inter non pareggiano in Serie A dal maggio 2013 (0-0 tra Ballardini e Stramaccioni in panchina) - da allora nove successi nerazzurri e cinque rossoblù.


In 11 delle ultime 12 sfide di Serie A tra Genoa e Inter giocate al Ferraris, almeno una delle due formazioni non ha trovato il gol: unica eccezione nel parziale il successo rossoblù, per 3-2, nel maggio 2015.

Se da una parte l'Inter non realizzava almeno 11 gol nelle prime quattro partite stagionali di Serie A dal 2013/14, dall'altra i nerazzurri non incassavano otto gol a questo punto del campionato dal 2011/12.

L'attaccante dell'Inter Alexis Sánchez ha trovato il gol nelle sue ultime due sfide di campionato contro il Genoa: mai nella sua carriera in Serie A ha segnato per tre gare consecutive contro una singola avversaria.

Tra le squadre affrontate più di una volta, il Genoa è quella contro cui Romelu Lukaku ha la miglior media gol in campionato tra Serie A e Premier League (quattro reti in due sfide) – la squadra rossoblù è la vittima preferita dell'attaccante dell'Inter nel campionato italiano.

Per la prima volta nell'era Conte, l'Inter ha chiuso un primo tempo di Serie A senza effettuare alcun tiro nello specchio avversario (ultima volta a marzo 2019 contro la SPAL).

Per la prima volta nell'era Conte, l'Inter ha chiuso un primo tempo di Serie A senza effettuare alcun tiro nello specchio avversario (ultima volta a marzo 2019 contro la SPAL).

Cinque gol in tre partite di Serie A contro il Genoa per Lukaku: la squadra rossoblù è la vittima preferita dell'attaccante belga nel campionato italiano.

Da quando é arrivato in Italia (2019/20)., Romelu Lukaku é il calciatore straniero che ha segnato piú reti in Serie A escludendo in calci di rigore: 22.

Era dal 2013/14 che Danilo D'Ambrosio non andava a segno almeno 2 volte nelle prime cinque giornate di Serie A.

vittorie(19) pareggi(22) sconfitte(28)

GENOVA - Serviva un guizzo, serviva trovare il varco giusto per indirizzare il match. Dopo un tempo senza sussulti, dopo un match che sembrava non decollare, Romelu Lukaku ha messo il suo sigillo. Innescato da Barella ha dato il vantaggio a un'Inter che ha macinato gioco per tutto il match, con un Genoa che non ha mai tirato in porta, chiudendo con un solo tentativo, dalla distanza e innocuo per giunta. La rete di testa di D'Ambrosio non ha fatto altro che legittimare un successo meritatissimo. Tre punti fondamentali per ripartire con forza e coraggio.

Rompere gli equilibri. La missione numero uno dell'Inter in tutto il primo tempo è solo una, quella di sparigliare la fissità di un risultato che sembra destinato, per tutti i primi 45 minuti, a restare immutato. Il tabellino alla fine dei 45 minuti recita 0 tiri in porta a 0. Un dato che sorprende, perché l'Inter di Conte non aveva mai chiuso un primo tempo in Serie A senza un tiro nello specchio avversario. A onor del vero il Genoa non solo non calcia mai verso Handanovic, ma non produce nemmeno un tentativo di azione offensiva. Il primo tempo scorre tutto con l'Inter padrona del campo, capace di tessere buone trame e di trovare anche qualità nelle giocate, con Eriksen ispiratore e Perisic molto attivo sulla sinistra. Buono l'apporto anche di Darmian, sulla destra. Ma l'Inter non sfonda. Attenta la linea di Maran, reattivi i centrocampisti rossoblù nel chiudere le linee. La prima conclusione è di Lautaro, liberato da Perisic. Ma la vera occasione arriva sui piedi di Vidal, al 26', con Bani strepitoso in scivolata a salvare Perin. L'Inter è ben messa in campo ma non trova lo spunto decisivo per far male. Le azioni avvolgenti non producono il vantaggio sperato.

La ripresa non vede uno spartito differente: Genoa in attesa, Inter alla ricerca del gol. Serve un guizzo, serve un arrembaggio che trovi i centrali del Genoa impreparati. A portare l'affondo decisivo è Barella, da poco entrato: percussione centrale e suggerimento nello spazio, Lukaku è eccezionale nel controllare, saltare secco Goldaniga e infilare la palla praticamente all'incrocio. Un gol liberatorio e meritato, il quinto in campionato in cinque partite, che indirizza il match e che, tra l'altro, non fa reagire il Genoa. Ranocchia assieme ai compagni di reparto sono impeccabili nel leggere in anticipo i tentativi rossoblù. E proprio due difensori nerazzurri confezionano il raddoppio: su corner, Ranocchia spizza in maniera perentoria e D'Ambrosio, come sempre abilissimo in area, insacca di testa: secondo gol in campionato per il numero 33, sempre con almeno due reti nelle sei stagioni nerazzurre. Il 2-0 è giusto premio per l'Inter, che torna ad abbracciare in campo anche Andrea Pinamonti: l'attaccante - subentrato a Lautaro - colleziona la sua sesta presenza in maglia nerazzurra nel secondo esordio con i nostri colori (l'ultima presenza nel febbraio 2018, proprio in un Genoa-Inter).

Nel finale del match non fa altro che confermare il predominio Inter: prima Pinamonti poi Kolarov e Nainggolan cercano il tris dalla distanza. Ma il risultato non cambia: l'Inter vince 2-0, conquista il terzo risultato in campionato e sale in classifica a quota 10.
 

GENOA-INTER 0-2 | IL TABELLINO 

GENOA (3-5-2): 1 Perin; 13 Bani, 2 Zapata, 5 Goldaniga; 18 Ghiglione, 11 Behrami (21 Radovanovic 61'), 47 Badelj (16 Zajc 61'), 65 Rovella (24 Melegoni 84'), 99 Czyborra (88 Pellegrini 46'); 19 Pandev, 37 Pjaca (61 Shomurodov 65').
A disposizione: 22 Marchetti, 32 Paleari, 14 Biraschi, 23 Destro, 55 Masiello, 70 Parigini, 90 Dumbravanu. 
Allenatore: Rolando Maran.

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 13 Ranocchia, 95 Bastoni; 36 Darmian (11 Kolarov 80'), 22 Vidal (44 Nainggolan 80'), 77 Brozovic, 14 Perisic (2 Hakimi 58'); 24 Erisken (23 Barella 58'); 9 Lukaku, 10 Lautaro (99 Pinamonti 72').
A disposizione: 27 Padelli, 35 Stankovic, 6 de Vrij, 42 Moretti, 46 Vezzoni, 48 Carboni, 49 Satriano.
Allenatore: Antonio Conte.

Marcatori: 64' Lukaku (I), 79' D'Ambrosio (I)
Ammoniti: Lautaro (I)

Arbitro: Massa.
Assistenti: Alassio, Bottegoni.
Quarto Uomo: Manganiello.
VAR e Assistente VAR: Di Bello, Liberti.

in campo

Perin 1 1 Handanovic
Bani 13 33 D'Ambrosio
Zapata 2 13 Ranocchia
Goldaniga 5 95 Bastoni
Ghiglione 18 36 Darmian
Behrami 11 77 Brozovic
Badelj 47 22 Vidal
Rovella 65 14 Perisic
Czyborra 99 24 Eriksen
Pandev 19 10 Martínez
Pjaca 37 9 Lukaku

panchina

Marchetti 22 27 Padelli
Paleari 32 35 Stankovic
Biraschi 14 2 Hakimi
Zajc 16 6 de Vrij
Radovanovic 21 11 Kolarov
Destro 23 23 Barella
Melegoni 24 42 Moretti
Masiello 55 44 Nainggolan
Shomurodov 61 46 Vezzoni
Parigini 70 48 Carboni
Pellegrini 88 49 Satriano
Dumbravanu 90 99 Pinamonti

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.