Risultato finale

16 Febbraio 2022 21:00

Inter
0 - 2
Liverpool
38' (2t) Salah
30' (2t) Firmino
arbitro Szymon Marciniak / guardalinee P. Sokolnicki, T. Listkiewicz / 4° uomo P. Raczkowski / assistenti T. Kwiatkowski, B. Frankowski
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
47' Si chiude la prima frazione del gioco al "Meazza": buonissima Inter, vicina al gol con Calhanoglu, ma risultato ancora fermo sullo 0-0 contro il Liverpool
45' Segnalati due minuti di recupero
44' Bellissimo lancio di Perisic per Dzeko, che stoppa il pallone a seguire ma si allunga leggermente troppo la traiettoria agevolando l'uscita di Alisson
41' Pennellata dalla bandierina di Calhanoglu: Skriniar sale in cielo e anticipa tutti di testa ma non inquadra la porta
40' Ripartenza perfetta di Calhanoglu, che serve poi al limite Lautaro, chiuso al momento del tiro. Sfuma una buona chance per l'Inter!
38' Perfetta chiusura di Bastoni in scivolata sull'inserimento dalla destra di Salah. Conclusione murata in corner
36' Grande giocata di Lautaro sul filo dell'out: il "Toro" innesca Dumfries che cerca l'assist al centro per Dzeko, tutto solo davanti ad Alisson. Konaté in spaccata salva tutto e mette in corner
33' Ottimo ripiegamento di Calhanoglu, che salva i suoi su un contropiede del Liverpool, che era in superiorità numerica. Poi ci prova da fuori ancora Alexander-Arnold ma non inquadra la porta
29' Punizione di Alexander-Arnold dai 30 metri. Palla di poco sopra la traversa
26' Bastoni cerca il filtrante per Perisic: palla leggermente troppo lunga con Konaté che copre l'uscita di Alisson
23' Rovesciata di Mané sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Palla sull'esterno della rete
21' Traiettoria insidiosa da corner di Calhanoglu: la palla supera Alisson ma termina larga
20' Perisic scatenato sulla sinistra: progressione incredibile del numero 14 nerazzurro che lascia sul posto due avversari ma poi si vede murare il cross in corner
16' TRAVERSAAAAAA! Clamoroso legno colpito da Calhanoglu: servito da Perisic, il numero 20 nerazzurro controlla in area e da posizione defilata fa partire un mancino che si stampa sulla traversa ad Alisson battuto!
14' Chance per il Liverpool con il colpo di testa di Mané, tutto solo sul secondo palo sulla punizione battuta dalla trequarti da Alexander-Arnold. Palla alta sopra la traversa
11' Traversone di Robertson dalla sinistra: traiettoria troppo su Handanovic, che blocca in presa alta senza problemi
9' Ci prova Thiago Alcantara dal limite con una conclusione al volo che termina alta sopra la traversa con Handanovic in controllo
5' Tentativo di Lautaro dopo il bell'anticipo di Dumfries al limite dell'area: destro che sfiora il palo alla sinistra di Alisson e termina sul fondo. Prima occasione per i nerazzurri!
3' Subito ritmi altissimi al "Meazza": il Liverpool prova a prendere in mano il pallino del gioco, ma l'Inter ha iniziato con la giusta aggressività
1' Si parte! Comincia Inter-Liverpool: primo pallone giocato dalla formazione inglese. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Tra pochi istanti al "Meazza" avrà inizio il primo atto della sfida tra Inter e Liverpool. Squadre schierate a metà campo sulle note dell'inno della Champions League, poi tutto pronto per il calcio d'inizio!
1' Riparte il cammino europeo dell'Inter, che dopo 10 anni torna a disputare un ottavo di finale di Champions League. Dopo aver superato la fase a gironi, i nerazzurri affrontano in doppia sfida il Liverpool di Jurgen Klopp
Minuti Cronaca
48' Finisce 0-2 al "Meazza" con l'Inter che esce tra gli applausi del pubblico nerazzurro che premia l'ottima prestazione dei ragazzi di Simone Inzaghi, che escono comunque sconfitti per i gol di Firmino e Salah
45' Ultimo cambio per Inzaghi: dentro Dimarco per Bastoni
45' Segnalati tre minuti di recupero
42' Entra anche Ranocchia per de Vrij
42' Dentro anche Gagliardini per Vidal
42' Triplo cambio per l'Inter: Darmian per Dumfries sulla destra
41' Cambio nel Liverpool: dentro Milner per Thiago Alcantara
38' Raddoppio del Liverpool con Salah che incrocia con il sinistro dall'interno dell'area battendo Handanovic anche grazie a una deviazione
34' Destro dal limite di Perisic e palla alta sopra la traversa. Prova a reagire subito l'Inter, che non meritava sicuramente lo svantaggio ed era stata molto più pericolosa del Liverpool finora
30' Il Liverpool trova il vantaggio con il colpo di testa di Firmino su corner battuto da Alexander-Arnold
28' Corner battuto da Calhanoglu, anticipo secco sul primo palo di Dumfries, che di testa dà una frustata al pallone senza trovare però la porta
26' Grande chance per l'Inter con Dzeko che scappa sul lancio di Vidal poi cerca l'assist per Dumfries sull'uscita di Alisson. Chiude la difesa del Liverpool che si rifugia in corner
25' Primo cambio per Inzaghi: Sanchez prende il posto di Lautaro
21' Diaz cerca la conclusione dalla distanza ma il pallone termina in Curva
18' Perisic imbuca per Dzeko, che entra in are dalla sinistra e calcia, trovando l'opposizione di Konaté. Sul ribaltamento di fronte chiusura perfetta di Skriniar sull'inserimento di Diaz
15' L'Inter trova il vantaggio con Dzeko, che batte Alisson su lancio di Vidal ma si alza la bandierina del guardalinee. C'è posizione di fuorigioco del Cigno nerazzurro
14' Triplo cambio nel Liverpool: dentro Keita, Luiz Dias ed Henderson per Fabinho, Mané ed Ellitto
13' Altro tiro-cross pericoloso di Perisic: Konaté salva con un intervento alla disperata e libera l'area anticipando Lautaro
12' Sugli sviluppi di un corner chance al limite per Bastoni che però calcia altissimo
10' Insisite l'Inter, è forcing nerazzurro al "Meazza": cross di Calhanoglu dal vertice sinistro dell'area, Dzeko la spizza poi Lautaro non riesce a trovare il passo per la conclusione
8' Clamorosa doppia chance per l'Inter, prima con Vidal che appoggia con il petto per Lautaro invece di calciare, poi con Perisic che, servito da Dumfries, non trova Lautaro tutto solo sul secondo palo
6' Bastoni per Perisic, che rientra sul destro e fa partire un cross che diventa preda di Alisson
2' Cavalcata sulla sinistra di Perisic, che si accentra e manda al tiro Brozovic: il centrocampista nerazzurro impatta male il pallone, che termina sul fondo
1' Si riparte senza novità nell'undici nerazzurro: forza ragazzi, FORZA INTER!!!
1' Cambio nel Liverpool in vista della ripresa: Firmino prende il posto di Diogo Jota

Ranocchia
5.59
5.59
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Handanovic
4.32
4.32
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
5.41
5.41
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
5.14
5.14
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
7.28
7.28
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Gagliardini
4.78
4.78
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
6.81
6.81
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
4.57
4.57
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
5.25
5.25
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
5.49
5.49
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
5.05
5.05
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
6.25
6.25
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
5.19
5.19
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Calhanoglu
6.82
6.82
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dzeko
4.49
4.49
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dumfries
6.56
6.56
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 5.56 INVIA VOTI
0 tiri porta 2
9 tiri fuori 11
10 falli fatti 9
7 angoli 7
3 fuorigioco 1
46% possesso 54%

Due doppi confronti in Coppa dei Campioni/Champions League tra Inter e Liverpool. Il primo è storico e riguarda la leggendaria rimonta nerazzurra nel 1965: dopo la vittoria dei Reds per 3-1 ad Anfield, l'Inter si impose 3-0 a San Siro, volando in finale per la seconda volta consecutiva. Una notte abbagliante: il gol di Corso, quello famosissimo di Peirò, capace di soffiare il pallone al portiere. E, infine, lo straordinario tiro di Giacinto Facchetti, una delle reti più iconiche e importanti del "Cipe".

Nel 2007/2008 agli ottavi Liverpool-Inter ad Anfield fu una vera battaglia: Materazzi espulso al 30' per un severo doppio giallo, poi il grave infortunio al ginocchio a Cordoba nel finale, preludio ai due gol (86' e 90') di Kuyt e Gerrard. Al ritorno altro rosso per l'Inter (Burdisso), tante occasioni prima del gol vittoria inglese con Torres.

Non sarà la prima volta in stagione per il Liverpool a San Siro. La squadra di Klopp ha chiuso il girone di Champions League per la prima volta con sei successi: l'en-plein è stato certificato con la vittoria per 2-1 al Meazza contro il Milan, con le reti di Salah e Origi. Il Liverpool giocherà quindi due partite consecutive a San Siro in Champions League.

Il bilancio complessivo del Liverpool nelle sfide a eliminazione diretta contro le squadre italiane è di cinque passaggi del turno e due eliminazioni.

Sono sei i calciatori ad aver vestito sia la maglia nerazzurra che quella del Liverpool. Paul Ince, ovviamente: il "Governatore", dopo l'Inter, si trasferì proprio ai Reds. Robbie Keane: all'Inter per uno scampolo di stagione nel 2000, poi a Liverpool nel 2008/2009. Mario Balotelli, che dopo aver vinto tutto in nerazzurro ha militato nel 2014/2015 nel Liverpool. Philippe Coutinho, passato nel 2013 al Liverpool proprio dall'Inter: ad Anfield cinque stagioni da protagonista per il brasiliano. Xherdan Shaqiri: mezza stagione all'Inter nel 2015, poi dal 2018 al 2021 ai Reds. Infine Daniele Padelli: il portiere ha militato nel Liverpool da gennaio a giugno 2007, raccogliendo una presenza in Premier League. Poi 4 stagioni all'Inter, dal 2017 al 2021: 9 presenze e lo Scudetto.

 

L'ultima sfida a eliminazione diretta dell'Inter contro una squadra inglese risale agli ottavi di UEFA Europa League 2012/13, contro il Tottenham: sconfitta per 3-0 a Londra, vittoria per 4-1 ai supplementari al ritorno, con conseguente eliminazione (in virtù del gol in trasferta segnato dagli inglesi, regola ora abolita). Il bilancio complessivo dei nerazzurri nei confronti a eliminazione diretta contro le formazioni inglesi è di 6 vittorie e 5 sconfitte.

Mohamed Salah e Sadio Mané si sono appena affrontati nella finale di Coppa d'Africa: il Senegal ha conquistato il trofeo continentale vincendo ai rigori contro l'Egitto. Il penalty decisivo lo ha realizzato proprio Mané. 

Salah ha affrontato l'Inter cinque volte quando giocava in Italia, vincendo tre volte e segnando il gol dell'1-0 per la Fiorentina a San Siro nel 2014/15.

Non solo ex compagni di squadra, ma anche compagni di nazionale: in Inter-Liverpool si affronteranno De Vrij-Dumfries con Virgil Van Dijk. I tre formano tre quarti della difesa della nazionale olandese.

L'allenatore dei portieri del Liverpool è una vecchia conoscenza del calcio italiano: Cláudio Taffarel, che ha giocato in Italia con Parma (1990–93, 2001–03) e Reggiana (1993/94), ma che è stato soprattutto il portiere del Brasile campione del mondo sull'Italia a Usa '94.

Nessuna squadra ha colpito più legni dell'Inter in questa edizione di Champions League (cinque).

Lautaro Martínez ha tentato 26 conclusioni in questa stagione, più di ogni altro giocatore in UEFA Champions League.

Il Liverpool ha registrato 5V, 0N, 0P quando ha segnato il primo gol del match in questa stagione di UEFA Champions League.

Mohamed Salah ha segnato il suo ottavo gol in questa stagione, più di qualsiasi altro giocatore del Liverpool in UEFA Champions League.

vittorie(1) pareggi(0) sconfitte(2)

MILANO - Un film già visto, proprio in Champions. Prima il Real Madrid, ora il Liverpool: l'Inter gioca, non concretizza, poi perde. Fa male, perché per lunghi tratti la squadra di Inzaghi ha esaltato. Un tutt'uno con il pubblico, un'unità di intenti spaventosa. Sono mancate un pizzico di precisione in zona gol e un po' di malizia. Inter davvero da applausi, ma sconfitta 2-0 a San Siro dai Reds, con gli unici due tiri nello specchio. I nerazzurri però non hanno mai impegnato Alisson. L'andata degli ottavi si chiude così con un K.O. che sarà difficile ribaltare ad Anfield, l'8 marzo.

Che rumore fa la Champions League? Di sicuro non solo quello della musichetta tanto famosa. Che torna sì a risuonare a San Siro dopo 10 anni per un ottavo di finale, ma viene presto coperta dalle voci ruggenti degli interisti. Pallone dopo pallone, contrasto dopo contrasto, apertura dopo apertura. Boati. Una carica positiva, un trascinare continuo. San Siro bollente, cancellate umidità e nebbia. 

Inzaghi ritrova Bastoni dopo la distorsione alla caviglia e lancia Vidal a centrocampo al posto dello squalificato Barella. Klopp ha tutti a disposizione ma sceglie il giovanissimo Elliott (19 anni da compiere) a centrocampo, con Mané e Salah a supporto di Jota. I ritmi, manco a dirlo, sono altissimi, ma l'Inter si trova a meraviglia a duellare a questa velocità. Il primo squllo è di Lautaro, con un destro largo, dopo le prime discese sfrenate di Salah, sempre raddoppiato dai difensori nerazzurri.

Mané è il più pericoloso dei Reds: di testa e in acrobazia si smarca con agilità sui calci piazzati. L'Inter però corre: Perisic va più forte di Arnold, lo lascia sul posto in due occasioni e attiva Calhanoglu, uno dei migliori. Il turco colpisce una clamorosa traversa di sinistro al 16', fotografia di una serata davvero sfortunata per l'Inter.

La forza dell'Inter è di resistere agli strappi dei Reds: Skriniar giganteggia, Bastoni e De Vrij spesso si immolano in chiusura. C'è da lavorare a fondo, dal centrocampo in giù, ma il Liverpool non tira mai in porta. Non lo fa nemmeno l'Inter, a onor del vero, nonostante una prova di squadra davvero entusiasmante. 

La pressione nerazzurra è addirittura incontenibile in avvio di ripresa. I primi venti minuti del secondo resteranno negli occhi dei tifosi interisti a lungo: Liverpool quasi alle corde. Solo imprecisioni, precipitosità e un pizzico di sfortuna impediscono all'Inter di trovare conclusioni pulite. Vidal e Lautaro non riescono a indirizzare verso Alisson palloni pericolosi. Il predominio del campo è netto, Dumfries gira di testa sul fondo. Quando il muro Reds sembra vacillare, ecco le zampate mortifere.

Klopp pesca dalla panchina a mani basse: se in Premier può effettuare solo 3 sostituzioni, il tecnico tedesco ne cambia 4 già entro il 60'. Proprio un nuovo entrato, Firmino, trova di testa su corner la deviazione vincente, con il pallone che si infila sul palo lungo senza che Handanovic riesca ad arrivarci. Un colpo così è duro da incassare e ricorda tanto la dinamica della partita con il Real Madrid, con l'Inter padrona e poi punita. Perisic ha la generosità di provare a cercare il pareggio ma all'83' Salah fa 2-0: sponda di testa di Van Dijk e sinistro in area dell'egiziano, deviato da Brozovic.

E' la pietra tombale sulla partita, un risultato che rispecchia pochissimo l'andamento della gara e che punisce in maniera troppo pesante un'Inter bella ma poco concreta. L'8 marzo ad Anfield la squadra di Inzaghi non avrà nulla da perdere nella ricerca dell'impresa per i quarti di finale.

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij (13 Ranocchia 87'), 95 Bastoni (32 Dimarco 91'); 2 Dumfries (36 Darmian 87'), 22 Vidal (5 Gagliardini 87'), 77 Brozovic, 20 Calhanoglu, 14 Perisic; 9 Dzeko, 10 Lautaro (7 Sanchez 70').
A  disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 33 D'Ambrosio, 38 Sangalli, 47 Carboni, 88 Caicedo. 
Allenatore: Simone Inzaghi.

LIVERPOOL (4-3-3): 1 Alisson; 66 Alexander-Arnold, 5 Konaté, 4 Van Dijk, 26 Robertson; 67 Elliott (8 Keita 60'), 3 Fabinho (14 Henderson 60'), 6 Thiago (7 Milner 86'); 11 Salah, 20 Jota (9 Firmino 46'), 10 Mané (23 Diaz 60').
A disposizione: 62 Kelleher, 12 Gomez, 15 Oxlade-Chamberlain, 18 Minamino, 21 Tsimikas, 27 Origi, 32 Matip.
Allenatore: Jürgen Klopp.

Marcatori: 75' Firmino (L), 83' Salah (L)
Recupero: 2' - 3'.

Arbitro: Marciniak (POL).
Assistenti: Sokolnicki, Listkiewicz (POL).
Quarto uomo: Raczkowski (POL).
VAR: Kwiatkowski (POL).
Assistente VAR: Frankowski (POL).

in campo

Handanovic 1 1 Alisson
Skriniar 37 66 Alexander-Arnold
de Vrij 6 5 Konaté
Bastoni 95 4 Van Dijk
Dumfries 2 26 Robertson
Vidal 22 67 Elliott
Brozovic 77 3 Fabinho
Calhanoglu 20 6 Thiago
Perisic 14 11 Salah
Martínez 10 20 Jota
Dzeko 9 10 Mané

panchina

Radu 97 62 Kelleher
Cordaz 21 7 Milner
Gagliardini 5 8 Keita
Sanchez 7 9 Firmino
Ranocchia 13 12 Gomez
Dimarco 32 14 Henderson
D'Ambrosio 33 15 Oxlade-Chamberlain
Darmian 36 18 Minamino
Sangalli 38 21 Tsimikas
Carboni 47 23 Diaz
Caicedo 88 27 Origi
32 Matip

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.