VELASCO, "NON SONO UN COLPO DI MERCATO"

VELASCO, "NON SONO UN COLPO DI MERCATO"

APPIANO GENTILE - Presentazione di Julio Velasco affidata al direttore tecnico Oriali che racconta: "Due anni fa era lui che mi voleva alla Lazio, adesso ci troviamo all'Inter. Sarà un onore lavorare assieme". Con stima reciproca e competenze precise: l'ex allenatore della nazionale di pallavolo, che ha firmato con Moratti un contratto biennale, sarà il manager dell'area fisico-atletica e medica.
"Ma non sono un colpo di mercato, perchè nessun tifoso pagherebbe il biglietto per vedere me. Sono i giocatori che danno emozione e spettacolo, non i dirigenti", la premessa di Velasco, unita al racconto dell'approccio con Lippi: "Qualche anno fa, quando era a Tokyo con la Juventus, portò tutta la squadra a vedere una partita della nazionale di pallavolo. Lo stimo moltissimo, lavoreremo in un'unica direzione".
Lontanto anche il ricordo dell'Inter: "La finale di Coppa Intercontinentale del '64, la partita di Buenos Aires vinta dall'Independiente 1-0 per una papera del portiere Sarti. Io ero e sono tifoso dell'Estudiantes, ma ho sempre guardato all'Inter come una squadra di grande fascino".


Load More