mancini: "in attacco abbiamo garanzie"

MANCINI: "IN ATTACCO ABBIAMO GARANZIE"

Terza e ultima sintesi della conferenza stampa di Roberto Mancini

APPIANO GENTILE - Questa la terza sintesi della conferenza stampa di Roberto Mancini in vista di di Inter-Parma, gara valida per la 30^ giornata di Seria A Tim 2006-2007, in programma allo stadio "Giuseppe Meazza" (ore 15,00).

Mancini: in vista della prossima stagione potrebbe prospettarsi un problema attaccanti per l'Inter?

"Non credo proprio. Non abbiamo ancora parlato di queste cose e comunque non abbiamo problemi nel settore offensivo. I nostri attaccanti danno ampie garanzie, non credo che sudderanno tutte quelle cose particolari che si leggono in questi giorni sui giornali".

Si parla tanto del Chelsea che vorrebbe riprendersi Hernan Crespo. Che cosa ne pensa?
"La situazione di Crespo è particolare e diversa da tutte le altre. Il suo cartellino è di proprietà del Chelsea e dunque non dipende da noi. La nostra volontà è assolumente di tenerlo, la sua è quella di restare. Però, come ho detto, non dipende solo da noi. In questo campionato Hernan è stato molto importante, soprattutto a inizio stagione è stato spesso decisivo. E' stato molto molto importante per l'Inter, speriamo possa restare. Vedremo che cosa vorrà fare il Chelsea".

Sembra un po' la stessa situazione di quando Crespo era il Milan: sembra dovesse restare, voleva restare e invece poi tornò in Inghilterra...
"Crespo è un bravo giocatore, per questo il Chelsea lo rivuole sempre. Noi non siamo, purtroppo, in condizione di decidere completamente. Lui sa che la nostra voltà è quella di tenerlo e noi sappiamo che il ragazzo vuole restare. Ma è il Chelsea che detiene il suo cartellino, se decidono di riprenderselo non possiamo farci nulla. In ogni caso aspettiamo e vediamo che cosa succederà, poi valuteremo. Sicuramente noi vogliamo tenerlo".

A un certo punto sembrava che Mourinho non volesse più Crespo. Ora, però, si dice che potrebbe arrivare Vialli al Chelsea...
"Crespo è del Chelsea, è venuto via da Londrà perchè lui si trova meglio in Italia. Non è in discussione il valore del giocatore, non credo che Mourinho fosse contento quando la società ha deciso di lasciarlo venire da noi. Hernan è un attaccante bravo, gli allenatori lo vogliono tutti, il Chelsea detiene il suo cartellino e deciderà. Per quanto riguarda la possibilità di vedere Vialli sulla panchina del Chelsea? Gianluca è già stato lì ed ha già vinto, poi abita a Londra e quindi per lui sarebbe ancora più comodo... ".

In questo momento Luca Toni è l'attaccante italiano più forte?
"E' chiaro che, ad esempio, non si possono paragonare Toni e Totti. Sono due giocatori fortissimi, ma con caratteristiche diverse e sono entrambi tra i più forti al mondo. Toni, in questo momento, è uno degli attaccanti migliori".

C'è chi parla di uno scambio tra Adriano e Toni...
"Ripeto, in questo periodo si può scrivere di tutto e infatti si legge di tutto. Credo che questa sia una cosa impossibile. Parliamo di due giocatori forti, ma con età differenti. Adriano è molto più giovane di Toni, per questo dico che è una cosa impossibile. In ogni caso siamo nel momento del mercato e si può scrivere qualsiasi cosa".

Si è parlato di un interessamento dell'Inter nei confronti di Ronaldinho. Il Milan deve temere la concorrenza dell'Inter?
"Credo che Ronaldinho resti al Barcellona. Sta in una bellissima città, in una bellissima squadra e in un posto di mare... Al di là di queste battute, non credo che il Barcellona voglia privarsene. Non ne abbiamo mai parlato proprio per questo motivo".

Luciano Moggi ha dichiarato che Roberto Mancini ha firmato già da due mesi il rinnovo del contratto con l'Inter...
"Non so chi sia... ".



Load More