Zanetti: "L'intelligenza oltre la stanchezza"

ZANETTI: "L'INTELLIGENZA OLTRE LA STANCHEZZA"

Il capitano alla 500^ gara in serie A: "Questo il segreto per affrontare tante partite consecutive"

MILANO - "Una vittoria importantissima, sofferta, contro una squadra arrivata qui al 'Meazza' per fare la sua partita. E' stata una gara molto dura ed equilibrata, ma alla fine abbiamo portato a casa i tre punti che ci permettono di essere in testa, almeno per questa sera". A commentare il match, ai microfoni di Sky Sport nel dopo gara, c'è capitan 500 partite, Javier Zanetti che, scendendo in campo stasera, ha festeggiato un altro record nella sua brillante carriera da professionista.

"Stanchezza? Per il momento non la sento. Continuo a stare bene e mi fa sempre piacere poter dare il contributo alla mia squadra. Quali sono i miei segreti? Non so, ma non dormo neanche tanto, avendo due bambini si va a letto tardi". Non è stanco Zanetti e non lo è neanche la sua Inter: "Stiamo bene - dice appunto il capitano nerazzurro - giochiamo tante partite di seguito, ognuna di queste richiede tanti sforzi, sforzi che noi dobbiamo saper fare per non mollare su nessun fronte. Quando arriva un po' di stanchezza, poi, occorre avere intelligenza. E così che si superano questi momenti".

19 punti. Sono tanti quelli che distaccano Inter e Juventus nell'attuale classifica della serie A, ma Zanetti ricorda che: "La Juve resta sempre una grande squadra che quest'anno, però, è stata molto penalizzata dagli infortuni. Noi siamo consapevoli della nostra forza degli obiettivi dei quali siamo in cerca". A proposito di obiettivi, il pensiero va all'imminente gara di Champions League: "Se quest'Inter potrebbe bastare a battere il Barcellona martedì prossimo? Speriamo di sì, ma affronteremo la migliore squadra al mondo per qualità e classe dei suoi interpreti".


Load More