Lecce-Inter: 1-1, Milito-gol e dedica a Samuel

LECCE-INTER: 1-1, MILITO-GOL E DEDICA A SAMUEL

Al Principe risponde Olivera dopo 3'. "Forza cabeza, la banda te espera" è il messaggio per The Wall

LECCE - Allo stadio "Via Del Mare", termina sull'1-1 il match tra Lecce e Inter, valido per l'11^ giornata della Serie A Tim 2010-2011.
Dopo il primo tempo chiuso sullo 0-0, sono Milito e Stankovic, subentrati nella ripresa, a movimentare il gioco fino al vantaggio confezionato proprio dal Principe grazie al gran lavoro di Eto'o (76') e alla pronta risposta dei salentini con Olivera che riporta il risultato in parità (79')

PRIMO TEMPO - Per affrontare il Lecce neopromosso, Benitez sceglie Santon al posto di Maicon a destra della linea difensiva mentre, con Chivu confermato come terzino sinistro, ci sono Lucio e Cordoba al centro. Milito parte dalla panchina, l'allenatore nerazzurro conferma Eto'o come unica punta davanti a Biabiany, Coutinho e Pandev. Di Canio cambia modulo e schiera un Lecce a tre punte con Olivera, Di Michele e Jeda.
Dopo 5 minuti è Olivera a cercare la porta avversaria con un tiro dalla distanza che Castellazzi blocca senza problemi, ma è Eto'o - un minuto dopo - ad avventarsi sulla ribattuta indecisa di Rispoli che mette in difficoltà Rosati. Vale un gol la parata del numero 22 giallorosso che all'11 nega il vantaggio all'Inter: lancio lungo di Chivu, raccoglie Biabiany che mette in mezzo per Pandev, sinistro a botta sicura del macedone che deve arrendersi al tempismo di Rosati. Ancora Inter: stavolta è Eto'o a viaggiare verso la porta giallorossa, il camerunese prova a pescare Pandev a centro area, ma Giuliatto mette fuori. Si attiva il Lecce. Al 23', è provvidenziale la chiusura di Chivu sul cross basso di Mesbah a cercare Di Michele, mentre alla mezz'ora una distrazione della difesa nerazzurra regala a Jeda un'occasione su colpo di testa sul cross di Olivera, ma la palla si alza di poco sulla traversa. Ritmi contenuti e poche occasioni caratterizzano i minuti successivi: in campo con un 4-3-3, il Lecce sa schiacciarsi nella propria metà campo quando necessario, ma anche ripartire pericolosamente. Lo fa , ad esempio, con l'avanzata di Rispoli, chiuso da Obi al 33', o con il fraseggio di Mesbah anticipato da Zanetti (36'), con il cross di Di Michele per Jeda sul quale è provvidenziale l'intervento in scivolata di Cordoba o ancora con il cross di Brivio per Rispoli al 37', nella migliore occasione per i giallorossi sprecata però dal difensore giallorosso che sbaglia completamente il tiro e manda il pallone sugli spalti. L'Inter risponde con l'iniziativa di Biabiany che, al 44', serve Eto'o che viene chiuso in due tempi da Giuliatto.
Senza alcun recupero, termina sullo 0-0 il primo tempo di Lecce-Inter.

SECONDO TEMPO - Milito al posto di Pandev: è questa la novità messa in campo da Benitez per affrontare la ripresa di Lecce-Inter. L'undici giallorosso è confermato e parte forte: prima con Olivera lanciato sulla sinistra, ma chiuso da Lucio (6'), poi con il cross dalla sinistra di Mesbah, bloccato in presa alta da Castellazzi. Ma è dell'Inter la migliore occasione: dal calcio di punizione di Coutinho, Eto'o calcia al volo il pallone, ma Rosati si oppone e vola per chiudere la sua sua porta (10'). Ancora il camerunese, un minuto dopo sugli sviluppi del corner, ci riprova sul cross deciso di Lucio, ma da pochi passi dalla porta, calcia alto. Dall'11 c'è Stankovic in campo al posto di Biabiany. Al 18' il fallo di Rispoli su Milito vale un cartellino giallo per il difensore giallorosso e un calcio di punizione dal limite per l'Inter: batte Eto'o, pallone deviato che termina sul fondo. Al 23' palo di Milito: su assist di Stankovic, grande giocata del Principe che, stoppa palla e, quasi da fermo, si gira e tira di destro colpendo il palo alla sinistra di Rosati. Il Drago nerazzurro non si arrende e, dal cross dalla trequarti di Obi, prolunga con un tocco morbido che, costringe Rosati a deviare in corner. Al 26' Gustavo atterra Stankovic: è il terzo difensore giallorosso a beccarsi il giallo; sul successivo calcio di punizione, Chivu tocca male e lancia altissimo il pallone. Ma l'Inter cresce e il gol del vantaggio arriva al 31': Eto'o si libera magnificamente di due difensori avversari e dalla sinistra crossa basso per Milito, piatto del Principe e palla in rete per lo 0-1. Il terzo gol in campionato dell'argentino, costruito su un gran lavoro del camerunese, regala la gioia del vantaggio ai nerazzurri che dedicano il gol a Walter Samuel mostrando la sua maglietta da gioco e un'altra con un messaggio sdedicato a The Wall: "Forza cabeza, la banda te espera". La risposta del Lecce arriva però dopo soli 3 minuti. Al 34', infatti, sul corner dalla destra di Giacomazzi, Olivera colpisce di testa e batte Castellazzi per l'1-1. Stankovic, al 43', sfiora il raddoppio e, dopo il cross di Chivu, si avventa di testa, palla di pochissimo alla sinistra di Rosati.
Dopo 3 minuti di recupero, Lecce-Inter termina sul'1-1. I nerazzurri non riescono a turbare l'imbattibilità casalinga dei giallorossi e vanno al quarto posto in classifica a quota 20 punti. Domenica sera, l'appuntamento è allo stadio "Meazza" per il derby contro il Milan.

LECCE-INTER 1-1
Marcatori: 31' st Milito, 34' st Olivera

Lecce: 22 Rosati; 33 Rispoli, 4 Gustavo, 3 Giuliatto, 28 Brivio (37' st 32 Coppola); 20 Vives, 18 Giacomazzi, 11 Mesbah; 10 Olivera (41' st 19 Piatti), 17 Di Michele, 27 Jeda (20' st 15 Ofere).
A disposizione: 81 Benassi, 2 Donati, 5 Sini, 21 Grossmuller.
Allenatore: Luigi De Canio.

Inter: 12 Castellazzi; 39 Santon, 6 Lucio, 2 Cordoba, 26 Chivu; 4 Zanetti, 20 Obi (39' st 30 Mancini); 88 Biabiany (11' st 5 Stankovic), 29 Coutinho, 27 Pandev (1' st 22 Milito); 9 Eto'o.
A disposizione: 21 Orlandoni, 23 Materazzi, 40 Nwankwo, 57 Natalino.
Allenatore: Rafael Benitez.

Arbitro: Paolo Valeri (sez. arbitrale Roma 2)
Note. Ammoniti: 6' st Brivio, 18' st Rispoli, 26' st Gustavo, 35' st Milito. Tempi di recupero 0-3'


Load More