LEONARDO: "EUROPA DA STIMOLI ALTISSIMI"

Le parole dell'allenatore nerazzurro in conferenza alla vigilia del match contro il Bayern Monaco

APPIANO GENTILE - "E' un momento completamente diverso e ogni partita ha la sua storia", ecco come ha esordito Leonardo alla vigilia di Inter-Bayern Monaco, gara valida per l'andata degli ottavi di Uefa Champions League, facendo riferimento al confronto della finale di Madrid del 22 maggio scorso.

"Se noi pensiamo alla base di questa squadra, la squadra c'è: poi ogni partita si presenta in un modo diverso. E' ovvio che in campo andranno gli uomini che sono in condizione migliore. Il campionato è un discorso, la Champions è un altro. Abbiamo delle alternative, meno rispetto al campionato, ma ce le abbiamo", specifica l'allenatore nerazzurro rispondendo alle domande di formazione.

"Sì, ho visto la partita di Madrid. Per chi ho tifato? Qualsiasi cosa rispondo può sembrare che non sia vero. Ma tifavo per l'Inter, tifavo per la squadra italiana. Ho provato soddisfazione a veder vincere l'Inter", confida Leonardo, quando gli viene chiesto dove si trovasse a maggio scorso e per chi tifasse.

"La squadra ha risposto molto bene a un momento dispendioso e arriva a questa gara di Champions con stimoli altissimi. Punti deboli e forti del Bayern? Tutti ne hanno. Se mi andrebbe domani una vittoria 3-2? Sappiamo le regole, in Champions, a differenza del campionato, non è un gran risultato...", aggiunge il tecnico.

"Credo che Nagatomo abbia sempre fatto passi positivi in avanti in tutte le gare che ha fatto: è un'alternativa importante", risponde Leonardo ai cronisti giapponesi che chiedono del loro connazionale e lo seguono gara dopo gara.

"Non ho mai parlato di arbitri e spero di non farlo mai: mi importa poco e dobbiamo secondo me prendere una strada diversa", risponde il tecnico a chi gli chiede degli episodi arbitrali del weekend.

"Credo che la Champions riunisca tanti grandi giocatori, grande squadre con grandi obiettivi, e questo fa sì che la voglia di giocare sia maggiore rispetto a quella di contenere. Le partite sono più aperte. A me questa mentalità più offensiva, quella della Champions, piace": sottolinea Leonardo, aggiungendo poi che "questa squadra è campione in carica, può combattere con chiunque. Lotteremo con tutte le nostre forze: questa squadra ha la capacità di affrontare le difficoltà e questo mi fa sentire forte. Il comportamento sarà quello di una squadra campione".

"Inter e Bayern Monaco sono squadre che hanno risorse per affrontare qualsiasi momento e che sono in grado di affrontarsi alla pari", conclude Leonardo.


English Version 

Load More