ZANETTI: "UNA SERATA EMOZIONANTE"

Il capitano a quota 1000 gare da professionista: "E con questa vittoria posso festeggiare a pieno"

MILANO - "E' stata una serata emozionante. Ringrazio tutti, a cominciare da mia moglie Paula e dai miei bambini, che erano in tribuna. Quella di stasera era una partita importante in tutti i sensi e, per questo, posso festeggiare a pieno". Sono le prime parole di Javier Zanetti che in Inter-Roma ha raggiunto un doppio traguardo: 1000 partite giocate da professionista e la finale di Coppa Italia con la sua Inter. "Una gara difficile come tutte quelle con la Roma - continua il capitano nerazzurro ai microfoni di Rai Sport -, una squadra con giocatori che possono fare la differenza, ma noi siamo stati bravi a gestire la gara".

Liquidando con poche parole il nervosismo in campo scatenato da Nicolas Burdisso ("sono cose che capitano, adesso è finito tutto") e il comportamento durante iofesteggiamento dello scudetto di Gennaro Gattuso ("sinceramente non mi sorprende nulla"), Zanetti dà un giudizio sulla stagione dell'Inter: "E' stata assolutamente positiva: abbiamo iniziato vincendo la Supercoppa italiana, abbiamo continuato conquistando il Mondiale per Club e ora chiudere con la Coppa Italia sarebbe davvero bellissimo".

Il capitano continua poi a Inter Channel: "Partita speciale e difficile al tempo stesso, ma noi ci tenevamo tantissimo e credo che meritatamente abbiamo conquistato la finale contro il Palermo. Abbiamo fatto un po' di fatica a chiudere subito la gara, ma era normale che la Roma cercasse il gol della qualificazione. Noi siamo stati bravi a difendere".

E se tra i ricordi del capitano c'è anche quello di una partita giocata male, è lo stesso Zanetti a svelarlo: "Ce ne sono tante, ma al di là di tutto questo la cosa che più conta è poter raggiungere questo traguardo che ha alle spalle tanta, tanta continuità".


English Version  日本語版 

Load More