Novara-Inter: 3-1, Cambiasso non basta

NOVARA-INTER: 3-1, CAMBIASSO NON BASTA

Meggiorini sblocca il match, replica Rigoni su rigore, accorcia il Cuchu, ma sul finale ecco il tris

NOVARA - C'era aria di festa nell'Inter: era quella di Javier Zanetti, di un traguardo storico, 757 partite con la maglia nerazzurra, che racconta una vita dedicata a questi colori. C'era aria di festa e ci sarà ancora, ma nel mezzo a rovinare i programmi, c'è un gol di Meggiorini e una doppietta di Rigoni, che valgono la vittoria per 3-1 del Novara nell'anticipo valido per la 4a giornata della serie A 2011-2012. Perchè oltre a Zanetti, voglia di festeggiare ne avevano anche i tanti che, allo stadio "Piola", sognavano il meglio per un debutto in A che mancava da 55 anni.

PRIMO TEMPO - Per affrontare il Novara, Gasperini recupera Chivu e regala l'esordio in campionato a Luc Castaignos, scegliendolo come interprete del tridente d'attacco accanto a Forlan e Milito. Il primo brivido per i nerazzurri arriva dopo appena 60 secondi di gioco: una leggerezza nel disimpegno da parte Chivu, che scarica all'indietro per Julio Cesar, ma è più veloce Meggiorini a rubare palla cercando subito la porta: decisiva la respinta in corner del portiere nerazzurro, che resta a terra dopo un duro colpo al volto. Sugli sviluppi dell'angolo, pericolosissimo è Paci, che di testa sfiora il gol, evitato grazie al salvataggio sulla linea di porta di Chivu (3'). Sneijder chiude il triangolo dell'azione sviluppata da Castaignos e Milito con un destro dal limite, palla deviata in corner dalla difesa (9'). Ancora Novara al 15': è il cross di Rigoni a lanciare Meggiorini verso la porta, un acrobazia e un tocco al volo, di sinistro, ma la palla esce di poco sul primo palo. E' un duello, da entrambe le parti, quello che al 16' vede Julio Cesar e Mazzarani uno di fronte all'altro all'interno dell'area: c'è il gioco pericoloso del portiere nerazzurro, un intervento al limite perchè prima di lui è l'avversario a toccare palla. Bergonzi ci vede bene: nessun fallo, Julio Cesar va incontro al pallone. Al 32' è Forlan a guadagnare il calcio d'angolo, dal quale Ujkani esce con i pugni, ma che vede Paci rischiare non poco per una vistosa trattenuta su Ranocchia. L'iniziativa la prende poi Sneijder con un altro tiro dalla distanza che, complice la deviazione di Paci, arriva senza affanni tra le mani di Ujche (36'). Non può nulla invece Julio Cesar sul'ex Meggiorni, che al 38' porta il Novara in vantaggio con un sinistro sul secondo palo, dopo il cross di Mazzarani.
Dopo un minuto di recupero, squadre a riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO - Ripresa al via con un doppio cambio tra i nerazzurri: c'è Pazzini in campo al posto di Forlan, mentre è Obi a rilevare Castaignos. Nagatomo prova a cambiare subito il risultato, destro rasoterra del giapponese dopo 4 minuti, che termina di poco a lato. Ma è ancora l'Inter a rischiare all'8' con l'avanzata di Mazzarani, che superato Cambiasso, si indirizza verso Julio Cesar : è il portiere nerazzurro che, respingendo con i piedi, evita il raddoppio del Novara. Per fermare il contropiede di Mazzarani, si sacrifica Obi, costretto a un fallo da ammonizione al 17', mentre 5' più tardi Gasperini si gioca l'ultimo cambio: fuori Sneijder, dentro Zarate. Pazzini, anche lui stasera fatica, e il fiuto da goleador tipico del Pazzo non è al meglio al momento della girata che termina alto, complica una deviazione che Bergonzi non vede (26'). Ci vede benissimo, invece, Julio Cesar, che un minuto dopo che alza sopra la traversa il tiro di Dellafiore (27'). Al 31', arriva solo adesso la migliora occasione per i nerazzurri grazie al tocco in verticale di Cambiasso per Pazzini, destro sotto porta dell'attaccante, fuori di pochissimo dal secondo palo. Ranocchia fatica in campo e ha la peggio nel duello con Morimoto, il difensore nerazzurro spinge il giapponese, che però si lancia cadere, Bergonzi lo espelle e concede il calcio di punizione al Novara. Rigoni lo trasforma nel 2-0 (41'). Siamo alla fine, nulla accadrà, o forse tanto ancora deve accedere: segna Cambiasso, di sinistro sfrutta un rimpallo, ma è ancora Rigoni ad aaventarsi sulla respinta corta di Julio Cesar sul tiro di Giorgi. Dopo 3' di recupero, Bergonzi fischia la fine del match: 3-1 al 'Piola' di Novara e Inter ferma a 1 punto in classifica.

NOVARA-INTER 3-1
Marcatori: 38' Meggiorini, 41' st rig. e 46' st Rigoni, 44' st Cambiasso.

Novara: 1 Ujkani; 15 Dellafiore, 24 Paci, 4 Lisuzzo, 3 Gemiti; 17 Porcari, 23 Radovanovic (19' st Marianini), 10 Rigoni; 21 Mazzarani (22' st Jeda); 11 Morimoto, 69 Meggiorini (17' st Giorgi).
A disposizione: 31 Fontana, 5 Ludi, 14 Morganella, 20 Granoche.
Allenatore: Attilio Tesser.

Inter: 1 Julio Cesar; 6 Lucio, 23 Ranocchia, 26 Chivu; 4 Zanetti, 19 Cambiasso, 10 Sneijder (22' st Zarate), 55 Nagatomo; 30 Castaignos (1' st Obi), 22 Milito, 9 Forlan (1' st Pazzini).
A disposizione: 12 Castellazzi, 25 Samuel, 29 Coutinho, 42 Jonathan.
Allenatore: Gian Piero Gasperini

Arbitro: Mauro Bergonzi (sez. arbitrale di Genova)
Note. Ammoniti: 28' Chivu, 15' st Pazzini, 16' Dellafiore, 17' st Obi, 39' st Lucio. Espulsi: 40' st Ranocchia. Tempi di recupero: 1'-3'


English Version  日本語版 

Load More