Aspettando Prima Serata: Zanetti, natura e genitori

ASPETTANDO PRIMA SERATA: ZANETTI, NATURA E GENITORI

"Inter, torniamo a essere protagonisti. Simoni, stima e affetto. Cholo, ci vediamo ad Amsterdam"

APPIANO GENTILE - Superman, uomo bionico, da clonare: questo e molto altro ancora è stato detto parlando di Javier Zanetti, lodando il suo fisico, la sua energia, il suo essere 'indistruttibile'. Il capitano sorride e nel corso di Prima Serata spiega il suo segreto: "La natura...tutta natura... (ride, ndr): la natura e i miei genitori, che mi hanno dato queste capacità. Quello che posso aggiungere io è che alla fine il lavoro paga".

In chiave personale ma anche di gruppo e allora ecco che Zanetti guarda al futuro immediato, da capitano, quando gli viene chiesto quali siano gli obiettivi di questa Inter: "La prima cosa che dobbiamo fare è tornare a essere protagonisti, poi quando si arriverà verso la fine speriamo di avere la possibilità di vincere".

Arriva quindi il momento delle sorprese, con due interventi telefonici graditissimi. Il primo è quello del Cholo, Diego Pablo Simeone, che a Zanetti fa subito i complimenti: "Pupi, ti voglio molto bene, lo sai, e ho grande ammirazione per tutto quello che continui a fare all'Inter". Javier contraccambia: "Si sapeva che il Cholo, per come stava in campo, sarebbe stato un grande allenatore. Ha tanto da dare a questo calcio. E' un vincente, uno che non molla mai. Siamo amici, con lui e la sua famiglia, i suoi complimenti mi fanno grande piacere". Il dialogo continua e Simeone si proietta in avanti, fino alla finale di Europa League: "Sarebbe bello incontrarsi da avversari ad Amsterdam...". Il capitano non può che concordare.

Dopo il Cholo, a intervenire c'è anche Gigi Simoni: "Ciao fenomeno! - esordisce l'ex tecnico nerazzurro -. Il vero fenomeno dell'Inter sei stato tu, con la tua passione. Zanetti è sempre stato una garanzia: merita affetto e stima professionale". Sentimenti completamente ricambiati anche in questo caso: "Simoni è una persona unica, verso la quale non si può non nutrire affetto, stima. Tutta la sua Inter, che era un gruppo unito, ha avuto un rapporto sincero ed eccezionale con lui".

Tra un'ora, alle 20, la penultima anticipazione dell'intervista di Roberto Scarpini a Javier Zanetti


English Version  Versión Española  日本語版 

Load More