Viareggio: Inter-Spezia, rigori amari

VIAREGGIO: INTER-SPEZIA, RIGORI AMARI

Dopo lo 0-0 al 90' i tiri dagli 11 metri premiano i liguri. Eliminazione che brucia, come un anno fa

SAN GIULIANO TERME (PI) - Rigori amari, cosi' come un anno fa col Parma e sempre agli ottavi di finale. Sembra una maledizione. I ragazzi di Bernazzani dominano la gara (conclusa sul risultato di 0-0), ma vengono eliminati dopo i tiri dagli undici metri, al termine di una partita dove la porta dello Spezia sembrava essere stregata: buon gioco, tante occasioni ma la palla non entra. I liguri si sono dimostrati una formazione quadrata, ben messa in campo e con un reparto difensivo sicuramente all'altezza, guidato impeccabilmente dal senegalese Faye risultato diga insuperabile. I nerazzurri giocano meglio, soprattutto la ripresa e limitano al massimo le folate offensive degli spezzini apparsi poco incisivi in attacco. Ma la lotteria dei rigori è crudele e spesso premia chi meno merita alla luce dei 90'. Eroe della giornata il portiere dello Spezia Marani, autore di interventi salva risultato in gara e rivelatosi autentico para rigori (2 su 3). Decisivi gli errori di Alborno, Gabbianelli e Olsen. Ora testa agli altri obiettivi stagionali: campionato e NextGen Series.



PRIMO TEMPO - L'Inter scende in campo con il consueto modulo (4-2-3-1) e si schiera Dalle Vedove in porta, Bandini e Alborno esterni bassi, coppia centrale formata da Pasa e Zaro,  Mbaye e Olsen  a fare muro davanti alla difesa,  Belloni,  Terrani e Garritano a supporto di Colombi punta centrale. Iniziano bene i liguri e dopo 6' si rendono pericolosi con Galiera che su assist di Izzillo conclude in porta: il suo tentativo è deviato in corner da Zaro. In questi primi minuti i ritmi di gioco sono abbastanzi bassi, le squadre si difendono con ordine e coprono bene il campo, limitando al massimo gli spazi giusti per l'affondo decisivo. Il primo sussulto nerazzurro arriva al 21: Garritano si libera bene sulla sinistra e crossa dentro per Colombi, che di prima intenzione col mancino prova a battere Marani; fuori di un soffio.  Alzano il baricentro i ragazzi di Bernazzani e al 31' vanno vicini al gol del vantaggio: Olsen trova un corridoio interessante per Garritano che tenta di sorprendere Marani con un pallonetto in corsa: il numero uno spezzino esce a braccia tese e sventa il pericolo. La più grande chance della gara arriva in chiusura di tempo: Garritano regala a Terrani -liberissimo a centro area- una palla solo da appoggiare in porta, ma il numero 22 spreca clamorosamente. Dopo 1' di recupero si chiude il 1° tempo di Inter-Spezia.

SECONDO TEMPO - Senza novità di formazione ha inizio la seconda frazione di gara. I nerazzurri alzano i ritmi, la manovra è più fluida e si gioca più in verticale alla ricerca del varco giusto per sbloccare il risultato. Al 58' Bernazzani getta nella mischia Forte (reduce da un infornuio) al posto di Colombi, tenendo invariato lo schieramento tattico iniziale. Al 65' i liguri si fanno vedere per la prima volta in questo secondo tempo dalle parti di Dalle Vedove: Diliberovic crossa dentro, Izzillo prova il gran gol al volo, ma la sua conclusione è velleitaria. Quattro minuti più tardi (69') l'Inter ha una buona chance su calcio di punizione dal limite per atterramento di Garritano. Della battuta se ne occupa lo stesso attaccante calabrese, ma il suo tentativo si spegne sul fondo. Al 75' Belloni, calcia bene al volo da appena fuori area; Marani si salva in due tempi. Vogliono vincere i ragazzi di Bernazzani, ma i centrali spezzini sono in stato di grazia e formano un muro invalicabile. All'80' da una punizione calciata dalla destra da Alborno, Mbaye prova la deviazione vincente ma viene anticpato. Dopo 4' di recupero termina la gara. Saranno i calci di rigore a decretare la squadra vincitrice.

RIGORI:

Izzillo: gol

Alborno: parato

Cucurnia: gol

Gabbianelli: fuori

Brondi: gol

Olsen: parato


INTER-SPEZIA 0-0 (0-3, d.c.r.)

INTER (4-2-3-1)
: 1 Dalle Vedove; 2 Bandini, 6 Zaro, 8 Pasa, 11 Alborno; 5 Mbaye, 10 Olsen; 16 Belloni (88' Gabbianelli), 22 Terrani (62' Bocar), 19 Garritano, 23 Colombi (58' Forte).


A disposizione: 12 Smug, 4 Donkor, 7 Paramatti, 3 Ferrara, 15 Tassi, 14  Cannataro, 20 Pedrabissi, 21 Ivusic.  
Allenatore: Daniele Bernazzani



SPEZIA (4-2-3-1): 12 Marani, 11 Bellavigna, 5 Marchitelli, 6 Faye, 3 Ceccaroni; 8 Brondi, Franco; 7 Ciurria (80' Tabiolati), 10 Izzillo, 24 Passamonti (55' Dilberovic); 19 Galiera (55' Cucurnia).

A disposizione: 1 Tognoni, 4 Ortelli,  13 Bonelli, 14 Cretella, 16 Mameli, 17 Celentano, 18 Bastoni.

Allenatore: Ceccotti

NoteAmmoniti: 11' Izzillo, 86' Mbaye, 89' Zaro           Tempi di recupero: 1', 4'


Versión Española  English Version 

Load More