RANOCCHIA "DA ATTACCANTE A DIFENSORE, SONO CRESCIUTO E SONO CAMBIATO"

Durante la puntata di InterNOS su Inter Channel, il difensore nerazzurro racconta i suoi esordi e come si sia trasformato il suo ruolo nel tempo.

APPIANO GENTILE - "Quando ero più piccolo giocavo da attaccante perchè ero altissimo. Sono sempre più alto di tutti e quindi ero anche il più veloce. Facevo la punta, buttavo la palla avanti, correvo e facevo anche tanti gol. Poi andando avanti sono cresciuti anche gli altri io sono diventato sempre più scarso e sono andato sempre più dietro..(ndr, sorride)". Andrea Ranocchia racconta così i suoi inizi nel calcio prima di parlaredel suo ruolo: 'Mi piacer il ruolo di attacca centrale. Nel penultimo anno a Perugia, a 15 anni, sono passato da trequartista a difensore nel giro di due giorni. Mancavano dei difensori centrali e Mister Montanelli, che ancora ringrazio e che sento tuttora, mi disse di provare a gicoare più dietro e da lì non mi sono mai più mosso. Il ruolo di difensore centrale si sta sempre più sviluppando perchè si inizia a giocare da dietro e bisogna avere anche della buona tecnica".

Un consiglio ai suoi colleghi più giovani: "Devono continuare a lavorare avendo il divertimento di migliorarsi giorno dopo giorno. Direi loro anche di guardare ai compagni più esperti e lavorare con passione, sempre".

Nella difesa a tre, da centrale o alla destra della difesa. Che cosa piaccia di più a Ranocchia è lui stesso a dirlo: "Mi trovo bene in tutti i ruoli. Se agisci nel ruolo di marcatore, a destra o comunque a sinistra, devi stare molto bene fisicamente perchè devi andare sempre ad aggredire. Quello da centrale è un ruolo più ragionato, anche più tico se vogliamo, perchè devi coprire i buchi lasciati da tutti gli altri perchè sei l'ultimo. Sono diversi, però mi trovo bene in entrambi anche perchè li ho provati nell'arco della mia carriera".


English Version  Versi Bahasa Indonesia  日本語版 

Load More