Tim Cup Primavera, Milan-Inter 1-3

TIM CUP PRIMAVERA, MILAN-INTER 1-3

I nerazzurri vincono il derby dopo due tempi supplementari e centrano una qualificazione strameritata: si va in semifinale contro la Lazio

MONZA - Ci sono voluti altri trenta minuti al "Brianteo" di Monza per scoprire chi giocherà la semifinale del torneo contro la Lazio. Dal derby Primavera esce vittoriosa l'Inter di Salvatore Cerrone: la squadra è stata brava a entrare in campo nei tempi supplementari con un piglio diverso rispetto alla seconda frazione. I nerazzurri conquistano una vittoria meritatissima sotto gli occhi del presidente Thohir.

PRIMO TEMPO: Partenza perfetta dell'Inter, immediatamente pericolosa con un'azione di Camara arginata in angolo dalla difesa rossonera. Sul corner in questione, i nerazzurri passano. Traversone perfetto di Eguelfi che pesca Puscas in area: la punta rumena non può proprio sbagliare e al volo da due passi sigla il vantaggio nerazzurro. Il Milan appare decisamente stordito, lasciando all'Inter la possibilità di imporre il proprio gioco. Infatti la formazione di Cerrone non abbassa la concentrazione, nonostante il colpo assestato ai rossoneri dopo soli quattro minuti. Un esempio su tutti: l'autorità con cui a centrocampo Acampora (quest'oggi capitano) sradica un pallone dai piedi di Benedicic, facendo poi ripartire l'azione con un perfetto lancio per Camara. Il Milan mette la testa avanti al 17', con due corner ravvicinati che però non impensieriscono la retroguardia nerazzurra. Un primo tempo dai ritmi leggermente più bassi verso la metà di frazione, ma va sottolineato che il terreno ababstanza pesante non favorisce la qualità delle giocate. Ci prova Pinato da fuori area al 26', ma il sinistro del rossonero esce, con Ivusic che dà l'impressione di essere sulla traiettoria. Dopo due minuti è ancora il Milan a provarci, con una buona giocata in contropiede di Benedicic, bravo a liberarsi ma non altrettanto a concludere. E' proprio al contropiede che si affidano i ragazzi di Inzaghi, in una partita non divertente che però l'Inter amministra con attenzione. I padroni di casa crescono col passare dei minuti, senza però riuscire a creare a zioni realmente pericolose per la difesa guidata dalla coppia Donkor-Paramatti. Al 36' Eguelfi calcia alta una punizione da poco fuori il limite dell'area, prima di intervenire a interrompere un'azione rossonera con una chiusura a dir poco perfetta: sulla ripartenza, però, Capello sbaglia il servizio proprio al terzino nerazzurro che si era lanciato in contropiede. Partita che comunque sale di tono e intensità, col Milan che si fa rivedere dalle parti di Ivusic con una punizione dai trenta metri: Pinato calcia bene, ma la palla sorvola comunque la traversa. Ci prova anche Pedone da fuori area, ma il suo è il classico destro da dimenticare. E' l'ultima nota di un primo tempo che ha visto l'Inter passare in vantaggio per poi giocare una gara molto attenta, limitando le azioni rossonere e spesso costringendo gli avversari all'errore.

SECONDO TEMPO: Si ricomincia con il Milan che prova a fare la partita, ma i ragazzi di Cerrone tornano in campo tanto attenti quanto lo erano stati nella prima frazione. Al 6' però Vido si libera di Paramatti sulla destra e calcia: Ivusic risponde con un ottimo intervento. Si capisce che non sarà un secondo tempo rilassante, per nessuna delle due squadre, e non potrebbe essere altrimenti trattandosi di una gara secca. Qualche errore in fase di impostazione per i nerazzurri, i rossoneri premono, ma all'11' la partita si infiamma con un'azione bellissima di Camara che aggancia meravigliosamente e salta due uomini. Il numero 7 vede il taglio diagonale di Puscas, che viene servito e calcia di prima intenzione, trovando però un attento Andrenacci. Dopo soli due minuti, però, il Milan trova il pareggio, con Pinato che approfitta di un errore di Eguelfi e scarica un gran sinistro dal limite dell'area. Ivusic non ci arriva e il Milan fa 1-1. L'Inter prova a riorganizzarsi, Cerrone inserisce Bonazzoli per Puscas senza così cambiare modulo. I nerazzurri hanno accusato il gol del pareggio e i padroni di casa cercano di approfittarne: al 23' Vido alza un pallonetto da fuori area, Ivusic è costretto a chiudere in angolo con un grande intervento. Un secondo tempo fino a questo momento di marca rossonera. A 10' dalla fine i nerazzurri tornano a farsi vivi in area, con Bonazzoli che va incontro al cross di Eguelfi commettendo però fallo in attacco su Tamas. Ancora Inter in avanti al 39', con Capello che dopo una grande azione crossa in mezzo ancora per Bonazzoli, che però arriva in controtempo e non riesce ad agganciare a centro area. Dall'altra parte, a due minuti dal recupero, si vede il Milan, con Benedicic che calcia centrale, senza impensierire Ivusic. L'ultima azione del secondo tempo è dell'Inter, con Camara che invoca un corner che invece non viene concesso. A questo punto la qualificazione ai quarti di finale passa dai tempi supplementari.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE: Il primo dei due tempi supplementari evidenzia come le due squadre siano decisamente stanche e più nervose: molti falli a centrocampo e qualche errore di troppo in fase di impostazione. I nerazzurri si fanno rivedere in avanti mettendo pressione al Milan, che risponde con un destro di Molfetta parato da Ivusic. Qualche problema per Acampora che deve lasciare il campo per far posto a Palazzi. Ottima la prestazione del centrocampista nerazzurro, ora la fascia da capitano passa a Eguelfi. Nel finale di tempo però la partita si anima, con Donkor che chiude benissimo un'azione offensiva dei rossoneri. Palazzi lanciato a rete si guadagna un angolo: il cross arriva proprio a Palazzi che insacca il gol del 2-1. Nerazzurri in vantaggio.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE: Le due squadre tornano in campo per gli ultimi 15' di gioco, con l'Inter che mostra subito di aver beneficiato del gol del vantaggio segnato da Palazzi sul finire del primo supplementare. E infatti al 5' arriva il terzo gol nerazzurro, con Bonazzoli lanciato a rete che non sbaglia una volta trovatosi solo davanti ad Andrenacci: tiro preciso sul primo palo e 3-1 per l'Inter. Il Milan ovviamente non la prende bene e sia Pacifico sia l'allenatore Filippo Inzaghi vengono espulsi dal direttore di gara. I padroni di casa provano a reagire, ma la squadra di Cerrone è attentissima, l'obbiettivo semifinale è ormai a un passo. I minuti trascorrono, i nerazzurri non concedono un centimetro e Bonazzoli è bravo a guadagnarsi qualche fallo tattico per far respirare tutta la squadra. Dopo gli ultimi, intensi minuti di gioco arriva il triplice fischio finale: finisce 3-1, il derby Primavera è meritatamente nerazzurro, i ragazzi di Cerrone sfideranno la Lazio in semifinale.


MILAN-INTER 1-3

Marcatori
: 2' Puscas, 14'st Pinato, 15'pts Palazzi, 5'sts Bonazzoli

Milan: Andrenacci; Simic, Iotti, Pacifico, Tamas; Benedicic, Piccinocchi, Pinato; Pedone, Vido (36'st Barisic), Di Molfetta

A disposizione: Ferrari, De Santis, Modic, Rondanini, Calabria, Mastalli, Fabbro, Cernigoi, Saporetti, Aniekan, Bende
Allenatore: Filippo Inzaghi

Inter: Ivusic; Longo, Donkor, Paramatti, Eguelfi; Dabo, Acampora (8'sts Palazzi); Camara, Capello, Ventre (38'st Baldini); Puscas (17'st Bonazzoli)

A disposizione: Maniero, Yao, Pinton, Dalla Riva, Gaiola, Nchama, Mira, Radu, Bigotto

Allenatore: Salvatore Cerrone

Arbitro: Verdenelli (Foligno)
Assistenti: Ciocchi, Malacchi

Ammoniti: Puscas, Tamas, Dabo, Vido, Benedicic
Espulsi: Pacifico, Inzaghi (all.)
Recupero: 3'+3'+1'+1'


English Version  Versi Bahasa Indonesia  Versión Española 

Load More