PRIMAVERA INTER-BRESCIA 2-1

Dopo l'1-1 del primo tempo, la partita viene risolta all'89' da un gol di Bonazzoli. L'Inter sconfigge un ottimo Brescia e sale al terzo posto in classifica, sorpassando il Milan

MILANO - L'Inter torna alla vittoria e lo fa grazie a una prova figlia del sacrificio e della generosità. Oggi al "Facchetti" si è rivista l'ottima squadra cui tutti erano abituati: con il Brescia finisce 2-1, grazie alle reti di Pinton e Bonazzoli, intervallate dal pareggio di Ntow. Oggi l'importante era vincere e così è successo, il Milan è sorpassato, i nerazzurri salgono al terzo posto. Non c'è modo migliore di approcciare il ritorno della semifinale di Coppa Italia contro la Lazio di mercoledì prossimo.

INTER-BRESCIA 2-1
Marcatori: 11' Pinton, 39' Ntow, 44' st Bonazzoli


PRIMO TEMPO: Approccio subito aggressivo degli ospiti: dopo soli 3' il destro di Valotti colpisce la traversa, la palla rimbalza oltre la linea di porta ma l'arbitro non vede il gol. Sarebbe stato l'1-0 per il Brescia. La reazione dei nerazzurri è nel sinistro di Ventre, ben servito da Camara, con palla deviata in corner. Dalla bandierina parte la pennellata di Mira e Pinton irrompe da solo a centro area: in vantaggio, all'11', c'è l'Inter. Passa poco e i padroni di casa si dimostrano in crescita per quantità e qualità. E' infatti molto bella l'azione impostata da Ventre e rifinita da Camara con un bel cross al centro: sul pallone arriva proprio l'esterno sinistro nerazzurro, ma il "triangolo lungo" dei due si conclude con un destro che non inquadra lo specchio della porta. Ancora Inter in avanti al 24', con un buono spunto di Puscas, il cui destro è ben parato da Minelli. La prima metà di frazione va via veloce, con i ragazzi di Cerrone sempre in avanti. Il ritmo resta comunque abbastanza blando, o quantomeno sono poche le occasioni davvero pericolose. Mira calcia una punizione dal limite, buona ma troppo centrale per impensierire il portiere del Brescia, quando si è ormai prossimi alla mezz'ora di gioco. Ma l'Inter è in crescita, con Eguelfi che crossa, la palla arriva a Camara che impatta di sinistro: bella la risposta di Minelli. A tratti il Brescia non riesce a uscire dalla propria metà campo, a riprova del fatto che i nerazzurri stiano giocando un'ottima partita, in netta crescita rispetto alle ultime uscite. Ma le rondinelle si svegliano con Gullotta, che va vicino al pareggio con un'azione insistita che lo porta a tu per tu con Maniero: il portiere nerazzurro esce molto bene, pericolo scampato, ma per poco. Infatti al 39' Morosini vede Valotti a destra, il numero undici serve al centro Ntow che fa partire un bel sinistro a giro sul quale Luca Maniero può solo guardare. 1-1 e palla al centro. Negli ultimi minuti del primo tempo gli ospiti provano ancora a far male all'Inter: il destro al volo a centro area di Morosini è bello, ma la risposta d'istinto di Maniero è prodigiosa. Sul ribaltamento di fronte, Camara taglia bene e si avventa sul pallone in area piccola: traversa clamorosa. Ultima occasione di un primo tempo che ha rispettato i pronostici: partita fin qui interessante, ora servirà una grande Inter per portare a casa i tre punti.


SECONDO TEMPO: Si ricomincia con Acampora che prende il posto di Mariga. Il classe '94 va ovviamente a sistemarsi in mediana. Il Brescia ha subito l'opportunità di portarsi in vantaggio: è il secondo minuto quando un batti e ribatti vede la sfera arrivare sui piedi di Morosini, sinistro secco ma Maniero, ancora una volta straordinario, respinge alla grande. Una ripresa che stenta a decollare, poche emozioni fino al 15', l'Inter non spinge molto e Cerrone decide di cambiare ancora: fuori Ventre e dentro Bonazzoli, autore in settimana di un'ottima prova (con gol) con la Nazionale Under 17. Si arriva al 20' senza che si registrino azioni di rilievo, almeno fino alla bella conclusione da fuori di Acampora: il sinistro dai 25 metri del centrocampista è molto bello, ma esce di poco alla destra di Minelli. Passa poco e il Brescia si rifa avanti, Valoti taglia a destra ed entra in area palla la piede, ma è ottimo Palazzi in chiusura. Baldini sfonda a sinistra e sforna un bel cross per l'accorrente Bonazzoli: ottimo il movimento, troppo strozzato il tiro e palla fuori di pochissimo. Tocca poi a Palazzi al 33' provarci di sinistro, il tiro è buono ma la palla sorvola la traversa. Passano quattro minuti e l'estremo difensore bresciano alza sopra la testa un bel colpo di testa di Puscas da calcio d'angolo. Grande occasione per i nerazzurri, grande risposta di Minelli. La partita vede molta Inter, ma resta comunque molto equilibrata. Il Brescia, infatti, non rinuncia certo a provarci: Maniero è molto bravo a bloccare il tentativo di Seck in uscita. Assalti finali: ci prova Bonazzoli, che spara un bolide in mezzo e guadagna un calcio d'angolo. Sul traversone perfetto di Eguelfi l'attaccante si avventa come un falco sul pallone: dopo una ribattuta, è buona la seconda, tocco sotto misura e 2-1 all'ultimo respiro. E' il 44', ma i minuti successivi scorrono via veloci finché il signor Aversano non fischia per tre volte: il "Facchetti" esplode, l'Inter torna alla vittoria sconfiggendo un ottimo Brescia per 2-1 e, soprattutto, mette la freccia e sorpassa il Milan. Bravi ragazzi!

INTER: Maniero; Yao, Sciacca, Pinton, Eguelfi; Mariga (1'st Acampora), Palazzi, Mira (26'st Baldini); Camara, Puscas, Ventre (13'st Bonazzoli)

A disposizione: Ivusic, Della Giovanna, Dalla Riva, Nchama, Gaiola, Bigotto, Costa, Capello


Allenatore: Salvatore Cerrone

BRESCIA: Minelli; Rizzola, Sanni, Paderni, Venturi (19'st Bruno); Ntow, Ragnoli, Gargiulo; Morosini (39'st Seck); Gullotta, Valotti

A disposizione: Tognazzi, Bertoli, Boggian, Comotti, Di Cecco, Lonati, Mozzanica, Rocchi, Statella, Zeutsa

Allenatore: Ivan Iavorcic



Arbitro: Aversano (Treviso)

Assistenti: Cassara, Barbieri

Ammoniti: Mira, Camara, Venturi, Gargiulo, Ragnoli
Recupero: 0'+3'


English Version  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia 

Load More