Mazzarri "Ho visto l'atteggiamento giusto"

MAZZARRI "HO VISTO L'ATTEGGIAMENTO GIUSTO"

"Ranocchia si è allenato con la cattiveria giusta dopo la chiusura del mercato, oggi ha giocato novanta minuti, oggi contro Immobile è stato eccezionale, come anche Andreolli"

MILANO - "L'unico neo di oggi è, come si è visto nel finale, è non aver chiuso la partita. Bisogna essere più convinti, più cattivi, non pensare mai di essere sull'uno a zero. In parte l'abbiamo fatto, ma a volte un pizzico di sfortuna nell'ultimo passaggio non ci ha aiutati. Dovevamo cercare di chiuderla perchè un episodio ti può costare i tre punti" così Walter Mazzarri ai microfoni di Sky Sport al termine di Inter-Torino.

"Voglio fare i complimenti ad Andreolli per come è entrato in campo, si allena molto bene, questo per me è fondamentale. Tenere i giocatori sulla corda è un principio fondamentale, faccio i complimenti anche ai miei collaboratori".

"Rolando sta facendo qualcosa di straordinario quest'anno, io l'ho voluto perchè lo conoscevo, si è meritato questa continuità. Sta crescendo di partita in partita, oggi ha giocato a sinistra, poi si è spostato al centro, ha dovuto fronteggiare Cerci, un cliente difficilissimo: non era facile, si è comportato da grandissimo giocatore".

"In cosa deve migliorare Icardi? Lui è un talento con delle doti e un ruolo ben definito, essendo stato tanto fermo non può essere al top a causa dell'infortunio, ho cercato di tenerlo in campo il più possibile, ma quando sarà al cento per cento sarà molto utile come già abbiamo visto in queste partite in cui gli ho dato fiducia.
Vedere Guarin e Palacio che tornano per recuperare quando gli altri partono in contropiede mi fa dire che è l'atteggiamento giusto, Sarebbe stato brutto prendere gol in contropiede dopo che ci avevamo messo un po' a sbloccarla. E' giusto così, devono farlo tutti. Quando si vince si sta bene tutta la settimana".

"E' presto per pensare alla difesa del prossimo anno. Andrea Ranocchia si è allenato con cattiveria dopo la chiusura del mercato, oggi ha giocato novanta minuti, oggi contro Immobile è stato eccezionale. Vedremo cosa sarà l'anno prossimo, dovremo considerare dove saremo arrivati quest'anno, in che posizione, il numero dei giocatori della rosa si valuta anche in base a quello".

"Bisognava essere bravi nel recupero immediato della palla per provare ad arginare i loro contropiedi, Cerci e Immobile erano due giocatori non facili da arginare. Siamo nati per soffrire (ndr, sorride) se avessimo fatto un secondo gol saremmo stati un po' più tranquilli".


Versión Española  日本語版  Versi Bahasa Indonesia  English Version 

INTERVISTA WALTER MAZZARRI POST INTER - TORINO

Load More