Pari in 9 contro 11, la Primavera non muore mai

PARI IN 9 CONTRO 11, LA PRIMAVERA NON MUORE MAI

Impresa dei ragazzi di Cerrone: vantaggio dei padroni di casa nel primo tempo, poi i nerazzurri restano addirittura in nove, ma Camara rimette il risultato in parità all'ultimo respiro

GAVIRATE (VA) - Primo tempo intenso ma povero di occasioni, con un'Inter fisicamente reattiva malgrado l'impegno di pochi giorni fa contro il Milan. Il primo vero evento da segnalare risulta essere la sostituzione di Puscas: il rumeno accusa dei problemi fisici, così Cerrone opta per il cambio con Bonazzoli. Un cambio che oltretutto sembra dare la scossa, visto che nemmeno un giro d'orologio dopo l'Inter va vicina al vantaggio: Tassi calcia benissimo dai 30 metri su punizione, ma Bordin in affanno mette in calcio d'angolo. E' proprio il portiere dei padroni di casa il protagonista del finale di tempo: al 46' Oliveri fischia un rigore piuttosto dubbio, cui si aggiunge anche il rosso a Longo per presunto fallo da ultimo uomo su Cornacchia. Rosso che, peraltro, il direttore di gara aveva mostrato addirittura a un altro giocatore... . Sul dischetto va proprio il portiere biancorosso, Bordin: la sfida di reparto con Maniero la vince lui, il primo tempo si chiude col Varese in vantaggio.
Nella seconda frazione l'Inter riparte comunque bene, la reazione dei ragazzi di Cerrone c'è. I nerazzurri hanno anche l'occasione di pareggiare: è il 19' quando Olivero fischia il secondo rigore di giornata, questa volta per un fallo di mano in area biancorossa. Sul dischetto va Camara che calcia bene, ma altrettanto bene si tuffa Bordin che riesce a respingere. L'Inter continua comunque a giocare bene, mentre il Varese si limita a rispondere in contropiede. Al 40' viene espulso anche Dabo per un doppio giallo. Sembra finita, ma l'Inter, si sa, è imprevedibile. A una manciata di secondi dal termine Simonato buca l'intervento e Camara ha un'autostrada davanti a sé: il guineano questa volta non perdona, entrando in area da destra e battendo Bordin in uscita con un bel diagonale. Questa volta il duello l'ha vinto lui, mentre l'Inter esce con un punto ottenuto con il cuore e la determinazione, malgrado l'inferiorità numerica e un rigore dubbio fischiato contro. 


VARESE-INTER 1-1
Marcatori: 46' Bordin (rig.), 95' Camara


VARESE: Bordin; Ruzzementi, Simonato, Nchama, Simonetto, Di Stefano, Galliani, Gjonaj (45'st Grazioso), Cornacchia, Guacci (29'st Legnani), Keita (20'st Romano)
A disposizione: Calvaruso, Cerrone, Lercara, Balconi
Allenatore: Maurizio Ganz


INTER: Maniero; Longo, Sciacca, Yao, Eguelfi; Dabo, Tassi (5'st Pinton); Camara, Acampora, Polo (29'st Capello); Puscas (26' Bonazzoli)
A disposizione: Ivusic, Costa, Paramatti, Gaiola, Baldini, Mira, Ventre, Bigotto
Allenatore: Salvatore Cerrone


Arbitro: Oliveri (Palermo)
Recupero: 2'+5'

Espulsi: Longo, Dabo


Versi Bahasa Indonesia  English Version 

Load More