Partita Per la Pace, all'Olimpico le stelle insieme

PARTITA PER LA PACE, ALL'OLIMPICO LE STELLE INSIEME

Il messaggio di Papa Francesco prima del match organizzato da Scholas Occurrentes e Fondazione PUPI: "La pace sia il desiderio di tutti"

ROMA - Prima il messaggio di Papa Francesco: "Sono lieto che siate riuniti per questa partita che è simbolica. Una partita dove viene messo in risalto l'unione delle squadre, l'unione di coloro che partecipano come spettatori per il desiderio di tutti che è la pace". Poi, comincia il match. In mezzo la festa, la voglia di mandare un messaggio al mondo. Che è di tutti e che è pieno di speranza. Un messaggio di pace, appunto. Valore universale. 

Lo Stadio Olimpico è gremito e la partita Interreligiosa Per la Pace - ispirata personalmente da Papa Francesco e organizzata da Scholas Occurrentes e Fondazione PUPI - fa brillare gli occhi a chi si trova sugli spalti, ma anche ai campioni che giocano tutti insieme: c'è, ovviamente, il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti, Baggio, Maradona, Buffon. E poi: Icardi, Campagnaro, Carrizo, Medel, Simeone, Buffon, Zamorano, Orlandoni, Eto'o, Del Piero e tanti, tanti altri. Di religioni diverse (buddista, cristiana cattolica, protestante, evangelica, ebraica, induista, musulmana, shintoista) per dare per davvero un messaggio che unisce tutti.

I proventi della partita sono stati devoluti interamente al finanziamento del progetto 'Un'Alternativa di Vita' che offrirà a migliaia di bambini e ragazzi di Buenos Aires un sostegno concreto, strutturato e continuativo e promuoverà lo sviluppo della Rete delle Scuole per l'Incontro. Per la cronaca finisce 6-3 in rimonta per la Fondazione PUPI (su tutti il gioiello di Baggio su assist di Maradona). Ma hanno vinto tutti, in realtà. Perché il messaggio di pace non conosce la parola sconfitta. Mai.  


日本語版  English Version  Versi Bahasa Indonesia 

Load More