MANCINI: "ROMA-INTER UN CLASSICO ITALIANO. GIOCHIAMOCELA!"

Le dichiarazioni del tecnico nerazzurro in conferenza stampa alla vigilia di Roma-Inter, tredicesima giornata di campionato

APPIANO GENTILE - Giornata di vigilia di campionato per i nerazzurri, che domani allo stadio "Olimpico" sfideranno la Roma. E proprio per presentare la sfida, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico dell'Inter Roberto Mancini, direttamente dal centro sportivo "Angelo Moratti".

Prime battute, inevitabilmente, sull'avversario: "La Roma è più avanti di noi, ha più confidenza di noi e sta andando bene da un po' di tempo e Garcia è un grande allenatore. Per noi credo che sarà importante l'approccio alla gara. Ho sempre avuto grande rispetto per la Roma. Ci sono state grandi sfide. Totti? È stato uno dei più grandi calciatori italiani, europei e mondiali. Ha sposato una causa ed è il simbolo per i tifosi della Roma. Questa è una cosa molto bella".

Molte domande sono poi sui singoli. Si parte da Medel e Kovacic: "Gary può migliorare. Mateo ha preso un colpo al mignolo del piede. Ieri si è allenato, decidiamo domani, ma credo sarà disponibile. Il suo ruolo? Per un giocatore saper interpretare due-tre ruoli è molto importante. Le qualità tecniche di Kovacic sono di alto livello, ed è un ragazzo giovane che può giocare ovunque. Credo che per lui sia molto importante imparare a giocare in diverse posizioni".
Su Camara: "Non l'ho ancora visto, aveva un problema. Mi hanno detto che è bravo". Il reparto difensivo? "Ranocchia e Juan Jesus credo solo che debbano credere di più nelle loro possibilità e avere più confidenza. Miglioreranno e migliorerà anche la manovra della squadra".

Un giudizio, poi, su Handanovic: "Samir è un portiere di grande livello, è tra i migliori in Europa e in Italia" e un aggiornamento sulle condizioni di Yuto Nagatomo, infortunatosi alla spalla giovedì contro il Dnipro: "Yuto sta bene, ma per domani non è a disposizione".

Infine, il tecnico nerazzurro è convinto che l'Inter possa dire la sua, e soprattutto, che debba sempre affrontare tutte le partite con mentalità vincente: "Guardare la classifica adesso per noi penso non sia importante. Cosa mi aspetto domani? Voglio vedere che l'Inter continui a fare cose buone. Essere l'Inter conta. Roma-Inter è un classico italiano. Anche se loro sono più avanti, noi siamo l'Inter e dobbiamo scendere in campo sempre per dare tutto".


Versión Española  English Version  Versi Bahasa Indonesia  日本語版 

Live! Conferenza Stampa Roberto Mancini prima di Roma-Inter 29.11.2014 h:12:15

Load More