SPALLETTI: "A VERONA SERVIRÀ L'INTER MIGLIORE"

Il tecnico nerazzurro alla vigilia del match contro il ChievoVerona: "Loro attraversano un buon momento, dobbiamo arrivare a questa partita nel modo giusto"

APPIANO GENTILE - Consueta conferenza stampa della vigilia per Luciano Spalletti, che ha risposto alle domande dei giornalisti presenti al Centro Sportivo Suning in vista del match di campionato in casa del ChievoVerona: "I clivensi sono ripartiti con Di Carlo, un allenatore che conosco e che ha sempre fatto molto bene. Hanno pareggiato in casa del Napoli e sono reduci da una serie di risultati positivi: se non arriviamo al match con la testa giusta, rischiamo di trovare complicazioni. I giocatori si sono preparati bene in vista di questa gara. Pochi giorni dopo avremo un'altra partita, sicuramente dovremo tenerne conto, ma al Bentegodi ci vorrà l'Inter migliore".

Sui convocati per la sfida col ChievoVerona: "Nainggolan? Sta migliorando, si sta allenando bene e sta lavorando al massimo sul campo. Non ho ancora deciso se giocherà titolare o meno a Verona. Dalbert? Si è allenato con la squadra negli ultimi giorni per cui sarà convocato. Miranda? Ha un piccolo problema muscolare e difficilmente sarà dei nostri domani. Lui per noi è un elemento di grande valore, l'ho schierato in partite importanti. Tengo conto di tutti quelli che fanno parte della nostra rosa perché sono tutti giocatori di livello, poi è evidente che qualcuno deve stare fuori".

Il tecnico nerazzurro è chiamato a stilare un primo bilancio della stagione: "Per me è positivo nel complesso, vedo una crescita evidente nell'atteggiamento della squadra. In Italia c'è un maggiore livellamento rispetto allo scorso anno, la Juventus ha fatto più punti ma ci sono molte più squadre che sono vicine al quarto posto".

L'apertura del calciomercato invernale si avvicina: "Di questo se ne occupa principalmente la Società, io ho in mano una rosa che ha già molta qualità. Se ci saranno delle opportunità, i nostri dirigenti sapranno sicuramente coglierle. La prossima conclusione del Settlement Agreement sarà sicuramente un vantaggio, potremo avere più giocatori a disposizione nelle coppe europee e avremo l'opportunità di agire più liberamente sul mercato".

Alcune considerazioni sui singoli: "Mauro è il nostro terminale offensivo, è normale che molte delle nostre reti portino la sua firma, poi chi gli gioca vicino può contribuire ulteriormente in fase di finalizzazione. Le polemiche sul suo rinnovo? Tutti nello spogliatoio stanno facendo il loro compito nel modo corretto, a noi interessa esclusivamente il campo: per tutte le altre questioni c'è la Società. Skriniar? Abbiamo tanti giocatori che vengono accostati ad altre squadre europee, lui è chiaramente un nostro pilastro ed è difficile farne a meno. Se proprio devo trovare una cosa che non va in lui, è forse il suo nome di battesimo...".

Infine, un pensiero per Steven Zhang: "Oggi ne approfitto per fare i più sinceri auguri di buon compleanno al nostro Presidente, una persona molto importante per noi. Attraverso il suo impegno e le sue indicazioni, riusciremo a lavorare nella maniera giusta e percorreremo assieme la strada corretta per continuare a crescere".


Versi Bahasa Indonesia  中文版  English Version  日本語版  Versión Española 

Load More