SPALLETTI: "PRESTAZIONE DI LIVELLO. IL RIGORE? ABBIAMO VISTO TUTTI..."

Il Mister dopo il 3-3 di Firenze: "D'Ambrosio ha preso la palla con il petto, ha visto chiunque. Ora dobbiamo rimettere a posto il morale e ripresentarci a Cagliari con lo stesso entusiasmo"

FIRENZE - È un finale amarissimo quello del posticipo del "Franchi" dove un tocco con il petto di D'Ambrosio porta incredibilmente al calcio di rigore che permette il pareggio (3-3) della Fiorentina al 97' e nega ai nerazzurri la possibilità di tornare a Milano con tre punti che sarebbero stati meritatissimi: "Si vedeva anche dalla panchina, eravamo sicuri non fosse fallo di mano - dice con rabbia Luciano Spalletti al termine del match -. L'abbiamo visto tutti, anche dalla panchina sul monitor dell'arbitro. Eravamo in dieci a vederlo. È petto netto, Danilo (D'Ambrosio, ndr) non la sfiora minimamente con il braccio. Quando all'andata ci hanno dato rigore si è parlato di due polpastrelli, c'è un condizionamento continuo e qualcuno si è fatto condizionare. È davanti agli occhi di tutti". 

"In queste situazioni è il morale che ti rimane addosso il problema, fatichi e gli episodi ti vanno contro, sarebbe stato un risultato importante anche ai fini della classifica. Dobbiamo mettere davanti la prestazione, contro una Fiorentina che sta attraversando un ottimo momento. Abbiamo fatto una gara di livello, anche sotto l'aspetto della personalità. La strada è giusta, dobbiamo solo rimettere a posto il morale dei nostri ragazzi, perché queste situazioni mettono peso nella testa dei calciatori facendo sviluppare meglio o peggio le partite. Dovremo ripresentarci venerdì a Cagliari con lo stesso entusiasmo addosso". 


Versi Bahasa Indonesia  中文版  English Version  日本語版  Versión Española 

Load More