NAINGGOLAN, PERISIC, VECINO: È 3-1 A FROSINONE!

I nerazzurri conquistano i tre punti nel posticipo domenicale della 32^ giornata di campionato e confermano il terzo posto in classifica

FROSINONE - Servivano tre punti a Frosinone e tre punti sono arrivati. Al termine di una partita dominata per larghi tratti, soprattutto nel corso del primo tempo, l'Inter si impone per 3 a 1 al 'Benito Stirpe' nel posticipo domenicale della 32^ giornata della Serie A TIM, confermando il terzo posto in classifica a quota 60 punti e restando così a +6 sul quinto posto (in attesa del risultato di Atalanta-Empoli). Di Nainggolan, Perisic su rigore e Vecino le reti nerazzurre, con Cassata autore del gol frusinate.

L'andamento del match è chiaro già in avvio: padroni di casa raccolti in difesa e pronti a ripartire, nerazzurri a gestire le operazioni e il possesso palla. Dopo pochi secondi di gioco, Icardi prova ad approfittare di un rinvio errato di Sportiello ma la conclusione dell'argentino trova l'involontaria opposizione di Nainggolan. Al 19', alla prima vera occasione, l'Inter passa in vantaggio: Politano prolunga per D'Ambrosio, il cui cross calibrato viene girato in rete dal colpo di testa di Nainggolan che finalizza al meglio una splendida azione corale partita direttamente dai piedi di Handanovic. Il Frosinone reagisce con due tentativi, comunque poco insidiosi, di Paganini e Pinamonti, poi è Nainggolan a sfiorare il raddoppio al 29' con un destro a giro dal limite dell'area che termina a lato non di molto. Trascorrono cinque minuti e il direttore di gara concede un penalty ai nerazzurri: Chibsah trattiene nettamente Skriniar dentro l'area di rigore su azione di calcio d'angolo, non ci sono dubbi. Dal dischetto si presenta Perisic, la cui trasformazione mancina è magistrale: è la rete del 2 a 0 interista. Prima dell'intervallo, i nerazzurri sfiorano il tris: Icardi in pressing ruba palla ad Ariaudo, Politano si invola verso la porta ma viene ipnotizzato da Sportiello al momento della conclusione a rete. Termina così un primo tempo a senso unico, caratterizzato dalle reti di Nainggolan e Perisic.

La partita riprende senza cambi, e sempre con l'Inter in avanti: al 47' bella combinazione tra Perisic, Politano e Nainggolan, ma la conclusione del Ninja dal limite è fuori misura. Il Frosinone prova a pungere al 55' con una girata aerea di Ciofani, controllata con lo sguardo da Handanovic. Improvvisamente, al minuto 61, i padroni di casa riaprono il match: Ciofani difende la sfera e la appoggia al limite per l'accorrente Cassata, il cui velenoso rasoterra non lascia scampo ad Handanovic. Al 65' Borja Valero si rende protagonista di una grande chiusura in difesa e lancia la ripartenza nerazzurra, che porta Perisic ad anticipare l'uscita di Sportiello: Capuano spazza a pochi passi dalla linea di porta. Il Frosinone, rinfrancato dalla rete, torna a rendersi pericoloso: al 69' Ciano (subentrato nel frattempo a Cassata) sfiora l'incrocio dei pali con un calcio di punizione da circa venticinque metri. Spalletti decide allora di dare nuova linfa alla squadra: dentro prima Keita e poi Gagliardini, al posto rispettivamente di Perisic e Borja Valero (out per un risentimento ai flessori della coscia sinistra). All'81' ottima giocata sulla corsia di destra da parte di Politano, che allarga poi dalla parte opposta per Asamoah: cross del ghanese e colpo di testa di Keita, deviato in corner da un avversario. Ancora Inter all'85': incursione offensiva di Asamoah, Icardi si avventa sul pallone vagante ma viene chiuso dall'uscita di Sportiello. Poco dopo, lo stesso argentino ha un'altra grande opportunità di testa, sul pallone forte e teso messo al centro da Keita: tentativo alto sopra la traversa. Nel finale, dentro anche Joao Mario al posto di Politano. In pieno recupero, i nerazzurri chiudono definitivamente la pratica con una perfetta ripartenza, lanciata e chiusa da Vecino: l'uruguaiano riceve da Icardi e trafigge Sportiello con un sinistro rasoterra. Arriva il triplice fischio, Frosinone-Inter si chiude sul risultato di 1-3.

Ora l'Inter è attesa da due fondamentali partite casalinghe in ottica Champions League: sabato prossimo a San Siro arriva la Roma, mentre sette giorni dopo sarà tempo di Inter-Juventus.

Sempre #ForzaInter!

FROSINONE-INTER 1-3
Marcatori: 19' Nainggolan (I), 37' rig. Perisic (I), 61' Cassata (F), 93' Vecino (I)

FROSINONE: 57 Sportiello; 6 Goldaniga, 15 Ariaudo, 25 Capuano; 7 Paganini, 66 Chibsah, 24 Cassata (63' 28 Ciano), 16 Valzania (82' 8 Maiello), 33 Beghetto; 89 Pinamonti (88' 18 Dionisi), 9 Ciofani
A disposizione: 22 Bardi, 3 Molinaro, 4 Simic, 5 Gori, 17 Zampano, 20 Trotta, 21 Sammarco, 23 Brighenti, 32 Krajnc
Allenatore: Marco Baroni

INTER:Handanovic; 33 D'Ambrosio, 6 De Vrij, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 8 Vecino, 20 Borja Valero (74' 5 Gagliardini); 16 Politano (89' 15 Joao Mario), 14 Nainggolan, 44 Perisic (70' 11 Keita Balde); 9 Icardi
A disposizione: 27 Padelli, 10 Lautaro, 13 Ranocchia, 21 Cedric, 23 Miranda, 29 Dalbert, 87 Candreva
Allenatore: Luciano Spalletti

Ammoniti: Paganin (F), Chibsah (F), Vecino (I), Ciano (F)

Recupero: 0' + 5'

Arbitro: Massa
Assistenti: Di Liberatore, Fiorito
IV uomo: Sacchi
Addetti VAR: Pasqua, Valeriani


Versi Bahasa Indonesia  中文版  English Version  日本語版  Versión Española 

Load More