MATCH REVIEW, NAPOLI-INTER 4-1

Girare subito pagina e pensare all'ultima decisiva partita, contro l'Empoli. Usciamo sconfitti da Napoli e adesso restano 90 minuti che ci dividono dall'Europa. Tutto dipende ancora da noi

NAPOLI - Difficile analizzare una sconfitta come quella di ieri sera. Il Napoli, se si escludono i primi minuti di gara, ha avuto in mano tutto il match e ci ha punito con 4 gol. I dati dicono che i partenopei hanno prevalso, praticamente ovunque. Da segnalare, lato nerazzurro, il 61,3% di duelli aerei vinti e i 596 passaggi (di poco maggiori dei 465 dei partenopei) e il solito dato alto della precisione complessiva di squadra: 86,4%. Davvero troppo poco per contrastare la squadra di Ancelotti. 

Parlando dei singoli, difficile trovare uno spunto positivo, se non da D'Ambrosio (96% di precisione passaggi, 66,7% di contrasti vinti, 10 duelli e 3 intercetti) e dal rigore di Mauro Icardi, tornato al gol dal dischetto. 

È un Match Review un po' diverso questo, proiettato in avanti, più che attento a fotografare ciò che è successo. Questo perché - lo potete immaginare - è da oggi che dobbiamo ripartire. Da questa lunga marcia di avvicinamento alla gara contro l'Empoli, alla partita che vale una stagione, in un San Siro, ne siamo sicuri, che sarà pienissimo. 

È questo ciò di cui abbiamo bisogno. Del solito cuore nerazzurro che pulsa forte e che viene messo a disposizione di questi ragazzi. Dipende ancora tutto da noi, l'Europa è lì e non possiamo farci abbattere da questa brutta sconfitta di Napoli. Se ti chiami Inter, hai dentro di te tutta l'energia possibile per riscattarti. Se ti chiami Inter è un dovere.

Ci vediamo a San Siro! Andiamo a prenderci questa vittoria, insieme! Forza Inter!


Load More